La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Roberto Ghiretti Presidente Aziende ed Enti Pubblici: dal Cartello alla Community Aziende ed Enti Pubblici: dal Cartello alla Community.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Roberto Ghiretti Presidente Aziende ed Enti Pubblici: dal Cartello alla Community Aziende ed Enti Pubblici: dal Cartello alla Community."— Transcript della presentazione:

1 Roberto Ghiretti Presidente Aziende ed Enti Pubblici: dal Cartello alla Community Aziende ed Enti Pubblici: dal Cartello alla Community

2 Sport: numeri o emozioni? nel marketing sono più importanti i numeri o le emozioni? non esiste una legge univoca: a volte prevale la parte razionale di un prodotto o servizio [la sua utilità effettiva, o linnovazione apportata], a volte invece la componente emotiva [lo status, il vissuto, la sensazione provocata] quale legge vale, dunque, nello sport ? se prevalessero i numeri, solo le squadre di calcio di serie A potrebbero occuparsi di marketing. Se prevalessero solo le emozioni, non esisterebbe la serie A del calcio e di nessun altro sport, ma solo le serie minori eppure, lesempio migliore di questo connubio è proprio lo sport, sia esso di massa o di nicchia. E una delle sfide principali per i manager degli sport makers è proprio questa: quanto valore dare allo sport e che valore dare allo sport?

3 Sport: le sinergie Contest Comuni-cazione Identificazione Corporate Corporate Social Social Responsability Responsability Community Community Territorio Azienda NewMedia BelowtheLine MarketingOpportunities Pubblico MondidiSport Target

4 lavvento di internet sembrava aver cancellato ogni confine: geografico, culturale, economico, sociale identitàpassionivalori obiettivi tuttavia, presto sono arrivate le communities ad introdurre altri tipi di confini: chi vi appartiene ha la stessa identità, le stesse passioni, gli stessi valori, a volte anche gli stessi obiettivi tutti possono far parte della community sportiva e, ugualmente, tutti possono essere protagonisti al suo interno ma bisogna impegnarsi parecchio affinché la community si sviluppi, affinché il senso di appartenenza di ognuno resti ben saldo, non ultimo quello dei partner economici, perché altri possono far meglio in ogni momento e scipparci i membri della nostra community Sport: la Community

5 Corporate Social Responsability ai tempi della bolla economica di fine 99 molti pensavano che le ricchezze disponibili fossero talmente ingenti da sostenere tutti le classi sociali ed economiche il brusco risveglio degli anni 2000, tuttavia, ha aperto nuove strade intellettuali, se possibili antagoniste al profitto fine a se stesso investimento a fini socialmente responsabili l investimento a fini socialmente responsabili è oggi una realtà, addirittura un parametro in base al quale unazienda è giudicata dalla comunità finanziaria, cioè dal mercato, paradossalmente lo stesso mercato di fine rispetto al no profit, svincolato in assoluto da fini di investimento e di lucro, questo tipo di investimento può essere legato anche al reimpiego o alla devoluzione di utili proprio in attività a carattere socialmente responsabile, certificate a volte da consorzi o comitati ad hoc oggi le aziende non solo investono nel sociale, con voci di costo dedicate, ma redigono due bilanci separati, uno istituzionale laltro sociale oggi le aziende non solo investono nel sociale, con voci di costo dedicate, ma redigono due bilanci separati, uno istituzionale laltro sociale

6 Corporate Social Responsability: qualche dato.... Fonte: : Avanzi sri-Research/SiRi Company, 2004 Totale: mln

7 Corporate Social Responsability: qualche dato....

8 Come fare marketing socialmente responsabile costruire un progetto collaborando con gli attori sul territorio: associazioni di categoria, no profit, gli attuali partner economici dello sport maker bilancio sociale elementare laddove possibile, redigere un bilancio sociale elementare almeno delle attività a fini socialmente responsabili finora praticate corporate social responsability individuare aziende attente alla corporate social responsability e soprattutto quelle che non sono attente (es.: una decina di aziende sul territorio) e proporre il vostro progetto Perché fare marketing socialmente responsabile? Perché nello sport è un territorio ancora tutto da scoprire....una parte infinitesimale di quel 0,3% sul mercato della comunicazione....

9 Corporate Social Responsability Enti Pubblici e Bilancio Sociale Corporate Social Responsability Enti Pubblici e Bilancio Sociale il Bilancio Sociale costituisce uno strumento di comunicazione che comincia ad essere adottato dagli Enti per dare visibilità al proprio impegno sociale un tramite per dar conto ai cittadini del proprio impegno e per rendersi, più in generale, Accountable, ovvero responsabili ed efficaci agli occhi della società Bilancio Sociale del Comune di Venezia lo Sport rientra nellambito dei Servizi per la comunità la pratica sportiva viene considerata alla stregua delle Politiche Sociali ed Educative

10 Corporate Social Responsability Responsabilità delle Aziende Corporate Social Responsability Responsabilità delle Aziende la responsabilità sociale da parte delle imprese stakeholders una sorta di obbligazione morale, contratta dallazienda nei confronti del proprio territorio dappartenenza, che rientra nel generale rapporto di dare-avere con il patrimonio sociale e con gli stakeholders unespressione di cittadinanza che sottolinea la funzione sociale che lazienda è in grado di svolgere in risposta alle esigenze, priorità ed aspettative del territorio rispetto a chi rispetto a chi Responsabilità Sociale dellazienda di cosa tutela del patrimoniopatrimonio sociale Stakeholder [letteralmente: vicini] dipendenti Clienti Enti locali Fornitori etc.

11 Corporate Social Responsability la Buona Reputazione Corporate Social Responsability la Buona Reputazione la buona reputazione aiuta il business unimmagine positiva di brand può rivelarsi fondamentale per: diminuire gli investimenti di comunicazione e marketing [ottimizzandone i risultati] concorrenza leale ottenere un vantaggio in termini diconcorrenza leale determinare lorientamento delle scelte dei consumatori lo sport è il canale più efficace per associarsi ai valori positivi della Buona Reputazione la buona reputazione assume i valori della pratica sportiva

12 desportivizzazione solo attraverso lo sviluppo dei processi e delle dinamiche espresse si può arrivare alla desportivizzazione dello sport, lopera di recupero e valorizzazione dello sport vero attraverso: dal risultato al gesto sportivo Spostamento dellimportanza dal risultato al gesto sportivo [preparazione, competizione, spirito, socializzazione, etc.] Riscoperta dei valori e delle emozioni della pratica sportiva vivere nella società Insegnamento a vivere nella società [cum + petere] Etica Sportiva Definizione del concetto di Etica Sportiva passaggio dalla concezione del valore a quella dei valori la Buona Reputazione desportivizzare lo Sport la Buona Reputazione desportivizzare lo Sport

13 le Origini Sport Sport: dal francese Deporte, diporto, diletto Dilettantismo Dilettantismo: dalla radice, fare le cose per diletto, divertimento Competizione Competizione: dal latino cum+petere, letteralmente tendere insieme; non contrapposizione quindi, ma collaborazione per il raggiungimento del risultato le Conclusioni Avversario Avversario: elemento necessario per la creazione di una impresa Vittoria e Sconfitta Vittoria e Sconfitta: momenti di confronto Agonismo Agonismo: etica del rispetto Doping Doping: mistificazione del risultato sportivo la Buona Reputazione il Recupero dei Valori la Buona Reputazione il Recupero dei Valori

14 dai valori al valore … riportare lo sport alla sua esatta dimensione non contro il modello della Serie A ma consapevoli del fatto che nessuno sport può, oggi, prescindere dal reinterpretarsi come: nuovo frontiera di comunicazione e identificazione per le aziende il recupero dei sani e veri valori dello sport, la funzione sociale e la componente dilettantistica [nel senso di diletto] possono essere realizzati soltanto attraverso il percorso organico [nei protagonisti e negli obiettivi] proposto:ENDORSEMENT il Percorso

15 la valorizzazione dello sport come unico media in grado di far acquisire alle aziende lidentificazione duratura ed efficace con valori, emozioni e sensazioni di successo e piacere lo sviluppo di un nuovo modo di fare sponsoring, fatto di condivisione di know-how, obiettivi, immagini, valori ed anche spazi:ENDORSEMENT nuoveprospettivenuoveprospettive Advert-SportAdvert-Sport Advert-Sport & Below the Sport Advert-Sport & Below the Sport semplice Advertising tradizionale Comunicazione Below the Line Utilizzo di nuovi strumenti Sport: new media il Percorso Efficace

16 un percorso che si pone in contrasto con la maniera dintendere lo sport di molti sport-maker [e molte aziende] che vada verso una nuova concezione: dal frate cercatore al Marketing il Percorso Efficace dalla ricerca di partner per la vendita esclusiva degli spazi di visibilità in-field alla pianificazione condivisa di opportunità [i diritti] a disposizione dei partner e dei loro obiettivi: Diritti in funzione di Emozioni

17 Public Relation Operazioni di grass-root Brand around visibility Contest [gioco, animazione e contatto] Marketing Activities Advertising tradizionale Business to Business Hospitality e Corporate Comunicazione Integrata Identificazione di valori un processo di maializzazione ponderato che valorizzi lo sport come unico strumento a disposizione delle aziende che agisca davvero a 360°... per finire

18 Via Paganini 10, Telefono: / Fax: ci sono persone che sognano di fare grandi cose, noi restiamo svegli ogni giorno per realizzarle [Roberto Ghiretti] Presidente


Scaricare ppt "Roberto Ghiretti Presidente Aziende ed Enti Pubblici: dal Cartello alla Community Aziende ed Enti Pubblici: dal Cartello alla Community."

Presentazioni simili


Annunci Google