La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

PHP IL LINGUAGGIO HTML E JAVASCRIPT, IMPONGONO DELLE LIMITAZIONI ALLE APPLICAZIONI CHE SI POSSONO REALIZZARE; PER ESEMPIO NON E POSSIBILE COSTRUIRE UN.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "PHP IL LINGUAGGIO HTML E JAVASCRIPT, IMPONGONO DELLE LIMITAZIONI ALLE APPLICAZIONI CHE SI POSSONO REALIZZARE; PER ESEMPIO NON E POSSIBILE COSTRUIRE UN."— Transcript della presentazione:

1

2 PHP

3 IL LINGUAGGIO HTML E JAVASCRIPT, IMPONGONO DELLE LIMITAZIONI ALLE APPLICAZIONI CHE SI POSSONO REALIZZARE; PER ESEMPIO NON E POSSIBILE COSTRUIRE UN SITO WEB CHE CONSENTA ALLUTENTE DI ACCEDERE AI DATI CONTENUTI IN UN DATABASE. QUESTI TIPI DI LINGUAGGI SVOLGONO QUINDI LA LORO FUNZIONE DAL LATO CLIENT DI UN ARCHITETTURA WEB (CLIENT SIDE). PER POTER INTERAGIRE CON I DATABASE CHE SI TROVANO SUL SERVER REMOTO, SI DEVONO UTILIZZARE ALTRE TECNOLOGIE CHE EFFETTUINO DELLE OPERAZIONI DAL LATO DEL SERVER. IN ALTRE PAROLE SI DEVONO USARE GLI STRUMENTI SERVER-SIDE.

4 I DUE STRUMENTI SOFTWARE NECESSARI PER INTERAGIRE CON I DATABASE SONO PHP E MYSQL. QUESTI AMPLIANO LE FUNZIONALITA DEL SERVER WEB E PERMETTONO DI RECUPERARE O MODIFICARE LE INFORMAZIONI CONTENUTE NEI DATABASE.

5 PHP E UN LINGUAGGIO DI SCRIPTING SIMILE A JAVASCRIPT PERCHE I SUOI COSTRUTTI VENGONO INSERITI IN UN FILE TESTO CHE INCORPORA ANCHE MARCATORI DEL LINGUAGGIO HTML. QUESTO LINGUAGGIO VIENE INTERPRETATO DAL SERVER WEB ED E UNO STRUMENTO CHE PERMETTE DI CREARE PAGINE WEB DINAMICHE. IL SOFTWARE CHE INTERPRETA QUESTO LINGUAGGIO VIENE AGGIUNTO AL SERVER WEB COME UN MODULO ESTERNO.

6 ELEMENTI DI BASE DEL LINGUAGGIO PHP PHP E UN LINGUAGGIO DI SCRIPTING CHE ESTENDE LE FUNZIONALITA DEL SERVER WEB CONSENTENDO LINTERPRETAZIONE DI FILE CON ESTENSIONE.PHP. I PRINCIPALI VANTAGGI DI PHP SONO I SEGUENTI: RENDE PU VELOCE LA CREAZIONE E LO SVILUPPO DI APPLICAZIONI WEB FACILITA LA FASE DI MANUTENZIONE E AGGIORNAMENTO DELLE APPLICAZIONI I SUOI SCRIPT SONO COMPATIBILI SU DIVERSE PIATTAFORME INCLUDE LA POSSIBILITA DI ACCEDERE A VARI TIPI DI DATABASE APPARTIENE ALLA CATEGORIA DEL SOFTWARE LIBERO

7 IL SEGUENTE ESEMPIO MOSTRA UNA PAGINA WEB CHE INGLOBA UNO SCRIPT: ESEMPIO PHP PAGINA DINAMICA

8 ISTRUZIONI DI OUTPUT NELLESEMPIO PRECEDENTE VIENE INVOCATA LA FUNZIONE ECHO CON UNA STRINGA COME PARAMETRO. LA STRINGA PUO CONTENERE TESTO E TAG HTML. LA FUNZIONE ECHO SERVE PER INVIARE UNA STRINGA AL BROWSER DELLUTENTE. UNALTRA FUNZIONE CHE PERMETTE DI STAMPARE UNA QUALSIASI INFORMAZIONE ALLINTERNO DEL CODICE HTML E LA FUNZIONE PRINT UTILIZZANDO LA SINTASSI: PRINT(QUESTA E UNA STRINGA\N); INOLTRE, ALLINTERNO DELLE STRINGHE STAMPATE CON LA FUNZIONE E POSSIBILE INSERIRE DIRETTAMENTE I NOMI DELLE VARIABILI; QUESTE VERRANNO AUTOMATICAMENTE SOSTITUITE CON IL VALORE DELLE VARIABILI STESSE PRIMA CHE LA STRINGA VENGA STAMPATA.

9 LA SINTASSI DEL LINGUAGGIO PHP E SIMILE A QUELLA DI ALTRI LINGUAGGIO DI PROGRAMMAZIONE COME IL C E JAVA. OGNI ISTRUZIONE PUO OCCUPARE UNA O PIU RIGHE E TERMINA SEMPRE CON ILCARATTERE DI PUNTO E VIRGOLA(;). VARIABILI E OPERATORI LA VARIABILI SONO IDENTIFICATE DA UN NOME PRECEDUTO DAL SEGNO DEL DOLLARO $ SONO CASE- SENSITIVE E DEVONO INIZIARE CON UNA LETTERE. NON E NECESSARIO DICHIARARE LE VARIABILI, QUINDI UNA VARIABILE VIENE GENERATA NEL MOMENTO IN CUI LE SI ASSEGNA UN VALORE.

10 ES: LE VARIABILI ASSEGNATE ALLINTERNO DI UN FILE.PHP SONO VARIABILI GLOBALI, CIOE SONO VISIBILI E POSSONO ESSERE UTILIZZATE IN QUALSIASI PUNTO DEL FILE ANCHE ALLINTERNO DI DIVERSI TAG. NON ESSENDOCI LA DICHIARAZIONE DELLE VARIABILI, NON E POSSIBILE ASSOCIARE UN TIPO A UNA CERTA VARIABILE. QUESTO SIGNIFICA CHE IL LINGUAGGIO, IN MODO AUTONOMO E DINAMICO, ATTRIBUISCE IL TIPO AD OGNI VARIABILE. IL TIPO ASSOCIATO A UNA VARIABILE, PUO VARIARE ALLINTERNO DELLO SCRIPT.

11 I PRINCIPALI TIPI DI VARIABILI NUMERO INTERO NUMERO A VIRGOLA MOBILE STRINGA VALORI LOGICI ARRAY OGGETTO

12 ESISTONO DUE MODALITA PER ASSEGNARE UN VALORE ALLE VARIABILI CHE MEMORIZZANO UNA STRINGA: RACCHIUDENDO IL TESTO TRA DOPPI APICI RACCHIUDONO IL TESTO TRA APICI SINGOLI CON IL PRIMO METODO, SE ALLINTERNO DELLA STRINGA SONO PRESENTI ALTRE VARIABILI, QUESTE VENGONO ESPANSE NEL LORO VALORE. CON IL SECONDO METODO QUESTO NON AVVIENE. PER ESEMPIO: < ?php $nome=Daniela; $saluto=Buongiorno $nome; //contiene:Buongiorno Daniela $saluto=Buongiorno $nome //contiene:Buongiorno $nome ?>

13 LE STRINGHE POSSONO ESSERE CONCATENATE UTILIZZANDO IL PUNTO (.) COME OPERATORE DI CONCATENAZIONE. PER ESEMPIO: < ?php $nome=Daniela; $saluto=Buongiorno. $nome; //contiene:Buongiorno Daniela $somma=34; $messaggio=Totale =.$somma; //contiene :Totale=34 ?> GLI OPERATORI ARITMETICI, LOGICI, DI RELAZIONE SONO GLI STESSI DEL LINGUAGGIO C++

14 ARRAY GLI ARRAY RAPPRESENTANO UNA VARIABILE CHE CONTIENE UN INSIEME DI VALORI IDENTIFICATI DA UN INDICE. LINDICE CON CUI SI ACCEDE AGLI ELEMENTI DEGLI ARRAY PUO ESSERE UN NUMERO OPPURE UNA STRINGA. NEL PRIMO CASO SI PARLA DI ARRAY NUMERICI, NEL SECONDO CASO ARRAY ASSOCIATIVI. GLI ELEMENTI DI UN ARRAY POSSONO ESSERE DI QUALSIASI TIPO E NON E NECESSARIO CHE SIANO TUTTI DELLO STESSO TIPO. ESEMPIO ARRAY NUMERICO: $PREZZI[0]=123; OPPURE $PREZZI=ARRAY(123,163); $PREZZI[1]=163; $DATI[0]=1; OPPURE $DATI=ARRAY(1,DUE); $DATI[1]=DUE;

15 NEGLI ARRAY ASSOCIATIVI LINDICE E UNA STRIGA CHE E INDICATA TRA DOPPI APICI. QUESTO TIPO DI ARRAY ASSOMIGLIA AL RECORD NEI LINGUAGGI DI PROGRAMMAZIONE. ESEMPIO: $PERSONA[NOME]=LAURA; $PERSONA[ANNI]=38; OPPURE: $PERSONA=ARRAY(NOME=>LAURA, ANNI=>38); IL LINGUAGGIO PHP METTE A DISPOSIZIONE DIVERSE FUNZIONI CHE OPERANO SUGLI ARRAY: COUNT : RICEVE COME PARAMETRO LARRAY E RESTITUISCE IL NUMERO DI ELEMENTI DI CUI E COMPOSTO. VAR_DUMP: VISUALIZZA TIPO E VALORE DEL CONTENUTO DI UNA VARIABILE RICEVUTA COME ARGOMENTO. ES: VAR_DUMP($PREZZ[1]) /VISUALIZZA :INT (62)

16 STRUTTURE DI CONTROLLO LE STRUTTURE DI CONTROLLO SONO: IF PER LA SELEZIONE BINARIA: IF (CONDIZIONE) { //ISTRUZIONI ESEGUITE SE CONDIZIONE E VERA } ELSE { //ISTRUZIONI ESEGUITE SE CONDIZIONE E FALSA }

17 E ESISTE ANCHE LA STRUTTURA DI CONTROLLO PER LA SELEZIONE MULTIPLA CHE FA USO DEL COSTRUTTO IF..ELSEIF..ELSE..COME RIPORTATO DI SEGUITO: 0) echo valore >di 0; elseif ($valore==0) echo valore=0; else valore<0; ?>

18 COSTRUTTO SWITCH QUANDO E NECESSARIO EFFETTUARE TEST MULTIPLI SU ESPRESSIONI SINGOLE E A DISPOSIZIONE UN COSTRUTTO APPOSITO: SWITCH. SWITCH(ESPRESSIONE) CASE VALORE1: //ISTRUZIONE; BREAK; CASE VALORE2: //ISTRUZIONE; BREAK; ECC.. DEFAULT: //ISTRUZIONE

19 I CICLI IL COSTRUTTO FOR, LA CUI SINTASSI E : FOR(espr.iniziale;espr.condizionale;passo) { BloccoIstruzioni } VIENE ESEGUITA ALMENO UNA VOLTA.VIENE VERIFICATA LA CONDIZIONE, E SE RISULTA VERA VIENE ESEGUITO IL BLOCCOISTRUZIONI.ESCE DAL CICLO QUANDO LA CONDIZIONE DIVENTA FALSA.ES.

20 NEL COSTRUTTO ITERATIVO WHILE LA SINTASSI E : WHILE (EspressioneCondizionale) { BloccoIstruzioni } VIENE VERIFICATA LA CONDIZIONE, E SE RISULTA VERA VIENE ESEGUITO IL BLOCCOISTRUZIONI.ESCE DAL CICLO QUANDO LA CONDIZIONE DIVENTA FALSA.ES.

21 IL COSTRUTTO DO… WHILE, LA CUI SINTASSI E : DO { BloccoIstruzioni } WHILE (EspressioneCondizionale) VIENE ESEGUITA ALMENO UNA VOLTA.VIENE VERIFICATA LA CONDIZIONE, E SE RISULTA VERA VIENE ESEGUITO IL BLOCCOISTRUZIONI.ESCE DAL CICLO QUANDO LA CONDIZIONE DIVENTA FALSA.ES.

22 VARIABILI PREDEFINITE IL LINGUAGGIO PHP POSSIEDE UN GRAN NUMERO DI VARIABILI PREDEFINITE, SONO RAGGRUPPATE NEI SEGUENTI ARRAY ASSOCIATIVI: $_GET: CONTIENE LE VARIABILI PASSATE ALLO SCRIPT TRAMITE LA MODALITA GET. $_POST: CONTIENE LE VARIABILI PASSATE ALLO SCRIPT TRAMITE LA FUNZIONE POST; $_SERVER: CONTIENE LE VARIABILI PASSATE ALLO SCRIPT DAL SERVER WEB; $_COOKIE; $_SESSION; ESSENDO ARRAY ASSOCIATIVI, PER ACCEDERE AL VALORE DI UN ELEMENTO BISOGNA UTILIZZARE UN NOME COME INDICE DELLARRAY. GLI ARRAY $_GET E $_POST, CONTENGONO LE VARIABILI CHE IL BROWSER WEB PUO PASSARE COME PARAMETRI QUANDO RICHIAMA UNO SCRIPT PHP, COME VEDREMO IN SEGUITO.

23 INTERAZIONE CON LUTENTE TRAMITE I MODULI HTML LINTERAZIONE CON LUTENTE CHE UTILIZZA UNA PAGINA WEB PUO ESSERE GESTITA ATTRAVERSO I MODULI DEL LINGUAGGIO HTML(FORM), CHE PERMETTONO LA COSTRUZIONE DI UNINTERFACCIA GRAFICA, FORMATA DA CASELLE DI TESTO E DA PULSANTI. TRAMITE QUESTA INTERFACCIA, LUTENTE PUO INSERIRE I VALORI E INVIARLI AL SERVER WEB COME PARAMETRI DELLO SCRIPT. PAROLA: QUANDO SI FA CLIK SUL PULSANTE DI INVIO CON LETICHETTA CERCA, IL BROWSER RICHIAMA LO SCRIPT MOSTRA.PHP INDICATO COME VALORE DELLATTRIBUTO ACTION. IL BROWSER AGGIUNGE ALLA RICHIESTA TUTTI I CAMPI PRESENTI NEL MODULO. PER OGNI CAMPO CREA UN PARAMETROAVENTE COME NOME IL NOME DEL CAMPO (INDICATO DALLATTRIBUTO NAME DEL TAG INPUT) E COME VALORE CIO CHE LUTENTE HA INSERITO NELLA CASELLA DI TESTO.

24 LATTRIBUTO METHOD DEL FORM HTML HA IL COMPITO DI INDICARE AL BROWSER QUALE METODO DEVE UTILIZZARE PER INVIARE I CAMPI DEL MODULO AL SERVER WEB. LE MODALITA DISPONIBILI SONO GET E POST. IL FILE MOSTRA.PHP LA PAROLA INSERITA E LARRAY PREDEFINITO $POST CONTIENE LE VARIABILI PASSATE ALLO SCRIPT TRAMITE LA MODALITA POST. LIDENTIFICAZIONE DELLA VARIABILE VIENE EFFETTUATA INDICANDO IL NOME TRA PARENTESI QUADRE: $POST[PAROLA]


Scaricare ppt "PHP IL LINGUAGGIO HTML E JAVASCRIPT, IMPONGONO DELLE LIMITAZIONI ALLE APPLICAZIONI CHE SI POSSONO REALIZZARE; PER ESEMPIO NON E POSSIBILE COSTRUIRE UN."

Presentazioni simili


Annunci Google