La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Handicap e calcolatore

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Handicap e calcolatore"— Transcript della presentazione:

1 Handicap e calcolatore
caratteristiche e vantaggi dell'uso degli ausili software per disabili.

2 Introduzione Il presente lavoro, essenzialmente di ricerca, è stato coadiuvato dalla conoscenza di un insegnante di sostegno durante l'esperienza di tirocinio di uno dei membri del gruppo. Questa persona, dotata di grande entusiasmo nei confronti del proprio lavoro, ci ha fornito moltissime informazioni sia per quanto riguarda la documentazione, sia per gli aspetti più pratici e quotidiani dell'utilizzo del software per seguire e coadiuvare l'apprendimento delle persone con ritardo mentale.

3 Aspetti da considerare
Legislativo Pedagogico/sociale Organizzativo Esperienze Personali Economico Informatico

4 Aspetti Legislativi L'articolo 12 della legge 104 del 05/02/1992 (detta anche legge quadro per l'assistenza,l'integrazione sociale e i diritti delle persone handicappate) recita: "...l'integrazione scolastica ha come obiettivo lo sviluppo delle potenzialità della persona handicappata nell'apprendimento, nella comunicazione, nelle relazioni e nella socializzazione. L'esercizio del diritto all'educazione non può essere impedito da difficoltà di apprendimento né da altre difficoltà derivanti dalle disabilità connesse all'handicap.“ A partire da queste affermazioni si può considerare il computer come uno strumento di integrazione, che coadiuva l’esercizio del diritto all’educazione, poiché vedremo che in molta misura supplisce alle difficoltà del disabile. Il tutto si inquadra sempre nell’ambito della libertà di insegnamento sancita dalla costituzione del nostro Paese. Le leggi coinvolte sono: n. 104 del 1992 per l’assistenza, l’integrazione sociale e i diritti delle persone disabili n. 328 del 2000 per la realizzazione del sistema integrato di interventi e servizi sociali

5 ASPETTI PEDAGOGICI L'elaboratore offre:
Perché una proposta di apprendimento sia efficace deve tener conto degli aspetti sia cognitivi sia emozionali dell'allievo, in particolare se questi presenta difficoltà dovute a ritardo mentale o deficit cognitivo. L'elaboratore offre: Possibilità di proporre i concetti attraverso una opportuna sequenza di passaggi che ne aumentino la comprensibilità; Approccio concreto e operativo; Personalizzabilità delle attività, ovvero lo svolgimento di esercizi con la frequenza, i ritmi e le facilitazioni che l'insegnante ritiene adeguati; autonomia nella creazione di unità didattiche. Autocontrollo dei risultati e correzione immediata dell'errore.

6 … mentre dal punto di vista emotivo e sociale …
Si preferiscono situazioni coinvolgenti e rassicuranti che aiutino l'allievo a sviluppare la fiducia nelle proprie capacità, ad esempio attraverso l'ambientazione dell'attività, l'uso di situazioni di gioco. L’elaboratore permette: grandi potenzialità di coinvolgimento, e favorisce l'aspetto ludico dell'attività, grazie alle caratteristiche grafiche e di animazione che rendono lo strumento più accattivante. di far avvicinare l'intera classe al calcolatore stesso, aprendo prospettive di integrazione per il ragazzo disabile e di nuovi apprendimenti per tutti quanti (come dimostrato dall’esperienza). Il superamento del "timore del giudizio" (la macchina è percepita come neutrale), che aiuta a liberare le capacità inibite; Un’attività che gratifica, perché percepita come seria e qualificante; valorizzazione degli alunni all'interno dell'ambiente scolastico, con conseguente caduta dell'aggressività.

7 Sempre in ambito pedagogico
Va segnalato che lo studio di strumenti necessari al recupero di persone con deficit gravi può essere utile anche per individuare quelle stesse difficoltà, in una forma meno macroscopica, anche negli allievi "normali", aumentando la consapevolezza nel docente dei problemi dell'apprendimento in generale, in modo poi da aiutarlo ad attuare la strategia più indicata.

8 Aspetti organizzativi
Come si organizza la scuola al momento dell’iscrizione di un ragazzo disabile? Viene creato il G.L.H. (Gruppo di Lavoro Handicap) per progettare un’offerta formativa su misura per l’allievo a seconda della gravità del suo handicap, coinvolgendo genitori, medico, corpo docente, eccetera. Tutto ciò che si deve sapere di questa procedura in tutti i suoi aspetti si possono trovare, ad esempio, sul sito del Comune di Brugherio che è particolarmente dettagliato riguardo all’illustrazione di come deve essere applicata la normativa per i disabili a scuola.

9 Esperienze Personali Ho avuto la possibilità di passare un’ora del mio tirocinio osservativo in laboratorio per assistere di persona a come un insegnante di sostegno segue un ragazzo con ritardo che lavora al computer. L’allievo, di nome Stefano soffre di un ritardo abbastanza grave accompagnato da una forma epilettica. L’età è di quasi 18 anni, ma frequenta il terzo superiore e il programma che segue è estremamente semplificato, in quanto sta lavorando per raggiungere le seguenti competenze: Distinguere quantità grandi e piccole, Distinguere forme differenti, Riconoscere analogie, Associare oggetti. A questo scopo Stefano si esercita con il software “Il pianeta dei numeri” (Ed. Riuniti Multimedia). Questo prodotto privilegia l’aspetto ludico e la grafica accattivante; appare particolarmente adatto, poiché l’allievo è in una fase in cui ama particolarmente i cartoni animati e i pupazzi e riesce a obbedire a una voce gentile che gli indica cosa deve fare. Sono state individuate le seguenti caratteristiche: Necessità della presenza costante dell’insegnante di sostegno, perché il ragazzo si blocca e dimentica quello che deve fare; Necessità di una esercitazione che separi il più possibile i singoli compiti specifici: non è semplice concepire i vari moduli perché alla nostra mentalità possono sembrare troppo elementari. Di conseguenza, un prodotto come questo nasce come risultato di uno studio molto specifico.

10 Aspetti Economici Osserviamo, scorrendo i listini dei prezzi, che il software dedicato a questo tipo di utenze è in genere, abbastanza costoso. Mentre una classe in laboratorio può usufruire (ad esempio) di excel gratuitamente, i programmi specifici per il ritardo devono essere ordinati a parte. Le case produttrici sanno che le vendite dei prodotti per disabili non sono su larga scala, e quindi per avere un profitto devono praticare dei prezzi medio-alti.

11 ASPETTI INFORMATICI Quali sono i software disponibili per questi ragazzi, e che caratteristiche hanno? come sono stati progettati, e per quali esigenze? Sono informazioni utili per il docente che può collaborare con l'insegnante di sostegno nel procurare i programmi più adatti e anche, eventualmente, cercare di creare delle attività informatiche originali a seconda delle situazioni. Abbiamo svolto l’indagine in due campi: RICERCA SU INTERNET: SITI WEB STUDIO DEL SOFTWARE DISPONIBILE: DEMO

12 ALCUNI SPUNTI DI RIFLESSIONE
"La persona disabile è un cittadino a pieno titolo con diritto di vivere e operare nella società di tutti“ Valore ispiratorore della Fondazione ASPHI Probabilmente prima o poi l'umanità sconfiggerà la cecità, la sordità o la debolezza mentale. Ma le sconfiggerà prima sul piano sociale e pedagogico che sul piano medico e biologico L.S. Vygotskij

13 NON SIAMO SOLI! Abbondanza di siti Abbondanza di materiale Documenti
Forum di discussione Software scaricabili Strumenti per uso didattico

14 VANTAGGI DEL WEB Facilità di accesso e di consultazione
Varietà di argomenti/problemi Varietà di soluzioni Testimonianze (genitori, psicologi, docenti) Software scaricabili gratuitamente Possibilità di dare il proprio contributo

15 TIPOLOGIE DI SITI Istituzioni Associazioni e Fondazioni
Privati cittadini Commerciali Portali

16 All’interno dell’area didattica
SITI ISTITUZIONALI Istituto Nazionale di Documentazione per l’Innovazione e la Ricerca Educativa All’interno dell’area didattica SPAZIO DISABILITA’ dedicato alla sensibilizzazione e alle iniziative per l'abbattimento delle barriere di ostacolo ai diversamente abili

17 SITI ISTITUZIONALI Spazio INDIRE dedicato alle tecnologie per l'handicap nella scuola: Didattica Informazione Community

18 Disabili ed Innovazione tecnologica
SITI ISTITUZIONALI Innovazione.gov.it Libro Bianco Disabili ed Innovazione tecnologica Commissione interministeriale sullo sviluppo e l'impiego delle tecnologie dell'informazione per le categorie deboli

19 SITI ISTITUZIONALI FINALITA’
Il Libro contiene una serie di proposte concrete: un nuovo disegno di legge e alcune azioni necessarie a promuovere l’inserimento dei disabili nella società dell’informazione FINALITA’ l’uso e la diffusione delle tecnologie dell’informazione per ridurre ed abbattere le barriere all’integrazione sociale delle categorie svantaggiate lo sviluppo e la diffusione di tecnologie accessibili e facilmente utilizzabili da tutti.

20 SITI DI ASSOCIAZIONI/FONDAZIONI
Associazione Regionale Amici degli Handicappati Mediateca del Software  Scopo dell’associazione raccogliere software e ausili informatici che facilitino la vita quotidiana delle persone disabili

21 SITI DI ASSOCIAZIONI/FONDAZIONI
Oltre programmi suddivisi in categorie apprendimento (prerequisiti, matematica, linguistica) accesso (uso di hardware relativo a disabilità motorie) comunicazione riabilitazione gioco Vengono specificati i destinatari, i requisiti tecnici, le caratteristiche del software e il modo per procurarselo Da segnalare l’ANGOLO DEGLI AUSILI

22 SITI DI ASSOCIAZIONI/FONDAZIONI
Associazione Italiana Dislessi Indicazioni operative e suggerimenti per genitori e insegnanti Forum Indicazioni bibliografiche e notizie riguardanti convegni e manifestazioni

23 SITI DI ASSOCIAZIONI/FONDAZIONI
Sensibilizzare il mondo professionale, scolastico e la pubblica opinione sul problema della dislessia Promuovere ricerca e formazione nei diversi ambiti di intervento: servizi sanitari, riabilitativi e scuola Offrire agli utenti un punto di riferimento certo e qualificato per ottenere informazioni e aiuto per consulenza e assistenza per l’identificazione del problema o per l’approccio riabilitativo e scolastico

24 SITI DI ASSOCIAZIONI/FONDAZIONI
Avviamento e Sviluppo di Progetti per ridurre l’Handicap mediante l’Informatica ASPHI Missione Promuovere l'integrazione delle persone disabili nella scuola, nel lavoro, e nella società attraverso l'uso della tecnologia ICT

25 ACCESSIBILITA' MISURA DI CIVILTA’
SITI DI ASSOCIAZIONI/FONDAZIONI Punto di partenza l'informatica come strumento di apprendimento per i disabili Punto d'arrivo un "ambiente per l'apprendimento", nel quale la tecnologia è al servizio di tutti gli alunni, disabili e non ACCESSIBILITA' MISURA DI CIVILTA’ HANDIMATICA MOSTRA-CONVEGNO NAZIONALE

26 SITI DI ASSOCIAZIONI/FONDAZIONI
Sito americano dedicato a discalculia, dislessia, disgrafia, deficit attentivo e iperattività Tanti suggerimenti, in particolare per gli insegnanti di matematica

27 SITI DI PRIVATI CITTADINI
Nel sito si può trovare software didattico liberamente scaricabile, destinato soprattutto agli alunni di scuola elementare. Tutte le attività proposte sono realizzate con software gratuito o software già compreso nel Sistema Operativo Microsoft Windows

28 SITI DI PRIVATI CITTADINI
MARY – Programma per non vedenti Freeware Sviluppato da Enrico Sapori per sua figlia Consente la completa conoscenza della tastiera del computer, ponendo quindi le basi fondamentali per l'autonomia nella gestione di questo strumento ed i relativi software

29 SITI DI PRIVATI CITTADINI
NUOVE TECNOLOGIE PER NUOVE ABILITA’ di Carlo Gubitosa Un ipertesto informativo per utilizzare al meglio tutte le nuove opportunità offerte dall'elettronica e dalle telecomunicazioni per migliorare la qualità della vita, dell'informazione e della comunicazione dei disabili.

30 SITI COMMERCIALI Principali aree di intervento: produzione e distribuzione di software didattico e riabilitativo erogazione di corsi di formazione professionale a persone disabili e/o in situazione di svantaggio

31 SITI COMMERCIALI Leonardo si propone di portare il disabile e gli operatori del settore a conoscenza dei prodotti esistenti per trovare soluzioni personalizzate che consentano di utilizzare il computer per un’ampia gamma di funzioni Progetta e realizza percorsi formativi di gruppo Cataloghi, demo, documenti

32 SITI COMMERCIALI COOPERATIVA ARS
Informatica e Tecnologie Comunicative per Disabili Specializzata nel campo degli ausili informatici e di comunicazione per Disabili (Assistive Technology) COOPERATIVA ARS Ausili per disabili, software educativo-didattici

33 SITI COMMERCIALI EDUCOTECA.IT
Servizio di consulenza per tutto ciò che riguarda le possibilità didattiche e riabilitative del mezzo multimediale Laboratori multimediali, biblioteca software EDUCOTECA.IT

34 I PORTALI Handicap e Integrazione Scolastica
Utili per districarsi nella giungla del web Nell’area Handicap e Integrazione Scolastica si possono trovare tantissimi siti suddivisi per tipo di disturbo di cui trattano

35 Utili per districarsi nella giungla del web
I PORTALI Utili per districarsi nella giungla del web Solo siti didattici che, per i loro contenuti e l'organizzazione delle informazioni,  possono essere utilizzati nello studio, l'aggiornamento e la ricerca Sezione dedicata all’handicap

36 Esempi di software La retta dei numeri Il Club di Pitagora Pago Pago
fonte:

37 La retta dei numeri: a chi si rivolge
Si rivolge a bambini e ragazzi che abbiano particolari difficoltà nell'ordinamento dei numeri naturali e nelle prime operazioni con essi o che mostrino di doversi ancora impadronire dei concetti collegati. Anche se è prevista la presenza dell'insegnante nella organizzazione del compito didattico, il software è studiato per favorirne in ogni caso l'utilizzo, anche da parte di bambini e ragazzi con difficoltà, nella massima autonomia possibile.

38 La retta dei numeri: obiettivi
Possesso del concetto di numero nei suoi vari aspetti: cardinale, ordinale … Superare eventuali difficoltà di calcolo legate alla conoscenza del significato delle operazioni a cui è associata la capacità di scegliere quelle necessarie per risolvere un problema. Esercitarsi nell'esecuzione delle principali operazioni, proponendo in proposito una serie di esercizi, strettamente collegati al sussidio considerato. Supplire alle necessità di quegli alunni che per particolari handicap sono esclusi dagli approcci (manipolativo e psicomotorio). Offrire a tutti quegli alunni che ne abbiano necessità un aiuto concreto per ripetere a casa esercizi sull'argomento, in una forma attiva e divertente.

39 La retta dei numeri: contenuti
Questo programma si serve del sussidio, la "retta dei numeri", che da molto tempo è entrata nella prassi didattica della scuola dell'obbligo. Si tratta in generale di una semiretta sulla quale sono riportati, a intervalli regolari, i numeri naturali. Per quanto riguarda le operazioni, la somma corrisponde ad uno spostamento verso destra, la sottrazione ad uno spostamento verso sinistra, mentre il prodotto e la divisione corrispondono ad analoghi spostamenti a salti. Il livello 1 propone all'utente l'approccio al numero, associando i balzi del canguro lungo la retta all'aumento degli oggetti di un insieme e presentando anche la scrittura in lettere dei numeri oltre a quella in cifre. Il livello 2 introduce alla conoscenza delle operazioni, mediante problemi del tipo "andare dal numero ... al numero ... contando i passi del canguro". Il livello 3 propone lo stesso tipo di problemi, a cui associa anche, all'interno di una apposita finestra, la scrittura esplicita dell'operazione nella forma usuale. Il livello 4 infine richiede di eseguire i calcoli senza gli spostamenti sulla retta, ma offre comunque la possibilità di usare la retta come controllo oppure, in caso di difficoltà, come sussidio con le stesse modalità del livello precedente.

40 Il club di Pitagora: a chi si rivolge
Il programma è pensato per gli alunni della scuola di base, normodotati o in difficoltà di apprendimento, nonché per tutti coloro che abbiano difficoltà nell'apprendimento dei concetti fondamentali della geometria piana oppure nel disegnare figure geometriche. Pur prevedendo la presenza dell'insegnante nell'organizzazione del piano didattico, il software è progettato per favorirne l'utilizzo in modo autonomo anche da parte di bambini con difficoltà.

41 Il club di Pitagora: obiettivi
Presentare le più comuni nozioni di geometria piana e proporre esercizi su di esse. Proporre ed aiutare a risolvere esercizi sul calcolo del perimetro e dell'area di semplici figure geometriche piane. Fornire un sussidio per superare difficoltà di coordinamento oculo-manuale al fine di disegnare semplici figure geometriche associate agli esercizi.

42 Il club di Pitagora: contenuti
Il programma propone anzitutto una semplice spiegazione ed alcuni esercizi sui più comuni temi di geometria piana della scuola di base: classificazione delle figure geometriche regolari piane; perpendicolarità e parallelismo; perimetro; area. Per coloro che invece presentino soprattutto difficoltà operative, il programma offre un "disegnatore automatico" che aiuta a tracciare le figure relative agli esercizi proposti. Questo software infatti si propone di svolgere la doppia funzione di aiuto nella comprensione e apprendimento di concetti o formule, e di supporto nella produzione di semplici figure geometriche.

43 Pago Pago: a chi si rivolge
Si rivolge a studenti della scuola secondaria inferiore e superiore in difficoltà nella comprensione e risoluzione di problemi Può essere anche un utile strumento per il recupero o il rinforzo di concetti e operazioni affrontati nei livelli scolastici precedenti.

44 Pago Pago: obiettivi Risolvere problemi di aritmetica (presentati mediante un testo scritto). Operare con le quattro operazioni sui grandi numeri (tipici del sistema monetario italiano). Effettuare cambi di banconote e pagamenti mediante banconote di valore fissato. Svolgere calcoli di sconto e percentuale, frazioni, equazioni di primo grado, semplici espressioni. Misurare e calcolare perimetri e aree.

45 Pago Pago: contenuti Il programma utilizza la metodologia del problem-solving, proponendo ai ragazzi una serie di situazioni-problemi in una proposta di gioco. Il giocatore si trova ad affrontare, in sequenza, numerose situazioni di vita quotidiana (pagamento di bollette, acquisti, riscossione dello stipendio, e molte altre) che richiedono in genere di risolvere un problema, spesso di carattere matematico, o di effettuare delle scelte E' comunque possibile per l'insegnante scegliere manualmente le situazioni da proporre ai propri allievi, ove sia necessario insistere su alcune abilità o circostanze in particolare.

46 Per concludere E' inutile riformare la scuola e i metodi, se a questa scuola e a questi metodi sfuggono appunto coloro che per la difesa sociale più ne sarebbero bisognosi! Maria Montessori Mai vediamo creature identiche. Mai vediamo creature completamente diverse. Ognuno di noi è l'altro, diverso uno dall'altro. Solo i virus sono uguali. Danilo Dolci


Scaricare ppt "Handicap e calcolatore"

Presentazioni simili


Annunci Google