La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

LA PELLE NELLA BIBBIA. LUOMO HA BISOGNO DI REALIZZAZIONE (servire, amare, conoscere Dio) AZIONE (creare) SOPRAVVIVENZA (respirare, mangiare, bere, dormire,

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "LA PELLE NELLA BIBBIA. LUOMO HA BISOGNO DI REALIZZAZIONE (servire, amare, conoscere Dio) AZIONE (creare) SOPRAVVIVENZA (respirare, mangiare, bere, dormire,"— Transcript della presentazione:

1 LA PELLE NELLA BIBBIA

2 LUOMO HA BISOGNO DI REALIZZAZIONE (servire, amare, conoscere Dio) AZIONE (creare) SOPRAVVIVENZA (respirare, mangiare, bere, dormire, procreare) SICUREZZA (famiglia,gruppo, società) Maslow modificata APPARTENENZA, RICONOSCIMENTO, (annusare, toccare, gustare,ascoltare, vedere)

3 Pelle =non luce, Cieco Dopo la caduta Adamo è rivestito di tunica di pelle Giacobbe ed Esaù Luomo che riscopre la sua divinità e luomo che rimane legato allAVERE E NON OLTREPASSA LA PORTA DEGLI UOMINI

4 Genesi 27:11 Rispose Giacobbe a Rebecca sua madre: «Sai che mio fratello Esaù è peloso, mentre io ho la pelle liscia.

5 LA PELLE HA BISOGNO DI SOPRAVVIVENZA respirare, mangiare, bere, dormire, procreare

6 pelle SICUREZZA (famiglia,gruppo, società) Contatto Protezione Amore Affetto Dolcezza

7 AZIONE creare APPARTENENZA, RICONOSCIMENTO (annusare, toccare, gustare,ascoltare, vedere)

8 Trasfigurazione, la pelle irradia al termine del cammino spirituale verso la santità REALIZZAZIONE servire, amare, conoscere Dio Esodo 34:29 Quan do Mosè scese dal monte Sinai - le due tavole della Testimonianza si trovavano nelle mani di Mosè mentre egli scendeva dal monte - non sapeva che la pelle del suo viso era diventata raggiante, poiché aveva conversato con lui. Esodo 34:30 Ma Aronne e tutti gli Israeliti, vedendo che la pelle del suo viso era raggiante, ebbero timore di avvicinarsi a lui. Esodo 34:35 Gli Israeliti, guardando in faccia Mosè, vedevano che la pelle del suo viso era raggiante. Poi egli si rimetteva il velo sul viso, fin quando fosse di nuovo entrato a parlare con lui.

9 tumore Levitico 13:2 «Quando uno ha sulla pelle del corpo un tumore o una pustola o macchia bianca che faccia sospettare una piaga di lebbra, quel tale sarà condotto dal sacerdote Aronne o da qualcuno dei sacerdoti, suoi figli. Levitico 13:3 Il sacerdote esaminerà la piaga sulla pelle del corpo; se il pelo della piaga è diventato bianco e la piaga appare depressa rispetto alla pelle del corpo, è piaga di lebbra; il sacerdote, dopo averlo esaminato, dichiarerà quell'uomo immondo. Levitico 13:4 Ma se la macchia sulla pelle del corpo è bianca e non appare depressa rispetto alla pelle e il suo pelo non è diventato bianco, il sacerdote isolerà per sette giorni colui che ha la piaga. Levitico 13:5 Al settimo giorno il sacerdote l'esaminerà ancora; se gli parrà che la piaga si sia fermata senza allargarsi sulla pelle, il sacerdote lo isolerà per altri sette giorni. Levitico 13:6 Il sacerdote, il settimo giorno, lo esaminerà di nuovo; se vedrà che la piaga non è più bianca e non si è allargata sulla pelle, dichiarerà quell'uomo mondo: è una pustola. Quegli si laverà le vesti e sarà mondo.

10 Levitico 13:7 Ma se la pustola si è allargata sulla pelle, dopo che egli si è mostrato al sacerdote per essere dichiarato mondo, si farà esaminare di nuovo dal sacerdote; Levitico 13:8 il sacerdote l'esaminerà e se vedrà che la pustola si è allargata sulla pelle, il sacerdote lo dichiarerà immondo: è lebbra. Levitico 13:10 ed egli lo esaminerà; se vedrà che sulla pelle c'è un tumore bianco, che questo tumore ha fatto imbiancare il pelo e che nel tumore si trova carne viva, Levitico 13:11 è lebbra inveterata nella pelle del corpo e il sacerdote lo dichiarerà immondo; non lo terrà isolato, perché certo è immondo. Levitico 13:12 Se la lebbra si propaga sulla pelle in modo da coprire tutta la pelle di colui che ha la piaga, dal capo ai piedi, dovunque il sacerdote guardi,

11 Ulcera Levitico 13:18 Quando uno ha avuto sulla pelle della carne un'ulcera che sia guarita Levitico 13:20 il quale l'esaminerà e se vedrà che la macchia è depressa rispetto alla pelle e che il pelo è diventato bianco, il sacerdote lo dichiarerà immondo; è una piaga di lebbra che è scoppiata nell'ulcera. Levitico 13:21 Ma se il sacerdote, esaminandola, vede che nella macchia non ci sono peli bianchi, che non è depressa rispetto alla pelle e che si è attenuata, il sacerdote lo isolerà per sette giorni. Levitico 13:22 Se la macchia si allarga sulla pelle, il sacerdote lo dichiarerà immondo: è una piaga di lebbra.

12 scottatura Levitico 13:24 Quando uno ha sulla pelle del corpo una scottatura prodotta da fuoco e su questa appaia una macchia lucida, bianca, rossastra o soltanto bianca, Levitico 13:25 il sacerdote l'esaminerà; se vedrà che il pelo della macchia è diventato bianco e la macchia appare depressa rispetto alla pelle, è lebbra scoppiata nella scottatura. Il sacerdote lo dichiarerà immondo: è una piaga di lebbra. Levitico 13:26 Ma se il sacerdote, esaminandola, vede che non c'è pelo bianco nella macchia e che essa non è depressa rispetto alla pelle e si è attenuata, il sacerdote lo isolerà per sette giorni. Levitico 13:27 Al settimo giorno il sacerdote lo esaminerà e se la macchia si è diffusa sulla pelle, il sacerdote lo dichiarerà immondo: è una piaga di lebbra. Levitico 13:28 Ma se la macchia è rimasta ferma nella stessa zona e non si è diffusa sulla pelle, ma si è attenuata, è un tumore di bruciatura; il sacerdote dichiarerà quel tale mondo, perché si tratta di una cicatrice della bruciatura.

13 piagha Levitico 13:30 il sacerdote esaminerà la piaga; se riscontra che essa è depressa rispetto alla pelle e che v'è del pelo gialliccio e sottile, il sacerdote lo dichiarerà immondo: è tigna, lebbra del capo o della barba. Levitico 13:31 Ma se il sacerdote, esaminando la piaga della tigna, riscontra che non è depressa rispetto alla pelle e che non vi è pelo scuro, il sacerdote isolerà per sette giorni colui che ha la piaga della tigna. Levitico 13:32 Se il sacerdote, esaminando al settimo giorno la piaga, vedrà che la tigna non si è allargata e che non v'è pelo gialliccio e che la tigna non appare depressa rispetto alla pelle, Levitico 13:34 Al settimo giorno, il sacerdote esaminerà la tigna; se riscontra che la tigna non si è allargata sulla pelle e non appare depressa rispetto alla pelle, il sacerdote lo dichiarerà mondo; egli si laverà le vesti e sarà mondo. Levitico 13:35 Ma se, dichiarato mondo, la tigna si è allargata sulla pelle, Levitico 13:36 il sacerdote l'esaminerà; se nota che la tigna si è allargata sulla pelle, non cercherà se vi è il pelo giallo; quel tale è immondo.

14 . Esantema Levitico 13:38 Quando un uomo o una donna ha sulla pelle del corpo macchie lucide, bianche, Levitico 13:39 il sacerdote le esaminerà; se vedrà che le macchie sulla pelle del loro corpo sono di un bianco pallido, è un'eruzione cutanea; quel tale è mondo. Levitico 13:43 il sacerdote lo esaminerà: se riscontra che il tumore della piaga nella parte calva del cranio o della fronte è bianco tendente al rosso, simile alla lebbra della pelle del corpo, Levitico 13:52 Egli brucerà quella veste o il tessuto o il manufatto di lana o di lino o qualunque oggetto fatto di pelle, sul quale è la macchia; perché è lebbra maligna, saranno bruciati nel fuoco.

15 macchia Levitico 13:56 Se il sacerdote, esaminandola, vede che la macchia, dopo essere stata lavata, è diventata pallida, la strapperà dalla veste o dalla pelle o dal tessuto o dal manufatto. Levitico 13:59 Questa è la legge relativa alla macchia di lebbra sopra una veste di lana o di lino, sul tessuto o sul manufatto o su qualunque oggetto di pelle, per dichiararli mondi o immondi». Levitico 15:17 Ogni veste o pelle, su cui vi sarà un'emissione seminale, dovrà essere lavata nell'acqua e sarà immonda fino alla sera.

16 Giobbe 2:4 Satana rispose al Signore: «Pelle per pelle; tutto quanto ha, l'uomo è pronto a darlo per la sua vita. Giobbe 7:5 Ricoperta di vermi e croste è la mia carne, raggrinzita è la mia pelle e si disfà. Giobbe 10:11 Di pelle e di carne mi hai rivestito, d'ossa e di nervi mi hai intessuto. Giobbe 16:15 Ho cucito un sacco sulla mia pelle e ho prostrato la fronte nella polvere.

17 Giobbe 18:13 Un malanno divorerà la sua pelle, roderà le sue membra il primogenito della morte. Giobbe 19:20 Alla pelle si attaccano le mie ossa e non è salva che la pelle dei miei denti. Giobbe 19:26 Dopo che questa mia pelle sarà distrutta, senza la mia carne, vedrò Dio. Giobbe 30:30 La mia pelle si è annerita, mi si stacca e le mie ossa bruciano dall'arsura.

18 Giobbe 40:31 Crivellerai di dardi la sua pelle e con la fiocina la sua testa? Giobbe 41:5 Chi gli ha mai aperto sul davanti il manto di pelle e nella sua doppia corazza chi può penetrare? Salmi 101:6 Per il lungo mio gemere aderisce la mia pelle alle mie ossa. Geremia 13:23 Cambia forse un Etiope la sua pelle o un leopardo la sua picchiettatura? Allo stesso modo, potrete fare il bene anche voi abituati a fare il male?

19 Geremia 49:3 Urla, Chesbòn, arriva il devastatore; gridate, borgate di Rabbà, cingetevi di sacco, innalzate lamenti e andate raminghe con tagli sulla pelle, perché Milcom andrà in esilio, insieme con i suoi sacerdoti e i suoi capi. Lamentazioni 3:4 Egli ha consumato la mia carne e la mia pelle, ha rotto le mie ossa. Lamentazioni 4:8 Ora il loro aspetto s'è fatto più scuro della fuliggine, non si riconoscono più per le strade; si è raggrinzita la loro pelle sulle ossa, è divenuta secca come legno.

20 Lamentazioni 5:10 La nostra pelle si è fatta bruciante come un forno a causa degli ardori della fame. Ezechiele 16:10 ti vestii di ricami, ti calzai di pelle di tasso, ti cinsi il capo di bisso e ti ricoprii di seta; Ezechiele 37:6 Metterò su di voi i nervi e farò crescere su di voi la carne, su di voi stenderò la pelle e infonderò in voi lo spirito e rivivrete: Saprete che io sono il Signore». Ezechiele 37:8 Guardai ed ecco sopra di esse i nervi, la carne cresceva e la pelle le ricopriva, ma non c'era spirito in loro. Michea 3:2 Nemici del bene e amanti del male, voi strappate loro la pelle di dosso e la carne dalle ossa».

21 Michea 3:3 Divorano la carne del mio popolo e gli strappano la pelle di dosso, ne rompono le ossa e lo fanno a pezzi come carne in una pentola, come lesso in una caldaia. Matteo 3:4 Giovanni portava un vestito di peli di cammello e una cintura di pelle attorno ai fianchi; il suo cibo erano locuste e miele selvatico. Marco 1:6 Giovanni era vestito di peli di cammello, con una cintura di pelle attorno ai fianchi, si cibava di locuste e miele selvatico

22 Matteo 8:3 E Gesù stese la mano e lo toccò dicendo: «Lo voglio, sii sanato». E subito la sua lebbra scomparve. Marco 1:42 Subito la lebbra scomparve ed egli guarì. Luca 5:12 Un giorno Gesù si trovava in una città e un uomo coperto di lebbra lo vide e gli si gettò ai piedi pregandolo: «Signore, se vuoi, puoi sanarmi». Luca 5:13 Gesù stese la mano e lo toccò dicendo: «Lo voglio, sii risanato!». E subito la lebbra scomparve da lui.


Scaricare ppt "LA PELLE NELLA BIBBIA. LUOMO HA BISOGNO DI REALIZZAZIONE (servire, amare, conoscere Dio) AZIONE (creare) SOPRAVVIVENZA (respirare, mangiare, bere, dormire,"

Presentazioni simili


Annunci Google