La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

CONI Emilia Romagna– Scuola Recgionale dello Sport - Comitato Provinciale CONI Ferrara Prof. Andrea Ceciliani APPRENDIMENTO MOTORIO Comportamento Condotta.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "CONI Emilia Romagna– Scuola Recgionale dello Sport - Comitato Provinciale CONI Ferrara Prof. Andrea Ceciliani APPRENDIMENTO MOTORIO Comportamento Condotta."— Transcript della presentazione:

1 CONI Emilia Romagna– Scuola Recgionale dello Sport - Comitato Provinciale CONI Ferrara Prof. Andrea Ceciliani APPRENDIMENTO MOTORIO Comportamento Condotta o comportamento motorio Contegno o atteggiamento (aspetto affettivo emotivo) CONDOTTA CONTEGNO Aspetto stabile e costante del comportamento. Aspetto instabile e variabile del comportamento. Deve essere modificata in forma sempre più evoluta e stabile dallapprendimento Deve essere reso controllabile dallazione educativa (relazione) Noi facciamo riferimento alla SITUAZIONE EDUCATIVA DI INSEGNAMENTO-APPRENDIMENTO

2 Prof. Andrea Ceciliani APPRENDIMENTO MOTORIO DISCRETE - SERIALI - CONTINUE OPEN SKILL - CLOSED SKILL OPEN LOOP – CLOSED LOOP ABILITA DISCRETE CLOSED SKILL Condotta motoria organizzata in una azione breve con inizio e fine ben definiti. Ambiente prevedibile o stabile che consente una precisa ANTICIAPAZIONE MOTORIA VARIABILI generali: tempo di preparazione - distanze - velocità - equilibri OPEN LOOP ABILITA MOTORIE PreparazioneEsecuzione COSED LOOP Relazione col FEEDBACK K.R.(m.visto) - K.P.(m.sentito) CONI Emilia Romagna– Scuola Recgionale dello Sport - Comitato Provinciale CONI Ferrara

3 Prof. Andrea Ceciliani APPRENDIMENTO MOTORIO PERCEZIONE E INPUT ESECUTOREEFFETTORE OUTPUT E PERCEZIONE ESECUTORE EFFETTORE Identificazione dello stimolo Selezione della risposta Programmazione della risposta Programma motorio Sistema senso motorio PARAMETRI DI LAVORO COMPARATOREFEEDBACK Teoria del MASSIMO E MINIMO Teoria della PROVA ed ERRORE CONI Emilia Romagna– Scuola Recgionale dello Sport - Comitato Provinciale CONI Ferrara

4 Prof. Andrea Ceciliani APPRENDIMENTO MOTORIO ESECUTORE PROGRAMMAZIONE DELLA RISPOSTA AzionePENSATA IDENTIFICAZIONE DELLO STIMOLO DELLO STIMOLO Analisi dellinformazione Comparazione delle componenti Comparazione delle dimensioni Pattern inviati allo stadio successivo Concetto di AROUSAL SELEZIONE DELLA RISPOSTA Scelta della risposta o Preparazione della risposta Dipende Open skill ? Closed skill? Codifica dei parametri esecutivi Organizzazione del piano di azione Stimolazione muscolare appropriata CONI Emilia Romagna– Scuola Recgionale dello Sport - Comitato Provinciale CONI Ferrara

5 Prof. Andrea Ceciliani APPRENDIMENTO MOTORIO EFFETTORE PROGRAMMA MOTORIO ESECUZIONE VERA E PROPRIA Automatismo tra: controllo a MONTE controllo a VALLE SISTEMA SENSO- MOTORIO SENSO- MOTORIO Effetto atteso Effetto reale Comparazione Feedback contemporaneo Feedback successivo Knowledge Result Knowledge Performance CONI Emilia Romagna– Scuola Recgionale dello Sport - Comitato Provinciale CONI Ferrara

6 FASI dell APPRENDIMENTO MOTORIO Coordinazione Grezza CognitivaVerbale Apparente rigidità Scarsa accuratezza Scarsa stabilità Lentezza esecutiva Scarsa sicurezza RigiditàInefficacia Diversi errori Stabilizzazione C.F. AutonomaCONSOLIDAMENTO DISPON. VARIABILE Coordinazione Fine AssociativaMotoria Maggior rilassatezza Maggior precisione Maggior stabilità Maggior fluidità Maggior sicurezza Maggior adattabilità Maggior efficaci Meno errori AutomaticoAccuratoStabileFluidoSicuroAdattabileEfficace Riconosce gli errori Prof. Andrea Ceciliani CONI Emilia Romagna– Scuola Recgionale dello Sport - Comitato Provinciale CONI Ferrara

7 Prof. Andrea Ceciliani APPRENDIMENTO MOTORIO LE INFORMAZIONI SENSORIALI ESTEROCETTIVE VISTA (dimensioni, distanze, forme, superfici, traiettorie, velocità,………..) UDITO (rumori, intensità, avvicinamento, allontanamento,……..) PROPRIOCETTIVE CINESTESICHE CINESTESICHE APARATO VESTIBOLARE (posizione del capo, accelerazioni lineari e angolari) FUSI NEUROMUSCOLARI ORGANI TENDINEI DI GOLGI RECETTORI CUTANEI (pressocettori, recettori tattili, termici, dolorifici,... ATTENZIONE DIFFUSA AROUSAL ATTENZIONE SELETTIVA CONI Emilia Romagna– Scuola Recgionale dello Sport - Comitato Provinciale CONI Ferrara

8 Prof. Andrea Ceciliani APPRENDIMENTO MOTORIO LA SITUAZIONE EDUCATIVA CAPACITAOPPORTUNITA ED ESPERIENZE DI APPRENDIMENTO APPRENDIMENTO MOTORIO CAPACITA PRESTATIVE ALLIEVOALLIEVO ISTRUTTOREISTRUTTORE CONI Emilia Romagna– Scuola Recgionale dello Sport - Comitato Provinciale CONI Ferrara

9 APPRENDIMENTO MOTORIO LA SITUAZIONE EDUCATIVA MOTIVAZIONE …… AL SUCCESSO OBIETTIVI Stimolanti Ottenibili Realistici Specifici Relativi al RISULTATO Momento gara Relativi alla PRESTAZIONE Miglioramento dellabilità Successo movimento - Successo divertimento - Successo gioco - Successo aggregativo SUCCESSO PRESTATIVO (riferimento agli altri) SUCCESSO ESECUTIVO (riferimento a se) Prof. Andrea Ceciliani CONI Emilia Romagna– Scuola Recgionale dello Sport - Comitato Provinciale CONI Ferrara

10 APPRENDIMENTO MOTORIO LA SITUAZIONE EDUCATIVA ASSISTENZA DIDATTICA FAMILIARIZZAZIONE DIMINUIRE LANSIA E RENDERE PIACEVOLE LA SITUAZIONE Prof. Andrea Ceciliani COMUNICAZIONEAPERTA Informazione Non enfasi sullerrore Giusta attivazione Individualizzazione sostegno – dissolvenza Ascolto - considerazione Rinforzo - empatia ISTRUZIONI VerbaliVisiveIconicheCinestesicheGUIDA CONI Emilia Romagna– Scuola Recgionale dello Sport - Comitato Provinciale CONI Ferrara

11 APPRENDIMENTO MOTORIO LA SITUAZIONE EDUCATIVA FEEDBACK INTRINSECO Feedback descrittivo – Feedbcak prescrittivo Feedback sul programma - Feedback sui parametri ESTRINSECO PropriocettivoCinestesico Conoscenza prestazione Conoscenza risultato Feedback positivo Feedback negativo Feedback motivante RINFORZO Prof. Andrea Ceciliani CONI Emilia Romagna– Scuola Recgionale dello Sport - Comitato Provinciale CONI Ferrara

12 APPRENDIMENTO MOTORIO METODOLOGIA FORME DI RIPETIZIONE Concetto di INTERFERENZA CONTESTUALE Prof. Andrea Ceciliani FORME DI ESERCITAZIONE Esercitazione con simulatore Esercitazione parziale (frammentazione,segmentazione, semplificazione) Esercitazione rallentata Esercitazione velocizzata Esercitazione per blocchi Esercitazione distribuita (seriale) Esercitazione seriale per blocchi Esercitazione randomizzata Esercitazione costante Esercitazione variata CONI Emilia Romagna– Scuola Recgionale dello Sport - Comitato Provinciale CONI Ferrara

13 APPRENDIMENTO MOTORIO METODOLOGIA METODI Prof. Andrea Ceciliani STILI INDUTTIVI O APERTI Libera esplorazione Scoperta guidata Problem solving DEDUTTIVI O CHIUSI Prescrittivo Assegnazione dei compiti Misto Direttivo Non direttivo ProtettivoPermissivo PRESENTAZIONE del COMPITO GLOBALEANALITICO Giusto mix per fronteggiare qualsivoglia situazione o gruppo di allievi CONI Emilia Romagna– Scuola Recgionale dello Sport - Comitato Provinciale CONI Ferrara


Scaricare ppt "CONI Emilia Romagna– Scuola Recgionale dello Sport - Comitato Provinciale CONI Ferrara Prof. Andrea Ceciliani APPRENDIMENTO MOTORIO Comportamento Condotta."

Presentazioni simili


Annunci Google