La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Cristiana Barbera Cristiana Barbera Gastroenterologia Gastroenterologia Dipartimento Scienze Pediatiche Dipartimento Scienze Pediatiche Università Torino.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Cristiana Barbera Cristiana Barbera Gastroenterologia Gastroenterologia Dipartimento Scienze Pediatiche Dipartimento Scienze Pediatiche Università Torino."— Transcript della presentazione:

1 Cristiana Barbera Cristiana Barbera Gastroenterologia Gastroenterologia Dipartimento Scienze Pediatiche Dipartimento Scienze Pediatiche Università Torino Università Torino Torino ALTERATA PERMEABILITA INTESTINALE ePATOLOGIE CORRELATE

2 Superficie interna del tratto gastrointestinale: m 2 Bengmark Gut 1998;42:2-7

3 Barriera intestinale Funzione dicotomica discriminante : 1) Assorbimento e permeabilità : nutrienti,acqua,elettroliti 2)Difesa attraverso esclusione dei patogeni ( microorganismi e tossine) ( microorganismi e tossine)

4 I°funzione: ASSORBIMENTO

5

6

7

8 Barriera intestinale funzione di difesa antigeni potenziali, microorganismi ostili tossine. II° FUNZIONE

9 Nella vita di un individuo attraversano lintestino 1 Tonnellata di proteine alimentari, virus batteri tossine

10 Integrità epiteliIntegrità epiteli Motilità e peristalsiMotilità e peristalsi Secrezione mucoSecrezione muco Eventi digestiviEventi digestivi MicrofloraMicroflora inibizione specie patogeneinibizione specie patogene stimolo risposta localestimolo risposta locale Fattori protettivi meccanici Funzione dicotomica discriminante Barriera intestinale

11

12

13 Cellula di Paneth Proteggono le cellule staminali epiteliali modificando la composizione dei commensali e limitandone il numero Proteggono dai patogeni Danno segnali paracrini contengono peptidi antimicrobici Defensine cationici Defensine

14 Genoma umano 2000 J. Craig Ventor, Francis Collins, Insieme annunciano la sequenzazione dellintero Genoma umano. Microbioma umano 20 x le cellule somatiche

15 MICROBIOTA : distribuzione nel tratto gastrointestinale Esofago Stomaco Intestino tenue Colon trasverso Colon discendente Sigma Retto Colon ascendente Nello stomaco la crescita batterica è inibita (pH=3)1 La concentrazione batterica aumenta progressivamente lungo il tenue 1 Oltre la valvola ileo-cecale si raggiungono concentrazioni batteriche pari a UFC/ml 1 Il microbiota costituisce il % del volume del contenuto del colon Nel colon, il 99% della flora batterica è anaerobia 1 1. Posserud I et al. Gut 2007;56: Singh V et al. FEMS Immunol Med Microbiol 2008;1-7

16

17

18 Distribuzione del muco nel tratto gastrointestinale

19 Pathogens can penetrate the mucus barrier physically, through flagella-mediated motility or through enzymatic degradation of the mucus. This can result in both pathogens and commensal bacteria reaching the epithelium. b | Microfold (M) cells in the small intestine sample the commensal microbiota to control the specificity of non-inflammatory, secretory immunoglobulin A-dominated immune responses to the normal microbiota. The M cells are found in the dome epithelium, which is not covered by a thick mucus l ayer; thus, pathogens can avoid the mucus barrier by entering via the M cells. cMany pathogens secrete toxins that can diffuse through the mucus. These can disrupt the tight junctions between the epithelial cells, block epithelial cell growth and disrupt mucus production. The reduction in mucus levels will allow pathogens to reach the cell surface.

20 fisiologia 2 001

21

22 GALT Ig A secretorie Ig A secretorie Placche PEYER Placche PEYER Linfociti intraepiteliali IEL Linfociti intraepiteliali IEL Macrofagi Macrofagi NK NK eosinofilieosinofili Fattori immunologici Barriera intestinale

23

24 IgA secretorie Lintestino umano è colonizzato da una densa flora commensale intestinale e da un importante carico antigenico alimentare. è daltro canto un importante sede di possibili infezioni Per proteggere lintegrità della barriera le IgA secretorie restringono laccesso degli antigeni microbici e alimentari alla superficie della mucosa. Inoltre modulano la selezione di antigeni che hanno accesso alla mucosa e la qualità della risposta immunitaria.

25 La mucosa dellintestino contiene la più grande popolazione di plasmacellule secernenti anticorpi dellorganismo. Nellintestino umano ogni giorno sono secrete molti grammi di IgAs. Nel lume intestinale esse servono come barriera in prima linea di difesa dellepitelio nei confronti di antigeni e tossine. Inoltre partecipano alla composizione del microbiota IgA secretorie

26

27 Fattori immunologici Funzioni del GALT captazione degli antigeni captazione degli antigeni risposta locale risposta locale tolleranza orale = assenza di reazione sistemica tolleranza orale = assenza di reazione sistemica Barriera intestinale

28

29 Ruolo dellimmunità innata Il riconoscimento dei microorganismi attraverso gli specifici recettori di riconoscimento è il principale compito dellimmunità innata responsabile del mantenimento dellomeostasi microbi ospite nella mucosa intestinale.

30 PRR/TLR e NOD Il riconoscimento dei microorganismi attraverso i pattern-recognition receptors (PRRs) è la primaria componente dellimmunità innata responsabile del maintenimento delle interazioni microbi ospite nella mucosa intestinale. Fukata 2013

31

32

33

34 Batterio commensale o antigene innocuo

35

36

37

38

39 Fattori regolatori la permeabilità intestinale Fattori esogeni(alcool aspirina -tossine batteriche colera coli) Apoptosi epiteliale Citochine infiammatorie IFN F TH1 Citochine Th2 IL4 IL13 Citochina protettiva IL10

40

41 Barriera con funzione alterata Funzione dicotomica non più discriminante: Alterato assorbimento e/o mancata esclusione di patogeni Alterato assorbimento e/o mancata esclusione di patogeni Anarchia della risposta immune Anarchia della risposta immune ALLERGIA ALIMENTARE CELIACHIA MAL.INFIAM.CRONICHE STEATOEPATITE

42 Allergia alimentare Reazioni immunomediate nei confronti di antigeni alimentari con attivazione di linfociti TH2 CD4+ed IgE La permeabilità persiste anche dopo dieta di eliminazione Allergia de novo dopo OLT e FK506 Permeabilità > dose dipendenteper effetto della deplezione ATP e conseguente alteraz complessi giunzionali

43 MC Ruolo della permeabilità La alterata permeabilità precede lesordio della malattia ed è presente nei familiari di I° dei celiaci con lievi anomalie istologiche. Si ritiene abbia un ruolo scatenante favorendo il passaggio di gliadina negli spazi paracellulari, regolando al massimo la produzione di zonulina.

44 Ridotta differenziazione aumentata proliferazionecellulare Alterata permeabilità e MC Degradazione della matrice Aumentata proliferazione ridotta motilità fibroblasti monocita plasmacellula YY YY Y Y CD4+ autoanticorpi IFN IFN TNF TNF IEL zonulinaZn

45 Batterio patogeno

46

47

48

49 Enterocolite necrotizzanteEnterocolite necrotizzante le defensine prodotte in gran quantità dalle cellule di Paneth sono cruciali nella difesa dellintestino da patogeni.. neonato pretermine affetto da NEC

50 Effetto dello stress Il principale effetto dello stress è la riduzione del flusso sanguigno nella mucosa che altera la funzione di barriera Alterazioni della motilità e peristalsi >permeabilità parae trans cellulare Ridistribuzione temporanea dlle TJ >occludina e zonulina Reazioni mast cell dipendenti in buona parte

51 IBD Recenti risultati di studi su modelli animali di IBD, hanno dimostrato che segnali abnormi dei PRRs possono contribuire alla patogenesi della flogosi e alla oncogenesi associata alla flogosi nell intestino.

52 M. Crohn IBD MICI nel Crohn ridotta espressione delle defensine e bassi livelli occludina nella Colite ulcerosa anomalie del muco

53 DMID tipo1 Fattori genetici predisponenti -barriera interrotta – risposte immuni aberranti >Permeabilità è presente allesordio di malattia e precede esordio facilita laumentata esposizione ad antigeni Distruzione autoimmune delle cellule beta producenti insulina Aumentato assorbimento paracellulare di antigeni Alterazione delle TJ >secrezione di zonulina nei diabetici >secrezione di zonulina nei parenti dei diabetici

54 Alterata permeabilità e steatoepatite Firmicutes>Bacteroides

55 LPS La flora : Promuove obesità Permeabilità intestinale Modula metabolismo della colina Modula met ac biliari Produzione di etanolo endogeno da parte batteri TLR4 attivati Insulino resistenza PAMP TNF IL6 IL8 IL12

56

57 Mastcellule Sono presenti a tutti i livelli del tratto GI Quando sono attivate producono un potente insieme di sostanze proinfiammatorie : ISTAMINA - 5 OH TRIPTAMINA - PROTEASI NEUTRE - PROSTGLANDINE LEUCOTRIENI PAF La loro degranulazione causa alterazioni della barriera con alterazione del trasporto di ioni

58 EOSINOFILO Funzione di APC Produzione di proteine dei granuli che mediano processi infiammatori : Proteina cationica ECP Neurotossina Perossidasi Proteina basica maggiore Citotossiche Attività antivirale Degranulazione mast cellule Rilascio di IL1IL3,IL4,IL5, IL-13 Un aumento degli eosinofili e delle proteine in essi contenute è associato allaumento di permeabilità nelle IBD

59 Ruolo delle Mast cell

60 IEL Strettamente associati alle membrane basolaterali delle cellule epiteliali sono anchessi implicati nel mantenimento della barriera intestinale.

61 Cellule T CD 4+ Regolano la permeabilità intestinale attraverso la down regolazione della ATPase Na /K e lalterazione dellassorbimento di sodio, del trasporto sodio glucosio accoppiato e la secrezione di cloro


Scaricare ppt "Cristiana Barbera Cristiana Barbera Gastroenterologia Gastroenterologia Dipartimento Scienze Pediatiche Dipartimento Scienze Pediatiche Università Torino."

Presentazioni simili


Annunci Google