La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

A proposito di una porta che parla1. 2 Inferno, III vv.1-9. « Per me si va nella città dolente, per me si va ne letterno dolore, per me si va tra la perduta.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "A proposito di una porta che parla1. 2 Inferno, III vv.1-9. « Per me si va nella città dolente, per me si va ne letterno dolore, per me si va tra la perduta."— Transcript della presentazione:

1 A proposito di una porta che parla1

2 2 Inferno, III vv.1-9. « Per me si va nella città dolente, per me si va ne letterno dolore, per me si va tra la perduta gente. Giustizia mosse il mio alto fattore; Facemi la divina podestate, La somma sapienza e l primo amore. Dinanzi a me non furon le cose create Se non etterne, e io etterno duro. Lasciate ogne speranza, voi che entrate ».

3 A proposito di una porta che parla3 La terrificante scritta Fissa il dolente Leitmotiv: leternità senza speranza della pena. Presenta lInferno, regno delle tenebre e della sofferenza senza fine, al poeta nella sua atroce e luttuosa atmosfera.

4 A proposito di una porta che parla4 Lepigrafe turba Dante Queste parole di color oscuro vidio scritte al sommo duna porta; per chio: « Maestro, il senso lor mè duro».

5 A proposito di una porta che parla5 « Maestro, il senso lor mè duro». Per la perentoria e lapidaria chiarezza dell epigrafe, bisogna comprendere che con questa dichiarazione il poeta denuncia la difficoltà psicologica-emotiva del suo entrare da vivo in Inferno.

6 A proposito di una porta che parla6 Queste parole di color oscuro Si danno due distinte interpretazioni alla funzione attributiva dellespressione di «di color oscuro»: 1. Parole oscuramente minacciose, dure a comprendersi o di significato spaventoso. 2. Parole vergate con inchiostro nero. In entrambi i casi il messaggio globale è lindicazione della scrittura morta.

7 A proposito di una porta che parla7 Virgilio come persona accorta Non parafrasa la scritta ma esorta il suo discepolo. «Qui si convien lasciar ogni sospetto; ogne viltà convien che qui sia morta. Noi siamo venuti al loco ovi tho detto che tu vedrai le genti dolorose channo perduto il ben dellintelletto».

8 A proposito di una porta che parla8 A cura di Teresa Cunsolo Riferimenti Bibliografici: N. Sapegno, Il canto III dellInferno, Firenze, Le Monnier, 1960; L. Battaglia Ricci, A proposito di una porta che parla, in Miscallanea di Studi danteschi, Napoli, Federico, A. Marchese,Guida alla Divina Commedia, Inferno, Torino, SEI, ;


Scaricare ppt "A proposito di una porta che parla1. 2 Inferno, III vv.1-9. « Per me si va nella città dolente, per me si va ne letterno dolore, per me si va tra la perduta."

Presentazioni simili


Annunci Google