La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Il giornalismo del Risorgimento Capitolo III. Durante il periodo della Restaurazione Non esiste in Italia un giornalismo politico Non esiste in Italia.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Il giornalismo del Risorgimento Capitolo III. Durante il periodo della Restaurazione Non esiste in Italia un giornalismo politico Non esiste in Italia."— Transcript della presentazione:

1 Il giornalismo del Risorgimento Capitolo III

2 Durante il periodo della Restaurazione Non esiste in Italia un giornalismo politico Non esiste in Italia un giornalismo politico Le idee si esprimono attraverso fogli letterari e culturali Le idee si esprimono attraverso fogli letterari e culturali Centrale il dibattito tra romantici e classicisti Centrale il dibattito tra romantici e classicisti

3 Due fattori movimentano la scena giornalistica Estensione e incidenza raggiunta dal giornalismo di ogni tipo Estensione e incidenza raggiunta dal giornalismo di ogni tipo Atteggiamento critico degli intellettuali nei confronti dellassolutismo Atteggiamento critico degli intellettuali nei confronti dellassolutismo

4 Un vecchio scenario I sovrani e i governi restaurati fanno uscire un foglio privilegiato che quasi sempre ha il nome di Gazzetta I sovrani e i governi restaurati fanno uscire un foglio privilegiato che quasi sempre ha il nome di Gazzetta I CONTENUTI: vengono pubblicate le leggi e un arido notiziario I CONTENUTI: vengono pubblicate le leggi e un arido notiziario Milano: capitale culturale e giornalistica Milano: capitale culturale e giornalistica

5 Il panorama giornalistico milanese Pieno di ombre (articolo di Foscolo del 1824)

6 Il giornalismo milanese Molti periodici vendono due o trecento esemplari Molti periodici vendono due o trecento esemplari Il linguaggio è aulico o erudito Il linguaggio è aulico o erudito fortuna hanno i periodici di varietà fortuna hanno i periodici di varietà

7 I periodici di varietà La voga delle cognizioni utili La voga delle cognizioni utili Diffusi in Lombardia sono: Diffusi in Lombardia sono: Il Corriere delle Dame Il Corriere delle Dame LApe delle cognizioni utili LApe delle cognizioni utili

8 Nel Lombardo-Veneto Il foglio ufficiale è la Gazzetta di Milano con laquila bicipite: Il foglio ufficiale è la Gazzetta di Milano con laquila bicipite: Foglio arido Foglio arido Tutti i Comuni e gli uffici governativi sono costretti ad abbonarsi Tutti i Comuni e gli uffici governativi sono costretti ad abbonarsi

9 Novità milanese La Biblioteca italiana: promossa dagli austriaci (nel 1816) per conquistare le simpatie del mondo intellettuale promossa dagli austriaci (nel 1816) per conquistare le simpatie del mondo intellettuale Propongono la direzione a V. Monti e U. Foscolo (che rifiutano) Propongono la direzione a V. Monti e U. Foscolo (che rifiutano) La dirigerà Giuseppe Acerbi che inviterà 400 eruditi e intellettuali a collaborare con il giornale. La dirigerà Giuseppe Acerbi che inviterà 400 eruditi e intellettuali a collaborare con il giornale.

10 La Biblioteca italiana Il famoso articolo di Madame de Stael che suscita la polemica tra romantici e classicisti Il famoso articolo di Madame de Stael che suscita la polemica tra romantici e classicisti Vincenzo Monti e Pietro Giordani abbandoneranno la rivista e calerà il numero delle vendite Vincenzo Monti e Pietro Giordani abbandoneranno la rivista e calerà il numero delle vendite

11 Alla Biblioteca si contrappone Il Conciliatore (1818): Periodico statistico-letterario Periodico statistico-letterario foglio azzurro foglio azzurro Frequenti interventi di censura: nellottobre del 1819 il Conciliatore decise di darsi spontanemante la morte Frequenti interventi di censura: nellottobre del 1819 il Conciliatore decise di darsi spontanemante la morte

12 La situazione dopo i moti del Circolano fogli clandestini tra cui LIlluminatore Circolano fogli clandestini tra cui LIlluminatore Guerra ai preti e al papa Guerra ai preti e al papa Unità sotto una monarchia costituzionale Unità sotto una monarchia costituzionale A Napoli: Minerva napoletana; A Napoli: Minerva napoletana; A Torino: Sentinella sublapina A Torino: Sentinella sublapina

13 A Firenze nel 1821 Nasce lAntologia, giornale di scienza, lettere e arti (12 anni) Fondatore e animatore: Gian Pietro Vieusseux Fondatore e animatore: Gian Pietro Vieusseux Un giornale che tenta di essere essenzialmente italiano Un giornale che tenta di essere essenzialmente italiano Fisionomia omogenea e linguaggio semplice Fisionomia omogenea e linguaggio semplice Tra i collaboratori: Niccolò Tommaseo, Carlo Cattaneo e Giuseppe Mazzini Tra i collaboratori: Niccolò Tommaseo, Carlo Cattaneo e Giuseppe Mazzini

14 In altre città Milano (1824): Annali universali di statistica Milano (1824): Annali universali di statistica A Genova: Il Corriere mercantile e Lindicatore genovese (1828) A Genova: Il Corriere mercantile e Lindicatore genovese (1828) A Parma: LEclettico (1829) A Parma: LEclettico (1829)

15 Dopo il 1831 Con i moti del 1831: libertà di stampa effimera (viene chiusa lAntologia Di Viesseux) Con i moti del 1831: libertà di stampa effimera (viene chiusa lAntologia Di Viesseux) Nel 1832 Mazzini in esilio a Marsiglia fonda la Giovane Italia (e la rivista dallo stesso titolo) Nel 1832 Mazzini in esilio a Marsiglia fonda la Giovane Italia (e la rivista dallo stesso titolo) Soltanto 6 numeri Soltanto 6 numeri Lotta politica: Scrivete. Perseguitate con la verità i vostri persecutori Lotta politica: Scrivete. Perseguitate con la verità i vostri persecutori un giornale deve essere un atto di sacerdozio, unopera di apostolato un giornale deve essere un atto di sacerdozio, unopera di apostolato

16 A Torino A Torino Importante lattività di GIUSEPPE POMBA Importante lattività di GIUSEPPE POMBA Introduce la macchina a stampa a doppio cilindro (come il Times nel 1814) Introduce la macchina a stampa a doppio cilindro (come il Times nel 1814) Produce libri ben stampati e periodici illustrati (magazzini pittorici che erano apparsi nel 1832 con il Penny Magazine di Londra) Produce libri ben stampati e periodici illustrati (magazzini pittorici che erano apparsi nel 1832 con il Penny Magazine di Londra)

17 A Torino Il periodico più importante: Teatro Universale. Raccolta enciclopedica e scenografica (1834) 16 pagine, simile al nostro tabloid 16 pagine, simile al nostro tabloid Prezzo per abbonamento annuo: 6 franchi piemontesi: elevato rispetto ai periodici ma più basso dei magazzini pittorici Prezzo per abbonamento annuo: 6 franchi piemontesi: elevato rispetto ai periodici ma più basso dei magazzini pittorici Grande successo Grande successo

18 Intorno al 1833 nel regno delle Due Sicilie A Napoli IL Progresso delle Scienze, delle Lettere e delle Arti A Napoli IL Progresso delle Scienze, delle Lettere e delle Arti A Palermo: A Palermo: Le Effemeridi scientifiche e leterarie Le Effemeridi scientifiche e leterarie Il Giornale di statistica Il Giornale di statistica La Falce La Falce

19 Negli anni Quaranta Sviluppo della pubblicistica popolare Sviluppo della pubblicistica popolare Agli almanacchi e ai lunari vengono aggiunte notizie utili Agli almanacchi e ai lunari vengono aggiunte notizie utili i più importanti tra questi periodici: i più importanti tra questi periodici: Letture popolari (Torino 1837):incitamenti al riscatto, alla lotta Letture popolari (Torino 1837):incitamenti al riscatto, alla lotta Nuova enciclopedia popolare Nuova enciclopedia popolare

20 Periodici milanesi legati a Carlo Tenca e Carlo Cattaneo Rivista europea Rivista europea Il Politecnico: Repertorio mensile di studi applicati alla prosperità e coltura sociale Il Politecnico: Repertorio mensile di studi applicati alla prosperità e coltura sociale

21 A Torino Antologia italiana (1846) Antologia italiana (1846) Mondo illustrato (1846) Mondo illustrato (1846)

22 Editti sulla stampa

23 Possente, manifesto e improvviso progresso del giornalismo in tutta Italia C. Cattaneo, lettera del 7 febbraio 1847

24 Le parole di Cattaneo Indicano linizio di una svolta che inizia con leditto di Pio IX (15 marzo 1847) e finisce con quello albertino ( 26 MARZO1848) A Roma: Il Contemporaneo (settimanale) Nel Regno di Sardegna: Il Risorgimento e La Concordia

25 Statuto Albertino ed Editto sulla stampa Importanza basilare per la stampa italiana (rimarrà in vigore dopo lUnità dItalia) Art. 28: La stampa sarà libera, ma una legge ne reprime gli abusi. Tuttavia le bibbie, i catechismi, i libri liturgici e di preghiera non potranno essere stampanti senza il preventivo permesso del vescovo

26 Editto sulla stampa Il preambolo Le disposizioni principali: 1.Libertà di manifestazione del pensiero per mezzo della stampa 2.Ogni cittadino, società e corpi morali possono pubblicare un giornale o scritti periodici 3.Il tipografo deve apporre i propri dati e lanno di stampa (gerente responsabile)

27 Editto sulla stampa il gerente è responsabile delle infrazioni della legge Le rettifiche o precisazioni di persone nominate negli articoli devono essere pubblicate subito dopo il loro arrivo e possono avere lunghezza doppia

28 Editto sulla stampa Leditto enumera i reati che possono essere commessi per mezzo della stampa (si rifà al codice penale del 1839): Provocazione a commettere reati Offese al re, al Parlamento e agli altri Stai Offese al buon costume diffamazione

29 Dal Quarantotto allUnità Fioritura di giornali (tipica delle fasi rivoluzionarie) La scena giornalistica diventa tumultuosa per limportanza degli eventi Ogni gruppo vuole avere un suo giornale: giornalismo demagogico e libellistico

30 Nel 1848 a Torino Gazzetta del Popolo: novità editoriale diretta Da Giovan Battista Bottero e Felice Govean Tenta di attirare un pubblico popolare Ricalca loperazione dellInghilterra, degli Stati Uniti e Francia LArmonia della religione con la civiltà: portavoce dei cattolici conservatori

31 In Lombardia Nel periodo compreso tra le Cinque giornate e il ritorno degli Austriaci: Il 22 marzo (compare il 26 in formAto grande) Piccoli fogli singolari: LOperajo: in vendita a 2 cent. Lo Spirito folletto: periodico satirico-umoristico dal titolo stravagante Il Servitore di piazza: annunci commerciali ed economici

32 A Roma: filone satirico- umoristico e libellistico Il Cassandrino: compilato da sacerdoti con intonazione popolaresca; Don Pirlone: quotidiano di caricature politiche Er Rugantino: giornale umoristico scritto in romanesco (non ha successo)

33 A Napoli e Palermo Napoli e Palermo battono ogni primato per il numero ditestate: A Palermo: 140 testate A Napoli: più di 130 testate Mondo vecchio e mondo nuovo Il Lampo: notizie ricavate da altri giornali Il Lume a gas: giornale umoristico e di varietà

34 ATorino libertà di stampa sufficientemente ampia 1854: La Gazzetta del Popolo: quotidiano dinformazione a larga diffusione in senso moderno LEspero: tentativo di quotidiano della sera Il Pasquino: settimanale umoristico

35 A Torino: la novità Fondazione di unagenzia di notizie come la Havas di Parigi (1835), Wolff Di Berlino e Reuters a Londra 1852: collegamento tra Torino e Parigi con il telegrafo elettrico (idea di Cavour) Nasce lAgenzia Stefani- Telegrafia privata il 25 gennaio 1853 (Guglielmo Stefani)

36 A Milano: le novità Nuovo Emporio: notizie di cronaca, anche nera LUomo di pietra e Il Pungolo: settimanali umoristici-letterari; Il Crepuscolo: diretto da Carlo Tenca

37 Negli altri Stati A Parma: La Gazzetta di Parma A Roma: LOsservatore romano (anche se quello che esce ora inizierà nel 1860) Civiltà Cattolica: rivista della Compagnia di Gesù che già dalla anscita (1853) conta abbonati

38 Il giornalismo italiano del periodo risorgimentale Forte connotazione politica La figura del giornalista comincia ad acquisire aspetti peculiari I giornali sono strumenti di lotta politica e di aggregazione del consenso


Scaricare ppt "Il giornalismo del Risorgimento Capitolo III. Durante il periodo della Restaurazione Non esiste in Italia un giornalismo politico Non esiste in Italia."

Presentazioni simili


Annunci Google