La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

CONCETTI GENERALI Assolutamente necessario linquadramento multidisciplinare del paziente Risultati sovrapponibili fra chirurgia demolitiva e chirurgia.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "CONCETTI GENERALI Assolutamente necessario linquadramento multidisciplinare del paziente Risultati sovrapponibili fra chirurgia demolitiva e chirurgia."— Transcript della presentazione:

1

2 CONCETTI GENERALI Assolutamente necessario linquadramento multidisciplinare del paziente Risultati sovrapponibili fra chirurgia demolitiva e chirurgia conservativa + RT Possibilità di controllo locale molto elevata RT esclusiva prevista solo in caso di inoperabilità o rifiuto dellintervento

3 RATIONALE Radiosensibilità in vitro pari a quella di linee cellulari di neoplasie epiteliali per le quali la RT è universalmente accettata Ampie possibilità di sterilizzazione di localizzazioni microscopiche di malattia con dosi di RT tali da determinare effetti collaterali tardivi accettabili

4 INDICAZIONI Consenso generale alla RT nelle forme ad alto grado Consenso generale alla chirurgia esclusiva nelle forme superficiali a basso grado La RT nelle forme a basso grado, profonde, di grosse dimensioni ha ruolo ancora dibattuto, ma è largamente praticata

5 RT PREOPERATORIA Miglior definizione del volume tumorale e migliori condizioni di ossigenazione, quindi possibilità di riduzione di dose e volume bersaglio Suggerita nelle forme retroperitoneali o del capo-collo e in presenza di innesti o lembi Può alterare lanalisi anatomopatologica

6 RT POSTOPERATORIA Tutti i tessuti manipolati dal chirurgo devono essere irradiati e ricevere lintera dose comprese la cicatrice cutanea e le sedi di emergenza di eventuali drenaggi

7 TARGET I sarcomi tendono a diffondere in senso longitudinale, rispettando le barriere anatomiche come le membrane interossee o i piani fasciali Il margine di sicurezza in tessuto sano ritenuto accettabile dai maggiori centri di RT è di 5 cm Controverso il concetto di edema come sede di malattia microscopica

8 TECNICHE DI RADIOTERAPIA CONVENZIONALE INTRAOPERATORIA BRACHITERAPIA Non esistono studi randomizzati a confronto Controllo locale praticamente sovrapponibile

9

10

11

12 DOSE E FRAZIONAMENTO La dose più comunemente usata è di 50 Gy, seguiti da boost di Gy In caso di RT preoperatoria, si tende ad eseguire il boost solo in presenza di residui Nessuno studio ha dimostrato vantaggi terapeutici di frazionamenti diversi dal convenzionale

13 PLANNING RADIOTERAPICO Necessarie le immagini diagnostiche preoperatorie Utile il posizionamento di clips radioopache nel corso dellintervento Fortemente consigliata e mandatoria in studi controllati la dosimetria tridimensionale Richiesti gli istogrammi dose-volume

14

15

16

17

18

19

20

21

22 TRATTAMENTO DELLE RECIDIVE La RT deve sempre essere applicata se non era stato irradiato in precedenza il tumore primitivo In caso di precedente irradiazione, prima di procedere con interventi demolitivi, va considerata la possibilità di ritrattamento, privilegiando le tecniche di brachiterapia

23 TRATTAMENTO DELLE METASTASI La RT ha significato esclusivamente palliativo nel controllo di eventuali complicanze locali da crescita del tumore primitivo o nel controllo della sintomatologia dolorosa determinata dalle localizzazioni secondarie

24 IPERTERMIA RADIOSENSIBILIZZANTI Il loro ruolo non è ancora stato definito da studi prospettici randomizzati Attualmente luso deve essere limitato a protocolli di studio


Scaricare ppt "CONCETTI GENERALI Assolutamente necessario linquadramento multidisciplinare del paziente Risultati sovrapponibili fra chirurgia demolitiva e chirurgia."

Presentazioni simili


Annunci Google