La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

CODICE ETICO e GOVERNANCE nellesperienza di un MAIN CONTRACTOR 29 Maggio 2007.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "CODICE ETICO e GOVERNANCE nellesperienza di un MAIN CONTRACTOR 29 Maggio 2007."— Transcript della presentazione:

1 CODICE ETICO e GOVERNANCE nellesperienza di un MAIN CONTRACTOR 29 Maggio 2007

2 2 Studi di Fattibilità Ingegneria Finanziaria Direzione Progetti Progettazione Ricerche di Mercato Approvvigionamenti MISSIONE AZIENDALE Realizzazione di Impianti Industriali Direzione Lavori Montaggi Avviamento di Impianti Conduzione e Manutenzione di Impianti Addestramento del Personale

3 3 La Societa La TECHNIP ITALY, Società di Ingegneria e Costruzioni, con sede a Roma opera dal 1969 nella realizzazione di grandi impianti industriali Portafoglio di oltre 500 grandi progetti realizzati con successo in cinque continenti Capacità produttiva annua di di ore di servizi Fatturato 2006: Milioni di Euro di cui il 95% allestero Forza lavoro disponibile: oltre 2500 persone, di cui circa 1000 su pay-roll Gestione ore di costruzione (2006): 46,9 milioni Contratti Chiavi in Mano: 185 grandi progetti per un valore superiore a 12 Miliardi di Euro Personale: più del 50% laureati Età media 44 anni Esperienza lavorativa media 19 anni Esperienza lavorativa media in Società 14 anni

4 4 La Societa Fatturato per area geografica (media ) Medio Oriente62 % Asia 2 % Europa18 % Africa 2 % America16 % Posizione leader in Medio Oriente Consolidata presenza in Europa Attività costante in Africa, Asia e America Fatturato per settore di attivita (Media 2004 – 2006) Raffinazione 43% Petrolchimica/Fert. 18% Settori Industriali 5% Gas 32% Upstream 2%

5 5 Chiavi in mano70% Forfait di Servizi11% Alleanze1% Rimborsabili e Altri18% Garanzia di qualità globale di progetto: Grande esperienza in progetti Chiavi in Mano project management a controllo totale valutazione analitica dei costi efficace controllo di budget monitoraggio tempestivo del programma del progetto Fatturato per tipo di contratto (Media 2004 – 2006)

6 6 AZIONISTI TECHNIP ITALY è una Società strategica del Gruppo internazionale TECHNIP Con uno staff di persone ed un fatturato annuo di circa 7,0 miliardi di Euro, il Gruppo TECHNIP - quotato alla Borsa di Parigi e di New York - è classificato tra i primi cinque a livello mondiale per ingegneria, costruzione e servizi nei settori degli idrocarburi e della petrolchimica

7 7 Italy SNAM RETE GAS: Gas pipelines (various sites) DOW POLIURETANI ITALIA: Alliance Contract for EPCM projects ANONIMA PETROLI ITALIANA (api): Alliance contract for Eng. Services ENI S.p.A. Div. Refining & Marketing: Isomerization Plant Revamp ENI Div. Exploration and Production Oil Gathering Center: 4° Line Upgrading – Engineering Services Saudi Arabia SAUDI ARAMCO: Grass-roots Gas Plant SABIC: Yansab Olefins Plant SAUDI ARAMCO/TOTAL JV: Export Refinery Project (FEED/PMC) Qatar ORYX GTL: GTL Complex 25 progetti in corso in 16 paesi Canada CANADIAN NATURAL RESOURCES Ltd: Horizon Oil Sands Project - Primary Upgrading Fort Hills Primary Upgrader China BP ZHUHAI CHEMICAL CO. LTD: Zhuhai #2 PTA Project BP-YPC ACETYLIS CO. LTD: Acetic Acid Project Venezuela ITALFERR: Central Railway System (Tramopuerto Cabello - La Encrucijada) Algeria NAFTEC: Eng. Consultancy Contract for Refinery Expansion/Revamp U.S. Virgin Islands HOVENSA: Low Sulfur Gasoline HDT Kuwait The Kuwait Olefins Company: Ethylene Plant Iran NIOEC: Esfahan Refinery expansion/ upgrading and reinstrumentation - FEED Poland PKN ORLEN: Diesel oil Hydrodesulphurization Plant PKN ORLEN: Paraxylene Complex Nigeria BG INTERNATIONAL: Olo Kola LNG Project (FEED) Belgium BP CHEMBEL N.V.: PTA DBN Project Colombia ECOPETROL: Barrancabermeja Refinery: PMC, engineering and procurement services for HDT Greece MOTOR OIL HELLAS: New CDU Complex – FEED Sweden PREEMRAFF: Delayed Coker and HDT Projects

8 8 TECHNIP ITALY: PERCORSO VERSO IL CODICE ETICO 1993 : certif. del Sistema di Qualità secondo ISO : enunciazione di una Politica di Technip Italy a tutela della salute delle persone nel quadro di tutte le attività aziendali e creazione di un Sist. Aziendale di Gestione HSE …TECHNIP ITALY designates as essential corporate objectives the health and welfare of persons, the safety of plants and the protection of the environment: these objectives govern TECHNIP ITALYs activities with employees, clients, partners, subcontractors, vendors and all other parties interested inCompany business… 1996 : DLgs 494, Prescrizioni minime di sicurezza e salute nei cantieri mobili

9 9 TECHNIP ITALY: PERCORSO VERSO IL CODICE ETICO Giugno 2001 : il Sistema di gestione della salute, sicurezza e ambiente della TECHNIP ITALY è certificato in conformità alle norme ISO per lambiente e OHSAS per gli aspetti di salute e sicurezza nei luoghi di lavoro

10 10 TECHNIP ITALY: PERCORSO VERSO IL CODICE ETICO :La commissione della Comunità Europea pubblica il Libro Verde. Promuovere un quadro europeo per la responsabilità sociale delle imprese (CSR, Corporate Social Responsibility) che avvia iniziative volte a predisporre strumenti di rendicontazione sociale (sviluppo sostenibile) :Il Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali presenta il Libro Bianco sul mercato del lavoro in Italia con ampie proposte per promuovere una società attiva ed un lavoro di qualità

11 11 TECHNIP ITALY: PERCORSO VERSO IL CODICE ETICO Giugno 2002 : emissione del Code of Business Ethics di Gruppo

12 12 Technip Italy e la Responsabilità Sociale dImpresa 2003 : adesione al Global Compact il Global Compact è uniniziativa lanciata nel 2000 dal Segretario dellONU, tesa a promuovere principi universali riguardanti i diritti umani, i diritti lavorativi e la tutela dellambiente mira a promuovere la responsabilità sociale delle imprese è uniniziativa volontaria di imprese responsabili propone numerosi meccanismi di partecipazione e concertazione è una rete globale

13 13 D Lgs 231 e CERTIFICAZIONE SA : Istituzione di un Gruppo di lavoro per la rivisitazione del modello organizzativo alla luce della normativa vigente (D Lgs 231) 2003 : Avvio del processo di creazione di un Sistema di Gestione RSI e conseguente certificazione (Aprile 2004) Viene nominato un CSR Manager che risponde al CEO/AD

14 14 CODICE ETICO I valori e le responsabilità etiche e sociali della Technip Italy nei confronti dei portatori di interesse sono stati resi espliciti nel Codice Etico. La RSI ne costituisce un Articolo.

15 15 VALORI E CODICE ETICO SICUREZZA SALUTE CSR MOD. Ex. 231 QA GLOBAL COMPACT AMBIENTE CODICE ETICO

16 16 Valori e Codice Etico Il Codice Etico di Technip Italy esplicita i valori e le responsabilità etiche e sociali dellazienda nei confronti di: Clienti Azionisti Partner Fornitori Dipendenti Istituzioni Mercato

17 17 Valori e Codice Etico Il Codice Etico è un documento ufficiale dellazienda: Approvato dal Consiglio di Amministrazione Formalmente dichiarato vincolante per tutti i dipendenti e terzi operanti per conto dellAzienda Ampiamente diffuso Inserito nel Sistema Disciplinare Aziendale

18 18 CONTENUTO DEL CODICE ETICO Rispetto nelle normative vigenti in ogni Stato in cui lazienda svolge la propria attività Adozione di comportamenti ispirati a principi di onestà, integrità e leale concorrenza nella gestione degli affari e nei rapporti con le istituzioni pubbliche Trasparenza delle attività contabili: ogni operazione deve essere correttamente registrata, autorizzata e verificata Valorizzazione e tutela dei dipendenti Salute delle persone e sicurezza degli impianti Tutela dellambiente Principi di responsabilità sociale nel contesto dello sviluppo sostenibile Etica nella condotta aziendale:

19 19 RELAZIONE TRA CODICE ETICO E MODELLO EX D. Lgs. 231 Il Codice sancisce i principi ed i valori mentre il Modello, pur ispirato alle norme etiche del Codice, risponde alle prescrizioni del D.Lgs. 231/2001, attuando un sistema idoneo a prevenire la commissione dei reati. Il Codice Etico ha vita autonoma indipendentemente dal Modello Ladozione del Modello presuppone lesistenza del Codice Etico

20 20 STRUTTURE DI RIFERIMENTO DEL CODICE ETICO Il Comitato Etico Esecutivo e composto da: CEO COO CFO e nominato dal Consiglio di Amministrazione con il compito di: attuare il Codice Etico verificare lapplicazione del Codice Etico per il tramite dellOrganismo di Vigilanza previsto dal Modello di Organizzazione, Gestione e Controllo ex. D. Lgs 231/2001 verificare leffettiva funzionalità del Codice Etico elaborare gli aggiornamenti e le modificazioni al Codice -

21 21 APPLICAZIONE ED OSSERVANZA DEL CODICE ETICO Consiglio di Amministrazione Collegio Sindacale Comitato Etico Esecutivo Organismo di Vigilanza trimestralmente con continuità nellambito dellinformativa, sullesercizio della delega conferita

22 22 AMBITO DI APPLICAZIONE E DIFFUSIONE Lazienda è impegnata a dare la massima diffusione possibile al Codice Etico, la cui applicazione viene richiesta a tutti coloro che operano per il perseguimento degli obbiettivi dellazienda, sia in Italia che allestero: Dipendenti e Collaboratori Fornitori e Subappaltatori Partner

23 23 VIOLAZIONI AL CODICE ETICO: SIST. DISCIPLINARE Il sistema sanziona le Violazioni del Codice Etico e delle procedure e prescrizioni del Modello da parte di: Presidente, Consigliere Delegato, Amministratori muniti della legale rappresentanza, altri Amministatori, Direttore Generale (c.d. Apicali) Dirigenti Quadri ed Impiegati Collaboratori esterni soggetti a vigilanza Il tipo di sanzione e la relativa entità verrà stabilita in proporzione alla gravità delle mancanze Il sistema è ampiamente pubblicizzato in azienda

24 24 Sistema Disciplinare: carta organizzativa ASSEMBLEA DEGLI AZIONISTI COMSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE VIOLAZIONI DI IMPIEGATI QUADRI DIRIGENTI VIOLAZIONI DI IMPIEGATI QUADRI DIRIGENTI VIOLAZIONI DI MEMBRI DEL COMITATO ETICO ESECUTIVO VIOLAZIONI DI MEMBRI DEL COMITATO ETICO ESECUTIVO VIOLAZIONI DI ALTRI AMMINISTRATORI COMITATO ETICO ESECUTIVO COLLEGIO SINDACALE

25 25 AREE DI RISCHIO e di VIOLAZIONE DEL CODICE ETICO Aree di rischio: corruzione: percezione del concetto di corruzione in un mercato variamente regolato contabilità: complessità della normativa finalizzata alla trasparenza Violazioni al Codice Etico: non sono state nè segnalate nè riscontrate violazioni al Codice Etico le minori Non Conformità (NC) alle prescrizioni attuative del Codice Etico riscontrate nel processo di verifica vengono sanate con azioni correttive immediate

26 26 QUALI SONO GLI EFFETTI DEL CODICE? Verso dipendenti e collaboratori: accettazione e sostegno Fornitori, subappaltatori e partner: in ambito europeo: reciproca adesione ai principi etici e condivisione dei rispettivi codici in ambito extraeuropeo: atteggiamento vario ma tendenzialmente rigido con minore disponibilità alla condivisione

27 27 GRAZIE PER LA CORTESE ATTENZIONE


Scaricare ppt "CODICE ETICO e GOVERNANCE nellesperienza di un MAIN CONTRACTOR 29 Maggio 2007."

Presentazioni simili


Annunci Google