La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Giamblico(filosofo greco) racconta che un giorno Pitagora ( filosofo greco secondo cui tutto si basa sulla matematica) passò davanti allofficina di un.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Giamblico(filosofo greco) racconta che un giorno Pitagora ( filosofo greco secondo cui tutto si basa sulla matematica) passò davanti allofficina di un."— Transcript della presentazione:

1

2 Giamblico(filosofo greco) racconta che un giorno Pitagora ( filosofo greco secondo cui tutto si basa sulla matematica) passò davanti allofficina di un fabbro e udì dei martelli che battevano sullincudine, dando suoni in perfetta armonia. In quei suoni egli riconobbe gli accordi di ottava, di quinta e di quarta. Entrò nellofficina e si accorse che la differenza dellaltezza dei suoni dipendeva dal peso dei martelli. Tornato a casa, creò il primo laboratorio acustico della storia greca: fissò allangolo tra due pareti un unico piolo, ad esso legò quattro corde di uguale spessore e allestremità inferiore delle corde attaccò un peso. Pizzicando le corde a due a due, ritrovò gli accordi già menzionati, uno per ogni coppia di corde e capì che la corda tesa dal peso più grande risuonava in un rapporto di ottava con quella tesa dal peso più piccolo: luna aveva un peso di dodici unità e laltra di sei. Era così dimostrato che lottava si basa sul rapporto 2:1, e così per gli altri accordi (3:2 e 4:3). Quel che colpisce è la natura matematica di tali ricerche sulla symphonía; i pitagorici, infatti, furono sempre interessati a trovare nei fenomeni della natura un rapporto numerico. Se si interessarono alla musica è perché ritennero che il suono è cosa esprimibile in numeri, anzi è la cosa che possiede per eccellenza tale proprietà. I pitagorici elaborarono la teoria dellarmonia celeste che attraversò con la sua fama tutta lantichità. Si tratta – apprendiamo da Aristotele – dellidea che dai moti degli astri – essendo consonanti i suoni prodotti da tali moti – si generi armonia. Larmonia celeste: la musica nellantica Grecia

3 Se noi non sentiamo questa musica celeste – dicono i pitagorici – è perché labbiamo sempre sentita. In questa musica noi nasciamo, in questa musica viviamo e moriamo. Porfirio racconta che Pitagora, unico fra gli uomini, udiva quellarmonia delluniverso che noi non cogliamo per la limitatezza della nostra natura. Egli praticava con la musica una terapia che chiamava catarsi (purificazione) e che era in grado di guarire i turbamenti dellanimo. Usava la lira, perché considerava violento e inadatto ad uomini liberi il suono del flauto. Dopo di lui, Damone, maestro di Socrate, teorizzò la corrispondenza tra le armonie musicali e i ritmi dellesistenza: vi sono metri della meschinità e dellinsolenza, ritmi della pace e della tranquillità. La musica, farmaco dellanima, ci è stata donata dalle muse – dice Platone – per ordinare e rendere consonante con se stesso il circolo della nostra anima qualora esso fosse diventato discorde. Essa deve alle muse il suo nome e la sua origine. Essi risposero che una sola cosa mancava al cosmo: una voce capace di lodare la grande opera in parole e in musica. Immerso nel silenzio il cosmo era incompiuto, e fu così che furono generate le muse. Ecco perché la prima parola della cultura greca, il primo verso della Iliade, è un'invocazione alla musa: solo col canto, che proviene dalla dimensione divina del mondo, il mondo si rivela. Senza musica esso non sarebbe esistito completamente.

4 Che cosè la musica? Attraverso questi aforismi si può rispondere a questa domanda che però non ha una risposta univoca perché la musica ha varie sfumature. La musica è una legge morale, essa da un'anima all'universo, le ali al pensiero, uno slancio all'immaginazione, un fascino alla tristezza, un impulso alla gaiezza e la vita a tutte le cose. Essa è l'essenza di tutte le cose, essa è l'essenza dell'ordine ed eleva ciò che è buono, di cui essa è la forma invisibile, ma tuttavia splendente, appassionata ed eterna. Platone Allevi Giovanni( pianista e compositore italiano) La musica non è questione di numeri, ma di emozioni vissute... da individui e ogni persona è unica e irripetibile, a suo modo infinita.

5 La musica è l'esempio unico di ciò che si sarebbe potuta dire - se non ci fosse stata l'invenzione del linguaggio, la formazione delle parole, l'analisi delle idee - la comunicazione delle anime (Marcel Proust) Chopin, mer de soupirs, de larmes, de sanglots Qu'n vol de papillons sans se poser traverse Jouant sur la tristesse ou dansant sur les flots. Rêve, aime, souffre, crie, apaise, charme ou berce, Toujours tu fais courir entre chaque douleur L'oubli vertigineux et doux de ton caprice Comme les papillons volent de fleur en fleur; De ton chagrin alors ta joie est la complice: L'ardeur du tourbillon accroît la soif des pleurs. De la lune et des eaux pâle et doux camarade, Prince du désespoir ou grand seigneur trahi, Tu t'exalte encore, plus beau d'être pâli, Du soleil inondant la chambre de malade Qui pleure à lui sourire et souffre de le voir... Sourire du regret et larmes de l'Espoir! Chopin ( poesia in francese di Proust) este nos indica cuanto también para los literados la música sea importante. Por Proust, literado francés, Chopin junto a Mozart fueron unos de sus compositores preferidos y en efecto lo exalta. Chopin le provee a Proust la comparación más apta a evocar las niñas en flor, que no pueden ver un obstáculo sin divertirse en superarlo por su edad.

6 Ci sono quei giorni, in cui bisogna alzare il volume al massimo per non sentire i problemi, e dove l'unica cosa da fare, è non smettere di ballare. (Anonimo) Questa frase ci fa capire che nei momenti di difficoltà si cerca aiuto anche nella musica; bisogna alzare il volume e non smettere mai di danzare, mettendo da parte i pensieri negativi. Ciò che le semplici parole a volte non riescono a spiegare... vien spiegato dalla Musica, facendo capire ciò ch'è Vita e ciò che non lo è. (Francesco Coppola) Come pioggia d'agosto sulla pelle come aria che penetra dentro come un corpo senza ali ma capace di volare (Francesco Coppola) Francesco Coppola dice che la musica può aiutare le persone le persone a mostrare emozioni che altrimenti non riuscirebbe ed è come un vento che anche se è lieve riesce a scatenare un uragano dentro te di forza e ti fa emozionare

7 La música es sinónimo de libertad, de tocar lo que quieras y como quieras, siempre que sea bueno y tenga pasión, que la música sea el alimento del amor. Kurt Cobain ( ) Músico estadounidense La música es para el alma lo que la gimnasia para el cuerpo. Platon (427 AC-347 AC) Filósofo griego. La música es el arte más directo, entra por el oído y va al corazón. Magdalena Martinez (1963-?) Flautista española. La música compone los ánimos descompuestos y alivia los trabajos que nacen del espíritu. Miguel de Cervantes( ) Escritor español. La música es una cosa amplia, sin límites, sin fronteras, sin banderas. Leon Griego (1951-?) Cantautor argentino.

8 "A música está em tudo. Do mundo sai um hino." (Victor Hugo) A música é o remédio da alma triste." (Walter Haddon) "Onde há música não pode haver maldade." (Miguel de Cervantes) "Música é constante renovação. Cada vez que alguém toca, traz ao mundo um novo som." (Daniel Barenboim) "Eu nasci com a música dentro de mim. Ela me era tão necessária quanto a comida ou a água." (Ray Charles) "Sem a música, a vida seria um erro." (Friedrich Nietzsche) "A música é uma língua e pode ser aprendida como as crianças aprendem qualquer língua: ouvindo e imitando." (Shinishi Suzuki)

9 Per noi giovani il concetto di musica è un po cambiato rispetto ad altri tempi: essa non è più unarte, ma un metodo per evadere dal nostro standard di vita. Infatti oggi cerchiamo nella musica un mondo impossibile e irrealizzabile per sottrarci dai dolori, dalle sofferenze, dai problemi, dalle difficoltà e dalle fatiche di ogni giorno. Attraverso la musica gli artisti vogliono sfogarsi, riuscire a far rispecchiare tutte le persone nelle loro canzoni e far divertire il pubblico. Ci sono cantanti o gruppi che tutte le generazioni di molti paesi conoscono per esempio i Beatles sono stati un gruppo musicale inglese, originario di Liverpool e attivo dal 1960 al Hanno segnato un'epoca nella musica, nel costume, nella moda e nella pop art. Considerati tra i maggiori fenomeni della musica contemporanea, a distanza di vari decenni dal loro scioglimento ufficiale – e dopo la morte di due dei quattro componenti – i Beatles contano ancora un enorme seguito e numerosi sono i loro fan club esistenti in ogni parte del mondo. Gli africani dAmerica, costretti a forza ad andare in America per essere resi schiavi cantavano canzone per sfogare il loro dolore da questi lamenti nacquero moltissimi generi quali work song, gospel, jazz, blues, rap, rock. In conclusione questi aforismi ci mostrano come la musica sia importante da sempre.

10 FINE


Scaricare ppt "Giamblico(filosofo greco) racconta che un giorno Pitagora ( filosofo greco secondo cui tutto si basa sulla matematica) passò davanti allofficina di un."

Presentazioni simili


Annunci Google