La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

WE MEAN BUSINESS NATIONAL INFO DAY Roma, 13 novembre 2012 IL TIROCINIO NEL PROGRAMMA SETTORIALE LEONARDO DA VINCI Relatore: Laura Borlone 1.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "WE MEAN BUSINESS NATIONAL INFO DAY Roma, 13 novembre 2012 IL TIROCINIO NEL PROGRAMMA SETTORIALE LEONARDO DA VINCI Relatore: Laura Borlone 1."— Transcript della presentazione:

1 WE MEAN BUSINESS NATIONAL INFO DAY Roma, 13 novembre 2012 IL TIROCINIO NEL PROGRAMMA SETTORIALE LEONARDO DA VINCI Relatore: Laura Borlone 1

2 Nel programma settoriale Leonardo da Vinci il tirocinio è al centro di una mobilità transnazionale DA DOVE E VERSO DOVE? ITALIA ITALIA PAESI PARTECIPANTI progetti presentati/finanziati presso lAgenzia nazionale italiana ITALIA PAESI PARTECIPANTI ITALIA progetti presentati/finanziati presso le altre Agenzie nazionali 2

3 I PAESI 27 STATI MEMBRI UE ISLANDA, LIECHTENSTEIN, NORVEGIA e SVIZZERA CROAZIA TURCHIA EX REP. YUG. DI MACEDONIA 3

4 CHI E COSA PARTECIPANTI IVT PERSONE INSERITE IN PERCORSI DI ISTRUZIONE E FORMAZIONE PROFESSIONALE INIZIALE Da 2 a 39 settimane formazione e o esperienza di lavoro in impresa o presso un organismo di formazione PLM PERSONE NEL MERCATO DEL LAVORO Da 2 a 26 settimane formazione e o esperienza di lavoro in impresa o presso un organismo di formazione VETPRO PROFESSIONISTI DELLA FORMAZIONE Da 1 a 6 settimane scambio, trasferimento, aggiornamento di competenze, metodi innovativi e prassi 4

5 Qual è il volume della mobilità Leonardo da Vinci in Europa? Dal 2007 ad oggi sono partiti complessivamente oltre partecipanti In prevalenza provenienti da: Germania, Francia e Italia Destinazioni principali: Germania, Regno Unito e Spagna 5

6 La mobilità Leonardo in Italia: i progetti milioni milioni IVT Persone in formazione in professionale iniziale PLM Persone disponibili sul mercato del lavoro dal 2007 al progetti oltre 70 milioni di euro 6

7 La mobilità Leonardo in Italia: i partecipanti costo medio borsa euro (durata media 4/5 settimane) costo medio borsa euro (durata media 13/14 settimane) IVT Persone in formazione in professionale iniziale PLM Persone disponibili sul mercato del lavoro dal 2007 al giovani 7

8 I settori professionali I settori dellesperienza di tirocinio e scambio sono riconducibili a otto macroaree: 1. SALUTE E WELFARE E SERVIZI 2. EDUCAZIONE 3. SCIENZE UMANE E ARTE 4. SCIENZE SOCIALI 5. BUSINESS ADMINISTRATION 6. GIURISPRUDENZA 7. SCIENZE MATEMATICHE 8. INGEGNERIA, ARTIGIANATO E ARCHITETTURA Il settore formativo prevalente in tutte le annualità è quello dei servizi. 8

9 La partecipazione delle imprese alla mobilità Leonardo da Vinci in Italia Dal 2008 ad oggi hanno partecipato al Programma 448 imprese: 425 come partner locali e 23, come titolari di progetti. 9

10 Il tirocinante Leonardo da Vinci per caso non parte per caso :EMOTIVATOSELEZIONATOPREPARATOappositamente QUEL per QUEL tirocinio! 10

11 Nel programma settoriale Leonardo da Vinci il TIROCINIO e NUCLEO IL NUCLEO DI UN PROGETTO ARTICOLATO, COSTRUITO PER RISPONDERE FABBISOGNO FORMATIVO AL FABBISOGNO FORMATIVO GRUPPO DI PARTECIPANTI DI UN GRUPPO DI PARTECIPANTI, CONTESTO INDIVIDUATO IN UN CONTESTO SOCIOECONOMICO E TERRITORIALE BEN DEFINITO 11

12 I DOCUMENTI LETTERA DINTENTI ACCORDO DI PARTENARIATO IMPEGNO DI QUALITÀ TRAINING AGREEMENT 12

13 IL TRAINING AGREEMENT contiene i termini, le condizioni di svolgimento e il CONTENUTO FORMATIVO del tirocinio. E SOTTOSCRITTO DA TUTTI I SOGGETTI INTERESSATI : ORGANISMO DINVIO/BENEFICIARIO – PARTECIPANTE – ORGANISMO OSPITANTE/IMPRESA – ORGANISMO INTERMEDIARIO ECONCORDATO IN BASE AL PERCORSO FORMATIVO E PROFESSIONALE DEL PARTECIPANTE, MA SOPRATTUTTO CON LA FINALITÀ DI FACILITARE LACQUISIZIONE DI NUOVE COMPETENZE SPENDIBILI NEL MERCATO DEL LAVORO E INCREMENTARE L OCCUPABILITÀ 13

14 GLI ASPETTI FINANZIARI Per la realizzazione del progetto la CE accorda un contributo, calcolato sulla base di costi reali e/o di costi basati su scale di costi unitari e/o di contributi forfettari: 14 ORGANIZZAZIONE DELLA MOBILITÀ COSTI UNITARI FORFETTARI PREPARAZIONE COSTI UNITARI FORFETTARI SUSSISTENZA PARTECIPANTI/ACCOMPAGNATORI SCALE DI COSTI UNITARI VIAGGIO PARTECIPANTI/ACCOMPAGNATORI COSTI REALI SPESE AGGIUNTIVE PARTECIPANTI CON BISOGNI SPECIFICI COSTI REALI

15 I COMPITI DELLIMPRESA SELEZIONICOLLABORARE CON IL PARTENARIATO ALLE SELEZIONI DEI PARTECIPANTI TRAINING AGREEMENTSOTTOSCRIVERE IL TRAINING AGREEMENT TUTOR AZIENDALEINDIVIDUARE UN TUTOR AZIENDALE, CON IL COMPITO DI FORMARE E ORIENTARE IL PARTECIPANTE, MONITORARE E VALUTARE IL TIROCINIO CERTIFICAZIONECOLLABORARE CON IL PARTENARIATO ALLA CERTIFICAZIONE DELLE COMPETENZE ACQUISITE 15

16 novità innovazionecuriositàadattabilità intraprendenzacompetenze conoscenze perché porta con sé la novità, la potenzialità dell innovazione, la curiosità, la adattabilità, l intraprendenza, il bagaglio di competenze e conoscenze, acquisite altrove. il collegamento immediato e intenso fra realtà diverse: diverse culture, lingue, sistemi di istruzione e formazione professionale, ambienti lavorativi, modelli organizzativi, contesti economici e sociali. Loccasione per gettare lo sguardo più in là! Perché accogliere un tirocinante Leonardo? 16

17 17 GRAZIE PER LATTENZIONE !


Scaricare ppt "WE MEAN BUSINESS NATIONAL INFO DAY Roma, 13 novembre 2012 IL TIROCINIO NEL PROGRAMMA SETTORIALE LEONARDO DA VINCI Relatore: Laura Borlone 1."

Presentazioni simili


Annunci Google