La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

1 LA NUOVA VERSIONE DEL MODELLO ECONOMETRICO ITEM Francesco Nucci Ottavio Ricchi DT MEF I Documenti di programmazione e gli Strumenti di Analisi e Previsione.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "1 LA NUOVA VERSIONE DEL MODELLO ECONOMETRICO ITEM Francesco Nucci Ottavio Ricchi DT MEF I Documenti di programmazione e gli Strumenti di Analisi e Previsione."— Transcript della presentazione:

1 1 LA NUOVA VERSIONE DEL MODELLO ECONOMETRICO ITEM Francesco Nucci Ottavio Ricchi DT MEF I Documenti di programmazione e gli Strumenti di Analisi e Previsione del Ministero dellEconomia - Forum PA 8 maggio 2006

2 2 Previsioni/proiezioni di medio periodoPrevisioni/proiezioni di medio periodo condizionate a ipotesi sulle variabili esogene (e.g. quadro internazionale, quadro di finanza pubblica) condizionate a ipotesi sulle variabili esogene (e.g. quadro internazionale, quadro di finanza pubblica) Analisi di scenari alternativiAnalisi di scenari alternativi basati su profili diversi di alcune variabili rilevanti (e.g. prezzo del petrolio, cambio euro-dollaro, tassi dinteresse) basati su profili diversi di alcune variabili rilevanti (e.g. prezzo del petrolio, cambio euro-dollaro, tassi dinteresse) Stima degli effetti di misure di politica fiscaleStima degli effetti di misure di politica fiscale con riferimento sia a singoli provvedimenti sia a pacchetti complessivi con riferimento sia a singoli provvedimenti sia a pacchetti complessivi DT MEF I Documenti di programmazione e gli Strumenti di Analisi e Previsione del Ministero dellEconomia - Forum PA 8 maggio 2006

3 3 Copre i principali aggregati della conti nazionaliCopre i principali aggregati della conti nazionali Fonti principali: ISTAT, Banca dItalia, OCSEFonti principali: ISTAT, Banca dItalia, OCSE Frequenza trimestrale, periodo di stima: Frequenza trimestrale, periodo di stima: Comprende 340 variabili, di cui 116 esogeneComprende 340 variabili, di cui 116 esogene Include 34 equazioni comportamentali e 190 identitàInclude 34 equazioni comportamentali e 190 identità DT MEF I Documenti di programmazione e gli Strumenti di Analisi e Previsione del Ministero dellEconomia - Forum PA 8 maggio 2006

4 4 Il PIL è calcolato come somma del valore aggiunto market (VAM) e di altre componentiIl PIL è calcolato come somma del valore aggiunto market (VAM) e di altre componenti La chiusura del modello è operata sulle scorte, calcolate per differenza tra lofferta e la domanda:La chiusura del modello è operata sulle scorte, calcolate per differenza tra lofferta e la domanda: Δscorte = PIL - (C + I + G + X - M) Δscorte = PIL - (C + I + G + X - M) VAM è determinato da una funzione di produzione Cobb-DouglasVAM è determinato da una funzione di produzione Cobb-Douglas con TFP, L e K ottenuti da equazioni stocastiche con TFP, L e K ottenuti da equazioni stocastiche DT MEF I Documenti di programmazione e gli Strumenti di Analisi e Previsione del Ministero dellEconomia - Forum PA 8 maggio 2006

5 5 Le equazioni relative alloccupazione e agli investimenti rispecchiano le condizioni di ottimo derivate dalla massimizzazione dei profittiLe equazioni relative alloccupazione e agli investimenti rispecchiano le condizioni di ottimo derivate dalla massimizzazione dei profitti Il lungo periodo è dunque il seguente:Il lungo periodo è dunque il seguente: L = VAM –W/P L = VAM –W/P K = VAM – UC dove W/P e UC sono rispettivamente il salario reale e il costo duso del capitale dove W/P e UC sono rispettivamente il salario reale e il costo duso del capitale DT MEF I Documenti di programmazione e gli Strumenti di Analisi e Previsione del Ministero dellEconomia - Forum PA 8 maggio 2006

6 6 La TFP misurata è marcatamente pro-ciclica perché i dati su L e K non rispecchiano le variazioni nellintensità duso dei fattoriLa TFP misurata è marcatamente pro-ciclica perché i dati su L e K non rispecchiano le variazioni nellintensità duso dei fattori Tale comportamento è colto da unequazione statistica: ΔTFP = γ ·ΔDem – ε ·ASAD -1Tale comportamento è colto da unequazione statistica: ΔTFP = γ ·ΔDem – ε ·ASAD -1 DT MEF I Documenti di programmazione e gli Strumenti di Analisi e Previsione del Ministero dellEconomia - Forum PA 8 maggio 2006

7 7 Il modello include anche una misura di trend della TFP, che riflette le innovazioni tecnologicheIl modello include anche una misura di trend della TFP, che riflette le innovazioni tecnologiche Il deflatore del valore aggiunto è funzione del CLUP e dello scostamento tra TFP e TFPtrendIl deflatore del valore aggiunto è funzione del CLUP e dello scostamento tra TFP e TFPtrend P = CLUP + γ ּ (TFP – TFPtrend) P = CLUP + γ ּ (TFP – TFPtrend) Lequazione dei salari segue un modello di wage bargaining:Lequazione dei salari segue un modello di wage bargaining: W/P = PROD + δ ּ WEDGE – ζ ּ UR DT MEF I Documenti di programmazione e gli Strumenti di Analisi e Previsione del Ministero dellEconomia - Forum PA 8 maggio 2006

8 8 La formulazione è in larga parte di tipo tradizionale: La formulazione è in larga parte di tipo tradizionale: i consumi privati (CP ) dipendono dai redditi disponibili delle famiglie e dalla ricchezza finanziariai consumi privati (CP ) dipendono dai redditi disponibili delle famiglie e dalla ricchezza finanziaria i consumi pubblici (G ) sono esogenii consumi pubblici (G ) sono esogeni gli investimenti (I ) sono determinati dal costo duso del capitale e dal livello delloutput e, nel breve, anche dalle fluttuazioni della domandagli investimenti (I ) sono determinati dal costo duso del capitale e dal livello delloutput e, nel breve, anche dalle fluttuazioni della domanda le esportazioni (EX ) e le importazioni (M ) rispondono allevoluzione del tasso di cambio reale e della domanda, rispettivamente, estera ed internale esportazioni (EX ) e le importazioni (M ) rispondono allevoluzione del tasso di cambio reale e della domanda, rispettivamente, estera ed interna DT MEF I Documenti di programmazione e gli Strumenti di Analisi e Previsione del Ministero dellEconomia - Forum PA 8 maggio 2006

9 9 nel breve, lincremento del PIL raggiunge l1.1%nel breve, lincremento del PIL raggiunge l1.1% dopo circa 40 periodi il PIL torna al valore basedopo circa 40 periodi il PIL torna al valore base DT MEF I Documenti di programmazione e gli Strumenti di Analisi e Previsione del Ministero dellEconomia - Forum PA 8 maggio 2006

10 10 Immediato contributo positivo del commercio esteroImmediato contributo positivo del commercio estero Iniziale decumulo delle scorteIniziale decumulo delle scorte Risposta temporanea degli investimenti (acceleratore)Risposta temporanea degli investimenti (acceleratore)...i consumi rispondono per ultimi...i consumi rispondono per ultimi DT MEF I Documenti di programmazione e gli Strumenti di Analisi e Previsione del Ministero dellEconomia - Forum PA 8 maggio 2006

11 11 La riduzione del tasso di disoccupazione è rispecchiata da un aumento del tasso dinflazione; entrambi rientranoLa riduzione del tasso di disoccupazione è rispecchiata da un aumento del tasso dinflazione; entrambi rientrano Laumento iniziale di produttività porta ad una temporanea riduzione del CLUP, il mark-up è prociclicoLaumento iniziale di produttività porta ad una temporanea riduzione del CLUP, il mark-up è prociclico DT MEF I Documenti di programmazione e gli Strumenti di Analisi e Previsione del Ministero dellEconomia - Forum PA 8 maggio 2006

12 12 In caso di shock positivo di domanda si ha: In caso di shock positivo di domanda si ha: al tempo t, un aumento della TFP misurata (tramite Δdem) e un decumulo di scorte (ASAD )al tempo t, un aumento della TFP misurata (tramite Δdem) e un decumulo di scorte (ASAD ) al tempo t+1, il minor livello di ASAD determina un ulteriore aumento della TFP misurataal tempo t+1, il minor livello di ASAD determina un ulteriore aumento della TFP misurata... si generano meccanismi moltiplicatore/accelleratore Tuttavia, uno shock di domanda genera effetti sul tasso dinflazione.Tuttavia, uno shock di domanda genera effetti sul tasso dinflazione. La graduale perdità di competitività riconduce la domanda ad un livello coerente con il PIL potenzialeLa graduale perdità di competitività riconduce la domanda ad un livello coerente con il PIL potenziale DT MEF I Documenti di programmazione e gli Strumenti di Analisi e Previsione del Ministero dellEconomia - Forum PA 8 maggio 2006

13 13 Le aliquote entrano in misura diversa nel cuneo fiscale.Le aliquote entrano in misura diversa nel cuneo fiscale. A parità di riduzione ex-ante di gettito, (-1% nel nostro esempio) si ha un diverso effetto sul PILA parità di riduzione ex-ante di gettito, (-1% nel nostro esempio) si ha un diverso effetto sul PIL DT MEF I Documenti di programmazione e gli Strumenti di Analisi e Previsione del Ministero dellEconomia - Forum PA 8 maggio 2006

14 14 Si assiste ad una riduzione permanente del tasso di disoccupazione; la simmetria con i movimenti nel tasso dinflazione non si verificaSi assiste ad una riduzione permanente del tasso di disoccupazione; la simmetria con i movimenti nel tasso dinflazione non si verifica Si ha una riduzione nel livello dei prezzi e nel CLUPSi ha una riduzione nel livello dei prezzi e nel CLUP DT MEF I Documenti di programmazione e gli Strumenti di Analisi e Previsione del Ministero dellEconomia - Forum PA 8 maggio 2006

15 15 Il PIL è determinato nel lungo periodo dal lato dellofferta e quindi dai valori di equilibrio dei fattori della produzione e dal progresso tecnicoIl PIL è determinato nel lungo periodo dal lato dellofferta e quindi dai valori di equilibrio dei fattori della produzione e dal progresso tecnico Le variabili che agiscono sul lato della domanda (es: il commercio mondiale, i consumi pubblici) hanno un effetto solamente temporaneo sulleconomiaLe variabili che agiscono sul lato della domanda (es: il commercio mondiale, i consumi pubblici) hanno un effetto solamente temporaneo sulleconomia Hanno effetti permanenti sulloutput variazioni di:Hanno effetti permanenti sulloutput variazioni di: a) variabili che influenzano il cuneo fiscale sul lavoro o il costo duso del capitale a) variabili che influenzano il cuneo fiscale sul lavoro o il costo duso del capitale b) offerta di lavoro (dinamiche demografiche) b) offerta di lavoro (dinamiche demografiche) c) componente di trend (strutturale) della TFP c) componente di trend (strutturale) della TFP DT MEF I Documenti di programmazione e gli Strumenti di Analisi e Previsione del Ministero dellEconomia - Forum PA 8 maggio 2006

16 16 FINE PRESENTAZIONE DT MEF I Documenti di programmazione e gli Strumenti di Analisi e Previsione del Ministero dellEconomia - Forum PA 8 maggio 2006

17 17 SLIDES AGGIUNTIVE DT MEF I Documenti di programmazione e gli Strumenti di Analisi e Previsione del Ministero dellEconomia - Forum PA 8 maggio 2006

18 18 LE VARIABILI LA STRUTTURA E LE EQUAZIONI 2) C = α Y 3) I = β r 4) Y = C + I r è una variabile esogena la 2) e la 3) sono equazioni comportamentali α e β sono dei parametri da stimare 1) r = r° DT MEF I Documenti di programmazione e gli Strumenti di Analisi e Previsione del Ministero dellEconomia - Forum PA 8 maggio 2006

19 19 Data una equazione del tipoData una equazione del tipo I termini in Δ (es ΔX = X - X appresentano la parte dinamica e colgono i comportamenti di breve periodoI termini in Δ (es ΔX = X - X (-1)) r appresentano la parte dinamica e colgono i comportamenti di breve periodo Il lungo termine della variabile dipendente Y, tralasciando la costante c, è dato da: α determina la velocita con cui Y si porta al suo livello di equilibrio DT MEF I Documenti di programmazione e gli Strumenti di Analisi e Previsione del Ministero dellEconomia - Forum PA 8 maggio 2006

20 20 Proiezione esogene internazionaliProiezione esogene internazionali Proiezione esogene finanza pubblicaProiezione esogene finanza pubblica Analisi errori di previsione e impostazione add-factor ( af )Analisi errori di previsione e impostazione add-factor ( af ) DT MEF I Documenti di programmazione e gli Strumenti di Analisi e Previsione del Ministero dellEconomia - Forum PA 8 maggio 2006

21 21 Indice della domanda mondialeIndice della domanda mondiale Tasso di cambio /$Tasso di cambio /$ Indice dei prezzi dei manufattiIndice dei prezzi dei manufatti Tasso di cambio effettivo nominaleTasso di cambio effettivo nominale Indice dei prezzi delle materie primeIndice dei prezzi delle materie prime Prezzo del petrolioPrezzo del petrolio Tasso dinteresse EURIBOR a 3 mesiTasso dinteresse EURIBOR a 3 mesi Tasso dinteresse sui bund tedeschi a 10 anniTasso dinteresse sui bund tedeschi a 10 anni DT MEF I Documenti di programmazione e gli Strumenti di Analisi e Previsione del Ministero dellEconomia - Forum PA 8 maggio 2006

22 22 Aliquote fiscali e contributiveAliquote fiscali e contributive Occupazione pubblicaOccupazione pubblica Prestazioni sociali pro-capitePrestazioni sociali pro-capite Consumi intermedi pubbliciConsumi intermedi pubblici Investimenti pubbliciInvestimenti pubblici DT MEF I Documenti di programmazione e gli Strumenti di Analisi e Previsione del Ministero dellEconomia - Forum PA 8 maggio 2006

23 23 Si esaminano gli errori di previsione passati per tutte le variabili comportamentaliSi esaminano gli errori di previsione passati per tutte le variabili comportamentali Questo è utile per: a)Monitorare la capacità previsiva delle equazioni b)Impostare gli add-factors Nella costruzione degli add-factors si tiene anche conto di informazioni più aggiornate rispetto ai conti trimestrali Ad esempio, loutput di modelli current quarterNella costruzione degli add-factors si tiene anche conto di informazioni più aggiornate rispetto ai conti trimestrali Ad esempio, loutput di modelli current quarter DT MEF I Documenti di programmazione e gli Strumenti di Analisi e Previsione del Ministero dellEconomia - Forum PA 8 maggio 2006

24 24 un modello econometrico si divide in blocchi recursivi e simultanei: r = r° G = θ TREND C = α Y(-1) + ω G (+ σ Y) I = β r + ζ C Y = C + G + I Una variabile entra in un blocco recursivo se il suo valore al tempo t non è determinato dai valori di altre variabili at tempo t; oppure, pur essendo influenzato da altre variabili contemporanee, non concorre a determinarle. La soluzione di blocchi recursivi non richiede iterazioni. In simulazione, le soluzioni sono ricavate attraverso diverse iterazioni. Per il calcolo sono utilizzati algoritmi (Gauss-Seidel) DT MEF I Documenti di programmazione e gli Strumenti di Analisi e Previsione del Ministero dellEconomia - Forum PA 8 maggio 2006

25 25 Negli anni 70 i modelli erano di stampo Keynesiano: shocks di domanda hanno effetti permanenti. Dagli anni 80 si è dato risalto alla supply side –Microfoundations –Dynamic adjustement (error correction terms) –Rational expectations Dagli anni 90 i modelli hanno, in prevalenza, caratteristiche neo-keynesiane, ovvero: una curva di offerta rigida nel medio periodo e influenzata dalle condizioni della domanda nel breve periodo. DT MEF I Documenti di programmazione e gli Strumenti di Analisi e Previsione del Ministero dellEconomia - Forum PA 8 maggio 2006

26 26 Il PIL è determinato nel medio periodo da una funzione di produzione, che individua un prodotto potenziale ( Y* ) pari a:Il PIL è determinato nel medio periodo da una funzione di produzione, che individua un prodotto potenziale ( Y* ) pari a: con con Nel breve periodo, il PIL è determinato sul lato della domanda tramite lidentità:Nel breve periodo, il PIL è determinato sul lato della domanda tramite lidentità: Y=C+I+G+X-M+Δscorte Y=C+I+G+X-M+Δscorte Lo scostamento tra Y e Y* (output gap) influenza il comportamento dei prezzi interniLo scostamento tra Y e Y* (output gap) influenza il comportamento dei prezzi interni DT MEF I Documenti di programmazione e gli Strumenti di Analisi e Previsione del Ministero dellEconomia - Forum PA 8 maggio 2006

27 27 Un aumento della domanda comporta un divario positivo tra output ed output potenzialeUn aumento della domanda comporta un divario positivo tra output ed output potenziale Le conseguenti variazioni della competitività di prezzo riconducono la domanda aggregata, e quindi il PIL effettivo, ad un livello coerente con il prodotto potenzialeLe conseguenti variazioni della competitività di prezzo riconducono la domanda aggregata, e quindi il PIL effettivo, ad un livello coerente con il prodotto potenziale La competitività di prezzo entra nelle equazioni delle esportazioni e delle importazioniLa competitività di prezzo entra nelle equazioni delle esportazioni e delle importazioni X = f(D, P,P*,e) X = f(D, P,P*,e) M = f(D*,P,P*,e) M = f(D*,P,P*,e) DT MEF I Documenti di programmazione e gli Strumenti di Analisi e Previsione del Ministero dellEconomia - Forum PA 8 maggio 2006

28 28 Le due precedenti equazioni, risolte congiuntamente, danno luogo ad un tasso di disoccupazione quale funzione del tax wedgeLe due precedenti equazioni, risolte congiuntamente, danno luogo ad un tasso di disoccupazione quale funzione del tax wedge Tuttavia, lequilibrio sul mercato del lavoro, e quindi anche il tasso di disoccupazione, è determinato anche dallofferta di lavoro LF (dove LF = forza lavoro) data dal prodotto tra la popolazione in età lavorativa (N1564) e il tasso di partecipazione (PART)Tuttavia, lequilibrio sul mercato del lavoro, e quindi anche il tasso di disoccupazione, è determinato anche dallofferta di lavoro LF (dove LF = forza lavoro) data dal prodotto tra la popolazione in età lavorativa (N1564) e il tasso di partecipazione (PART) PART nel breve periodo risponde alla variazione dell occupazione, e quindi a fattori ciclici; nel lungo periodo è invece influenzata da fattori socio-demografici, colti da un trend deterministico, e dal salario reale.PART nel breve periodo risponde alla variazione dell occupazione, e quindi a fattori ciclici; nel lungo periodo è invece influenzata da fattori socio-demografici, colti da un trend deterministico, e dal salario reale. LF = N1564 · PART (ΔL, Trend, W/P/PROD) DT MEF I Documenti di programmazione e gli Strumenti di Analisi e Previsione del Ministero dellEconomia - Forum PA 8 maggio 2006

29 29 Le proprietà del modello si rilevano dalla risposta degli aggregati a variazioni di singole variabili esogene Si mostrano le variazioni del PIL (moltiplicatori) e delle variabili più rilevanti (canali di trasmissione) in termini di scostamenti % rispetto alla simulazione di base DT MEF I Documenti di programmazione e gli Strumenti di Analisi e Previsione del Ministero dellEconomia - Forum PA 8 maggio 2006

30 30 La variabile che risponde per prima è la TFP misurataLa variabile che risponde per prima è la TFP misurata Lungo il ciclo si ha un aumento delloccupazione, che risponde allaccresciuto outputLungo il ciclo si ha un aumento delloccupazione, che risponde allaccresciuto output Il contributo della variazione dello stock di capitale è minimoIl contributo della variazione dello stock di capitale è minimo DT MEF I Documenti di programmazione e gli Strumenti di Analisi e Previsione del Ministero dellEconomia - Forum PA 8 maggio 2006

31 31 Il modello è stato chiuso anche riguardo ai flussi finanziari e agli stock dei settori istituzionaliIl modello è stato chiuso anche riguardo ai flussi finanziari e agli stock dei settori istituzionali Le variazioni degli stock retroagiscono portando nel lungo periodo ad una stabilizzazione della ricchezza finanziaria netta dei settori in rapporto al PILLe variazioni degli stock retroagiscono portando nel lungo periodo ad una stabilizzazione della ricchezza finanziaria netta dei settori in rapporto al PIL 1.Per le famiglie i consumi sono funzione della loro ricchezza finanziaria netta 2.Per le imprese la distribuzione degli utili è influenzata dal rapporto tra indebitamento e PIL 3.Per la PA è stata introdotta una regola di feedback che stabilizza il rapporto debito/PIL DT MEF I Documenti di programmazione e gli Strumenti di Analisi e Previsione del Ministero dellEconomia - Forum PA 8 maggio 2006

32 32 Domanda EsteraDomanda Estera Cuneo FiscaleCuneo Fiscale DT MEF I Documenti di programmazione e gli Strumenti di Analisi e Previsione del Ministero dellEconomia - Forum PA 8 maggio 2006

33 33 Variazioni delle Attività Nette della P.A. (in % del PIL) Scostamenti % del Pil dalla Simulazione Base Riduzione dellIRPEF con diverse opzioni di coperturaRiduzione dellIRPEF con diverse opzioni di copertura a) copertura affidata a interventi successivi di stabilizzazione a) copertura affidata a interventi successivi di stabilizzazione b) completa assenza di copertura b) completa assenza di copertura c) copertura immediata c) copertura immediata DT MEF I Documenti di programmazione e gli Strumenti di Analisi e Previsione del Ministero dellEconomia - Forum PA 8 maggio 2006

34 34 MEF Il modello fornisce indicazioni sui movimenti della base imponibile di ciascun tributo lungo il cicloIl modello fornisce indicazioni sui movimenti della base imponibile di ciascun tributo lungo il ciclo Lentità della risposta della finanza pubblica varia nel tempo e a seconda della tipologia di shockLentità della risposta della finanza pubblica varia nel tempo e a seconda della tipologia di shock DT MEF I Documenti di programmazione e gli Strumenti di Analisi e Previsione del Ministero dellEconomia - Forum PA 8 maggio 2006

35 35 DT MEF I Documenti di programmazione e gli Strumenti di Analisi e Previsione del Ministero dellEconomia - Forum PA 8 maggio 2006


Scaricare ppt "1 LA NUOVA VERSIONE DEL MODELLO ECONOMETRICO ITEM Francesco Nucci Ottavio Ricchi DT MEF I Documenti di programmazione e gli Strumenti di Analisi e Previsione."

Presentazioni simili


Annunci Google