La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Ca prostata – opzioni terapeutiche – linee guida L. Cindolo.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Ca prostata – opzioni terapeutiche – linee guida L. Cindolo."— Transcript della presentazione:

1 Ca prostata – opzioni terapeutiche – linee guida L. Cindolo

2 Background 42% dei M >75 anni deceduti per cause non prostatiche ha un CaP ma.... Il rischio di morire di questo cancro è del 3.6%

3 Background Bassa mortalità Aggressività biologica difficile da prevedere Probabilità di successo curativo dubbie Complicanze ed effetti collaterali delle terapie maggiori della neoplasia Molteplicità di fattori prognostici/diagnostici Decision-analysis models (nomogrammi)

4 Background: TNM 2002 Categorie TNM TxIl tumore primitivo non può essere definito T0Non segni del tumore primitivo T1 T1a T1b T1c Tumore di riscontro occasionale, clinicamente non evidente, non palpabile e non visibile allecotomografia Tumore presente in <5% del materiale bioptico. Tumore presente in >5% del materiale bioptico. Tumore identificato mediante agobiopsia in paziente con elevato PSA.

5 Background: TNM 2002 T2 T2a T2b T2c Tumore palpabile o visibile allecotomografia, confinato alla prostata, inclusi apice e capsula. Tumore che interessa ½ lobo o anche meno Tumore che interessa un solo lobo Tumore che interessa entrambi i lobi La positività dei margini deve essere indicata dal suffisso R1 (malattia residua microscopica).

6 Background: TNM 2002 T3 T3a T3b Tumore esteso oltre la capsula Estensione extracapsulare, uni o bilaterale Invasione delle vescichette, seminali uni o bilaterale T4Tumore che fissa o invade le strutture adiacenti (collo della vescica, sfintere esterno, retto, m. elevatori, parete pelvica) N Nx N0 N1 Linfonodi regionali non valutabili Linfonodi regionali indenni Metastasi ai linfonodi regionali M1 M1a M1b M1c Metastasi a distanza (escluse metastasi peritoneali). Linfonodi non regionali Osso Altre sedi

7 Diagnosi delle forme localizzate ER: irrinunciabile la descrizione PSA: oggi irrinunciabile, ma se 100 M+ presenti TRUS non utile se non per grossi tumori

8 Diagnosi delle forme localizzate RM : ottima per invasione vescicole RM : molto più accurata su linfonodi e osso (molto più di Scinti+Rx mirate) TC : in via di abbandono BIOPSIE A SESTANTI: standard internazionale; meglio random che su sospetto, meglio se analisi quali- quantitativa del tumore

9 Diagnosi delle forme localizzate Scintigrafia ossea con tecnezio: è il gold standard per M+ ossee ma non è indicata se asintomatico se PSA <10ng/ml, se Gleason <7

10 Trattamento delle forme localizzate Non esiste consenso assoluto End point: quality-adjusted survival piuttosto che sopravvivenza ad ogni costo Considerare: caratteristiche del cancro, del paziente e dellambiente (disponibilità e qualità di ogni tipo di cura in una data comunità) Trattamento delle forme localizzate premesse

11 Trattamento delle forme localizzate Decision making difficile Basato su capacità del pz di comprendere Basato su capacità del pz di accettare Basato su capacità del urologo di disporre di ogni mezzo terapeutico Trattamento delle forme localizzate premesse

12 Trattamento delle forme localizzate Creazione delle classi di rischio per recidiva neoplastica premesse Low riskInterm. RiskHigh riskVery high risk >80% libero da recidive 50-80% libero da recidive 15-50% libero da recidive <15% libero da recidive cT1a-T2acT2b-T2ccT3a-T3bcT3c-T4 Gleason score 2-6Gleason score 7Gleason score 8-10Ogni T, N1-3 PSA <10PSA 10-20PSA >20Ogni T, N, M1

13 Trattamento delle forme localizzate Watchful waiting (terapia di attesa) Prostatectomia radicale ±BAT Radioterapia ±BAT Brachiterapia ±BAT opzioni (terapia attiva)

14 Trattamento delle forme localizzate Watchful waiting (terapia di attesa) PSA ed ER ogni 3 mesi per 1° anno poi ogni 6 mesi Individualizzare, ritardare il trattamento, ridurre i costi e non aggiungere morbilità opzioni

15 Trattamento delle forme localizzate Radioterapia (±BAT) Almeno 70-76Gy Frazionamento in 8-9 settimane Fino al 50% cistiti e proctiti attiniche Possibile DE severa Pazienti anche molto anziani, anche per stadi extracapsulari, i risultati sono stabili nel tempo PSA diagnosi precoce recidiva opzioni

16 Trattamento delle forme localizzate Brachiterapia (±BAT) Semi radioattivi di Iodio o Palladio, ecoguidati Una sola seduta preceduta da TURP Richiede anestesia DE più frequente che con radioterapia Pazienti anche molto anziani, anche per stadi extracapsulari, i risultati sono stabili nel tempo PSA diagnosi precoce recidiva opzioni

17 Trattamento delle forme localizzate Prostatectomia OBIETTIVI: Controllo oncologico, poi controllo continenza, poi funzione sessuale Fino al 50% di extracapsular extension (ma i chirurghi dovrebbero ridurre questo valore a sotto il 10%) Fino al 15% stenosi; fino all7% di embolia polmonare o trombosi vene profonde opzioni


Scaricare ppt "Ca prostata – opzioni terapeutiche – linee guida L. Cindolo."

Presentazioni simili


Annunci Google