La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Complexity Management Metafore formative e approcci strategici.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Complexity Management Metafore formative e approcci strategici."— Transcript della presentazione:

1 Complexity Management Metafore formative e approcci strategici

2 L’attuale scenario economico e sociale ci pone di fronte ad un aumento irreversibile della complessità che mette sempre più in crisi i nostri modelli mentali, sia nelle organizzazioni che nell’ambiente in cui operano, oltre che nella nostra vita privata e lavorativa. Tale complessità, “fonte certa di incertezza e imprevedibilità dei sistemi in evoluzione”, deve essere metabolizzata, in quanto pensieri complessi, stili manageriali diversi e nuovi approcci organizzativi stanno a poco a poco modificando certezze e vecchie metodologie in ambito economico, strategico e manageriale. La cultura della complessità richiede quindi un cambio radicale nel sistema dei valori e delle convinzioni delle persone. In questo panorama la formazione si pone come il punto di incontro del pensiero complesso, terreno di scambio e di collegamento tra i paradigmi emergenti, fonte di ispirazione per percorsi non lineari e quindi non semplificanti di tale evoluzione. Lo Scenario

3 L’idea Un ciclo di seminari Cross Company che favoriscano la riflessione su nuovi paradigmi organizzativi e stili manageriali generativi. Per affrontare con successo le sfide che la complessità ci pone è importante coniugare la gestione razionale dei processi organizzativi con lo sviluppo di approcci e comportamenti atti a esplorare le opportunità derivanti dai nuovi scenari. La capacità di far fronte al cambiamento e all’imprevisto, la resilienza e l’accountability, saranno gli argomenti cardine di un laboratorio esplorativo che analizzi e promuova il valore della Complessità.

4 La Nostra Metodologia Un ciclo di seminari caratterizzati da una metodologia in cui il partecipante è soggetto attivo e responsabile dello sviluppo della propria competenza, attraverso il costante confronto sia con il docente/facilitatore sia con il gruppo/classe per uno scambio di approcci teorici ed esperienze concrete. Le tecniche didattiche utilizzate saranno orientate alla massima interattività ed esperienzialità. Ogni seminario garantirà un ancoraggio alle reali situazione lavorative dei discenti, ad alto trasferimento di contenuti e spunti attraverso esercitazioni pratiche, momenti di confronto, visione di materiali audiovisivi. Saranno create in aula micro-situazioni sperimentali da sottoporre a debriefing per un diretto collegamento con la parte di teorizzazione. ACT Secondo momento di debriefing: le persone devono capire come passare le competenze dalla situazione metaforica alla realtà lavorativa quotidiana CHECK Primo momento di debriefing: le persone discutono di ciò che hanno vissuto nell’esperienza, cosa hanno provato, come sono stati i loro comportamenti. DO Gli individui vivono e dirigono nuove ed inaspettate esperienze. PLAN Gli individui vengono stimolati a cercare nuove esperienze inaspettate e dipendenti dalla loro volontà.

5 MyAdeccoTraining App Un’ APP di supporto che permette ai partecipanti di interagire durante l’attività seminariale, di essere aggiornati su tutti i percorsi formativi a cui sono iscritti, conoscere le news su eventi e articoli interessanti, avere il programma, il calendario e la sede degli incontri sempre a disposizione, essere sempre in contatto con i docenti o la segreteria organizzativa. La nostra APP è stata sviluppata in modo da avere una Piattaforma online di backend (CMS) per la gestione dei contenuti e degli utenti. Disponibile sia per iOS che per Android, è scaricabile dai rispettivi store, Apple Store e Google Play.

6 L’agenda 10 luglio - Lead the Endurance: La Gestione dei collaboratori nella complessità Orario: 10,00 – 13,00 14,00 – 18,00 21 Maggio - Bounce: Change Management e sviluppo della Resilienza Orario: 10,00 – 13,00 14,00 – 18,00 11 Giugno - Accountability and the OZ principle : Lo Sviluppo della Mentalità Vincente Orario: 10,00 – 13,00 14,00 – 18,00 Le attività didattiche si svolgeranno presso la sede Adecco Training Via Lugo 10 – Bologna

7 I Seminari Lead the Endurance: La Gestione dei collaboratori nella complessità Bounce: Change Management e sviluppo della Resilienza Accountability and the OZ principle : Lo Sviluppo della Mentalità Vincente

8 Lead the Endurance La Gestione dei collaboratori nella complessità Lead the Endurance La Gestione dei collaboratori nella complessità Il seminario ripercorre una delle più incredibili imprese nella storia delle esplorazioni. È l’avventura di Ernest Shackleton e dei suoi uomini partiti nel 1914 per effettuare la prima traversata a piedi dell’Antartide. Ben presto la nave Endurance rimane intrappolata e viene stritolata dai ghiacci. Allora Shackleton e i suoi uomini compiono un’impresa diventata ormai leggenda che, 2 anni e 10 mesi dopo la partenza, permetterà di portare in salvo tutto l’equipaggio superando sfide e criticità ritenute impossibili. L’avventura dell’equipaggio dell’Endurance viene vissuta dai partecipanti al corso attraverso una successione di copioni e di scenari che di volta in volta offrono l’occasione per attivazioni esperienziali e riflessioni metodologiche sulla gestione del team. Parallelamente vengono proposti role play e work-case, stimolati e indotti dal trainer, come punti di contatto tra la metafora dell’impresa di Shackleton e il contesto lavorativo. Focus Formativi Pianificare il viaggio Creare un team fuori dal comune Ottenere il meglio dalle risorse Condurre nella complessità Superare gli ostacoli impossibili

9 Dettagli attività Dettagli attività Contenuti: La leadership nella complessità: essere leader in un momento di cambiamento Pensiero laterale e intelligenza emotiva Creare il team: selezione e gestione dei collaboratori La Capacità di delega Motivazione delle risorse e auto-motivazione Far fronte all’imprevisto: elementi di change management Empowerment e crescita del personale Il Docente: Walter Allievi Laureato in economia e commercio all’Università Bocconi di Milano, si è specializzato nella Formazione Esperienziale seguendo un percorso di studi presso la società di formazione ComunicazionEsperienza. E’ Licensed NLP Practitioner certificato dalla Society of NLP di Richard Bandler. Per quasi vent’anni ha praticato vela a livello agonistico arrivando a vincere un titolo italiano juniones nella classe 420 e conquistando numerosi podi in varie classi. Formatore in materie comportamentali (collaborazione nei gruppi di lavoro, sviluppo personale, team building) e gestione progettuale. Svolge la propria attività portando nel proprio lavoro sia le esperienze professionali che quelle sportive.

10 Bounce Change Management e sviluppo della Resilienza Bounce Change Management e sviluppo della Resilienza I grandi cambiamenti a livello aziendale causano forti reazioni emotive negli stakeholder coinvolti. In un panorama estremamente mutevole e complesso il cambiamento si presenta come un fiume in piena dal quale non ci si può sottrarre; si può solo scegliere come navigarlo. Ma all’interno delle organizzazioni solo il 50% dei cambiamenti vengono implementati con successo a causa dell’incapacità o della resistenza degli individui ad apportare le dovute modifiche per adattarsi. Attraverso questo seminario si affronterà in modalità “laboratoriale” il concetto di Resilienza come la capacità dell’individuo di far fronte alle difficoltà. Le persone resilienti hanno una maggiore abilità di assorbimento degli effetti negativi connessi al cambiamento. Queste persone non sono immuni da sentimenti disagevoli, tuttavia navigano il cambiamento più efficacemente, e sono in grado di fronteggiare la complessità con ottimismo, flessibilità e creatività. Focus Formativi Complessità e cambiamento La Resilienza Adattabilità e Flessibilità Positività e Proattività

11 Bounce Change Management e sviluppo della Resilienza Bounce Change Management e sviluppo della Resilienza Contenuti: Il paradigma della complessità: scenari e prospettive Il cambiamento organizzativo Le fasi del cambiamento e la capacità di adattamento La Resilienza Laboratorio di sviluppo dei 5 “muscoli” della resilienza (Positività, Focus, Flessibilità, Organizzazione, Proattività) Benefici Personali Benefici Organizzativi Il Docente: Stefano Matini Formatore italo-americano con esperienza internazionale, membro dell’ICF (International Coach Federation), Stefano è un business coach accreditato e specializzato in executive e group coaching. Da oltre 15 anni assiste le aziende nella risoluzione di problematiche comunicative con stakeholder interni ed esterni, mancanza di leadership, lavoro di squadra, gestione del conflitto e change management.Come professore universitario Stefano insegna Comunicazione Aziendale per New York University, Comunicazione Interculturale per il Fashion Institute of Technology, Risorse Umane, Psicologia del Lavoro e Responsabilità Sociale d’Iimpresa per l’Istituto Lorenzo dé Medici a Firenze.

12 Accountability and the OZ principle Lo Sviluppo della Mentalità Vincente Accountability and the OZ principle Lo Sviluppo della Mentalità Vincente Un interessante seminario che, attraverso la metafora del famoso libro “ il Mago di Oz”, offre spunti di riflessione e di approfondimento per sviluppare una mentalità “Accountable”. Il libro, infatti, racconta del viaggio verso la consapevolezza: i protagonisti si sentono vittime delle circostanze, ma, gradualmente, prenderanno coscienza del fatto che hanno la forza di ottenere i risultati che desiderano. L’Accountability è il principio guida che definisce come manteniamo gli impegni reciproci, il modo in cui misuriamo e riferiamo in merito ai nostri progressi, come interagiamo in un contesto di flessibilità e complessità. Essere “Accountable” significa quindi prendersi la responsabilità delle azioni da compiere, essere proattivi e collaborativi al fine di sviluppare la propria leadership e i propri collaboratori. Focus Formativi Accountability e responsabilizzazione La metafora di OZ e il self empowerment Condivisione e collaborazione Come generare fiducia

13 Accountability and the OZ principle Lo Sviluppo della Mentalità Vincente Accountability and the OZ principle Lo Sviluppo della Mentalità Vincente Contenuti La Responsabilizzazione come strumento di sviluppo delle persone e delle organizzazioni La metafora del Mago di Oz per lo sviluppo del talento nelle persone La Diversità del talento nelle persone Lo sviluppo della Sinergia e della Collaborazione nel team Condividere la conoscenza e i vantaggi Generare fiducia Come stimolare la proattività e la mentalità “how to” Docente: Luisa Macciocca Dal 1996 svolge attività di Formazione e Consulenza alle imprese.E’ stata Responsabile dello Sviluppo Manageriale, Formazione e Comunicazione Interna in Alenia, Gruppo Finmeccanica, con precedente esperienza in Esso Italiana e Procter & Gamble Italia. Ha avviato e coordinato varie ricerche europee per lo sviluppo delle competenze manageriali e professionali (tra le quali l’Osservatorio Europeo tra le Piccole e Medie Imprese, le Associazioni Imprenditoriali e il Settore del Credito). Ha fondato il Consorzio N.A.M.E. (Network for Aerospace Management in Europe). E’ giornalista e autrice di libri e di saggi sulla cultura d’impresa. E’ laureata in Sociologia (Psicologia Sociale) e in Lingue e Letterature Straniere (Letteratura Americana).


Scaricare ppt "Complexity Management Metafore formative e approcci strategici."

Presentazioni simili


Annunci Google