La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Opera Don Calabria di Roma Piccole narrazioni senza veli, per immagini, suoni e parole Una immagine rende pubblico un fatto privato. Mostrare delle immagini.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Opera Don Calabria di Roma Piccole narrazioni senza veli, per immagini, suoni e parole Una immagine rende pubblico un fatto privato. Mostrare delle immagini."— Transcript della presentazione:

1 Opera Don Calabria di Roma Piccole narrazioni senza veli, per immagini, suoni e parole Una immagine rende pubblico un fatto privato. Mostrare delle immagini può essere offensivo o liberatorio, per chi viene mostrato, a seconda del modo in cui viene guardato. La vergogna non è un fatto in sè, appannaggio esclusivo di chi la prova, ma la denuncia di un malessere, di una mancanza di tolleranza e complicità fra chi guarda e chi è guardato. Usate bene le immagini possono diventare uno strumento potente per raggiungere una maggiore conoscenza e accettazione di noi stessi, fino a poter dire: Possiamo essere trasparenti non abbiamo nulla da nascondere a noi stessi e a chi ci vede. Bandisce un Concorso Nazionale Residenze protette Comunità Alloggio Centro Diurno psicoriabilitativo Lalberoblu Articolo 3 Emarginiamo lemarginazione Centro di mediazione socio lavorativa a favore dei disabili psichici Con il patrocinio Regione Lazio Provincia di Roma Comune di Roma

2 Bando di Concorso LOpera Don Calabria è presente a Roma da settantanni, nel quartiere di Primavalle. Da circa venti anni è impegnata in progetti riabilitativi a sostegno di persone e famiglie con problematiche di disabilità e salute mentale. Nella struttura rinnovata e polivalente sono stati avviati diversi progetti educativi, di formazione, riabilitativi, socioassistenziali, sportivi e di avviamento allattività lavorativa, che, nella loro specificità di intervento, permettono una singolare esperienza di integrazione di risorse e mezzi, creando un ambiente sereno e ricco di presenze che si incontrano dialogano e crescono insieme. Per avvalorare limportanza dei processi di formazione e dellauto realizzazione socio- lavorativa delle persone con disabilità psichica, e come contributo ad una cultura di integrazione sociale verso le persone con disagio mentale, lOpera Don Calabria bandisce un concorso per 4 premi da 500 euro luno. I premi saranno così suddivisi Due premi di 500 euro sul tema: Disabilità psichica e condizione lavorativa Due premi di 500 euro sul tema: Le nostre disabilità nella società attuale I temi possono essere trattati attraverso due strumenti espressivi: Cortometraggi che non superino la durata di 4 minuti visibili in DVD o Power Point Pannelli espositivi che devono illustrare una breve narrazione attraverso qualsiasi modalità grafica: disegni, fotografie, fumetti, utilizzando o meno scritte intercalate alle immagini. I pannelli saranno montati dagli allestitori su fogli di polistirolo 1x 2 m, con il materiale fornito dai concorrenti e secondo le loro precise istruzioni, Rrrtttxxxx xxsddddd

3 Tema: Disabilità psichica e condizione lavorativa Il lavoro, previsto dallarticolo 3 della costituzione italiana, ha valenze sociali, produttive e psicologiche, scandisce i ritmi della giornata, permette lappartenenza a diversi contesti interpersonali e lalternanza di relazioni pubbliche e private. Molte persone disabili potrebbero accedere ad un lavoro agevolato previsto dalla legge 12 marzo 1999, n..68 e dalla costituzione delle cooperative protette, mettendo in atto una auto realizzazione socio-lavorativa che potrebbe rendere la loro vita meno isolata ed emarginata se non ci si scontrasse con una cultura sociale che interpreta il mito della produttività in maniera sempre più esasperata rinunciando ad una cultura che si avvicini ad una maggiore solidarietà sociale. Nel tema proposto si inserisce anche il lavoro di chi aiuta le persone con disabilità mentale. Lavorare con persone che soffrono di disturbi mentali è allo stesso tempo entusiasmante e difficile. Entusiasmante per il tentativo assolutamente creativo di aiutare unaltra persona a raggiungere tutte le sue potenzialità sul piano affettivo e pragmatico usando la nostra persona come strumento, difficile per limpatto emotivo che la vicinanza continuativa alla disabilità psichica comporta. Bisogna considerare che il mondo di tutti gli operatori che svolgono una professione daiuto, in particolare con le persone disabili psichiche, non è un semplice mondo di prestatori dopera. Si arriva spesso a svolgere una funzione parentale, diventando una sorta di genitori affidatari che mediano il rapporto fra disabile e società. Svolgere questa funzione comporta sentimenti intensi e contrastanti che devono essere tenuti in considerazione per garantire la qualità della vita delle persone a cui si presta aiuto. Il concorso mira ad illustrare un percorso lavorativo, da qualsiasi angolazione possibile, da quella più intima personale a quella sociale, mostrando senza retorica tutte le valenze positive e negative che si vengono ad instaurare sia nel mondo dei disabili, che nel mondo di coloro che li accolgono e li aiutano nella quotidianità. Tema : Le nostre disabilità nella società attuale Lattuale società si basa su miti e valori come la bellezza, la forza, la produttività, la rapidità, che vengono ripresentati quotidianamente dai mass media riproponendo miti irraggiungibili che rischiano di lasciare molte vittime sul campo. In questo mondo di valori i disabili psichici rischiano di diventare lemblema del timore di ciascuno di noi del divario fra mito e realtà. La possibilità di sintonizzarsi con le proprie debolezze, di poterle mostrare e condividere è il presupposto, che non sempre riesce, di poterle affrontare per superarle o accettarle. Questo modo di essere che si contrappone ad una società evitante e inconsapevole, ci può avvicinare a tutti coloro che vivono maggiori difficoltà senza farceli sentire diversi da noi. Le opere dovranno illustrare brevi narrazioni in cui i cosiddetti normali possono finalmente riappropriarsi delle loro disabilità per mostrarle e condivederle invece di nasconderle.

4 Norme del concorso - La partecipazione al concorso è aperta a tutti e gratuita. - I premi di 500 euro ciascuno saranno così distribuiti: 1 premio per un pannello sul tema Disabilità psichica e condizione lavorativa 1 premio per un cortometraggio sul tema Disabilità psichica e condizione lavorativa 1 premio per un pannello sul tema: Le nostre disabilità nella società attuale 1 premio per un cortometraggio sul tema Le nostre disabilità nella società attuale - Ogni concorrente può scegliere uno dei due temi o entrambi e per ogni tema è possibile scegliere la prima o la seconda modalità espressiva o entrambe - Il bando di partecipazione per questioni organizzative verrà inviato solo ad indirizzi . ed esposto nei luoghi raggiungibili. Chiunque è autorizzato a stampare il bando per farlo avere ad eventuali interessati o a pubblicizzarlo in qualsiasi modo, senza modificarne i contenuti. -Tutti coloro che sono intenzionati a partecipare devono comunicare la loro adesione specificando il tema al quale si vuole concorrere (è possibile scegliere più temi) e lo strumento espressivo che si vuole utilizzare ( è possibile utilizzare più strumenti) compilando il modulo e spedendolo per posta ordinaria: Opera Don Calabria via Soria Roma, o per fax: tel Fax o per e- mail ai seguente indirizzi ; -.com con la richiesta della conferma della lettura. Le opere devo pervenire allopera Don Calabria entro il 28 febbraio Sia per i cortometraggi, che per i pannelli espositivi, verranno accettate le prime 50 opere presentate, eventuali altre opere verranno accettate fuori concorso e proiettate o esposte in una giornata che verrà definita. Le opere verranno accettate in ordine cronologico di arrivo a partire dal 1 febbraio 2007 fino al 28 febbraio 2007 Il materiale che dovrà essere utilizzato per i pannelli espositivi, costituito da fotografie, disegni, fumetti, scritte, o altro, dovrà contenere le istruzioni per il montaggio riportando in scala le dimensioni del pannello espositivo 1m x 2m e le informazioni necessarie per il montaggio, sequenza, spaziatura o altro attraverso un foglio esplicativo simile a quello riportato qui sotto: 2 metri 1metro1metro

5 - Tutto il materiale pannelli espositivo e i cortometraggi devono essere inviati o portati presso LOpera Don Calabria via Soria 13 entro il termine previsto 28 febbraio 2007 Roma - Le opere verranno esposte e i cortometraggi verranno visionati pubblicamente durante il mese di marzo 2007 nelle date che verranno comunicate per durante tale visione il pubblico potrà votare per le opere presentate. - Nella usuale giornata di sensibilizzazione che si terra il 24 o il 31 marzo centrata sulle stesse tematiche verranno visionate, discusse e premiate le opere vincenti. - La giuria sarà duplice una giuria tecnica suddivisa per i pannelli espositivi e per i cortometraggi ed una giuria popolare che potrà valutare le opere durante le giornate espositive. La giuria tecnica terrà conto della giuria popolare ma il giudizio emesso sarà insindacabile. - Le opere presentate non verranno restituite Modulo di partecipazione Il sottoscrito/a Tel. Indirizzo chiede di partecipare al concorso Emarginiamo lemarginazione come privato come ente di appartenenza (specificare) Nome, tel, indirizzo,. Tema scelto: Disabilità psichica e condizione lavorativa vista da due vertici di osservazione: Il lavoro del disabile psichico nella società Il lavoro nella relazione daiuto con la disabilità psichica Le nostre disabilità nella società attuale Modalità espressiva scelta: cortometraggio pannello espositivo E possibile partecipare con entrambe le modalità espressive. Il sottoscritto dichiara sotto la propria responsabilità di aver avuto il permesso scritto di pubblicare le immagini presentate Accetta che le opere presentate non saranno restituite Simpegna a inviare le opere entro la data prevista e ad utilizzare gli standard previsti (tempi dei cortometraggi, dimensione dei pannelli) Accetta linsidacabile giudizio della giuria nominata Firma


Scaricare ppt "Opera Don Calabria di Roma Piccole narrazioni senza veli, per immagini, suoni e parole Una immagine rende pubblico un fatto privato. Mostrare delle immagini."

Presentazioni simili


Annunci Google