La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

GESTIONE della FERTILIZZAZIONE ottimizzare la produzione per qualità quantità rispettare il suolo conservazione della fertilità Rispettare lambiente minimizzando.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "GESTIONE della FERTILIZZAZIONE ottimizzare la produzione per qualità quantità rispettare il suolo conservazione della fertilità Rispettare lambiente minimizzando."— Transcript della presentazione:

1 GESTIONE della FERTILIZZAZIONE ottimizzare la produzione per qualità quantità rispettare il suolo conservazione della fertilità Rispettare lambiente minimizzando le perdite in atmosfera acque di superficie acque di falda Risultati economici Salute umana salute degli animali evitare eutrofizzazione acque Per ottenere Occorre

2 Problemi da risolvere Quanto fertilizzare ? Compromesso tra efficienza, efficacia, costi fertilizzante e valore del prodotto Quando fertilizzare ? determinazione delle epoche ottimali, sincronizzazione con i fabbisogni colturali In che forma ? Organico liquami, letami, sovescio, residui colturali ecc.. Minerale N, P, K, microelementi, molecole solido/liquido lenta cessione Con quali modalità ? Profondità interrramento, iniezione, tecnologia degli spandiconcime

3 Risposta a un fattore produttivo A: produttività marginale crescente (rarissimo) B: produttività marginale costante (raro) C: produttività marginale decrescente (usuale) D: produttività marginale nulla E: produttività marginale negativa A B C DE

4 D to e D eo Definizioni D tO = Dose Tecnica Ottimale Dose del fattore che consente di ottenere la massima produzione (produttività marginale = 0) D EO = Dose Economica Ottimale Dose che consente di ottenere il miglior risultato economico (produttività marginale x prezzo unitario prodotto = prezzo unitario del fattore) Considerazioni La D tO per la qualità può differire dalla D tO per la quantità - in genere seguono leggi diverse. Per la D EO occorrerebbe anche valutare i costi ambientali conseguenti a determinati livelli e tecniche di gestione della fertilizzazione - molto difficile -. Per lN i francesi propongono il costo di depurare la falda in modo da abbattere [NO 3 - ] nei limiti di legge (50 mg kg -1 )

5 EFFICIENZA Definizioni Esempio relativo alla fertilizzazione con N Pool N nitrico Pool N organico Pool N ammoniacale Uptake pianta denitrificazione lisciviazione Fertilizzante N

6 EFFICIENZA (2) Il terreno ha un livello naturale di dotazione del fattore, che contribuisce allasporto della coltura si parla di CAU Coeff. Apparente di Utilizzazione CRU Coeff. Reale di Utilizzazione Lapporto di fertilizzante (specie per lN) può alterare il ciclo dellelemento e quindi la sua disponibilità naturale studio con fertilizzanti marcati isotopicamente

7 EFFICIENZA (3) Valutando periodi più lunghi di 1 ciclo colturale occorre considerare: immobilizzazione variazione [ ] nel terreno il complemento a 1 dellefficienza (1-EF) è linefficienza e si indica con IF Le perdite (rilascio ambientale) sono date da dose somministrata x IF

8 EFFICACIA Efficacia = Incremento di resa per unità di elemento nutritivo impiegato poiché normalmente si è in produttività marginale decrescente, sia lefficienza che lefficacia diminuiscono al crescere della dose di N utilizzata alcune gamme di variazione di efficienza e efficacia: dto kg ha -1 efficienzaefficacia Mais frumento bietola

9 Esempio per il mais da granella

10 Esempio per il frumento

11

12

13 K=5e-7

14

15

16

17


Scaricare ppt "GESTIONE della FERTILIZZAZIONE ottimizzare la produzione per qualità quantità rispettare il suolo conservazione della fertilità Rispettare lambiente minimizzando."

Presentazioni simili


Annunci Google