La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

TOZZI RENEWABLE ENERGY ROMA 20.10.2010 Ing. Vincenzo Laghezza TOZZI NORD WIND TURBINES.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "TOZZI RENEWABLE ENERGY ROMA 20.10.2010 Ing. Vincenzo Laghezza TOZZI NORD WIND TURBINES."— Transcript della presentazione:

1 TOZZI RENEWABLE ENERGY ROMA Ing. Vincenzo Laghezza TOZZI NORD WIND TURBINES

2 2 GRUPPO TOZZI Il Gruppo Tozzi è attivo nel settore elettro-meccanico ed elettro strumentale fin dai primi anni 50. Oggi il Gruppo ha largamente diversificato la gamma di servizi e prodotti e, in base alla riorganizzazione del gruppo avvenuta nel 2006, presenta ora la seguente struttura : GRUPPO TOZZI IL Gruppo è controllato dalla Tozzi Holding, la società finanziaria della famiglia Tozzi ed opera allinterno delle seguenti due industrie: Installazioni elettro-strumentali: attività storica del Gruppo. Attualmente esse sono interamente amministrate dalla sussidiaria Tozzi Industrie; Energie rinnovabili: il Gruppo Tozzi è coinvolto nellattività imprenditoriale dal 2002 attraverso la sussidiaria Tozzi Renewable Energy (di qui in avanti TRE). TOZZI INDUSTRIE

3 3 TOZZI INDUSTRIE TOZZI GROUP Fanno capo alla sub-holding Tozzi Industrie: Tozzi Sud S.p.A.; Comart S.p.A.; Tozzi Electrical Equipment S.p.A.. Tozzi Industrie 100% TOZZI SUD L'evoluzione del gruppo è partita con la Tozzi Sud SpA attiva ormai da più di 50 anni in Italia ed all'estero nella produzione ed installazione di: Impianti elettrici e di strumentazione Centrali di generazione di energia elettrica da fonti rinnovabili Conteiners prefabbricati equipaggiati e trasportabili per sistemi di distribuzione di energia e di controllo/automazione Questi campi di produzione sono basati su anni di esperienza e possono vantare una grande tradizione di qualità e affidabilità. POWER PLANTSOFF SHORE WORKS ON SHORE WORKS

4 4 TOZZI GROUP TOZZI ELECTRICAL EQUIPMENT A Foggia, nella zona industriale "Incoronata", è concentrata l'attivita' di produzione di Quadri Elettrici, su di un'area di mq, dei quali coperti. SWITCHBOARD MANUFACTURING COMART During 2003, Tozzi Sud spin-off of the branch of the company dedicated to Engineering, Procurement and Construction (EPC) of power plants to Comart a company of the group already involved in the process packaging for the Oil & Gas industries. Comart has been set up during 1997 as a joint venture between Tozzi Sud and Marcegaglia Group for the supplying of engineered process plant equipment. Tozzi Sud was responsible for designing, procurement and project management and Marcegaglia Group was responsible for manufacturing. During 2001, Tozzi Group acquired Marcegaglia Group shares of Comart. GLYCOL REGENERATION DEHYDRATION FUEL GAS

5 5 TRE TOZZI RENEWABLE ENERGY Le attività nel settore dellenergia rinnovabile del Gruppo Tozzi sono iniziate alla fine degli anni 90 con lo sviluppo e la costruzione della centrale idroelettrica del Mallero (capacità installata pari a 5.10 MW), diventata operativa nel In seguito il Gruppo ha seguito lo sviluppo di numerosi altri impianti idroelettrici e, al fine di tenere separati i rispettivi ambiti di interesse, nel 2002 è nata TRE S.p.A., con un assetto dedicato completamente alle energie rinnovabili. Attualmente TRE opera nel campo dello sviluppo, realizzazione e costruzione di impianti da energia rinnovabile. Di seguito i principali settori di attività in cui la società opera: Realizzazione di impianti; Produzione di Energia Elettrica; Vendita di Energia Elettrica; Ricerca e Sviluppo; ATTIVITA Tutte le attività collegate alle centrali idroelettriche o ai parchi eolici attivi e in costruzione sono possedute dalla TRE & Partners, una joint venture istituita dalla TRE (55,0%) e AXA Private Equity (45,0%) nel Gennaio 2009; La TRE è attiva nello sviluppo e nella gestione di impianti mini-idroelettrici, fotovoltaici, parchi eolici on shore e off shore ed impianti a biomassa (sia solida che liquida) attraverso le diverse società sussidiarie; TRE sta sviluppando un progetto internazionale il cui scopo è la produzione di oli vegetali derivanti dai semi di Jatropha, per lapprovvigionamento delle proprie centrali elettriche a biomassa liquida in Italia ed in avanzata fase di sviluppo; Con il supporto delle sussidiarie Daunia Solar Cell e Tozzi Nord, TRE segue dei progetti di ricerca e sviluppo correlati alla produzione di celle fotovoltaiche, turbine eoliche di piccola taglia, tecnologie per la produzione e impiego di H2,

6 6 IMPIANTI IN ESERCIZIO SERRACAPRIOLA CALVELLO MONTAGUTO Parchi Eolici ParcoEntrata in esercizioPotenza (MW)Produzione Annuale (MWh) Ore Equivalenti (hhhh) Calvello200741, Candela200939, Faeto200914, Serracapriola200942, Montaguto200934, Totale in esercizio 171, Ascoli Satrianofeb-1290, Savignano Irpinogen-1176, Mimianigen-1122, Totale in costruzione 190, Totale 361,

7 7 IMPIANTI IN ESERCIZIO POSCHIAVINO LAURIA & FIUMICELLO MALLERO CENTRALI IDROELETTRICHE Centrale IdroelettricaEntrata in EsercizioPotenza Installata (MW)Produzione Annuale (MWh)Ore Equivalenti (hhhh) Mallero and Foraschetto20015, Lauria and Fiumicello20025, Entovasco20031, Scerscen20035, Bisolo200510, Bocco20072, Poschiavino Predarossa20097, Rezzalasco201012, Totale in Esercizio 49, Caldenno20103, Boalzo20111, Saiento20113, Totale in costruzione 8, Totale 58,

8 8 ATTIVITA NEL CAMPO DELLE RINNOVABILI IMPIANTI IN SVILUPPO IDROOFFSHOREBIOMASSASOLAREEOLICO Il portfolio della TRE è composto da un grande numero di impianti in fase di sviluppo per circa 2700 MW così suddivisi: Impianti Idroelettrici: in Italia e allestero per una potenza di circa 150 MW; Parchi Eolici on shore: oltre 1000 MW in Italia e 500 MW allestero; Parchi Eolici off shore: 750 MW in Italia; Impianti fotovoltaici : oltre 100 MW tra cui 2 parchi fotovoltaici di grossa taglia di 35 MW ciascuno e situati entrambi in provincia di Ravenna (impianti costituiti da moduli in silicio policristallino); Impianti a Biomassa solida: per una potenza complessiva di 93 MW (25 MW Emilia Romagna, 13 MW Calabria, 55 MW Puglia ); Impianti a Biomassa liquida: per una potenza complessiva di oltre 189 MW (Puglia).

9 9 JATROPHA CURCAS TRE è coinvolta nello sviluppo di piantagioni di Jatropha Curcas con lo scopo di assicurare la fornitura di olio vegetale per i relativi impianti a biomassa liquida in fase di sviluppo. Jatropha Curcas è un arbusto nativo del Centro America ed è tradizionalmente coltivato come recinto vegetale in molti paesi tropicali e sub-tropicali è facilmente coltivabile; infatti può crescere in terreni degradati e in zone soggette a scarse precipitazioni ( mm) e può essere irrigato anche con acque di scolo; comincia la produzione di frutti dopo la seconda stagione delle piogge; raggiunge la maturità al quinto anno ed ha una vita produttiva di più di 25 anni; in condizioni ideali la sua produttività può raggiungere l e 6 tonnellate di semi per ettaro; in condizioni ottimali i semi ottenuti possono produrre olio per una quantità pari a più del 35% del loro peso per ettaro coltivato; i semi di Jatropha possono anche essere bruciati per produrre energia, utilizzati come eccellente fertilizzante organico e come materia prima per sapone di bassa qualità. ALTRE ATTIVITA DA FONTE RINNOVABILE Frutto di Jatropha Semi di Jatropha Pianta di Jatropha

10 10 PROGETTO JATROPHA Il progetto consiste nella coltivazione di piantagioni di Jatropha nei seguenti Paesi: Senegal ettari; Madagascar ettari Laos ettari. Il progetto nasce con lo scopo di istituire una società attiva nel campo della biomassa che fornirà alla TRE biomassa liquida agli impianti in fase di sviluppo. ALTRE ATTIVITA DA FONTE RINNOVABILE

11 11 RICERCA E SVILUPPO NEL SETTORE ENERGIE RINNOVABILI Il settore Ricerca e Sviluppo (R&S) di TRE nasce nel 2006 con lobiettivo di colmare il gap esistente a livello del Gruppo Tozzi nella fabbricazione delle tecnologie per la produzione di energia elettrica da fonte rinnovabile. Il personale dedicato alle attività di R&S ad oggi consta di 20 ricercatori che sono dedicati a sviluppare progetti nel settore delle tecnologie per impianti per la generazione distribuita di energia elettrica da fonte rinnovabile. La strategia di sviluppo dei progetti è stata la seguente: studio del mercato (identificazione del settore, dei prodotti della concorrenza, della situazione brevettuale, etc…), identificazione della struttura di ricerca presso cui fare la prima fase di ricerca industriale (comunemente la collaborazione (finanziamento di borse di dottorato, contratti di ricerca o creazione di Jointlab) con enti di ricerca e università sia italiani che stranieri), richiesta di finanziamenti pubblici (provinciali, regionali, nazionali, comunità europea), realizzazione di laboratori di ricerca del Gruppo dedicati alle attività di ricerca industriale e sviluppo sperimentale, proseguendo la collaborazione con lente di ricerca a cui vengono affidate le attività di ricerca a medio-lungo termine, ricerca partnership industriali, avvio della produzione commercializzazione dei prodotti..

12 12 Sistemi di generazione distribuita (DGs): è un sistema di produzione di energia di piccole dimensioni ( 10kW-10MW) situato nel sistema di distribuzione vicino al punto di consumo.. RICERCA E SVILUPPO NEL SETTORE ENERGIE RINNOVABILI

13 13 RICERCA E SVILUPPO NEL SETTORE ENERGIE RINNOVABILI CELLE FOTOVOLTAICHE FOTOELETTROCHIMICHE (DSSC) Società del Gruppo dedicata al Progetto: DAUNIA SOLAR CELL N° ricercatori Tozzi dedicati al progetto: 7 Patent pending. 5 Strutture dedicate alla ricerca: Laboratorio di Ricerca Tozzi c/o Forlì - ricerca e caratterizzazione materiali innovativi, sviluppo materiali e tecnologie assemblaggio celle, linea pilota semi-automatizzata per la realizzazione e caratterizzazione celle Jointlab CNR-INFM-NNL – ricerca e caratterizzazione materiali innovativi, testing materiali innovativi e commerciali in celle test di piccola dimensione Collaborazioni in essere: CNR-ITAE, UNIFE, UNIBO, POLIMI, CNR-IPCF, CNR-ISTEC

14 14 Celle fotovoltaiche di terza generazione Lo scopo del progetto è lo sviluppo, la realizzazione e la produzione di celle fotovoltaiche di terza generazione. In particolare, il progetto mira a sviluppare i materiali ritenuti strategici e le tecnologie di assemblaggio delle celle fotovoltaiche fotoelettrochimiche (DSSC). Tale tipologia di celle ha come principale mercato di applicazione quello del fotovoltaico integrato nelledilizia (BIPV), in quanto tali celle possono essere applicate su diversi substrati (vetroso, ceramico, mtelliaco, plastico flessbile). Il progetto è stato avviato nel Giugno 2006 in collaborazione con il CNR-INFM-NNL di Lecce. Attualmente la parte di Ricerca sui materiali e di realizzazione e testing dei materiali in celle di piccole dimensioni viene portata avanti presso i laboratori NNL di Lecce (Jointlab CNR – Tozzi) da personale Tozzi e personale del CNR, mentre la ricerca e lo sviluppo di materiali e la realizzazione e testing delle celle di dimensioni commerciali viene condotta presso il laboratorio di ricerca Tozzi sito a Forlì dove da fine 2010 sarà in funzione una linea pilota semi-automatizzata di assemblaggio celle 10*15 cm 2 progettata dai tecnici di Daunia Solar Cell. RICERCA E SVILUPPO NEL SETTORE ENERGIE RINNOVABILI Cella DSSC Strategia di sviluppo materiali seguita nel progetto Clean Room Caratterizzazione celle Clean Room Fabricazione celle Laboratorio Sviluppo Materiali Laboratorio Daunia Solar Cell (Tozzi) – Forli

15 15 RICERCA E SVILUPPO NEL SETTORE ENERGIE RINNOVABILI TECNOLOGIE PER LA PRODUZIONE E IMPIEGO DI IDROGENO Società del Gruppo dedicata al Progetto: TRE – Tozzi Renewable Energy N° ricercatori Tozzi dedicati al progetto: 2 Strutture dedicate alla ricerca: Jointlab CNR-ITAE / Tozzi – Progettazione/realizzazione/collaudo stack fuel cell PEM (PEMFC) e elettrolizzatore PEM, Ricerca e caratterizzazione materiali innovativi per stack, testing materiali innovativi e commerciali in celle test, Progettazione/realizzazione/collaudo sistema fuel cell PEM (PEMFC) e elettrolizzatore PEM Collaborazioni in essere: CNR-ITAE, CIDETEQ (Messico)

16 16 Tecnologie per la produzione e impiego di idrogeno - Lo scopo del progetto è lo sviluppo, la realizzazione e la produzione di sistemi per la produzione (elettrolizzatori) di idrogeno (H2) e limpiego dello stesso per produrre energia elettrica (celle a combustibile o fuel cell) basati su tecnologia PEM (polymer electrolyte membrane). Inoltre, il progetto mira a sviluppare tutto il know-how necessario alla progettazione e alla realizzazione di sistemi che impiegano lidrogeno quale vettore energetico: in dettaglio, tali sistemi impiegano la fonte di energia rinnovabile per produrre idrogeno e, successivamente, a richiesta dellutente, impiegano lidrogeno prodotto e stoccato per alimentare una cella a combustibile che produrrà lenergia richiesta. Il progetto è stato avviato nel Febbraio 2007 in collaborazione con il CNR-ITAE di Messina. Attualmente sono stati progettati, realizzati e collaudati presso i laboratori ITAE di Messina (Jointlab CNR – Tozzi) da personale Tozzi e personale del CNR uno stack fuel cell PEM ed un elettrolizzatore PEM ed è in fase di realizzazione il sistema fuel cell ed elettrolizzatore corredato del sistema di controllo. Inoltre, a carattere dimostrativo è stata realizzata e testata una bicicletta a pedalata assistita alimentata ad idrogeno ed entro fine 2010 sarà allestito a Mezzano il laboratorio di Ricerca Tozzi sulle tecnologie ad idrogeno, dove verranno svolte le attività di collaudo ed ottimizzazione dei prodotti sviluppati. RICERCA E SVILUPPO NEL SETTORE ENERGIE RINNOVABILI Stack Elettrolizzatore PEM Lay-out Laboratorio Tecnologie Idrogeno Mezzano Componenti Stack Fuel Cell PEM Bicicletta a pedalata assistita alimentata ad H2 realizzata dal Jointlab CNR-Tozzi

17 17 RICERCA E SVILUPPO NEL SETTORE ENERGIE RINNOVABILI IMPIEGO DI MICRO-ALGHE PER FITODEPURAZIONE E PRODUZIONE ENERGETICA Società del Gruppo dedicata al Progetto: TRE - TOZZI RENEWABLE ENERGY Stato di sviluppo del progetto: Finanziamento di una borsa di dottorato ad UNIBO-CIRSA Consulenza strategica da parte di un esperto del settore Finanziamento Regione Emilia Romagna sullo realizzazione di un impianto sperimentale in collaborazione con HERA Ambiente Collaborazioni in essere: UNIBO-CIRSA, HERA AMBIENTE

18 18 RICERCA E SVILUPPO NEL SETTORE ENERGIE RINNOVABILI Sistema outdoor in grande scala (open pond) di accrescimento algale Sistema outdoor in piccola scala (vasca) di accrescimento algale Selezione e accrescimento delle microalghe in laboratorio Impiego di micro-alghe per fitodepurazione e produzione energetica – Lo scopo del progetto è quello di sviluppare il know-how necessario a creare impianti di fito-depurazione tramite micro-alghe che verranno poi impiegate quale biomassa per produrre energia tramite processi di digestione anaerobica (biometano) o combustione (oli combustibili). Il progetto è stato avviato nel Giugno 2008 tramite la collaborazione con un esperto del settore. In seguito, TRE ha finanziato un dottorato di ricerca sullargomento ad UNIBO e, recentemente, ha ricevuto un finanziamento regionale sul tema in collaborazione con HERA Ambiente che è parte del Gruppo HERA che possiede diversi depuratori di acque in Emilia Romagna. Lo sviluppo del progetto di ricerca con HERA e UNIBO-CIRSA prevede che nel 2011 presso i laboratori del CIRSA si selezioneranno/ottimizeranno i parametri ambientali delle acque delle vasche e la tipologia di microalga più idonea. Una volta raggiunti tali risultati il progetto proseguirà con la realizzazione, presso il depuratore di Ravenna, di un sistema di coltivazione di microalghe outdoor.

19 19 RICERCA E SVILUPPO NEL SETTORE ENERGIE RINNOVABILI TURBINE EOLICHE DI PICCOLA TAGLIA Società del Gruppo dedicata al Progetto: TOZZI NORD Stato di avanzamento del progetto: Inizio produzione e commercializzazione turbina TN420 N° dipendenti Tozzi Nord: 13 Patent pending. 2 Strutture dedicate alla ricerca: Laboratorio di Ricerca Tozzi c/o Trento – progettazione, realizzazione, testing e collaudo turbine eoliche in banchi prova Campo test turbine mini-eoliche (piattaforma sospesa e campo prova) Collaborazioni in essere: UNITN-DIMS, UNITN-DIMTI, POLIMI, UNIPD, S&H

20 Il mini eolico Tozzi Nord: dalla ricerca e sviluppo alla produzione industriale

21 Tozzi Nord è stata fondata nel novembre 2006 dalla Tozzi Holding, responsabile della ingegneria, sviluppo, produzione, installazione e manutenzione degli aerogeneratori e dal Gruppo Paterno, responsabile della commercializzazione dei prodotti. Nel 2010 tutte le quote di Tozzi Nord vengono rilevate dal Gruppo Tozzi. Sede Tozzi Nord – Interporto Intermodale Trento Nord START – UP

22 SVILUPPO DEL PROGETTO IDEA PROGETTUALE STUDIO DI FATTIBILITA CENTRO TECNOLOGICO (corsi di laurea, esperienza nel settore, attivazione contratti di ricerca) PESONALE QUALIFICATO (recruiting) FUND RAISING (progetti di ricerca, VC, …) SOCIETA DI R&D PARTNER TECNOLOGICI (privati e/o pubblici) Uffici Tecnici e laboratorio meccanico/elettrico Progettazione meccanica, elettrica, elettronica, aerodinamica Produzione (magazzino, linea di assemblaggio fine macchina Collaudo indoor – elettromeccanico + pale Collaudo outdoor – formazione installatori, misure acustiche, curva di potenza, sistema di controllo, etc…) Campo Testing interno/esterno – misure anemologiche Prototipazione (7 esemplari) Pre-serie (20 esemplati) – parchi mini-eolici PRODUZIONE Qualifica fornitori Linea di produzione Recruiting Installatori Certificazioni Mercati/Clienti

23 Tozzi Nord è nata dalla volontà del Gruppo Tozzi di avviare una esperienza nel settore tecnologico del mini-eolico dove vi erano grosse lacune a livello nazionale ed internazionale sullo sviluppo di prodotti adatti a siti con venti medi annui inferiori ai 6.5 m/s. Forte dellesperienza del Gruppo Tozzi nella creazione di partenariati, la società ha avviato diverse collaborazioni con enti di ricerca pubblici, università e aziende private del settore elettrico-elettronico- meccanico e dopo 4 anni dalla fondazione è ad oggi in grado di commercializzare i primi aerogneratori risultato di 4 anni di R&S nel settore del mini-eolico.. IDEA PROGETTUALE

24

25 Progettazione degli Aerogeneratori MECCANICA ELETTRONICA AERODINAMICA E CARICHI Strategia di controllo - Scrittura software di Controllo Scelta componenti – Collaudo componenti al banco e in campo Omologazione quadro elettrico Strumenti di calcolo: Codice B-E-M autocostruito Codice Aeroelastico Multibody (POLIMI-DIA) Progettazione strutturale, aerodinamica, sviluppo prototipale

26 Produzione degli Aerogeneratori ARRIVO MERCE

27 Produzione degli Aerogeneratori MAGAZZINO STOCCAGGIO TORRI STOCCAGGIO HOUSING STOCCAGGIO PALE

28 Produzione/ Collaudo degli Aerogeneratori COLLAUDO ELETTROMECCANICO COLLAUDO PALEMONTAGGIO FINE LINEA

29 Testing degli Aerogeneratori Open-field D TEST GALLERIA DEL VENTO Laboratorio

30 Commercializzazione degli aerogeneratori TN420

31 Taglio della pavimentazione Scavo e getto del magrone Installazione impianti mini-eolici

32 Getto e realizzazione del basamento quadri Messa a terra e posa dei cavidotti Installazione impianti mini-eolici

33 Assemblaggio della navicella e montaggio a terra delle pale 1 e 2. Controllo e regolazione verticalità, serraggio bulloni con chiave dinamometrica Installazione impianti mini-eolici

34 Montaggio navicella e pala 3 Installazione impianti mini-eolici

35 TN420 - HAWT

36

37 Datasheet: Diametro (m) Potenza nominale (kW) 7 Altezza mozzo (m) Velocità di rotazione (rpm o giri per minuto) 62 Tipo di controllo Passo pala e imbardata attivo Power train Riduzione con sistema a cinghia (rapporto 1:12) Produzione di energia anno (MWh) 25 (V ave =4.5 m/s, k=1.5) TURBINA TN420

38

39 SVILUPPO DEI SITI CHIAVI IN MANO CARATTERIZZAZIONE ANEMOLOGICA DI UN SITO

40 VALUTAZIONE SITO : 1. Sito di interesse anemologico: il Sito dovrà presentare caratteristiche anemologiche ritenute idonee per una installazione economicamente profittevole. 2. Accessibilità: il Sito dovrà essere facilmente accessibile ai mezzi necessari allinstallazione dellaerogeneratore e non presentare asperità nel terreno tali da richiedere accorgimenti tecnici per la corretta installazione tali da influire sensibilmente sui costi di installazione. 3. Costi e Condizioni: qualora non di proprietà, il Sito dovrà essere disponibile ai costi di affitto (cessione del diritto di superficie) inclusivo delle eventuali servitù di passaggio e dei cavidotti ai costi indicati dalla Committente. 4.Costi di installazione: il Sito dovrà consentire di contenere i costi relativi a realizzazione delle opere civili, elettriche e connessione da parte del gestore di rete.

41 Seguono le schede tecniche degli aerogeneratori in sviluppo: TN1.5 TN535

42 TN 1.5

43 Montaggio del rotore smontato, portato in sito pezzo a pezzo Installazione impianti micro-eolici

44

45 CNR-ITAE di Messina (ME) Eolica Expo 2008 (Roma) TN VAWT Stabilimento di Trento Nord (TN) Torbole (VR) – Lago di Garda Trento (TN)

46 TN VAWT

47 TN 535

48

49 Per ulteriori informazioni: Ing. Vincenzo Laghezza – commerciale Area Italia Mobile – Eng. Asela Jayampathy – commerciale Area Estero Mobile (Italia) (UK)


Scaricare ppt "TOZZI RENEWABLE ENERGY ROMA 20.10.2010 Ing. Vincenzo Laghezza TOZZI NORD WIND TURBINES."

Presentazioni simili


Annunci Google