La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Antonietta Di Martino novembre 2009 1 RETE SCUOLA SICURA ANNO SCOLASTICO 2009/2010 “PREVENZIONE E GESTIONE DEL RISCHIO”

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Antonietta Di Martino novembre 2009 1 RETE SCUOLA SICURA ANNO SCOLASTICO 2009/2010 “PREVENZIONE E GESTIONE DEL RISCHIO”"— Transcript della presentazione:

1 Antonietta Di Martino novembre RETE SCUOLA SICURA ANNO SCOLASTICO 2009/2010 “PREVENZIONE E GESTIONE DEL RISCHIO”

2 Antonietta Di Martino novembre LA RETE : SCUOLA SICURA RIVOLI/ ALPIGNANO/ COLLEGNO CAPOFILA: 1° CIRCOLO DI RIVOLI N. 15 ISTITUTI SCOLASTICI - N. 6 CIRCOLI DIDATTICI - N.3 IST.COMPRENSIVI - N. 3 SC. SEC. DI 1° GRADO - N. 3 SC. SEC. DI 2° GRADO

3 Antonietta Di Martino novembre LE COLLABORAZIONI ESTERNE ENTI/ISTITUZIONI PIU’ SINGOLI PROFESSIONISTI SIAN ASL TO 3 DORS ASL TO 3 SERT ASL TO 3 DPC ASL TO 3 FARMA SERVIZI FORMAZIONE n. 4 ENTI COMUNALI CARABINIERI ESPERTO METODO FEUERSTEIN GIORNALISTA LUNA NUOVA RSPP INAIL POLIZIA MUNICIPALE VIGILI DEL FUOCO UFFICIO PROTEZIONE CIVILE RIVOLI ATTORI PROFESSIONISTI

4 Antonietta Di Martino novembre FINALITA’ PROMOZIONE DELLA CULTURA DELLA SALUTE E SICUREZZA NEI SETTORI: - RISCHI PER LA SALUTE E RISCHI SOCIALI CONNESSI CON GLI STILI DI VITA - RISCHI NELL’AMBIENTE

5 Antonietta Di Martino novembre SETTORI, CONTENUTI, DESTINATARI SETTORICONTENUTI DESTINATARICOLLABORAZIONI DIDATTICHE O GENERALI ESPERTI/ENTI RISCHI PER LA SALUTE E RISCHI SOCIALI CONNESSI CON GLI STILI DI VITA I modelli di salute:la prospettiva patogenica (fattori di rischio o malattia) e la prospettiva salutogenica (risorse di salute e salute positiva) DIRIGENTI SCOLASTICI DOCENTI SIAN ASL TO 3 DORS ASL TO 3 SERT ASL TO 3 DPC ASL TO 3 FARMA SERVIZI FORMAZIONE COMUNE DI RIVOLI COMUNE DI VILLARBASSE COMUNE DI COLLEGNO COMUNE DI ALPIGNANO CARABINIERI ESPERTO METODO FEUERSTEIN GIORNALISTA LUNA NUOVA Il triangolo virtuoso: la relazione studente- genitore-insegnante GENITORI l’alimentazioneDOCENTI E GENITORI le dipendenzeSTUDENTI i fondamenti del benessere sociale: promozione dei valori e della legalità STUDENTI RISCHI NELL’AMBIENTE L’ambiente scolastico: luogo di studio e ambiente di lavoro DIRIGENTI SCOLASTICI PERSONALE ATA DOCENTI STUDENTI RAPPR. DEI GENITORI RSPP INAIL POLIZIA MUNICIPALE VIGILI DEL FUOCO UFFICIO PROTEZIONE CIVILE RIVOLI ATTORI l’ambiente domestico la strada gestione delle emergenze

6 Antonietta Di Martino novembre IL MODELLO OPERATIVO: DEFINIZIONE DI RUOLI E FUNZIONI CAPOPROGETTO Responsabilità generale realizzazione obiettivi Coordinamento del gruppo di lavoro Controllo stato avanzamento Valutazione dei risultati GRUPPO DI LAVORO -referenza per la propria scuola - passaggio di comunicazioni/informazioni, - svolgimento delle azioni previste e stabilite durante le riunioni - valutazione delle opportunità di revisione/integrazioni al progetto in funzione de- gli stati di avanzamento -raccolta dati utili al monitoraggio e valutazione -organizzazione e logistica REFERENTE AMMINISTRATIVO Gestione amministrativo-contabile

7 Antonietta Di Martino novembre IL MODELLO OPERATIVO: FASI DI LAVORO, AZIONI E TEMPI FASE 1 COSTITUZIONE E INSEDIAMENTO GR. DI LAVORO NOMINA REFERENTI D’ISTITUTO INSEDIAMENTO GRUPPO DI LAVORO DEFINIZIONE SPECIFICHE DI PROGETTO DA SETT.2009 A NOV FASE 2 REALIZZAZIONE INTERVENTI CALENDARIZZAZIONE E SVOLGIMENTO ATTIVITA’ DA DIC 2009 A DIC FASE 3 VALUTAZIONE DEI RISULTATI UTILIZZO STRUMENTI DI VERIFICA RACCOLTA E ANALISI DEI DATI A CONCLUSIONE DI OGNI ATTIVITA E SINO A DIC FASE 4 CONDIVISIONE E DISSEMINAZIONE creazione portale dedicato consegna password ai referenti di rete inserimento dei materiali on line raccolta dei materiali prodotti duplicazione e diffusione dei materiali prodotti individuazione e segnalazione alle scuole della rete di buone pratiche contatti con la stampa locale ’ DA DIC A DIC. 2010

8 Antonietta Di Martino novembre STRATEGIE DIDATTICHE PER GLI STUDENTI INTERVENTI IN CLASSE O PER GRUPPI DI STUDENTI CON ESPERTI O PERSONALE IN DIVISA PRODUZIONE DI MATERIALI VARI, GIOCHI DIDATTICI ANCHE INFORMATICI DRAMMATIZZAZIONE, CANTI, FILASTROCCHE E FIABE VISITE ALLE SEDI O CENTRALI OPERATIVE DELLE ISTITUZIONI PARTECIPANTI PER GENITORI E PERSONALE - CONFERENZE CON PRESENTAZIONE MULTIMEDIALE - LABORATORI - DIFFUSIONE DI OPUSCOLI/MATERIALI INFORMATIVI

9 Antonietta Di Martino novembre STRUMENTI DI VALUTAZIONE RIGUARDANTI IL PROGETTO COMPLESSIVO - INDIVIDUAZIONE D’ INDICATORI, INDICI, V.R.O. (VALORI DI RAGGIUNGIMENTO DEGLI OBIETTIVI) - GRIGLIE DI MONITORAGGIO AL TERMINE DI CIASCUN A.S. - QUESTIONARI SULLA QUALITA’ PERCEPITA RIGUARDANTI LE SINGOLE INIZIATIVE - QUESTIONARI DI GRADIMENTO - QUESTIONARI DI AUTOVALUTAZIONE - TEST/QUESTIONARI DI VERIFICA PRE POST/INTERVENTO - ELABORATI SCRITTI E GRAFICI - PRODUZIONI VARIE DEGLI STUDENTI

10 Antonietta Di Martino novembre LA CONDIVISIONE IL PORTALE CON ACCESSO DAL SITO DEL PRIMO CIRCOLO DI RIVOLI: duplicazione e diffusione dei materiali prodotti spazi espositivi nelle scuole contatti con la stampa locale


Scaricare ppt "Antonietta Di Martino novembre 2009 1 RETE SCUOLA SICURA ANNO SCOLASTICO 2009/2010 “PREVENZIONE E GESTIONE DEL RISCHIO”"

Presentazioni simili


Annunci Google