La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

IL SISTEMA INFORMATICO PER I VARI LIVELLI AZIENDALI Mario Capurso, con parti prelevate da fonti su Internet

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "IL SISTEMA INFORMATICO PER I VARI LIVELLI AZIENDALI Mario Capurso, con parti prelevate da fonti su Internet"— Transcript della presentazione:

1 IL SISTEMA INFORMATICO PER I VARI LIVELLI AZIENDALI Mario Capurso, con parti prelevate da fonti su Internet

2 Le informazioni nascevano nei vari reparti e ad ogni transazione veniva associato un documento Cera una volta il sistema informativo formale ma cartaceo

3 Il sistema informatico era un complemento a quello cartaceo CED Il documenti passavano al CED e divenivano schede perforate Il lotto delle schede perforate veniva elaborato dal programma di gestione aziendale in maniera batch

4 Qual era linconveniente? Lelaborazione batch provocava nellazienda ritardi e disallineamenti tra archivi e situazione reale

5 LELABORAZIONE OLTP In seguito ci fu lintroduzione dei terminali Lelaborazione passò da batch a OLTP (On-Line Transaction Processing) Si lavorava su dati aggiornati e strutturati in tempo reale Serviva finalmente anche per il livello operativo Non vi era più il problema dei ritardi negli archivi I terminali erano collegati ad un mainframe in una rete a topologia a stella Il tutto era gestito da un programma di sistema ( ad esempio IBM CICS/ DLI ) che gestiva terminali e informazioni

6 OLTP - Il Mainframe IBM 360

7 OLTP – Il Mainframe IBM 370

8 OLTP e Personal Computers L OLTP è in uso ancora oggi Nel 1982 con lIBM PC1 si diffonde il Personal Computer Nel 1985 con lIBM PC/AT si diffondono le reti di Personal Computer

9 OLTP e Personal Computers II Con i PC e le reti di PC, il sistema informatico migra verso i PC

10 Il software aziendale per il livello operativo Per il livello operativo, che ha bisogno di dati aggiornati in tempo reale per produrre, una risposta in tempo reale è indispensabile Gli aspetti operativi a quantità, gli acquisti, le vendite e il magazzino sono coperti dal software di gestione aziendale. Gli aspetti operativi a valore sono coperti dal software di contabilità aziendale. Di solito i due aspetti sono presenti insieme in un software gestionale integrato

11 Un software gestionale integrato per PC

12 Un software integrato - 2

13 Livello tattico a quantità Il livello tattico deve gestire i fabbisogni, ovvero pianificare la produzione e garantire che al momento opportuno siano disponibili i materiali per il livello operativo Durante la fase di progettazione del prodotto finito viene prodotta la distinta base, che è una rappresentazione ad albero che descrive la struttura del prodotto finito, e messi a punto i cicli di lavorazione.

14 Livello tattico a valore La situazione a valore dellazienda è rappresentata mediante un Piano dei conti. Il Piano dei conti è una struttura ad albero formato da entrate e uscite strutturate ad albero e suddivise in varie categorie Gli aspetti a valore riflettono gli aspetti economico- finanziari della gestione aziendale Apparentemente, gli aspetti a valore sembrano staccati dalle problematiche produttive

15 I Software di gestione aziendale Inizialmente i software di gestione aziendale lavoravano secondo una logica chiamata MRP (Material Requirement Planning) che pianificava e gestiva la produzione con attenzione particolare solo per gli aspetti a quantità, con capacità infinita In seguito si passò alla logica MRP2 che attraverso operazioni di schedulazione (Capacity Resource Planning) permetteva di livellare i carichi e saturare le risorse (umane e macchinari), evitando periodi di vuoto lavoro, alternati a straordinari, terzi turni, festività ed esternalizzazioni.

16 Qual era linconveniente? Le procedure MRP ed MRP2 coprono solo gli aspetti a quantità dellazienda e non quello a valore

17 Lintroduzione della logica ERP Per poter avere una logica che gestisca sia gli aspetti a quantità che quelli a valore bisogna passare alla logica ERP (Enterprise Resource Planning)

18 Cosa comporta lintroduzione della logica ERP nellazienda? Le aziende eseguono un processo di reingegnerizzazione dei processi aziendali chiamato BPR (Business Process Reengineering) I processi aziendali riducono i tempi passando allo scambio elettronico di informazioni tra clienti- azienda-fornitori, EDI (Electronical Data Interchange)

19 Un esempio di ERP: SAP

20 Il modulo SAP - FInanze

21 SAP – Gestione Clienti

22 SAP – Inserimento Fatture

23 SAP – Il linguaggio ABAP

24 Livello strategico – DSS Per poter sapere quali conseguenze potrebbero portare le strategie da attuare si fa uso di un sistema informatico chiamato DSS (Decision Support System) che usa tecnologie OLAP (On Line Analytical Processing) e Data Mining. Il DSS permette al livello strategico, analizzando la situazione attuale e passata dellazienda, di poter decidere le strategie simulandone le conseguenze.

25 Livello strategico – DSS Tipiche decisioni da prendere: Quali ordini dovremmo soddisfare per massimizzare le entrate? Il DSS lavora su dati del passato (Datawarehouse) per scoprire i fenomeni nascosti (Data Mining) o per analizzare quantitativamente il passato (OLAP), in modo da poter orientare il livello strategico verso le giuste strategie da attuare.

26 Data Mining Un processo di Data Mining si basa sui seguenti elementi: Dati: insieme di informazioni contenute in una base di dati o data warehouse Pattern: espressione in un linguaggio opportuno che descrive in modo succinto le informazioni estratte dai dati regolarita` informazione di alto livello

27 Esempio x x x x x x x x x x x x x x oo o o o o o o o o o o o o o o x Stipendio Prestiti IF stipendio < k THEN mancati pagamenti k Persone che hanno ricevuto un prestito dalla banca: x: persone che hanno mancato la restituzione di rate o: persone che hanno rispettato le scadenze

28 Paradigma OLAP On-Line Analytical Processing Elaborazione di operazioni per il supporto alle decisioni Operazioni complesse e impreviste Ogni operazione può coinvolgere molti dati Dati di aggregati, storici, anche non attualissimi

29 Tipiche richieste Qual è il volume delle vendite per regione e categorie di prodotto durante lultimo anno? Come si correlano i prezzi delle azioni delle società produttrici di hardware con i profitti trimestrali degli ultimi 10 anni? Quali sono stati i volumi di vendita dello scorso anno per regione e categoria di prodotto? In che modo i dividendi di aziende di hardware sono correlati ai profitti trimestrali negli ultimi 10 anni?

30 OLAP vs OLTP

31 Analisi OLAP Una visione multidimensionale, LOGICA, dei dati Analisi interattiva dei dati Modellazione analitica: derivazione delle proporzioni, delle varianze, etc Aggregazioni per ogni intersezione di ogni dimensione. Previsione, trend analysis, e statistical analysis. Calcola e visualizza i dati in 2D o 3D crosstabs, charts, e grafi, con semplici operazioni di pivoting degli assi

32 Rappresentazione multidimensionale dei dati Lanalisi dei dati avviene rappresentando i dati in forma multidimensionale Concetti rilevanti: fatto – concetto sul quale centrare lanalisi misura – proprietà del fatto da analizzare dimensione – descrive una prospettiva lungo la quale effettuare lanalisi Esempi di fatti/misure/dimensioni vendita/quantità venduta, incasso /prodotto, tempo telefonata/costo durata/chiamante, chiamato, tempo

33 Analisi multidimensionale: lipercubo tot LattePane...tot Gen 07 : tot Feb 07 Prodotto Negozio Tempo Uova Pisa Roma Firenze Tutti i prodotti Gen 07, Pisa Latte 07, Tutti negozi Latte Gen 07, Pisa

34 Analisi multidimensionale: lipercubo La dimensione contiene una gerarchia di valori es. dimensione Tempo: Anno, Trimestre, Mese, Settimana La cella contiene valori aggregati es. somma dei ricavi su Pisa per il latte in Gennaio

35 Dimensioni e gerarchie di livelli Ciascuna dimensione è organizzata in una gerarchia che rappresenta i possibili livelli di aggregazione per i dati Regione Provincia Città Negozio Prodotto CategoriaMarca Anno Trimestre Mese Giorno

36 Analisi multidimensionale: operazioni Roll Up aggrega i dati, e cioè mostra i dati ad un maggior livello di aggregazione rispetto alla visione corrente (da giorni a settimane, da settimane a mesi, ecc.) Drill Down disaggrega i dati e cioè mostra i dati ad un minor livello di aggregazione rispetto alla visione corrente (da anni a mesi, da mesi a giorni, ecc.)

37 Analisi multidimensionale: operazioni - 2 Slice & Dice taglia i dati secondo un certo criterio (Vendite di una sola Area Geografica) e proietta i dati su un piano bidimensionale (ad esempio, Clienti su Prodotti). Pivot re-orienta il cubo girando le dimensioni di osservazione (da Clienti su Prodotti a Prodotti su Clienti).

38 Esempi di analisi Il manager regionale esamina la vendita dei prodotti in tutti i periodi relativamente ai propri mercati Il manager di prodotto esamina la vendita di un prodotto in tutti i periodo e in tutti i mercati Il manager finanziario esamina la vendita dei prodotti in tutti i mercati relativamente al periodo corrente e quello precedente Il manager strategico si concentra su una categoria di prodotti, unarea regionale e un orizzonte temporale medio Prodotto Tempo Negozio

39 Un esempio - Metacube Explorer

40 IL DATA WAREHOUSE I sistemi DATA MINING e il DSS, dovendo trattare dati passati, lavorano su una parte del sistema informatico chiamato DATAWAREHOUSE (magazzino dei dati) Esso è un sistema che contiene dati passati, non volatili, integrati e consolidati della situazione passata aziendale

41 Datawarehouse Magazzino di dati a livello di impresa contiene i dati, modelli e procedure appositamente devoluti al supporto alle decisioni per lanalisi multidimensionale è consigliabile ma non è necessario un datawarehouse

42 Obiettivi di un Datawarehouse Possibilità di accedere a tutti i dati dellimpresa, centralizzati in un solo database Coerenza e consolidamento dei dati Velocità nellaccesso alle informazioni Supporto per lanalisi dei dati

43 Come appare un datawarehouse

44 Metacube Warehouse Manager

45 Livello politico Il livello politico ha bisogno di informazioni dettagliate della situazione aziendale e perciò ha un proprio sistema informativo chiamato EIS (Executive Information System) LEIS è basato su indici di bilancio i quali, riflettendo quantitativamente la situazione aziendale, costituiscono una specie di cruscotto aziendale

46 Un esempio di cruscotto aziendale (Theorema)


Scaricare ppt "IL SISTEMA INFORMATICO PER I VARI LIVELLI AZIENDALI Mario Capurso, con parti prelevate da fonti su Internet"

Presentazioni simili


Annunci Google