La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

elenarovelli1 mutamenti nella concezione del mondo.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "elenarovelli1 mutamenti nella concezione del mondo."— Transcript della presentazione:

1

2 elenarovelli1 mutamenti nella concezione del mondo

3 elenarovelli2 lamore e gli sviluppi del modello cortese

4 elenarovelli3 La Scuola siciliana zPoeti alla corte di Federico II

5 elenarovelli4 Enrico VI (Impero di Germania) Costanza dAltavilla (regno normanno di Sicilia) Federico I Barbarossa Federico II (re di Sicilia dal morto nel 1250)

6 elenarovelli5 Ha qualità politiche e intellettuali: compone egli stesso liriche damore, ospita intellettuali di varia provenienza, si interessa di scienze, ama la caccia e scrive un trattato di falconeria: De arte venandi cum avibus

7 elenarovelli6 Con Federico II nasce il primo stato moderno dEuropa: zCentralizzato e burocratico, con funzionari altamente specializzati Sono proprio i funzionari di corte a FARE POESIA (scuola poetica viva dal 1220 al 1250)

8 elenarovelli7 Politica culturale basata su UNIVERSALISMO e LAICITA (autonomia dalla Chiesa) zInteressi culturali ampi: zscienze naturali zscienze fisiche zscienze matematiche; zConfronto con testi arabi e greci z Moltiplicazione centri culturali: z 1224 Università regia a Napoli z Scuola di Capua (artes dictandi) z Messina vivo centro culturale

9 elenarovelli8 La corte non ha sede fissa: zÈ unelite culturale che si riconosce in un progetto CASTELLO DI LAGOPESOLE CASTEL DEL MONTE

10 elenarovelli9 Lattività letteraria per i poeti non è esclusiva zÈ passatempo elegante z È un aspetto della complessiva rinascita culturale Si ipotizza la PROGRAMMATICA SOLLECITAZIONE a imitare i POETI PROVENZALI Valida alternativa alla tradizione culturale ecclesiastica

11 elenarovelli10 Si fissano programmaticamente i temi (repertorio di immagini e situazioni) zÈ poesia controllata, povera di risonanza sentimentale (TIROCINIO ARTISTICO) zPubblico è la CORTE, omogenea agli autori

12 elenarovelli11 Temi : AMOR CORTESE zin genere privo degli aspetti feudali più accentuati z Con predominanza dellanalisi della FENOMENOLOGIA AMOROSA (gioia- tormento-visione- rivelazione-immagine della donna- effetti che provoca)

13 elenarovelli12 zTEMI POPOLARESCH I, NARRATIVI, DIALOGATI z Assenza di temi politici z polemici z autobiografici

14 elenarovelli13 Generi e forme metriche

15 elenarovelli14 CANZONE (endecasillabi e settenari alternati) zForma lirica più nobile, riservata a temi cortesi zFissata in un modello illustre, con STANZE chiuse e autonome divise in FRONTE SIRMA PIEDE VOLTA CONGEDO o DEDICA nellultima stanza

16 elenarovelli15 SONETTO (autore Giacomo da Lentini) zPer temi alti, dottrinari, teorici zproverrebbe dalla STANZA ISOLATA di canzone usata dai provenzali nelle tenzoni: zdalla divisione fronte/sirma deriverebbe la ripartizione fra 2 QUARTINE (ABAB/ABAB) e 2 TERZINE (CDE/CDE oppure CDC/DCD)

17 elenarovelli16 Canzonetta zTemi più leggeri, narrativi o dialogati zVersi settenari oppure ottonari

18 elenarovelli17 La lirica siciliana, a differenza di quella provenzale, non si accompagnava alla musica

19 elenarovelli18 La lingua zVolgare siciliano illustre con zlatinismi zprovenzalismi zgallicismi zInflusso delle artes dictaminis in uso nella curia cancelleresca imperiale

20 elenarovelli19 La RIMA SICILIANA zDal toscaneggiamento operato dai copisti toscani derivano modifiche alle rime, che i poeti toscani del 200/300 interpretarono come artifici voluti: zASCUSU/ USU > ASCOSO/ USO (U>O) zAVIRI/ SERVIRI > AVERE/ SERVIRE (I>E)

21 elenarovelli20 Gli autori

22 elenarovelli21 Federico II e i suoi figli naturali, Manfredi... z1250: Manfredi governa di fatto il regno; z1258: Manfredi si fa eleggere re di Palermo usurpando il titolo, dopo la morte del fratello Corrado IV, al nipote Corradino, legittimo erede; z1266: Battaglia di Benevento contro Carlo dAngiò (chiamato da papa Clemente IV) > morte di Manfredi

23 elenarovelli22 …ed Enzo zSconfitto nel 1249 dai Bolognesi a Fossalta, Enzo muore prigioniero a Bologna (nel Palazzo di re Enzo) nel 1272 zCon lui si estingue la dinastia svevo- normanna

24 elenarovelli23 Jacopo da Lentini (il notaro, cfr. Purg. XXIV,56) zCaposcuola per le tecniche formali e per la varietà tematica (discussione teorica sulla natura di Amore; stilizzazione di motivi provenzali; accenti di viva sensualità) Meravigliosamente... Io maggio posto in core

25 elenarovelli24 zRinaldo dAquino, parente di S.Tommaso zStefano Protonotaro> conosceva il greco, dotato di grande perizia tecnica zGuido delle Colonne, messinese, raffinato zPier delle Vigne, capuano, dettatore, funzionario che probabilmente cadde in disgrazia e morì prigioniero, forse suicida in Toscana (cfr. Inf. XIII) zGiacomino Pugliese, con ambizioni di stile alto

26 elenarovelli25 Cielo dAlcamo (forse un Michele di Alcamo, tra Palermo e Trapani) zTra il 1231 e il 1250 (per gli accenni a Federico II vivo e alle Costituzioni melfitane del 1231) scrive un Contrasto in cui una donna, dopo vari dinieghi, cede al suo corteggiatore Rosa fresca aulentissima...

27 elenarovelli26 zLa lingua (siciliano con immissioni di altri dialetti meridionali) dimostra la provenienza dellautore zLuso di formule cortesi e la sapienza metrica ci dipingono un poeta colto, esperto nelle tecniche di versificazione zTuttavia...

28 elenarovelli27 z… La mescolanza di modi curiali e modi realistici (Contini) fa supporre uno scopo PARODISTICO e CARICATURALE zLopera poteva essere rivolta a un pubblico popolare (gusto per la schermaglia amorosa), ma anche a un lettore colto (capace di cogliere la contaminazione di forme auliche e realistiche)


Scaricare ppt "elenarovelli1 mutamenti nella concezione del mondo."

Presentazioni simili


Annunci Google