La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Tecniche di indagine morfologica: MRI TC. Tecniche di immagine in neurologia MorfologicheBiochimicheFunzionali Tomografia in risonanza diretta Magnetica.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Tecniche di indagine morfologica: MRI TC. Tecniche di immagine in neurologia MorfologicheBiochimicheFunzionali Tomografia in risonanza diretta Magnetica."— Transcript della presentazione:

1 Tecniche di indagine morfologica: MRI TC

2 Tecniche di immagine in neurologia MorfologicheBiochimicheFunzionali Tomografia in risonanza diretta Magnetica con contr. Spettroscopia in risonanza magnetica Risonanza Magnetica funzionale TC diretta con contrasto PET RX diretta Angiografia SPECT

3 Tecniche di indagine morfologica

4

5

6

7

8

9 Invecchiamento

10 M. di Alzheimer

11 Danno di BEE visualizzato con MRI. T1+gadFLAIR T1+gadFLAIR T1+gad

12

13 Sclerosi Multipla

14 Glioma

15 Tecniche di indagine funzionale –PET –SPECT –f MRI

16 Tecniche di indagine funzionale SPECT PET

17 M. di Parkinson

18

19

20

21

22

23

24 Tecniche di indagine biochimica Spettroscopia

25

26

27

28 Circolazione linfatica nel CNS

29 Puntura lombare (rachicentesi)

30

31 n. dispari= liquor Produzione intratecale IgG oligoclonali nel liquor, marker di infiammazione compartimentalizzata

32 The CD8+ T cells that dominate the T cell CNS infiltrate in active Multiple sclerosis lesions are clonally expanded Babbe, H. et al. (2000) J.EXP.Med. 192, BBB CD8+

33 Brain-infiltrating CD8 T-cells persist as clonal expansion also in MS cerebrospinal fluid and blood. Skulina, C. et al. (2004) PNAS 101: * Several brain-infiltrating CD8 T cell clones persist for many years in the blood or CSF as clonal expansion TCR repertoire expressed in the brain is similar to but not identical with the repertoire in the peripheral immune compartments.

34

35 Formazione di lesioni infiammatorie croniche nell’organo bersaglio DC captano, concentrano e trasportano gli antigeni non-self nei linfonodi drenanti gli epiteli in contatto con l’esterno; nei linfonodi le DC presentano l’Ag a linfociti non commissionati che si espandono e ricircolano andando a concentrarsi dove c’è lo stesso Ag o dove trovano Ag analoghi che pur a più bassa affinità (e anche se self) possono riconoscere se adeguatamente presentati (mimetismo molecolare per riconoscimento degenerato); Se sussintono nel tessuto condizioni proinfiammatorie anche tale riconoscimento a bassa affinità innesca infiammazione; In condizioni normali l’infiammazione si autolimita; se persistono condizioni favorevoli (DC?) l’infiammazione cronicizza portando alla formazione di tessuto linfoide ectopico (Zinkernagel et al. 1999).

36

37 produzione intratecale di Igproduzione intratecale di Ig Marker di attività infiammatoria a livello dell’organo bersaglio.


Scaricare ppt "Tecniche di indagine morfologica: MRI TC. Tecniche di immagine in neurologia MorfologicheBiochimicheFunzionali Tomografia in risonanza diretta Magnetica."

Presentazioni simili


Annunci Google