La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

IL SENSO DELLE REGOLE la didattica Proposta per un percorso in verticale di formazione in servizio ISIS Malignani di Cervignano del Friuli.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "IL SENSO DELLE REGOLE la didattica Proposta per un percorso in verticale di formazione in servizio ISIS Malignani di Cervignano del Friuli."— Transcript della presentazione:

1 IL SENSO DELLE REGOLE la didattica Proposta per un percorso in verticale di formazione in servizio ISIS Malignani di Cervignano del Friuli a.s

2 Verso una progettazione verticale condivisa e negoziata … Contesto = Cultura della sicurezza Educazione = Agire la cittadinanza Tema = regole, conoscerle, leggerle, negoziarle, scriverle, rispettarle (individuale - comunità), utilizzarle Competenze chiave = ASSI Competenza privilegiata = Imparare a imparare Tema/Problema = Concetto di regole Conoscenza/trasgressione/rispetto Conseguenze e/o vantaggi Struttura = Percorso - Verticale

3 Percorso Tipologia -Progetto verticale -Tematica/problematica CONDIVISA IL SENSO DELLE REGOLE Cicli scolastici - Infanzia - Primaria - Secondaria I grado -Secondaria II grado Ambito -Asse dei linguaggi -Asse storico-antropologico -Educazione alla cittadinanza Condivisione esigenze reciproche Presa di decisioni condivise rispetto a: - Mangement (individuale, coppie, gruppo) - Metodologia (che approccio..?) - Uso TIC - Costituzione gruppo/i di riflessione in verticale

4 Decisioni condivise I Management Verranno utilizzate attività - individuale - a coppie - di gruppo - in plenaria Rationale Gli allievi/e devono familiarizzare con tutte le modalità di lavoro acquisendo un adeguato livello di flessibilità. Approccio Comunicativo e Umanistico Rationale Mettere al centro del processo la comunicazione e la relazione abbassando il filtro affettivo.

5 Decisioni condivise II Linguaggi La proposta viene sviluppata nellambito dell Asse culturale dei linguaggiAsse culturale dei linguaggi Lingua italiana Lingue comunitarie Uso TIC Risultati attesi Costruzione di una proposta didattica attenta al processo di apprendimento-insegnamento volto a potenziare le abilità degli allievi tenendo presenti le quattro abilità parlato ascolto lettura scrittura Costruire un segmento omogeneo per -assunti pedagogici (considerando in particolare la modalità dellinput) -proposte educativo-didattiche pur nella differenza di livello del target Costituzione gruppo/i di riflessione in verticale

6 Il video come brainstorming Proposta di brainstorming Visione video (scelta opzione adatta al target) Soccer tips final.mov Lets talk with puppt dog Buon appetito Vado sicuro Sicurezza stradale: Mentre tu aspetti Educazione stradale School Rules! (The Movie) Part 1 (no audio)School Rules! (The Movie) Part 1 School Rules! (The Movie) Part 2 (audio embedded)School Rules! (The Movie) Part 2 Intervista a Gherardo Colombo

7 IL SENSO DELLE REGOLE Ciclo scolastico Scuola Primaria Finalità Negoziazione senso condiviso delle implicazioni personali,scolastiche e sociali del senso delle regole nei diversi contesti dei vissuti degli alunni

8 Attivita Stimolo Attività 1 Brainstorming visione di un filmato comprensione mediante domande apertedomande brainstorming allargato ad altri contesti (scuola, sport, famiglia, biblioteca,...) lettura di diverse tipologie testuali (regolamenti, ricette, istruzioni)

9 Riorganizzando il brainstorming Attività 1 Produzione individuale Elaborato grafico-pittorico per contestualizzare i termini: obbligo – divieto – infrazione - sanzione Attività 2 Integrazione dei disegni con didascalie, fumetti, simboli grafici consueti o inventati Attività 3 Costruzione di un cartellone collettivo esplicativo Software utilizzato WORD o PDF

10 Approfondimento concetti e parole - chiave Costruzione di una presentazione.ppt condivisa Attività di gruppo Distribuzione di compiti (1 situazione - 1 gruppo) Riflessione situata Comportamento in piscina Ricreazione all'esterno Ricreazione all'interno Venire a scuola a piedi Costruzione di una tavoletta sumerica Fare il budino Nel tuo gruppo elenca le regole utili alla situazione assegnata costruisci una diapositiva per ogni regola inserendo immagini adeguate (max 4/5 diapositive)

11 Verifica Attività di gruppo Ogni gruppo condivide le proprie diapositive verificandone la comprensione e la chiarezza Attività in plenaria Assemblaggio slide in un'unica presentazione Attività di gruppo Ad ogni gruppo si richiede di compilare una tabella che faccia riflettere sulle conseguenze positive e/o negative relative al rispetto o meno delle regoletabella Software = Power Point

12 Regole In Refettorio Ciclo scolastico Scuola Primaria rivolto ad alunni diversamente abili, con ritardo cognitivo medio e tratti autistici. Scuola Primaria – classe prima Tema/Problema REGOLE IN REFETTORIO prima di andare durante i pasti dopo luscita Finalità Negoziazione senso condiviso delle implicazioni personali,scolastiche e sociali del senso delle regole nei diversi contesti dei vissuti delle alunne e degli alunni.

13 IL SENSO DELLE REGOLE RISULTATI DI COMPETENZA Riflettere sulle principali regole da rispettare prima di recarsi in refettorio. Uscire dallaula in silenzio senza correre senza spingere/infastidire/disturbare i compagni in fila e mantenete la posizione assegnata dallinsegnante WC

14 Proposta di brainstorming Visione video Buon appetitoBuon appetito Domande Stimolo Chi sono i protagonisti del filmato? Dove si trovano? Perché sono in refettorio tutti assieme? Cosa dicono prima di iniziare il pranzo? Osservate come sono seduti i bambini. Osservate chi serve le varie porzioni. Osservate come si comportano i bambini. Cè un refettorio anche da noi? Quando e perché andiamo in refettorio? Come si sta in refettorio? Chi ci serve il cibo? Quali sono le principali regoli che dobbiamo rispettare in refettorio?

15 RECARSI AI SERVIZI IGIENICI SEGUENDO LA SEQUENZA ILLUSTRATA Attività didattiche e ludico-espressive Discussione guidata sui comportamenti corretti/scorretti prima di andare in refettorio. Ricostruzione delle fasi del percorso da seguire prima di andare in refettorio, utilizzando specifici cartellini plastificati da affiggere su un apposito pannello. Letture illustrate sul valore delligiene personale. Dai servizi igienici recarsi in refettorio in silenzio senza correre senza spingere/infastidire/disturbare i compagni In fila mantenendo la posizione assegnata dallinsegnante. WC

16 Elenco delle principali regole da rispettare in refettorio. Recarsi dal personale del refettorio per chiedere il primo e poi il secondo, rispettando il proprio turno. Assaggiare tutte le pietanze e terminare il cibo. Masticare lentamente. Bere e mangiare con moderazione. Parlare a voce bassa, rispettando i compagni, gli insegnanti e il personale del refettorio. Al termine del pranzo, su indicazione degli insegnanti, portare i piatti, le posate e il bicchiere su un apposito carrello e ripartire i rifiuti nei vari contenitori. A turno pulire il tavolo con una spugnetta. Attività educativo-didattiche e ludico- espressive Discussione guidata sui comportamenti corretti/scorretti da assumere o evitare in refettorio. Cartellone sui comportamenti corretti/ scorretti da rispettare/da evitare in refettorio. Letture illustrate sulle principali regole di educazione alimentare. CONOSCERE LE REGOLE PER RISPETTARLE

17 WC Recarsi ai servizi igienici comportandosi come da sequenza OSSERVARE LE IMMAGINI PER IMPARARE LA SEQUENZA CORRETTA Uscire dal refettorio

18 Leggere le regole per seguirle Uscire dal refettorio in silenzio senza correre senza spingere/infastidire/disturbare i compagni disporsi in fila mantenendo la posizione assegnata dallinsegnante Dai servizi igienici ritornare in aula in silenzio senza correre senza spingere/infastidire/disturbare i compagni in fila mantenendo la posizione assegnata dallinsegnante.

19 Realizzare un cartellone per monitorare i comportamenti corretti/scorretti assunti in refettorio mediante lausilio degli smile. Elaborare/interpretare un semplice grafico con i dati raccolti al termine di ogni settimana. Attività didattiche e ludico-espressive relative al senso delle regole in refettorio e non solo … Semplici schede illustrate a scelta multipla. Giochi di gruppo a tema. Attività multimediali. Drammatizzazioni. Circle time al fine di riflettere, con il supporto e la collaborazione dellinsegnante, sulle proprie modalità di comportamento durante il tempo mensa e sul valore delle principali regole di educazione alimentare e di igiene personale. WC COMPITO

20 IL SENSO DELLE REGOLE Ciclo scolastico Scuola Secondaria I Grado Finalità Negoziazione senso condiviso delle implicazioni personali,scolastiche e sociali del senso delle regole nei diversi contesti dei vissuti degli alunni Target Classe II

21 Il video Proposta brainstorming Visione video (scelta opzione adatta al target 1 or 2 )1 2 Orientamento di senso: esplorazione (2h) Plenaria Guarda il video che ti offre lesempio di una situazione e rispondi alle seguenti domandeil video Chi presenta le regole? A chi le presenta? Come le presenta? Perché le presenta? Quando le presenta? Plenaria Raccolta feedback alla lavagna DATI E SINTESI con nuovi spunti di lavoro condivisi

22 Riflettendo … La tua giornata tipo Regole Divieti Opportunità Discussione guidata Il senso delle regole nella tua giornata scolastica tra divieti e comandi. Management Lavoro di gruppo Ogni gruppo raccoglie dati sulla consegna Plenaria Condivisione lavori Lavoro di gruppo Redazione di una tabella informato Word e/o Excell Costruzione di grafici (torte e/o istogrammi)

23 Costruzione di un linguaggio condiviso Rationale La tabella di classe = negoziazione di significati condivisi Approfondimento e espansione Domande Stimolo (insegnante) CHE COSÈ UNA REGOLA Attivita individuale Postare proposte per la costruzione di un glossario su un blog dedicato Condivisione e negoziazione delle entrate del glossario Creazione del Glossario (formato digitale piattaforma Moodle) Attività di approfondimento Esplorazione degli aspetti linguistici in base alle proprie esperienze Discussione guidata Il senso delle regole nella tua giornata scolastica tra divieti e comandi.

24 Il linguaggio delle regole Osserviamo, prendiamo nota, riflettiamo insieme su … Come vengono espresse le regole dai diversi operatori della scuola (docenti, personale ATA, segreteria)? Nei prossimi tre giorni prendi appunti del linguaggio usato da questi operatori per dare regole. A casa, annotate il linguaggio usato dai vostri genitori per impartirvi regole … Imbucate i foglietti con i vostri appunti nella scatola che troverete nellarmadio

25 Lavoro di gruppo Analisi dei messaggi della scatola Identificare contesto/situazione scopo funzione linguistica registri linguistici (informale, formale, burocratico, regolativo, informativo) Costruzione glossario Negoziazione di significati e condivisione Redazione del glossario sulla piattaforma Moodle Illustrazione risultati in formato.ppt Software Power Point Moodle Attività di ricerca-azione

26 I testi delle regole Presentazione di un testo regolativo o di un testo narrativotesto regolativo Attivita di Lettura comprensione, identificazione campi semantici analisi e del linguaggio delle regole focus su linguaggio ( uso dellimpersonale, modali e non, perifrasi, layout ) Produzione (3 ore) Lavoro di gruppo Linsegnante fornisce una citazione come stimolo ad unattività di scrittura collaborativa Software Wiki

27 Dalla regola allespressione della regola Lavoro di Gruppo Linsegnante fornisce una serie di risorse on line (regolamenti – istruzioni - ricette…) Ogni gruppo analizza i testi regolativi per individuare Verbi (modi e tempi, perifrasi, impersonali, verbi servili) Parole (chiave, nomi,….) Forme di lay out Altro Risorse - Regolamento scolasticoRegolamento scolastico - RicetteRicette - Istruzioni iPoD nanoIstruzioni iPoD nano

28 Dalla scrittura alla documentazione Allivita in Plenaria Lettura del testo in forma collaborativa Laboratorio Scelta di immagini illustrative per la pubblicazione della fiaba scritta collaborativamente in formato elettronico Sofware Il mio libro Big Rationale Fornire occasioni per promuovere un apprendimento di tipo cooperativo e potenziare le abilità di lettura

29 Un divieto? … Fiaba Mangiare troppa nutella fa ingrassare Ogni volta che Giulia pensava a queste parole sui sentiva in colpa. Le tornavano in mente i messaggi dellultima lezione di educazione alimentare. Che barba! Questo si fa.. Questo non si fa … E poi, non ancora contenta, linsegnante aveva chiesto al loro gruppo di scrivere alcune ricette per cucinare cibi sani e poco costosi. E di scriverle seguendo le indicazioni esaminate in classe. E chi le sa scrivere le ricette? Forse poteva cercarle su Internet. Aveva un caldo insopportabile e le faceva male lo stomaco … SOFT: WIKI

30 RIORGANIZZARE LE CONOSCENZE Attivita individuale Riflessione metacognitiva Scrivete un diario di bordo sulle attività svolte sulle regole e il linguaggio per esprimerlo e postatelo sul BLOG dedicato Attività laboratoriale Lavoro cooperativo Tenendo presente le caratteristiche dei testi regolativi analizzati, preparate delle linee guida per la stesura di 1 nuovo regolamento da rispettare in classe durante la ricreazione Software Blog

31 BIBLIOGRAFIA Le attività presentate nella proposta per la scuola secondaria di I grado si sono ispirati ai lavori di M. Piscitelli, C. Fiorentini- I Laboratori didattici.

32 IL SENSO DELLE REGOLE Ciclo scolastico Scuola Secondaria II Grado Target Liceo Scientifico Triennio Asse di linguaggi: English Finalità Negoziazione senso condiviso delle implicazioni personali,scolastiche e sociali del senso delle regole nei diversi contesti dei vissuti degli alunni

33 LEAD IN Proposta di brainstorming Visione video option chosen School Rules! (The Movie) Part 1School Rules! (The Movie) Part 1 (no audio) Rationale audio off fosters students (SS) imagination Expected outcomes SS recall the idea of rules in their minds

34 From Video to Personal Experience Why brainstorming from a video? It fosters cognitive challange, puts left and right emisphere in interaction; it paves the way to next activity

35 Brainstorming What are rules? What are they for? Why are they often neglected? When were rules created? Why were they created? Can you create a semantic field for rules in the study of a foreign language? Management Plenary and group work Note taker: takes notes on the different answers and collects them in a Word file Group work Each group creates a definition of rule considering all the stimuli received in the plenary collcetion and saves it in a.pdf file Software Generating word file collecting notes Genrating.pdf document with group definitions of rule Plenary Sharing of results Plenary Lab Creating an electronic poster with different definitions Rationale SS share perceptions, ideas, beliefs and previous knowledge on the basis of their experience

36 From rules to grammar rules Teacher prompt Consider traditional ways to use rules Individual activity Referring to your personal experience provide a shared answer to the following and enter it in the class dedicated forum What is a grammar rule? Is it pleasant to study rules? Is it useful to learn a language? If yes, say why If not, say why On what occasions do you find it useful to use grammar rules? What are the pros and cons of grammar rules in language learning? Rationale Creating occasions for shared reflection and critical thinking

37 Rules: re-presentations of system dynamics Consider the following : I went home She is going to the cinema We had been driving for a long time WORD ORDER RULE Subject Verb Object What is the function of the rule above? What does it say? What is it useful for? When do you consider it necessary? Why studying this rule? To what purpose?

38 A Visual Input on Rules How is the rule above explained?

39 The Language/s of Rules Group work Grammar In the group SS are asked to reflect on the language used to communicate messages about grammar rules in different contexts: on textbook at school in class tests in oral tests in images in videos The Rules of Listening Make a list of the rules you consider a must in becoming a successful listener of a foreign language. To carry out your task watch the following videovideo

40 Your rules for language study… A challege that might be overcome GROUP WORK Students pool together and discuss What do you need most to be a successful language learner? Starting from the video you watched, organize into 4 groups and decide What helped you make sense of what you saw? What helped you understand the messages? Is it different when you read a text? Listening, speaking, reading and writing are the famous 4 skills. After answering the questions in each group decide what helps improve one of the 4 skills and prepare a dialogue for each skill to share with your class mates Software: SS will prepare a document in PDF format where they collect Tips for the skill they are in charge of. The different TIPS will be later used to prepare a decalogue for each of the different skills. The decalogues will be saved in an image format

41 The communication of rules TASK In a plenary SS consider the language of rules (grammar rules, maths theorems, instructions, prescriptions, …) Rationale To create occasions for SS to recap Modal verbs Impersonal use of language Formulaic language Imperative mood Level of formality … Group activity Create THE TOP TEN TIPS the best 10 rules to learn a foreign language

42 Writing About Rules A metacognitive writing activity Class discussion on the message board in response to the teachers prompt below Rules. Limits or Opportunities We have been sharing reflectionon rules, the function of rules as well as the language of rules and the way to communicate rules. Express your personal feedback on the learning experience and conclude expressing your considerations and personal attitude towards rules. Rationale Collecting ssfeedback on the activities carried out and provides the opportunity for the teacher to check SSlevel of writing proficiency

43 DISSEMINATION Group Work SS prepare the 10 top rules for Saturday Night Fever to be published in a Facebook Group Plenary Session Sharing of proposals Generation of Facebook Group Individual activity Each student invites all his/her friends to join the group and fosters dissemination of Saturday Night Fever Rules among friends

44 IL SENSO DELLE REGOLE Ciclo scolastico Scuola Secondaria II Grado Target Scuola Professionale Biennio Finalità Negoziazione senso condiviso delle implicazioni personali,scolastiche e sociali del senso delle regole nei diversi contesti dei vissuti degli alunni

45 LEAD IN BRAINSTORMING: Visione di un videoVisione di un video Domande stimolo What was the video about? Cosa racconta il video? What message does it convey? Che messaggio trasmette? Do you agree with the message? Sei daccordo con il messaggio? If yes, why? Se sì, perché? If no, why? Se no, perché? INPUT With the help of an on-line dictionary find the meaning of the word rule.on-line dictionary Con laiuto del dizionario on-line trova il significato della parola rule.

46 RULES IN MY LIFE GROUP WORK Guided discussion and note-taking What are rules for? A cosa servono le regole? Do you consider rules useful? Consideri le regole utili? If yes, when? where? Se sì, quando? dove? If no, why? In caso contrario, perché? How important are rules in your everyday life? Quanto sono importanti le regole nella tua vita di ogni giorno? How important are rules at school? Quanto importanti sono le regole a scuola? What rules must you follow at school? What rules do you have to follow at school? Quali regole devi seguire a scuola? [N.B. in inglese luso di must /have to in inglese a differenza dellitaliano dovere] Note taking Generate a.pdf file to record the results of your work and feel ready to report to the class. Costruite un.pdf per raccogliere I risultati e prepararsi ad illustrarli

47 RULES RULE! PAIR WORK In pairs SS generate an electronic poster including the rules they consider particularly relevant resorting to groups notes. In coppia gli studenti preparano un poster elettronico con le regole che considerano particolarmente rilevanti, ricorrendo agli appunti raccolti nei gruppi. GROUP WORK In groups of three or four. In gruppi di tre o quattro List the rules you generally follow at school. Elenca le regole che di solito segui a scuola List the rules you do not generally follow at school. Elenca le regole che di solito non segui a scuola Give reasons. Spiega il perché. Post your comments on the dedicated BLOG Invia i tuoi commenti sul Blog dedicato. Write an article for the school site using.html code. Scrivi un articolo per il sito della scuola usando il codice.html. SOFTWARE: Paint, Picture Manager, Photoshop, Word Art, Power Point,.html files Rationale

48 SURVEY PLANNING – PIANIFICARE UN SONDAGGIO RULES: respect vs transgression / respect and transgression Regole: rispetto vs trasgressione - rispetto e trasgressione SS are invited to interview 10 peers aged from 14 – 16 each Gli studenti sono invitati ad intervistare 10 compagni ciascuno di età compresa tra i 14 e i 16. PREPARATORY SESSION GROUP WORK: SS prepare 10 questions following the guidelines given. In gruppo gli allievi preparano unintervista (dieci domande) seguendo delle linee guida.

49 THE SURVEY – IL SONDAGGIO Getting ready for interview - guidelines Rules: a limit - Regole: un limite Rules: an opportunity - Regole: unopportunità Rules: a bore - Regole: una seccatura Different adolescent contexts and rules - Adolescenti: diversi contesti e regole -At the bar - Al bar At the pub - Al pub -At the disco - In discoteca - In the street - In strada -On the road - Sulla strada On the scooter - Sullo scooter -On the bike - In bicicletta At school - A scuola -At the cinema - Al cinema On the net - In Internet -At the football match - Alla partitia di calcio Penalties – fines – social work Punizioni – multe – sanzioni riparatorie

50 SHOWING SURVEY RESULTS MOSTRARE I RISULTATI SONDAGGIO SURVEY RESULTS In 5 groups SS process results resorting to Excell Each group will processes 2 answers. They are given a deadline to transform results into histograms to be presented in class. In the end all histograms will be saved in an image format to be published on the school web. In 5 gruppi gli studenti elaborano i risultati di due risposte utilizzando Excell. Agli studenti vengono date delle precise scadenze per rappresentare i risultati in istogrammi da salvare in un formato immagine e pubblicare sul sito della scuola dopo averli presentati in classe Rationale

51 THE LANGUAGE OF RULES PLENARY DISCUSSION Discussione plenaria How are school rules communicated? Come vengono comunicate le regole? Where can you see them? Dove le puoi vedere? Consider the different sites and tick Considera diversi luoghi e scegli –Corridors Corridoi –Rooms Classi –Labs Laboratori –Toilets Servizi igienici –Staff room Sala insegnanti –Garden Giardino –Workshops Officina –Other Altro

52 THE LANGUAGE OF RULES List the rules you have to follow when you are: Elenca le regole che devi seguire quando sei: -in your class in classe -In the ICT lab nel laboratorio di informatica e/o multimediale -In the Technical Drawing lab nel laboratorio di disegno tecnico -In the workshop in officina Rationale:

53 FROM RULES TO LANGUAGE LISTENING COMPREHENSION Watch the video once more. Guarda il video ancora una volta Where are the students? Dove sono gli studenti? Why are they showing the guy around? Perché portano il ragazzo in giro e gli mostrano diversi luoghi? What are they showing/teaching him? Che cosa gli stanno mostrando/ insegnando? Why are rules explained by students? Perché le regole sono insegnate dagli studenti? Can you see any difference between the American way to inform about rules and the Italian school system? Riesci a cogliere delle differenze tra il modo americano di informare sulle regole e quello del sistema scolastico italiano? What do you think it is due to? Per quale motivo secondo te? Generate a grid to collect your ideas using Word / Excel. Costruisci una tabella per raccogliere le tue idee usando Word / Excell. Rationale: the activity can be carried out in Italian due to its complexity of Lattività può anche essere svolta in data la complessità linguistica del probabile feedback

54 FROM SCHOOL CONTEXT - TO DIFFERENT CONTEXTS PLENARY DISCUSSION Discussione plenaria WHY are rules important at school? Perché le regole sono importanti a scuola? WHAT ABOUT rules in your everyday life? E nella vita di ogni giorno? WHO is a transgressor? Chi è un trasgressore? WHEN are rules necessary? Quando sono necessarie le regole? WHERE do you find rules more often? Tick the option/s you consider suitable: Dove trovi più frequentemente le regole? Scegli lopzione o le opzioni più adatte. –Home casa –School scuola –Street strada –Laboratory laboratorio –Factory fabbrica –Cinema cinema –Park parco –Hospitals ospedali

55 WORKING LIFE PLENARY DISCUSSION Discussione plenaria What about your future working life? How important is it to follow safety rules in a workshop? E per quanto riguarda la tua futura vita lavorativa? Quanto importante è seguire le regole di sicurezza in unofficina? PAIR WORK Lavoro a coppie Internet search - European warning signs for safety Surf the net for the safety warning signs used in Europe and analyse them. Cerca sulla rete i cartelli della sicurezza utilizzati in Europa ed analizzali What do the different colours mean? Che cosa significano i diversi colori? Generate a grid/an electronic poster to explain them. Produci una tabella o un poster elettronico con i segnali per la sicurezza europei per spiegare che cosa significano.

56 SAFETY IN THE WORKSHOP GROUP WORK Generate a bilingual poster (English - Italian) to hang on the walls of your workshop. Use the information collected. Costruisci un cartellone bilingue (italiano – inglese) per comunicare le regole della sicurezza nel laboratorio di officina da appendere al muro dellofficina stessa. Utilizza le informazioni sui segnali che hai già trovato. Software Browsers for web quest. Word Art, Paint, Word,PPT for poster Usa browser per la ricerca sul web e Word Art, Paint, Word, ppt per la produzione del poster. RATIONALE

57 SOCIAL LIFE INDIVIDUAL ACTIVITY Do you happen to respect unwritten rules in your everyday life? Tick as appropriate Ti capita di rispettare delle regole non scritte nella tua vita di ogni giorno? Scegli lopzione appropriata: –at home a casa –with your friends con gli amici –with adults con gli adulti –with your peers con i tuoi compagni –with teachers con gli insegnanti –with headmaster con il preside –with policemen con i poliziotti –with bobbies con i bobby GROUP / PAIR WORK List the unwritten rules you respect in different contexts and explain its consequences if you do not respect them LAVORO DI GRUPPO/ A COPPIE: Elenca le regole non scritte che rispetti nei diversi contesti e spiega quali sono le conseguenze se non le rispetti. RATIONALE

58 IL SENSO DELLE REGOLE SOCIALI E GIURIDICHE Ciclo scolastico Secondaria secondo grado Target Liceo Scientifico Biennio – Fine II Quadrimestre Asse Storico – sociale Finalità Riconoscere il significato di regola Riconoscere le relazioni fra regola – norma – legge – diritti - doveri Distinguere le regole sociali (morali, religiose, di galateo) da quelle giuridiche Individuare le regole giuridiche presenti nel contesto scolastico Individuare le regole giuridiche presenti nella vita quotidiana dello studente (Codice della strada, famiglia) Riconoscere la gerarchia delle norme giuridiche

59 BRAINSTORMING Intervista a Gherardo Colombo Dopo la visione Lead in - Plenaria Elenca liberamente regole sociali e giuridiche Attività 1 Raccolta guidata alla lavagna di regole sociali e giuridiche emerse nel brainstorming Attività 2 Individuazione delle diverse caratteristiche delle regole sociali e di quelle giuridiche

60 Riorganizzazione e documentazione Attività 3 Costruzione di una tabella e sua strutturazione tenendo presenti i concetti individuati e loro ipotetiche conseguenze (tipi di sanzioni) Software: file. doc o file.pdf Rationale Partendo dalle conoscenze pregresse, lattività diventa guidata e orientante

61 Dal video alla socializzazione Utilizzo domande stimolodomande stimolo Attività 4 Comprensione del messaggio del video Riflessione su norme sociali e giuridiche Rationale Riflessione guidata sulla funzione delle regole sociali e giuridiche e loro conseguenze Follow up brainstorming

62 Fase di Input Linsegnante presenta il nuovo input Il significato di regola sociale e giuridica Caratteristiche delle norme giuridiche Testi legislativi (Costituzione, Codice Civile, Codice della strada, regolamenti di Istituto) Gerarchia delle fonti presentazione p.p.t Verifica Software: costruzione tabella word Focus Il contesto scuola ( i regolamenti di Istituto nella gerarchia delle fonti, obbligo di istruzione e formativo) I contesti dei vissuti dei ragazzi (famiglia nella Costituzione e nel Codice Civile, Codice della strada) Riconoscimento caratteristiche delle norme e loro livello gerarchico Costruzione tabella fissaggio risultati riflessione guidata sollecitazione livello ulteriore approfondimento fase successiva Rationale: dalla reazione emotiva alla riflessione nei iversi contesti del vissuto delle allieve/degli allievi (esperienze dirette di regole/trasgressioni a livello sociale e giuridico)

63 Dalle regole ai contesti COMPITO Costruzione di un regolamento (Cfr. norme gerarchicamente superiori) Risorse: Costituzione, Statuto delle studentesse e degli studenti, regolamenti di Istituto Metodologia Interattiva e cooperativa Attivita A Raccolta alla lavagna degli elementi comuni Attivita B Discussione sugli elementi di divergenza (1 ora) Attivita C Redazione regolamento finale file.doc e/o pdf (1 ora) Attività individuale: Individua i tuoi diritti e i tuoi doveri nel contesto classe-scuola e firma e sottoscrivi (1 ora) Compito per casa: Redigi un diario di bordo utilizzando il BLOG dedicato Rationale = fase di riflessione orientativa sul senso del percorso (a cosa mi è servito)

64 IL SENSO DELLE REGOLE Target Liceo Scientifico Biennio Disciplina IRC Finalità Negoziazione senso condiviso delle implicazioni personali,scolastiche e sociali del senso delle regole nei diversi contesti dei vissuti degli alunni

65 Regole: limite od opportunità STEP I Il mio vissuto individuale Brainstorming Attività 1 Plenaria Visione di un video sul tema delle regole Rationale input per portare in superficie la percezione degli allievi sul concetto di regola.

66 Input negoziato Attività 2 - Individuale 2.a. Rispondi alla la domanda Che cosa è per te una regola? Scegli una o più opzioni che ritieni significativa/e per fornire una spiegazione alla domanda data: Una regola è … un ordine un limite una facoltà una raccomandazione un permesso una guida un divieto una cosa da interpretare una procedura per far funzionare qualcosa altro … RATIONALE Esplorazione dei vari significati attribuiti alla regola, sviluppo di un livello di comprensione pluri- prospettico e consapevolezza delle percezioni e convinzioni individuali.

67 Pensare facendo 2.b. Dalla percezione e alla documentazione Lavoro di gruppo Costruire un grafico in formato Excel o Word per rendere visibili e confrontabili i dati emersi. Raccogliere i dati in un unico istogramma e rendere visibile la classifica per ordine di scelta anche indicando il numero delle preferenze. 2.c. Dalla documentazione alla riflessione personale Attività individuale Commentare i risultati postando un commento personale ai dati dellistogramma nel blog dedicato e rispondere alle domande-guida sottoelencate: Quali abitudini riesci a individuare nella tua vita quotidiana? In quante di esse riconosci una regolarità? Quando le regole ti aiutano a fare delle scelte? Quando accetti volentieri di rispettare una regola? A volte vale la pena disobbedire? Perché? Quando hai difficoltà ad applicare una regola? Quando, invece, la applichi con facilità?

68 Regole e reciprocità Attività 3 - Individuale 3.1 Individuare N. 5 regole/permessi/divieti/procedure/istruzioni ecc. che quotidianamente impartisci ad altre/i N. 5 regole/permessi/divieti/procedure/istruzioni, ecc. che quotidianamente ricevi da altre/i 3.2 Lavoro di gruppo Tabulare, attraverso un grafico (in formato excel o word), i dati emersi allo scopo di individuare le prime 10 risposte ricorrenti per entrambe le tipologie di regole (date e ricevute). 3.2.a Restituzione in plenaria

69 Regole e reciprocità 3.3 Lavoro di gruppo Restando nel precedente gruppo di lavoro decidere se i primi 10 questi comandi/regole/permessi/divieti/ sono: motivati immotivati frutto di - abitudine - comodità, - necessità - interesse - una decisione individuale - una decisione condivisa 3.3.a Ogni gruppo redige una griglia (in formato excel e/o word) con le attribuzioni di significato concordate. Restituzione in plenaria - Socializzazione e commento dei risultati. Rationale Riflessione sulla molteplice natura della regola e sue ripercussioni sul vissuto interpersonale

70 Regole: limite od opportunità STEP II Regole culturali e interculturali La Regola dOro come Etica Universale Attività 4 - Lavoro di gruppo 4.1. Gli alunni, divisi in gruppi rappresentativi delle varie religione o tradizione/i filosofica/che, utilizzano le seguenti risorse Internet: Libreria virtuale delle religioni La Bibbia Ebraismo Islamismo Induismo1 Induismo 2 Giainismo Buddhismo Sikhismo Confucianesimo Taoismo

71 La Regola dOro come Etica Universale Ogni gruppo verifica e documenta, in formato powerpoint, la presenza della Regola dOro: Non fare agli altri ciò che non vorresti fosse fatto a te (Mt 7,12 e Lc 6,31) nella tradizione religiosa o filosofica scelta, avendo cura di: riportare il testo con cui viene comunicata ed esplicitarne le intenzioni sottese mettere in evidenza somiglianze e differenze rispetto alla Regola dOro evangelica Risposte attese

72 La Regola dOro come Etica Universale 4.2 Dal testo alla riflessione Plenaria – Lavori di gruppo Socializzazione dei risultati della ricerca e analisi comparata da parte dei singoli gruppi. Regole a confronto Individuare analogie e differenze rispetto alla formulazione evangelica. Redazione di una Carta della Regola dOro che riporti il messaggio così come comunicato nelle diverse tradizioni religiose e filosofiche con contributi da parte dei singoli gruppi. Rationale verificare lesistenza di un nucleo etico comune a tutte le culture, sufficientemente universale (o trasversale) da poter fungere da fondamento morale per tutti gli esseri umani, a prescindere dalla loro cultura o religione.

73 Regole: limite od opportunità STEP III Vivere ed agire la cittadinanza come cittadino informato e consapevole Attività 5 - Lavoro di gruppo Trovare le tracce e le risonanze del Principio di Reciprocità presupposto dalla Regola dOro e presente, seppur in forme diverse, nelle varie tradizioni religiose e filosofiche. Per portare a termine il compito, consultare le seguenti risorse: Costituzione Italiana Dichiarazione Universale dei Diritti Umani The Charters of Freedom Diritti Umani ed Unione Europea Codice Civile Codice Penale Utilizzare la Carta della Regola dOro stilata in precedenza per annotare la normativa di nazionale ed internazionale che la sostiene a livello legislativo. Rationale sviluppare negli alunni la consapevolezza della presenza di un valore etico comune e riconosciuto dalla morale collettiva, nelle Carte di Diritti Nazionali ed Internazionali.

74 Regole: limite od opportunità Ripensare e condividere il proprio percorso Attività 6 – Scrittura collaborativa Redazione di un diario di bordo sul percorso effettuato utilizzando un wiki che verrà pubblicato. Rationale Far ripercorrere agli allievi le diverse tappe del percorso realizzato per favorire un ulteriore livello di riflessione e consapevolezza.

75 Destinatari: classe seconda in un corso con almeno 3 ore settimanali di tedesco Tempi previsti: 3 lezioni di 50 Supporti e materiali: connessione a internet, lavagna interattiva multimediale (LIM), computer e proiettore, quaderno, cartelloni. Premessa: La classe è in contatto via con partner austriaci e utilizza la tecnica delleTandem per comunicare (testi in italiano e in tedesco da scambiare, correggere e commentare con partner austriaci che studiano litaliano) IL SENSO DELLE REGOLE

76 Die Bedeutung der Regeln/Brainstorming VIDEO Fragen - Domande Worum gehts? - Di che cosa si tratta? Um welche Regeln handelt es sich? - Di quali regole si tratta? Sind sie wichtig? Warum? - Sono importanti? Perchè?

77 Gruppenarbeit Video Lavoro di gruppo Video Was darf man/darf man nicht ? - Cosa si può/ non si può fare? Schreibt einige Sätze - Scrivete alcune frasi Nach der Präsentation im Plenum wird die Liste der Sätze an die multimediale Tafel geschrieben - Dopo la presentazione in plenum lelenco viene scritto sulla LIM

78 Hausaufgabe - Compito per casa Äußert eure Meinung in Zusammenarbeit mit euren österreichischen Partnern (sendet die Internet-Adresse des Videos und fragt die Partner nach ihrer Meinung) Esprimete la vostra opinione in collaborazione con i partner austriaci (mandate lindirizzo del video e chiedete un commento)

79 Schulordnung - Regolamento scolastico Schreiben wir ein Poster mit den wichtigsten Schulregeln Scriviamo un cartellone con le principali regole scolastiche Subjekte: wir Schüler und die Lehrer Soggetti: noi studenti e gli insegnanti

80 Rollenspiel - Gioco di ruolo In Gruppen – Lavoro di gruppo Beispiel eines unkorrekten Verhaltens – mögliche Lösungen Elaborate in gruppi un esempio di comportamento scorretto – proponete una o più soluzioni

81 CREDITI BELTRAMINI Marilena BURBA Gabriella CICCONI Alessia COCCIA Luisa CUTRONA Giuseppa CONTIN Luisa DAMONTE Michela GIOLO Liliana MASTRODONATO Michela RANIERI RIGONAT Cristina SCUNTARO Zulejka VENIER Laura ZIMOLO Giuliana


Scaricare ppt "IL SENSO DELLE REGOLE la didattica Proposta per un percorso in verticale di formazione in servizio ISIS Malignani di Cervignano del Friuli."

Presentazioni simili


Annunci Google