La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

INTELLIGENZA ARTIFICIALE. DEFINIZIONE DI I.A. I.A. è la scienza che studia tecniche computazionali in grado di emulare l’intelligenza umana Non necessariamente.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "INTELLIGENZA ARTIFICIALE. DEFINIZIONE DI I.A. I.A. è la scienza che studia tecniche computazionali in grado di emulare l’intelligenza umana Non necessariamente."— Transcript della presentazione:

1 INTELLIGENZA ARTIFICIALE

2 DEFINIZIONE DI I.A. I.A. è la scienza che studia tecniche computazionali in grado di emulare l’intelligenza umana Non necessariamente i metodi usati devono ricalcare i metodi biologicamente osservabili

3 DEFINIZIONE DI I.A. L’intelligenza è la capacità di raggiungere determinati obiettivi Non siamo però in grado di caratterizzare quali tipi di procedure computazionali siano da chiamarsi intelligenti Comprendiamo certi meccanismi dell’intelligenza ma non altri

4 DEFINIZIONE DI I.A. La ricerca nel campo I.A. Ha scoperto come far raggiungere ai computer determinati obiettivi ma non altri In alcuni compiti legati a memoria e velocità i computer superano le prestazioni umane, in altri obiettivi i computer sono inferiori ai bambini di pochi mesi.

5 I.A. DEBOLE E I.A. FORTE La ricerca nel campo I.A. si può far risalire al matematico inglese Alan Turing che ne parlò per primo nel In un articolo del 1950 Turing propose il test omonimo per stabilire se una macchina possa essere o meno considerata intelligente.

6 I.A. DEBOLE E I.A. FORTE Un uomo deve indovinare dalle risposte ricevute via telescrivente se nell’altra stanza c’è un uomo o un computer. Il computer deve dare risposte convincenti. Se l’interrogante non è in grado di operare alcuna distinzione, si può affermare che la macchina è in grado di pensare.

7 I.A. DEBOLE E I.A. FORTE L’obiezione più famosa al Test di Turing è quella di John Searle con il paradigma della “stanza cinese”. In una stanza chiusa un uomo che non conosce il cinese può tradurre meccanicamente dal cinese senza per questo capirlo.

8 I.A. DEBOLE E I.A. FORTE Si pone il problema di capire che cosa sia la vera “comprensione”. I ricercatori si dividono fra sostenitori dell’I.A. debole e sostenitori dell’I.A. forte. La tesi di Turing-Church afferma che ogni processo intuitivamente computabile è computabile con una macchina di Turing

9 I.A. DEBOLE E I.A. FORTE Questa tesi esprime la posizione dell’A.I. forte, ossia di fatto che i computer possono essere equivalenti al cervello umano. I seguaci dell’A.I. debole sostengono che i computer possono solo avere alcune caratteristiche simili a quelle del cervello umano.

10 I.A. DEBOLE E I.A. FORTE L’obiezione più nota all’I.A. forte è che i computer non possono rispondere a domande contenenti proposizioni indecidibili Il teorema di Goedel afferma che qualsiasi logica non contradditoria dell’aritmetica è incompleta, ossia contiene proposizioni vere ma indimostrabili.

11 TIPI DI A.I. L’I.A. si può suddividere in due filoni principali: I.A. simbolica e I.A. subsimbolica. L’I.A. simbolica è quella tradizionale e si basa su procedure costruite con metodi formali

12 TIPI DI A.I. L’ I.A. subsimbolica utilizza metodiche che raggiungono risultati a partire da dati imprecisi o spuri e cui non si può risalire in modo procedurale Questa definizione si sovrappone a quella di SOFTCOMPUTING, che comprende reti neurali, algoritmi genetici, logica fuzzy e tecniche che utilizzano insieme queste metodiche

13 TIPI DI A.I. Le branche dell’A.I. si possono suddividere in: –Programmazione automatica –Reti Bayesiane e probabilistiche –Natural Language Processing (NLP) –Knowledge Representation

14 TIPI DI A.I. –Planning –Constraint satisfaction in problemi NP-completi –Machine learning –Pattern recognition –Speech recognition ……

15 APPLICAZIONI DELLA I.A. –Riconoscimento vocale –Sistemi esperti –Applicazioni di case-based reasoning –Traduzione automatica –Giochi (es. Deep Blue) –Controllori fuzzy in elettrodomestici –Robotica industriale –Knowledge Discovery in Databases o Data Mining –…. (poco di più)

16 LINGUAGGI PER LA I.A. –LISP ( List Processing ) – Rivelatosi utile per la protipizzazione e per l’elaborazione del linguaggio naturale, richiede macchine dedicate per grandi moli di conoscenza. –PROLOG ( Logic Programming) – Utilizza un motore inferenziale che scandisce una base di conoscenza scritta in forma di proposizioni logiche.

17 CAMPI DI APPLICAZIONE –Medicina (sistemi esperti, sistemi di supporto alla decisione, robotica) –Finanza (sistemi esperti, sistemi di supporto alla decisione) –Processi industriali (controllers, robotica) –Ricerca (utilizzo di metodi di analisi non standard) –….

18 LINGUAGGI PER LA I.A. –Linguaggio C : si adatta ad ogni tipo di problema ed è molto veloce e compatto. –Java : ultimamente viene utilizzato per motivi di portabilità.


Scaricare ppt "INTELLIGENZA ARTIFICIALE. DEFINIZIONE DI I.A. I.A. è la scienza che studia tecniche computazionali in grado di emulare l’intelligenza umana Non necessariamente."

Presentazioni simili


Annunci Google