La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Lucidi a cura di Sara Longoni La valutazione dazienda: Caso ALFA SpA.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Lucidi a cura di Sara Longoni La valutazione dazienda: Caso ALFA SpA."— Transcript della presentazione:

1 Lucidi a cura di Sara Longoni La valutazione dazienda: Caso ALFA SpA

2 Lucidi a cura di Sara Longoni Alfa Spa: Stato Patrimoniale attivo

3 Lucidi a cura di Sara Longoni Alfa Spa: Stato Patrimoniale passivo

4 Lucidi a cura di Sara Longoni Alfa Spa: Conto Economico

5 Lucidi a cura di Sara Longoni La valutazione di Alfa SpA La società Alfa SpA è una società operante nel settore degli acciai per costruzioni edili. Al fine di determinare un valore attribuibile alla società si fa riferimento a diversi metodi di valutazione, così da valutare la congruità dei risultati raggiunti. La valutazione di Alfa Spa si basa sui dati economici-finanziari derivati dai bilanci per gli anni chiusi il 31 dicembre 1999 e 2000 ed alle previsioni per lanno La data di riferimento della valutazione è il 31 dicembre 2000.

6 Lucidi a cura di Sara Longoni Il metodo reddituale Per calcolare il reddito normale atteso si parte dai redditi netti di bilancio degli anni 1999 e 2000 e da quello stimato per il Rettifiche: - storno delle imposte rilevate nei Conti Economici dei tre anni; Si analizzano quindi i dati contabili al fine di normalizzarli: la normalizzazione è infatti quel processo che consente di trasformare il reddito di bilancio in quel flusso reddituale stabile, atto ad esprimere leffettiva capacità di produzione di reddito in condizioni normali. - storno delle plusvalenze e minusvalenze; - canoni dei beni strumentali in leasing; - quota di ammortamento dei beni immateriali che si estinguono nel 2001.

7 Lucidi a cura di Sara Longoni Il metodo reddituale (segue) Le rimanenze di prodotto sono valutate con il metodo LIFO, e gli ammortamenti presenti in bilancio sono ritenuti corretti. Si ottengono i redditi rettificati ante-imposte per i tre esercizi, che vengono sottoposti alla correzione monetaria, così da evitare che il reddito medio incorpori gli effetti di utili o perdite generati esclusivamente dallinflazione. I redditi degli esercizi passati, rispetto a quelli di riferimento della stima, sono inflazionati moltiplicandoli per 1,02, mentre i redditi degli esercizi futuri sono deflazionati, ossia moltiplicati per 0,98. I redditi così determinati, a lire 31 dicembre 2000, sono poi mediati al fine di determinare il reddito medio-normale: si usa la media semplice.

8 Lucidi a cura di Sara Longoni Il metodo reddituale (segue) Infine si attua la correzione delle imposte: le imposte, già stornate, sono ora ricalcolate in considerazione dellaliquota di fatto mediamente gravante, in prospettiva futura, sui risultati aziendali (tax rate del 42,76%). Determinato il reddito medio normale atteso è possibile applicare la formula valutativa propria del metodo reddituale: W = R / i Stimato un tasso i di capitalizzazione pari al 7% si ottiene: W = 435 / 7% = Il valore economico della Alfa Spa calcolato con il metodo reddituale è allora di milioni di Lire.

9 Lucidi a cura di Sara Longoni Il metodo reddituale: tabella riepilogativa

10 Lucidi a cura di Sara Longoni Il metodo patrimoniale semplice Tale metodo stima il valore del capitale economico ponendolo uguale al patrimonio netto rettificato. Si deve quindi procedere al calcolo del patrimonio netto rettificato della Alfa SpA. Si accerta il valore del patrimonio netto contabile, desunto dalla situazione patrimoniale alla data di riferimento della valutazione, ossia al 31 dicembre Il capitale netto di bilancio deve essere sottoposto a rettifica per esprimere in termini correnti il suo valore, dato dalla differenza tra le poste attive e passive della situazione patrimoniale.

11 Lucidi a cura di Sara Longoni Il metodo patrimoniale semplice (segue) Rettifiche: -beni in leasing la rettifica è pari alla differenza tra il valore corrente di tali beni (120 ml) e il debito residuo attualizzato verso la società di leasing (32 ml), ossia 88 ml da cui si deduce leffetto fiscale con unaliquota pari al 20%; -il magazzino, valorizzato in bilancio con il metodo del LIFO (1.533 ml), viene valorizzato usando il metodo FIFO (1.978 ml) la rettifica è pari alla differenza tra la stima delle rimanenze in bilancio e il valore calcolato con il metodo FIFO, ossia 445 ml da cui si deduce leffetto fiscale calcolato con unaliquota del 40% ;

12 Lucidi a cura di Sara Longoni Il metodo patrimoniale semplice (segue) -Immobilizzazioni tecniche, il cui costo storico è di ml, mentre il fondo dammortamento è pari a ml e quindi il valore residuo è di 214 ml; il valore corrente è pari a la rettifica è pari alla differenza tra il valore corrente di tali beni e il loro valore residuo, ossia ml da cui si deduce leffetto fiscale calcolato con unaliquota del 20%. Il patrimonio netto rettificato, calcolato aggiungendo al patrimonio netto contabile le menzionate rettifiche, risulta pari a milioni. Il valore del capitale economico della Alfa SpA calcolato con il metodo patrimoniale semplice è allora stimato pari a milioni di Lire.

13 Lucidi a cura di Sara Longoni Il metodo patrimoniale semplice: tabella riepilogativa

14 Lucidi a cura di Sara Longoni Il metodo misto patrimoniale-reddituale Si utilizza il metodo misto patrimoniale-reddituale con attualizzazione limitata del profitto medio, che utilizza la formula: W = K + (R – iK). a n i Dove: –K è il patrimonio netto rettificato prima calcolato pari a milioni di Lire; –R è il reddito medio normale atteso calcolato pari a 435 milioni di Lire; –Il tasso di interesse normale i applicato al capitale netto rettificato esprime una misura di rendimento giudicata soddisfacente tenuto conto del grado di rischio dellimpresa ed è stimato pari a 3,9%; –Il tasso i rappresenta il tasso di attualizzazione del sovra reddito ed è stimato pari a 7%;

15 Lucidi a cura di Sara Longoni Il metodo misto patrimoniale-reddituale (segue) –Il fattore a n i' rappresenta il fattore di attualizzazione per cinque anni al tasso del 7% di un flusso di redditi pari ad (R – iK). (1 + 7%) (R – iK). a n i' = (435 – * 3,9%) * ___________________________________________________________________________________________________________________________________________ = 984 (1 + 7%) 5 * 7% Quindi (R – iK). a n i' risulta pari a 984 e il capitale economico è: W = = Il valore del capitale economico della Alfa SpA calcolato con il metodo misto patrimoniale-reddituale è stimato pari a milioni di Lire.


Scaricare ppt "Lucidi a cura di Sara Longoni La valutazione dazienda: Caso ALFA SpA."

Presentazioni simili


Annunci Google