La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Tecniche biochimico-molecolari applicate alla diagnostica clinica aa 2006 2007.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Tecniche biochimico-molecolari applicate alla diagnostica clinica aa 2006 2007."— Transcript della presentazione:

1 Tecniche biochimico-molecolari applicate alla diagnostica clinica aa

2 AM-UNIMI tbmadc 2 BIO/11 Biologia molecolare La Biologia molecolare studia le funzioni biologiche a livello molecolare delle macromolecole informazionali. È di interesse di questo settore l'analisi delle caratteristiche biochimiche ed evolutive degli acidi nucleici, le interazioni tra acidi nucleici e proteine, tra proteine e proteine e le relazioni esistenti tra la struttura tridimensionale di proteine e acidi nucleici e le funzioni biologiche da essi svolte in tutti gli organismi, virus, procarioti ed eucarioti. Particolare attenzione è rivolta alle macromolecole che sono coinvolte nella conservazione, nella riparazione, nella duplicazione, nella trascrizione e nella traduzione dell'informazione contenuta negli acidi nucleici, alle macromolecole che sono responsabili dei fenomeni di controllo dellespressione genica, della proliferazione, differenziamento e trasformazioni cellulari, alle macromolecole che permettono il movimento cellulare, l'interazione tra cellule, lo sviluppo degli organismi multicellulari sia animali sia vegetali. Le tematiche suesposte sono affrontate utilizzando da un lato le tecniche di ingegneria genetica, dall'altro la biocristallografia, le metodiche di caratterizzazione biochimica delle macromolecole biologiche e gli strumenti bioinformatici.

3 AM-UNIMI tbmadc 3 BIO/12 BIOCHIMICA CLINICA E BIOLOGIA MOLECOLARE CLINICA Il settore si occupa dello studio dei parametri biologici e biochimici in campioni biologici nonché in vivo, anche in rapporto a stati fisiopatologici e alla biochimica clinica della nutrizione e delle attività motorie, a diversi livelli di organizzazione strutturale, dalle singole molecole alle cellule, ai tessuti, agli organi, fino allintero organismo sia nelluomo sia negli animali. Il corpo dottrinario del settore comprende: lo studio degli indicatori delle alterazioni che sono alla base delle malattie genetiche ereditarie e acquisite; lo sviluppo, lutilizzo e il controllo di qualità: a)metodologie di biologia molecolare clinica, di diagnostica molecolare e di biotecnologie ricombinanti anche ai fini della valutazione della predisposizione alle malattie, della diagnosi nonché del monitoraggio delle terapie anche geniche; b)di tecnologie strumentali anche automatizzate che consentono lanalisi quantitativa e qualitativa dei summenzionati parametri a livelli di sensibilità e specificità elevati; c)di tecnologie biochimico-molecolari legate alla diagnostica clinica umana e/o veterinaria e a quella ambientale relativa agli xenobiotici, ai residui e agli additivi anche negli alimenti.

4 AM-UNIMI tbmadc 4 Biochimica-clinica Applicazione della biochimica alla comprensione delluomo sano e malato Misura delleffetto manifestato dalla malattia sui processi biochimici dellorganismo Uso di dati di laboratorio in correlazione alla malattia –Studi trasversali –Studi longitudinali –Studi retrospettivi –Sperimentazione clinica

5 AM-UNIMI tbmadc 5 Biologia molecolare-clinica Applicazione della biologia molecolare alla comprensione delluomo sano e malato (Misura delleffetto manifestato dalla malattia sui processi biologico-molecolari dellorganismo) Uso di dati di laboratorio di biologia molecolare clinica in correlazione alla malattia –Studi trasversali –Studi longitudinali –Studi retrospettivi –Sperimentazione clinica

6 AM-UNIMI tbmadc 6 Tecniche biochimico-molecolari applicate alla diagnostica clinica Andrea Mosca (Dip. di Scienze e Tecnologie Biomediche, Università degli Studi di Milano) Maria Cristina Patrosso (Lab. di Genetica Medica, H. Cà Granda Niguarda, Milano) Organizzazione del laboratorio di biologia molecolare clinica. Trattamento dei campioni biologici per la purificazione, estrazione, amplificazione ed identificazione degli acidi nucleici. Tecniche di base per lo studio dei difetti genetici. Controllo di qualità e valutazioni esterne di qualità in biologia molecolare clinica. Controllo della variabilità pre-analitica. Sistemi automatizzati e microarrays commerciali. La spettrometria di massa nello studio della proteomica clinica. Applicazioni della biologia molecolare clinica alla diagnostica di laboratorio: diagnosi delle sindromi talassemiche e dellemocromatosi; fibrosi cistica; deficit di 21-idrossilasi; fattori di rischio cardiovascolare; poliposi familiare del colon; neuropatie ereditarie; sordità ereditarie; caratterizzazione genetica del diabete mellito; correlazioni fenotipo-genotipo nella pratica clinica; screening genetico nelle popolazioni per la prevenzione delle malattie; esempi di farmacogenetica. Sono previsti seminari tenuti da esperti del settore e visite ad alcuni laboratori specializzati. Il materiale didattico (articoli raccolti dalle riviste di maggior rilievo internazionale, presentazioni, documenti vari) saranno distribuiti in aula in un CD-ROM.

7 AM-UNIMI tbmadc 7 mesedategiorni orario di inizio ore di lezione temadocenteaula CFU lez GEN.16Mar9.002introduzione - difetti ereditari globuli rossiMosca (AM)B10,25 18Giov9.152organizzazione laboratorio analisi genetichePatrosso (CP)B10,25 23Mar9.002metabolismo del FerroAMB10,25 25Giov9.002tecniche di Biologia Molecolare ClinicaCPB10,25 30Mar9.002 emocromatosi ereditaria - approfondimenti membrane RBC - assegnazione ricercheAMB10,25 FEB.1Giov9.002DHPLC e sue applicazioniCPB10,25 6Mar9.000(no lezione)0,00 8Giov9.002MLPA e sue applicazioniCPB10,25 13Mar9.002analisi quantitativaCPB10,25 15Giov9.002talassemie ed emoglobinopatieAMB10,25 20Mar9.002diabete mellito, complicanze e diagnostica molecolareAMB10,25 27Mar9.002spettrometria di massa e proteomicaAMB10,25 MAR.1Giov9.000(libero per recupero)0,00 6Mar14.303visita H. NiguardaCPNiguarda0,25 8Giov9.00(libero per recupero) 23TOTALI3,00

8 AM-UNIMI tbmadc 8

9 9

10 10

11 AM-UNIMI tbmadc 11

12 AM-UNIMI tbmadc 12

13 AM-UNIMI tbmadc 13

14 AM-UNIMI tbmadc 14

15 AM-UNIMI tbmadc 15

16 AM-UNIMI tbmadc 16

17 AM-UNIMI tbmadc 17 Testi consigliati Burtis CA, Ashwood ER. Tietz textbook of clinical chemistry. W.B. Saunders Company, Philadelphia, terza edizione, Thomas L. Clinical Laboratory Diagnostics. Use and assessment of clinical laboratory results. TH-Books Verlagsgesellschaft mbH, Franckfyrt/Main, Germany, Cao A, Dallapiccola B, Notarangelo LD. Malattie genetiche, molecole e geni. Diagnosi, prevenzione e terapia. Piccin, Wallach J. Interpretation of diagnostics tests. Settima edizione, Lippincott Williams and Wilkins, Philadelphia, 2000.

18 AM-UNIMI tbmadc 18 Modalità di esame - scritto, 3 domande aperte, scelte al momento dellesame da una lista di 30 domande rese note a fine corso; punteggio massimo 26 trentesimi - ricerca a tema, assegnata individualmente durante il corso, e spedita ai docenti come PowerPoint almeno 3 giorni prima dellesame; punteggio massimo 4 trentesimi

19 AM-UNIMI tbmadc 19 Impiego nei laboratori di analisi (> 300 tipologie di esami) Chimica Clinica (69 % del carico di lavoro) Ematologia (18 %) Microbiologia e sierologia (13 %) Anatomia patologica Laurea di II livello Specializzazione (Biochimica Clinica, Patologia Clinica, Genetica Medica, Microbiologia e Virologia, Igiene e Sanità Pubblica, Igiene degli Alimenti e della Nutrizione ed altre)

20 AM-UNIMI tbmadc 20 Altri ambiti lavorativi Industria diagnostici in vitro –Produzione –Commercio –Ricerca e sviluppo (life-sciences) –Certificazione –Qualità CRO Product specialist Product manager Bioanalytical Business unit Clinical monitor


Scaricare ppt "Tecniche biochimico-molecolari applicate alla diagnostica clinica aa 2006 2007."

Presentazioni simili


Annunci Google