La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Arch. Consuelo Nava Prolusione al laboratorio, Aulla Magna, facoltà di Architettura di Reggio Calabria, 2.10.08 Corso di laurea Architettura U.E. 4° anno.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Arch. Consuelo Nava Prolusione al laboratorio, Aulla Magna, facoltà di Architettura di Reggio Calabria, 2.10.08 Corso di laurea Architettura U.E. 4° anno."— Transcript della presentazione:

1 arch. Consuelo Nava Prolusione al laboratorio, Aulla Magna, facoltà di Architettura di Reggio Calabria, Corso di laurea Architettura U.E. 4° anno LABORATORIO DI COSTRUZIONI (12 CFU) A.A. 2008/2009 Corso A (M – Z) Discipline Tecnica della costruzioniICAR 09(60 ore – 4 CFU) Prof. G.Arena Tecnologia dellArchitettura ICAR /12(60 ore – 4 CFU) Prof.ssa C. Nava ImpiantiING/IND11(60 ore – 4 CFU) Prof.ssa M. Mistretta Corso B (A – L) Discipline Tecnica delle Costruzioni IIICAR 09 (60 ore – 4 CFU) Prof. A.De Martino Tecnologia dellArchitettura ICAR /12(60 ore – 4 CFU) Prof. A. Ieropoli ImpiantiING/IND11(60 ore – 4 CFU) Prof. V. Grippaldi

2 scopo del Laboratorio è di fornire allo studente gli strumenti conoscitivi di approfondimento della Progettazione Integrata come processo unitario finalizzato alla costruibilità del progetto in un rinnovata visione dellarchitettura nel suo contesto, per le trasformazioni dellambiente costruito LABORATORIO

3 Divengono gli obiettivi specifici integrati del laboratorio: lintegrazione ed il dialogo tra le tecniche della figurazione, della sperimentazione e dellinnovazione tecnologica (tecnologia dellarchitettura), la progettazione strutturale nellintegrazione tra forma e strutture (tecnica delle costruzioni II) e capacità di controllo dei servizi attraverso le forniture del benessere, integrato ad un nuovo concetto di comfort (impianti). obiettivi

4 Il corso di Tecnica delle costruzioni II (4 CFU), avrà compito di coordinamento dellintero laboratorio oltre a fornire, con un approccio semplice, ma rigoroso e completo, le metodologie necessarie alla progettazione strutturale dellopera, intende stimolare negli allievi le capacità dintuizione del comportamento fisico, del sistema studiato e le capacità di sintesi per la verifica dei risultati ottenuti e per la rappresentazione degli stessi in elaborati grafici a carattere esecutivo. Il corso, accanto ad alcune problematiche fondamentali il cui studio risulta obbligatorio, propone in maniera differenziata lillustrazione di altri temi facoltativi. Gli allievi del corso dovranno presentare agli esami gli elaborati di calcolo e i grafici esecutivi di un progetto strutturale

5 Il corso di Tecnologia dellArchitettura (4 CFU) propone il tema progettuale che gli studenti dovranno affrontare nelle attività di laboratorio e con i contributi interdisciplinari dei tre corsi. propone lacquisizione dei contenuti teorici sul tema del rapporto tra progetto – innovazione e sperimentazione tecnologica e costruzione, declinando le proprie esperienze attraverso lesplorazione della cultura architettonica contemporanea, della produzione del progetto, quale processo interdisciplinare complesso ed integrato del fare (tecnica) e delle sue modalità (tecnologia)

6 Il corso di Impianti (4 CFU), rappresenta un insegnamento a carattere formativo - applicativo, finalizzato all'acquisizione dei fondamenti della progettazione degli impianti tecnici e del controllo microclimatico degli spazi confinati. le lezioni verranno organizzate in due fasi: una prima fase teorica in cui verranno affrontati i temi dal punto di vista teorico, finalizzata alla conoscenza del concetto di benessere ambientale (in particolare visivo e termoigrometrico) relativo agli ambienti interni in rapporto agli elementi edilizi; - una seconda fase, prevalentemente applicativa, sarà destinata a verificare la comprensione degli elementi teorici attraverso lesercitazione progettuale multidisciplinare. Ciascun allievo dovrà applicare gli argomenti teorici della disciplina alla propria esercitazione progettuale multidisciplinare.

7 lesercitazione condotta con il Workshop progettuale obiettivi specifici applicativi: La costruzione nella realizzabilità del progetto è affidata al rapporto tra forma e struttura La comunicazione del progetto ed i suoi contenuti è affidata al progetto tecnologico nel linguaggio di architettura Il livello di comfort diffuso per rendere la costruibilità connessa alle prestazioni esprimibile dalloggetto a favore dellutente è affidata allintegrazione con gli impianti, secondo un modello sostenibile di requisiti richiesti

8 L' organizzazione didattica NEL PRIMO SEMESTRE LOFFERTA DIDATTICA DELLE TRE DISCIPLINE DEL LABORATORIO SI PONE COME OBIETTIVO LACQUISIZIONE DEI CONTENUTI MINIMI DISCIPLINARI E LAPPROFONDIMENTO DI ARGOMENTI ATTRAVERSO UNA BIBLIOGRAFIA GUIDATA; NEL SECONDO SEMESTRE LATTIVITA DI LABORATORIO CONVERGE SULLESERCITAZIONE PROGETTUALE CON LA VERIFICA INTERDISCIPLINARE DI QUANTO PROPOSTO AGLI STUDENTI. LATTIVITA DI PROGETTAZIONE SI SVOLGERA IN FORMA DI WORKSHOP PROGETTUALE IN AULA NEL SECONDO SEMESTRE; IL WORKSHOP E CONDOTTO DALLA DISCIPLINA DELLA TECNOLOGIA DELLARCHITETTURA E PREVEDE GIORNATE DI PROGETTAZIONE INTEGRATA (A DISCIPLINE RIUNITE) Nel dettaglio del calendario: 17 febbraio 2009 – Presentazione del tema dellesercitazione 17 marzo 2009 – verifica 1° fase a discipline riunite 21 aprile 2009 – verifica 2° fase a discipline riunite 5 maggio 2009 – valutazione finale del workshop progettuale del Laboratorio

9 tema di progetto Progettazione Integrata di un sistema di collegamento verticale con funzione pubblica localizzata in un sito direttamente raggiungibile e controllabile dallo studente

10 In sintesi 1° semestre Tecnologia dellArchitettura Impianti contenuti disciplinari 2° semestre Tecnologia dellArchitettura Impianti workshop progettuale Tecnica delle Costruzioni II in sintesi come si lavora al laboratorio di costruzione

11 Modalità d'esame Propedeuticità Laboratorio Progetto Esecutivo e Tecnica delle Costruzioni II La frequenza del Laboratorio e il superamento dellesame (un esame integrato per le tre discipline con votazione unica per il laboratorio) saranno certificati alla fine del 1° semestre ed alla fine del corso e varranno complessivamente 12 crediti. L'esame consiste nella valutazione degli elaborati progettuali finali ed intermedi, nella discussione sui contenuti delle lezioni, dei seminari e dei testi indicati in bibliografia per lo sviluppo del progetto. Lattività di revisione degli elaborati è svolta durante lanno, allinterno del laboratorio secondo il calendario previsto


Scaricare ppt "Arch. Consuelo Nava Prolusione al laboratorio, Aulla Magna, facoltà di Architettura di Reggio Calabria, 2.10.08 Corso di laurea Architettura U.E. 4° anno."

Presentazioni simili


Annunci Google