La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

PRESERVARE PER PROLUNGARE: UNA VISIONE A 360° UU.OO. di Nefrologia e Dialisi OSPEDALE DELLANGELO e SS. GIOVANNI e PAOLO MESTRE-VENEZIA.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "PRESERVARE PER PROLUNGARE: UNA VISIONE A 360° UU.OO. di Nefrologia e Dialisi OSPEDALE DELLANGELO e SS. GIOVANNI e PAOLO MESTRE-VENEZIA."— Transcript della presentazione:

1 PRESERVARE PER PROLUNGARE: UNA VISIONE A 360° UU.OO. di Nefrologia e Dialisi OSPEDALE DELLANGELO e SS. GIOVANNI e PAOLO MESTRE-VENEZIA

2 Kolesnyk I et al (NECOSAD) PDI 2010 Time-dependent reasons for PD technique failure and mortality

3 infezioni Catetere Psicosociali UFF/Adequacy Kolesnyk I et al (NECOSAD) PDI 2010 Time-dependent reasons for PD technique failure and mortality Incidenza per 1000 anni/p

4 Kolesnyk I et al (NECOSAD) PDI 2010 Time-dependent reasons for PD technique failure and mortality

5 Suggested Approaches to Improving Long-Term Results on P D PRESERVE THE PERITONEAL MEMBRANE Start PD with dry day for as long as total Kt/V allows Avoid peritonitis Minimize higher dextrose PDF by use of diuretics, icodextrin DECREASE CARDIOVASCULAR RISK FACTORS Control volume overload by appropriate prescription, dietary constraints Reduce inflammation (follow CRP) Control phosphorus, hyperlipidemia hyperglicemia Treat 25 (OH) vit.D deficiency DECREASE RISK OF PD-RELATED INFECTION Train and retrain patients Exit-site antibiotic prophylaxis avoid constipation Appropriate and elective transfer to HD as needed Piraino B et al PDI 2009

6 CONTROLLO DELLA PRESCRIZIONE DAL CONCETTO DEL MORE IS BETTER A QUELLO DEL ENOUGH IS BETTER ADEMEX

7 CONTROLLO DELLA PRESCRIZIONE DAL CONCETTO DEL MORE IS BETTER A QUELLO DEL ENOUGH IS BETTER ANZ REGISTRY Rumpsfeld M et al PDI 2009

8 CONTROLLO DELLA PRESCRIZIONE DAL CONCETTO DEL MORE IS BETTER A QUELLO DEL ENOUGH IS BETTER MENO SOLUZIONE= USURA DELLA MEMBRANA CARDIOVASCOLARE PSICO-SOCIALE INFEZIONI INFIAMMAZIONE v v v vcvvcv v

9 CONTROLLO DELLA PRESCRIZIONE DAL CONCETTO DEL MORE IS BETTER A QUELLO DEL ENOUGH IS BETTER Cueto-Manzano A et al PDI 2006

10 CONTROLLO DELLA PRESCRIZIONE PRINCIPALI PATOLOGIE CARDIOVASCOLARI NEL PAZIENTE IN DP Cardiopatia ischemica Ipertrofia ventricolare sin Miocardiopatia dilatativa IPERTENSIONE Bilancio H2O e Na DISLIPIDEMIA Glucosio RESISTENZA INSULINA Glucosio, Obesità, IPEROMOCISTEINEMIA INFIAMMAZIONE OSSIDAZIONE AGEs, Bioincompatibilità LA BIOCOMPATIBILITA DAL CONCETTO DEL LOCALE A QUELLO DEL SISTEMICO

11 soluzionetipologiapts Szeto BalanceRand incidenti25/25Si Choi BalanceRand Prevalenti52/52SI Kim BalanceRand Incidenti48/43No Montenegro BicaveraProspettico50/50Si Fan PhysionealRand Incidenti57/61No EFFETTO DELLE SOLUZIONI BIOCOMPATIBILI SULLA RIDUZIONE DELL INFIAMMAZIONE SISTEMICA CONTROLLO DELLA PRESCRIZIONE LA BIOCOMPATIBILITA DAL CONCETTO DEL LOCALE A QUELLO DEL SISTEMICO

12 EFFETTO DELLE SOLUZIONI BIOCOMPATIBILI SULLA RIDUZIONE DELLOSSIDAZIONE CONTROLLO DELLA PRESCRIZIONE LA BIOCOMPATIBILITA DAL CONCETTO DEL LOCALE A QUELLO DEL SISTEMICO Schmitt CP et al, NDT 2007;22:2038 BICAVERA APD PEDIATRIC (rand. cross-over)

13 CONTROLLO DELLA PRESCRIZIONE LA BIOCOMPATIBILITA DAL CONCETTO DEL LOCALE A QUELLO DEL SISTEMICO Montenegro J et al NDT 2007

14 CONTROLLO DELLA PRESCRIZIONE LA BIOCOMPATIBILITA DAL CONCETTO DEL LOCALE A QUELLO DEL SISTEMICO Davies SJ Kidney Int 2004

15 CONTROLLO DELLA PRESCRIZIONE LA BIOCOMPATIBILITA DAL CONCETTO DEL LOCALE A QUELLO DEL SISTEMICO Haas S et al JASN 2003

16 CONTROLLO DELLA PRESCRIZIONE LA BIOCOMPATIBILITA DAL CONCETTO DEL LOCALE A QUELLO DEL SISTEMICO Shimizu H et al PDI 2007

17 CONTROLLO DELLA PRESCRIZIONE LA BIOCOMPATIBILITA DAL CONCETTO DEL LOCALE A QUELLO DEL SISTEMICO Referencen1 ml/minReduction RR (%) Diaz-Buxo et al. 2686C Cr 12 Szeto et al. 270GFR35 Rocco et al C Cr 40 Bargman et al. 601 GFR12 Termorshuizen et al. 413 GFR 12 Relative contribution of residual renal function to PD survival

18 CONTROLLO DELLA PRESCRIZIONE LA BIOCOMPATIBILITA DAL CONCETTO DEL LOCALE A QUELLO DEL SISTEMICO BALANCE Randomized Incident Kim et al NDT2009 ITT PP Subgroup with GFR > 2 ml/min at baseline

19 CONTROLLO DELLA PRESCRIZIONE K. et al. Kidney Int 2001;60:767 CONSEGUENZE DEL BILANCIO DEI FLUIDI SULLA MORTALITA SOPRAVVIVENZA SOPRAVVIVENZA Rimozione del sodio G4 G2 G1 G3 G1 < 130mmol/l/24h/1,73m 2 G mmol/l/24h/1,73m 2 G4 >232mmol/l/24h/1,73m 2 G mmol/l/24h/1,73m 2 mesi Rimozione di liquidi G1 < 1265 ml/24h/1,73m 2 G ml/24h/1,73m 2 G4 >2035 ml/24h/1,73m 2 G ml/24h/1,73m 2 mesi G4 G2 G1 G3 (n.125pts-etàmedia 46,3+14,8 y) Ates K et al Kidney Int 2001


Scaricare ppt "PRESERVARE PER PROLUNGARE: UNA VISIONE A 360° UU.OO. di Nefrologia e Dialisi OSPEDALE DELLANGELO e SS. GIOVANNI e PAOLO MESTRE-VENEZIA."

Presentazioni simili


Annunci Google