La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Reggio acquista verde Risultati dellindagine sugli acquisti COMUNE DI REGGIO EMILIA ASSESSORATO AMBIENTE E CITTA SOSTENIBILE ASSESSORATO AL PATRIMONIO,

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Reggio acquista verde Risultati dellindagine sugli acquisti COMUNE DI REGGIO EMILIA ASSESSORATO AMBIENTE E CITTA SOSTENIBILE ASSESSORATO AL PATRIMONIO,"— Transcript della presentazione:

1 Reggio acquista verde Risultati dellindagine sugli acquisti COMUNE DI REGGIO EMILIA ASSESSORATO AMBIENTE E CITTA SOSTENIBILE ASSESSORATO AL PATRIMONIO, PERSONALE, AFFARI GENERALI, INNOVAZIONE TECNOLOGICA, SICUREZZA URBANA COMUNE DI CAVRIAGO ASSESSORATO AMBIENTE E SVILUPPO SOSTENIBILE Reggio Emilia, 28 Giugno 2005

2 Lagenda dellincontro Richiamare gli obiettivi e le fasi del progetto Introdurre il tema del Workshop di oggi Ascoltare lesperienza degli Enti che hanno già realizzato acquisti verdi Analizzare gli aspetti tecnici della costruzione dei bandi di gara

3 Il progetto mira a dare continuità e coerenza alle recenti politiche per lo sviluppo sostenibile dei due Comuni ponendo lattenzione sugli impatti ambientali derivanti dalle proprie politiche degli acquisti Prevede lattiva partecipazione dei servizi degli Enti e il coinvolgimento della comunità locale: fornitori e Gruppo di lavoro di Ag 21 Collegare i Comuni di Reggio Emilia e Cavriago ai network internazionali sul GPP. Il Comune di Reggio Emilia ha aderito a: Gli obiettivi di fondo

4 Promuovere il miglioramento della qualità degli acquisti e dei servizi orientati verso una maggiore sostenibilità Promuovere linnovazione dei processi/prodotti delle imprese locali, inducendo attraverso la procedura degli appalti pubblici, migliori prestazioni ambientali, sociali e gestionali Proseguire nella politica di adozione di strumenti gestionali volontari che introducono innovazioni organizzative, modalità di lavoro intersettoriali, un maggiore livello di governance multi- settoriale Diffondere la consapevolezza delle implicazioni del consumo sostenibile e della gestione ambientale nel personale degli Enti pubblici (dirigenti, funzionari, dipendenti), nelle imprese fornitrici e presso la cittadinanza Obiettivi generali strategici

5 Individuare criteri di selezione di prodotti e servizi verdi e sostenibili con il coinvolgimento diretto degli uffici competenti della PA e dei partecipanti al Forum A21 In continuità con il processo di Agenda 21 locale contribuire alla realizzazione di modelli di sviluppo sostenibile integrando progressivamente gli aspetti economici con quelli ambientali e sociali Limitare gli impatti ambientali diretti ed indiretti derivanti dalle attività della PA partendo dalla revisione delle politiche di acquisto Ottenere nel medio-lungo termine risparmi economici, ambientali e sociali in una logica di continuo miglioramento Introdurre la tutela dei diritti degli utenti e il ruolo attivo dei consumatori nelle scelte della PA Obiettivi specifici

6 Fasi Impostazione ed Avvio Organizzazione del progetto Analisi degli acquisti Definizione dei criteri di preferibilità Definizione dei criteri di preferibilità Sperimentazione di prodotti verdi Sperimentazione di prodotti verdi Monitoraggio/ revisione procedure di acquisto Monitoraggio/ revisione procedure di acquisto Linee guida GPP Locali Siamo Qui

7 Lanalisi degli Acquisti Come previsto dal progetto è stata realizzata una analisi degli acquisti di beni e servizi realizzati dal Comune per: Evidenziare i prodotti verdi già acquistati dal Comune Identificare per quali degli altri prodotti acquistati esistano dei criteri verdi codificati Valutare la rilevanza e la fattibilità dellacquisto verde per i beni identificati Elaborare delle proposte per facilitare la scelta da parte della Giunta dei prodotti su cui realizzare i bandi verdi previsti nella sperimentazione

8 I soggetti coinvolti Nellanalisi sono stati coinvolti tutti i principali centri di acquisto del Comune Servizio Patrimonio – UO Acquisti Servizio Educazione, formazione,diritto alla studio Servizio Traffico, infrastrutture, verde pubblico Servizio Edilizia residenziale e Socio-Assistenziale Istituzione scuole e nidi dinfanzia AUSL Il Servizio per la Comunicazione e il Servizio Edilizia Pubblica saranno coinvolti in una seconda fase di analisi

9 La check list Lanalisi è stata condotta attraverso una check-list basata sulle 189 categorie di prodotti del Manuale GPPNET - Centro di Acquisto - Macrocategoria - Categoria - Descrizione Prodotto - Prodotto utilizzato in servizi affidati all'esterno? - Stima di quantità acquistata nell'anno - Stima di valore monetario acquistato nell'anno - Stima di frequenza d'acquisto - Data indicativa prossimo acquisto - Elenco fornitori attuali del prodotto - Criteri ecologici già previsti Le informazioni richieste

10 Parametri di valutazione utilizzati nellanalisi Lanalisi dei dati I dati raccolti sono stati analizzati secondo uno schema bidimensionale. Attraverso un sistema di punteggi e stime i prodotti censiti nella check-list sono stati valutati rispetto a: Rilevanza in termini di volumi e valore acquistato e fattibilità tecnica e organizzativa della realizzazione dellacquisto verde Valutazione di Rilevanza dellacquisto Valutazione di fattibilità DescrizioneParametri Si valuta che impatto avrebbe lacquisto verde di quel prodotto in relazione ai volumi acquistati Stima quantità acquistata Stima valore annuale acquistato Si valutano la fattibilità e le criticità tecniche, organizzative e tempistiche di realizzazione dellacquisto Definizione dei criteri ambientali Disponibilità offerta Tempistica bandi Implicazioni organizzative Obbligatorietà legislativa (DM203/2003)

11 I principali risultati dellanalisi Dei 189 prodotti inseriti nel manuale GPPnet 98 sono attualmente acquistati dai Centri di Acquisto del Comune coinvolti nellanalisi Dallanalisi sono emersi ulteriori 14 prodotti/servizi rilevanti dal punto di vista ambientale non inseriti nel manuale GPPnet 13 sono i prodotti e servizi valutabili come particolarmente rilevanti ai fini del GPP Sono almeno 7 i prodotti per i quali già sono previsti criteri ambientali

12 BeneCriteri adottati Arredi vernici non tossiche, colle viniliche e non ureiche, bassa emissione di formaldeide, lavagne in ardesia, sale da pranzo trattate con pittura murale ecologica; arredi vari con legno multistrato listellare, oli essenziali, vernici certificate che non contengono piombo e cromo esovalente; utilizzo di colle viniliche e non ureiche, formaldeide classe E1 origine del legno, vernici certificate ignifugo, poliuretano espanso esente da c.f.c. (cloro-fluoro- carburi) riciclata 100%, Ecolabel, ISO (aziendale) carta riciclata con un minimo del 90%, per la procedura di disinchiostramento e sbiancamento non devono essere stati usati solventi come:cloro,benzene e suoi derivati, ovatta nazionale risparmio energetico Pannelli in legno Materassi Fotocopiatrici Frigoriferi Carta Carta igienica, salviette e simili Gli acquisti verdi già realizzati Ipotesi di sviluppo Definizione criteri supplementari Sensibilizzazione su utilizzo e smaltimento Estensione a tutti gli acquisti Definizione criteri supplementari

13 Beni per i quali è necessario un approfondimento Prodotto/servizioPunti di forza criticità Arredi Tessile Pulizie Mense, ristorazione e distributori automatici Edilizia Rilevanza economica visibilità dei prodotti (soprattutto scuole) impatto delle materie prime (legno) Obbligatorietà di legge (30% acquisti riciclati) Tema molto attuale (import tessile) Forti implicazioni sociali (delocalizzazione, rispetto diritti lavoratori) Forte rilevanza economica Implicazioni sociali (condizioni di lavoro) Forte visibilità del servizio (mense scolastiche) Valore simbolico e dimostrativo Forte rilevanza economica Tema innovativo Tema preliminare a valutazioni su appalti pubblici difficoltà a coniugare aspetti ambientali con sicurezza scarsa disponibilità di mercato (per le scuole) Fornitori locali Tema innovativo con poche esperienze pregresse Grande varietà di prodotti acquistati da diversi centri di acquisto Capitolati già complessi necessità di particolare attenzione a non aumentare i costi dei servizi Capitolati già complessi Forti implicazioni organizzative per la ditta appaltatrice necessità di particolare attenzione a non aumentare i costi dei servizi Acquisti disomogenei e poco accentrati Poche esperienze pregresse

14 Beni per i quali è sufficiente unanalisi interna Prodotto/servizioPunti di forza criticità Toner Finestre Coperture per pavimenti Vernici e pitture Lampadine Prodotti già diffusi Elevato impatto ambientale Rilevanza materie prime (legno, vetro, metalli) Impatto ambientale (anche indiretto) rilevante Elevato impatto nella produzione Possibilità di favorire comportamenti responsabili nei produttori anche a livello locale Rilevante impatto Collegamento a temi di sicurezza e prevenzione Elevata visibilità Possibilità di risparmio economico Elevato impatto necessità di approfondimenti con fornitori locali Acquisti molto diversificati Difficoltà di identificazione criteri ambientali Acquisti molto diversificati Acquisti diversificati e fatti da molti soggetti Scarso valore unitario Acquisti diversificati e fatti da molti soggetti Adesivi per edilizia

15 I primi Bandi (1/3) Parallelamente allanalisi degli acquisti del Comune sono stati introdotti alcuni criteri ambientali in bandi rilevanti già in corso di realizzazione BandoImporto Criteri ambientali obbligatori Mense scolastiche Data Criteri ambientali premianti … ,00 ( i.c.) -utilizzo di alimenti di produzione biologica,a lotta integrata -utilizzo di prodotti provenienti dal Commercio Equo e solidale -utilizzo di prodotti tipici e tradizionali nonché a denominazione protetta -utilizzo per il trasporto di mezzi a basso tasso di emissione -utilizzo di prodotti di pulizia preferibilmente ecocompatibili -utilizzo di tovaglioli e tovagliette di carta riciclata -utilizzo di materiale a perdere ecocompatibile nelle scuole secondarie di primo grado e nelle primarie a tempo normale -misure per ridurre limpatto ambientale nello svolgimento dei servizi oggetto del presente appalto -frequenze aggiuntive nelluso dei prodotti biologici e a lotta integrata rispetto a quanto richiesto in capitolato -possesso della certificazione nel sistema di gestione ambientale UNI EN ISO Maggio 2005

16 Arredi scolastici Maggio ,00 1) Vernici certificate non tossiche ed elenco di tutte le materie prime che le compongono 2) Le vernici e le colle utilizzate sui componenti degli arredi non devono contenere solventi organici. richiesto luso di vernici a base di acqua o ad indurimento ai raggi UV 3) Le vernici impiegate non devono contenere ne piombo ne cromo esavalente 4) Limpiego di colle viniliche e non ureiche 5) I componenti in materiale combustibile sono ai fini dellantincendio in classe 1 6) I componenti metallici non devono contenere i seguenti elementi e composti d egli stessi: cadmio, cromo VI,mercurio, Piombo,arsenico 7) Nel processo produttivo non sono utilizzati CFc per la produzione delle schiume costituenti i prodotto finito 8) I prodotti ricoprenti i pannelli in legno non devono contenere solventi organici ( plastica laminata),. In ogni caso i sistemi ricoprenti non devono contenere sostanze riconosciute come pericolose secondo la Dir.67/548/CEE ne dichiarate tossiche, cancerogene, mutage ne e teratogene criteri ambientali 15/100 1) Caratteristiche ambientali prodotto a) certificazione ambientale riguardante la provenienza del legname -Il legno utilizzato deve provenire da foreste gestite in modo sostenibile (certificato FCS o equivalente) -b) dichirazione che gli imballaggi devono essere costituiti da materiale facilmente riciclabile e/o proveniente da foreste rinnovabili 2) Valutazione impresa -Certificazione ISO Certificazione EMAS I primi Bandi (2/3) BandoImporto Criteri ambientali obbligatori Data Criteri ambientali premianti

17 Buste per corrispondenza Maggio 2005 Richiesta di buste -in pura cellulosa proveniente da foreste gestite in maniera sostenibile -in carta riciclata fabbricata con almeno 75% di fibre riciclate e la percentuale rimanente formata da fibre vergini proveniente da foreste gestite in maniera sostenibile ,00 In corso di definizione I primi Bandi (3/3) BandoImporto Criteri ambientali obbligatori Data Criteri ambientali premianti


Scaricare ppt "Reggio acquista verde Risultati dellindagine sugli acquisti COMUNE DI REGGIO EMILIA ASSESSORATO AMBIENTE E CITTA SOSTENIBILE ASSESSORATO AL PATRIMONIO,"

Presentazioni simili


Annunci Google