La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

REGIONE SICILIANA Primo Repertorio Statistico dei Comuni della Sicilia: alcuni possibili confronti fra performance amministrative locali GIUSEPPE NOBILE.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "REGIONE SICILIANA Primo Repertorio Statistico dei Comuni della Sicilia: alcuni possibili confronti fra performance amministrative locali GIUSEPPE NOBILE."— Transcript della presentazione:

1 REGIONE SICILIANA Primo Repertorio Statistico dei Comuni della Sicilia: alcuni possibili confronti fra performance amministrative locali GIUSEPPE NOBILE Regione Siciliana – Servizio Statistica ed Analisi Economica POVERTÀ E VULNERABILITÀ Venerdì 11 novembre ore Complesso monumentale dello Steri, Palazzo Chiaramonte, Sala delle Armi Piazza Marina, 61 - Palermo

2 REGIONE SICILIANA Oltre ad una serie di indicatori relativi al quadro socio economico dei comuni siciliani, il Repertorio contiene una sezione dedicata allazione soggettiva delle amministrazioni locali, come desumibile dagli indicatori finanziari elaborati dal Ministero degli interni. A tali indicatori si può guardare per: Valutare la qualità di ogni singola gestione; Osservare la loro correlazione con altre performance Esempio : Indagine ISTAT sui Servizi sociali dei comuni Introduzione

3 REGIONE SICILIANA La qualità della gestione finanziaria Gli indicatori sono calcolati utilizzando la banca dati dei certificati consuntivi presso il Ministero dellinterno che riporta:

4 REGIONE SICILIANA Gli otto indicatori finanziari, calcolati come media dei valori del triennio e raggruppati in sei classi di ampiezza demografica dei comuni 1) da 0 a ab. (199 enti) 2) da a ab. (83 enti) 3) da a ab. (77 enti) 4) da a ab. (16 enti) 5) da a ab. (11 enti) 6) oltre i ab. (4 enti) ci danno alcune importanti informazioni La qualità della gestione finanziaria

5 REGIONE SICILIANA Se si esclude la velocità della spesa, i comuni siciliani presentano in ogni fascia demografica valori peggiori rispetto alla media italiana, manifestando una maggiore dipendenza dalla finanza statale e regionale. La qualità della gestione finanziaria

6 REGIONE SICILIANA Questo gap con riferimento allindice di intervento erariale raggiunge il valore più alto nella fascia demografica dei comuni oltre i abitanti (+206 euro) e il valore più basso nei comuni da a abitanti (+63 euro), mentre con riferimento allintervento regionale il valore più alto lo si riscontra nei comuni della fascia demografica più piccola (+ 227 euro) e il valore più basso nei comuni da a abitanti (+72 euro). In un contesto di scarsa autonomia e capacità della finanza locale, interessa tuttavia conoscere le situazioni che divergono, ossia le amministrazioni che mostrano migliori o peggiori performance rispetto alla media regionale. La qualità della gestione finanziaria

7 REGIONE SICILIANA E stata quindi condotta una ricerca più selettiva che enuclea gli indici di autonomia finanziaria e di velocità di riscossione delle entrate proprie Sulla base della coppia di valori relativa a tali indici per ogni comune si è proceduto, di conseguenza, al calcolo di un indice sintetico standardizzato espresso dalla somma delle dispersioni di detti valori rispetto alla media della classe. Lindicatore sintetico standardizzato è dato dalla seguente formula: [VRcomune-E(VR)]/Dev.St.(VR) + [AFcomune-E(AF)]/Dev.St.(AF)], dove VRcomune = Velocità di riscossione delle entrate proprie del comune, E(VR) = Media della velocità di riscossione delle entrate proprie, Dev.St.(VR) = Deviazione standard della serie della velocità di riscossione delle entrate proprie dei comuni appartenenti alla stessa classe demografica, AFcomune = Autonomia finanziaria del Comune, E(AF) = Media dellautonomia finanziaria dei comuni appartenenti alla stessa classe demografica, Dev.St.(AF) = Deviazione standard della serie dellautonomia finanziaria dei comuni appartenenti alla stessa classe demografica. La qualità della gestione finanziaria

8 REGIONE SICILIANA In base al valore assunto dallindice standardizzato i raggruppamenti di comuni per fascia demografica sono stati classificati in ordine decrescente di rango. Performance finanziaria dei comuni fino a 5000 abitanti (primi e ultimi 10 della graduatoria) La qualità della gestione finanziaria N Comune Pro v. VR (1)AF (2) Indice sintetico standardizza to (*) 1SAN VITO LO CAPOTP64,857,34,46 2LETOJANNIME67,151,03,97 3 GAGLIANO CASTELFERRATO EN91,133,73,89 4SANTA CRISTINA GELAPA68,143,23,25 5USTICAPA60,945,72,99 6LASCARIPA60,445,82,97 7ROCCALUMERAME52,350,22,84 8FURNARIME61,743,62,83 9SANT'ALESSIO SICULOME48,452,32,78 10TRAPPETOPA42,255,12,63 189LUCCA SICULAAG32,619,1-1,75 190GODRANOPA41,912,5-1,78 191CASSAROSR28,121,4-1,84 192CONDRÒME33,417,7-1,85 193ROCCAFIORITAME41,711,3-1,92 194FRAZZANÒME41,011,3-1,96 195CAMPOFIORITOPA31,717,6-1,98 196RADDUSACT17,324,8-2,27 197GALLODOROME33,012,5-2, ALESSANDRIA DELLA ROCCA AG23,917,4-2,55

9 REGIONE SICILIANA Performance finanziaria dei Comuni da e abitanti (primi e ultimi 10 della graduatoria) La qualità della gestione finanziaria N ComuneProv.VR (1)AF (2) Indice sintetico standardizzato (*) 1VIAGRANDECT70,050,93,05 2SANTA CROCE CAMERINARG67,051,72,88 3VALVERDECT73,442,82,58 4 CAMPOFELICE DI ROCCELLA PA49,960,02,30 5BROLOME72,340,62,29 6TRABIAPA52,357,72,27 7SANTA FLAVIAPA69,342,32,22 8PETROSINOTP65,844,22,11 9ISOLA DELLE FEMMINEPA36,268,72,01 10ALTAVILLA MILICIAPA41,662,01,83 74PRIZZIPA34,431,3-1,49 75CERDAPA27,537,0-1,51 76TORTORICIME39,226,1-1,58 77CASTELTERMINIAG40,423,8-1,70 78MINEOCT29,532,9-1,74 79AIDONEEN45,417,0-1,91 80 SANTA MARGHERITA BELICE AG35,125,3-1,97 81 MILITELLO IN VAL DI CATANIA CT40,220,5-2,01 82 SANTO STEFANO QUISQUINA AG20,431,2-2,59 83SOMMATINOCL23,528,1-2,63

10 REGIONE SICILIANA Performance finanziaria dei Comuni da a abitanti (primi e ultimi 10 della graduatoria). La qualità della gestione finanziaria N Comune Prov. VR (1)AF (2) Indice sintetico standardizzat o (*) 1CARINIPA64,365,13,03 2TAORMINAME63,764,92,97 3 SAN GREGORIO DI CATANIA CT77,053,92,82 4TROINAEN95,039,22,62 5BELPASSOCT73,646,11,88 6NOTOSR67,350,01,83 7PRIOLO GARGALLOSR40,567,81,74 8TERMINI IMERESEPA53,156,81,54 9RIPOSTOCT57,652,91,48 10GIARRECT64,245,71,24 68SCORDIACT15,948,0-1,66 69MAZZARINOCL36,831,5-1,83 70GRAMMICHELECT29,136,4-1,88 71RIESICL36,728,9-2,08 72CORLEONEPA29,431,4-2,32 73BELMONTE MEZZAGNOPA25,933,8-2,33 74RAFFADALIAG29,030,9-2,38 75RACALMUTOAG40,422,6-2,43 76RAVANUSAAG34,922,7-2,77 77RAMACCACT22,429,5-2,94

11 REGIONE SICILIANA Performance finanziaria di tutti i Comuni tra e abitanti. La qualità della gestione finanziaria N Comune Pro v. VR (1)AF (2) Indice sintetico standardiz zato (*) 1AUGUSTASR49,458,81,83 2CASTELVETRANOTP62,442,11,20 3CANICATTÌAG46,355,21,14 4MISTERBIANCOCT57,742,60,83 5SCIACCAAG53,346,10,80 6MILAZZOME48,848,50,65 7PATERNÒCT65,829,40,13 8 BARCELLONA POZZO DI GOTTO ME47,141,5-0,26 9ALCAMOTP35,350,5-0,38 10LICATAAG53,634,4-0,45 11CALTAGIRONECT44,142,3-0,46 12PARTINICOPA38,846,2-0,52 13MONREALEPA33,950,0-0,56 14AVOLASR29,451,1-0,85 15ADRANOCT59,225,2-0,93 16FAVARAAG35,134,2-2,17

12 REGIONE SICILIANA Performance finanziaria di tutti i Comuni tra e abitanti. La qualità della gestione finanziaria N Comune Pr ov. VR (1) AF (2) Indice sintetico standardi zzato (*) 1TRAPANITP40,360,91,32 2CALTANISSETTACL63,039,70,44 3MARSALATP57,742,40,34 4BAGHERIAPA41,851,90,23 5RAGUSARG48,646,20,06 6ACIREALECT64,235,70,00 7AGRIGENTOAG51,943,2-0,06 8 MAZARA DEL VALLO TP54,739,2-0,36 9GELACL48,842,8-0,39 10VITTORIARG32,853,0-0,41 11MODICARG30,449,0-1,17

13 REGIONE SICILIANA Performance finanziaria di tutti i Comuni oltre abitanti.. La qualità della gestione finanziaria N ComuneProv. VR (1) AF (2) Indice sintetico standardizzato (*) 1PALERMOPA50,237,70,22 2SIRACUSASR34,452,00,05 3CATANIACT40,744,9-0,08 4MESSINAME48,236,7-0,19

14 REGIONE SICILIANA In genere i dati della velocità di riscossione presentano una maggiore variabilità rispetto a quella dellautonomia finanziaria, pertanto la nuvola dei punti appare più estesa orizzontalmente e vicina allasse delle ascisse. Ciò denota una relativa maggiore rigidità del secondo indicatore che si pone come il più diffuso ostacolo ad una gestione virtuosa della finanza locale, con relative implicazioni di policy. La variabilità nella distribuzione territoriale dei valori degli indicatori finanziari può inoltre essere raffrontata con le performance dei comuni in termini di servizi sociali per valutarne la correlazione La qualità della gestione finanziaria

15 REGIONE SICILIANA I servizi sociali nei comuni AF I comuni, come previsto dalla legge quadro di riforma dellassistenza, n. 328 del 2000, sono titolari della gestione di interventi e servizi socio-assistenziali a favore dei cittadini, che esercitano singolarmente o in forma associata fra comuni limitrofi, in attuazione dei piani sociali di zona e regionali, definiti da ciascuna Regione Lindagine sugli interventi e i servizi sociali dei Comuni singoli o associati dellISTAT raccoglie annualmente, anche tramite le regioni, informazioni sulle risorse impiegate e le attività realizzate nellambito della rete integrata di servizi sociali territoriali.

16 REGIONE SICILIANA I servizi sociali nei comuni AF Nel 2008 i Comuni italiani, in forma singola o associata, hanno destinato agli interventi e ai servizi sociali 6 miliardi e 662 milioni di euro, un valore pari allo 0,42% del Pil nazionale. Per la Sicilia questo importo è stato pari a 354 milioni (0,41%), distribuito fra le utenze in proporzioni non difformi dalla media dellItalia e con incidenza totale del 5,3% sulla spesa nazionale

17 REGIONE SICILIANA I servizi sociali nei comuni AF Si tratta di un valore di 70,3 euro di spesa per abitante contro i 111,4 dellItalia nel suo complesso Il fatto che lo scarto negativo accomuna tutte le regioni del SUD induce a indagare sulla capacità dei relativi enti locali

18 REGIONE SICILIANA I servizi sociali nei comuni AF Per quanto riguarda la Sicilia la spesa totale per abitante è peraltro in calo negli ultimi anni rispetto alla spesa nazionale Spesa pro capite dei comuni in euro Sicilia e Italia Come si manifesta questa ridotta efficacia nei 390 comuni dellIsola?

19 REGIONE SICILIANA I servizi sociali nei comuni AF Attingendo ai dati dellindagine ISTAT per il 2008 si ottiene la spesa per abitante di ciascun ente e si scopre che solo 21 comuni su 390 presentano un valore superiore a quello nazionale, 100 si collocano fra la media regionale e quella nazionale e 269 manifestano un valore inferiore alla media della Sicilia Distribuzione dei comuni siciliani per volume di spesa pro capite

20 REGIONE SICILIANA I servizi sociali nei comuni AF E possibile che tali performance siano correlate alle difficoltà evidenziate dagli indicatori finanziari? I test che abbiamo realizzato non avvalorano tale ipotesi Lindice di correlazione da noi calcolato e che viene usato per valutare lintensità della relazione fra due variabili (con valori compresi -1<0<1) mostra risultati prossimi allo zero per ciascuno degli indicatori utilizzati

21 REGIONE SICILIANA Il test è deludente per tutti gli indicatori e particolarmente per quello relativo ai trasferimenti erariali, ma si può ipotizzare: che ciò sia dovuto alla relativa esiguità degli importi che stiamo trattando rispetto ad altri tipi di trasferimenti e di risorse gestite; che i criteri della loro attribuzione, in base alle norme esistenti, siano indipendenti dalle vicende finanziarie e dallautonomia degli enti e rimandano alla domanda sociale (?) che si manifesta a livello locale Cè materia per ulteriori ricerche con lausilio dei dati del Repertorio GRAZIE Conclusione


Scaricare ppt "REGIONE SICILIANA Primo Repertorio Statistico dei Comuni della Sicilia: alcuni possibili confronti fra performance amministrative locali GIUSEPPE NOBILE."

Presentazioni simili


Annunci Google