La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

1 Dipartimento del Personale Analisi ed elaborazione dati del fenomeno Molestie Sessuali allinterno del Dipartimento Regionale del Personale dei Servizi.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "1 Dipartimento del Personale Analisi ed elaborazione dati del fenomeno Molestie Sessuali allinterno del Dipartimento Regionale del Personale dei Servizi."— Transcript della presentazione:

1 1 Dipartimento del Personale Analisi ed elaborazione dati del fenomeno Molestie Sessuali allinterno del Dipartimento Regionale del Personale dei Servizi Generali, di Quiescenza, Previdenza ed Assistenza del Personale della Presidenza della Regione Siciliana Indagine promossa e realizzata dalla Consigliera di Fiducia Patrizia Trifirò

2 2 Rilevazione statistica dicembre 2009 Hanno collaborato : Francesca Caruso Alessandra Favuzza Salvo Vitale Preziosa la collaborazione di Lucia Zannelli Desideriamo rivolgere un sentito ringraziamento a tutti coloro che hanno contribuito alla riuscita delliniziativa. Con la speranza che questo lavoro possa suscitare il Vostro interesse, Vi auguriamo buona lettura. Dicembre 2009 La Consigliera di Fiducia ( Patrizia Trifirò)

3 3 Con la presente si trasmette lelaborazione dei risultati del questionario sul fenomeno molestie allinterno del Dipartimento del Personale dei Servizi Generali, di Quiescenza, Previdenza ed Assistenza del Personale della Regione Siciliana, che abbiamo distribuito nei mesi di giugno- luglio agosto e settembre 2009 a tutte le Aree/Servizi ed U.O. Lindagine ha permesso di avere una conoscenza statistica del fenomeno Molestie Sessuali, Su questa base si potranno intraprendere azioni volte al miglioramento dellambiente lavorativo, requisito necessario perché ciascuno possa essere efficiente nel proprio ambito lavorativo. La codifica e linserimento dei dati dei questionari anonimi sono stati eseguiti dalla Consigliera Di Fiducia, da due istruttori, da un collaboratore e da un commesso; nei questionari in cui vi erano i dati sensibili sono stati elaborati solamente dalla Consigliera; si precisa che nellelaborazione dati dei questionari anonimi sono state prese tutte le misure necessarie per garantire la massima riservatezza in ogni fase dello studio. Le risposte del questionario sono state lasciate alla libera iniziativa degli intervistati.

4 4 Lindagine Statistica Il lavoro si inquadra in un filone di indagine che mira a conoscere le condizioni di lavoro nei diversi Servizi/Aree ed Unità, al fine di sollecitare lattenzione sul fenomeno, stimolare la riflessione sui problemi esistenti e lelaborazione di soluzioni migliorative. I dati emersi, arricchiti dalle frasi e dai commenti espressi dalle persone che hanno approfittato di questa occasione per esprimere i loro stati danimo, il loro vissuto, le loro difficoltà o criticità, aprono la porta ad ampie possibilità di riflessione e di approfondimento. In queste pagine viene presentata unanalisi dei risultati che permette una lettura generale del fenomeno sul quale, attraverso il questionario, si è voluto indagare.

5 5 Lindagine statistica che ha composto il piano della ricerca si è articolata attraverso 6 fasi: 1) identificazione del problema, 2) raccolta dei dati, 3) classificazione dei dati, 4) elaborazione dei dati, 5) interpretazione dei risultati, 6) fase della comunicazione dei risultati. 1. identificazione del problema: si è cercato di analizzare in tutti i suoi aspetti il fenomeno; si è definito il campo di indagine, il metodo, il periodo di misurazione, usando come strumento di rilevazione il questionario. 2.la raccolta dei dati: si è effettuata attraverso la raccolta dei questionari ricevuti; 3.classificazione dei dati: si sono sistemati i dati grezzi in forma statisticamente trattabili; 4. elaborazione dei dati: è la fase in cui si sono applicati i procedimenti propri della metodologia statistica; 5. interpretazione dei risultati che hanno fatto emergere il fenomeno si sono ottenuti attraverso: lanalisi dei risultati, lisolamento dei risultati significativi emersi dalle analisi effettuate, la verifica dei risultati e la risposta allipotesi di ricerca; 6. fase della comunicazione: avverrà attraverso la pubblicazione dei risultati ottenuti e trasmessi a tutto il personale del Dipartimento, comunicati con i mezzi più idonei ( intranet etc..).

6 6 La struttura del questionario Il questionario utilizzato contiene informazioni anagrafiche e professionali, alcune delle quali facoltative per ragioni di riservatezza (ad esempio il cognome e il nome), sul clima e le relazioni di lavoro, su esperienze, di molestie sessuali subite o conosciute, nonché sulla conoscenza delle misure anti- molestie poste in essere dal Dipartimento. Attraverso domande chiuse il questionario è volto a rilevare: - le informazioni generali sullintervistato sia per quanto riguarda i dati anagrafici che linquadramento lavorativo; - aspetti relativi alla qualità del lavoro svolto; - aspetti relativi alle relazioni interpersonali sul posto di lavoro ed in particolare la qualità e le modalità dei rapporti con i superiori e con i colleghi, mirando ad indagare comportamenti rilevati o atteggiamenti percepiti; - aspetti relativi a casi di molestie subite o conosciute; - aspetti relativi al grado di conoscenza delle misure contro le molestie sessuali dal Dipartimento ( art.74 del CCRL)

7 7 Il questionario si conclude con la richiesta di segnalare eventuali situazioni personali relative alla tematica o situazioni che avrebbero potuto influenzare il rapporto lavorativo. La lettura e lanalisi delle considerazioni emerse ed in particolare delle risposte fornite alle domande aperte offrono quindi lopportunità di ricostruire molteplici aspetti delle condizioni di lavoro, delle persone che, con qualifiche, tipologie contrattuali e mansioni differenti, operano allinterno del Dipartimento del Personale.

8 8 Secondo i dati forniti dallAmministrazione nellanno 2009 il personale del Dipartimento ammontava a n. 639 dipendenti (vedi grafico di pag. 9). Hanno restituito i questionari n.126 dipendenti, di cui n. 8 non compilati, quindi statisticamente il campione esaminato è di n.118, sui quali si basa lanalisi dei risultati, tasso inferiore rispetto a quelli somministrati (vedi grafico di pag. 17). Per la rilevazione dati del fenomeno abbiamo esaminato le variabili dipendenti (vedi grafico di pag.11).

9 9 Numero Totale del Personale all'interno del Dipartimento DonneUomini Totale Area Affari Generali Area int.le Formazione Area Int.le Tutela Mobilità Uff.Reg Area Int.le Tutela Salute Sicurezza Pers. Reg. 257 Area Int.le Gestione Giuridica del Personale a Tempo Determinato Area Ruolo Unico Dirigenza e Banche Dati 5813 Area Provveditorato e Servizi Generali Servizio Demanio Patrimonio Immobiliare Servizio Gestione Contenzioso del Lavoro Servizio Gestione Giuridica del Personale in Servizio Servizio Gestione Economica del Personale in Servizio Servizio Gestione Giuridica del Personale in Quiescenza Servizio Ufficio Unico Procedimenti Disciplinari 527 Tot.639

10 10 I DATI SI RIFERISCONO AL TOTALE DELLA POPOLAZIONE ALLINTERNO DEL DIPARTIMENTO AD ESSI SI AGGIUNGONO N. TOTALE 22 DELLUFFICIO DI GABINETTO COSI DISTRIBUITI: MASCHI N. 15 DONNE N. 7 TOTALE 22 QUINDI IL TOTALE CAMPIONE E DI N.661

11 11 Restituiti N. 126 questionari suddivisi per... sesso Ruolo lavorativo Fenomeno molestie sessuali Strategie di difesa attuate.. Conseguenze psicologiche, relazionali.. Età Stato civile Rapporti con i superiori Rapporti con i colleghi Rapporti con il molestatore Risultati Scolarità Si precisa che in alcune domande sono previste le risposte multiple

12 12 Persone che hanno risposto al questionario per sesso

13 13

14 14

15 15

16 16 RUOLO LAVORATIVO

17 17

18 18 Nel tuo lavoro puoi ritenerti soddisfatto …

19 19 Indagine statistica svolta su 118 dipendenti di cui: N. 75 affermano che la mansione corrisponde alla loro qualifica; N. 29 affermano che è superiore; N.13 affermano che è inferiore; N.1 non risponde.

20 20 Come giudichi il lavoro che attualmente svolgi?

21 21 Rispetto al lavoro che svolgi come ti definiresti?

22 22 Ritieni che i tuoi superiori ti mettano nelle condizioni di svolgere bene il lavoro a te affidato? Si n. 75 Non. 29 Non risponde n.14

23 23

24 24 Da questo grafico si denota che il lavoro del dipendente è maggiormente apprezzato dal collega piuttosto che dal dirigente

25 25 RITIENI CHE LA TUA PROFESSIONALITA SIA DAI TUOI SUPERIORI? Riconosciuta SI n.77 NO n.23 Incoraggiat a SI n.27 NO n.25 Premiata SI n.12 No n.34

26 26 si 89 Non risponde 15 no 14

27 27 Come giudichi i rapporti con i tuoi superiori

28 28 Come giudichi i rapporti con tuoi colleghi?

29 29 Mantieni rapporti al di fuori dellufficio Con i superiori Si n. 5 No n. 88 Con i colleghi Si n.39 No n.56

30 30 SI n. 7 NO n. 100 Non risponde n. 11

31 31 Su 118 questionari emerge che vi sono n.7 casi di molestie sessuali

32 32 Da parte di chi nel posto di lavoro hai subìto molestie sessuali? 3 rispondono di essere stati molestati dal Superiore 2 rispondono di essere stati molestati dal Collega 1 risponde di essere stata molestata sia dal collega che dal superiore 1 risponde di essere stato molestato da collega proveniente da altri Dipartimenti

33 33 Il molestatore lavora nel tuo stesso Servizio/ Area/U.O.? n.3 Dipendenti risponde Si n.3 Dipendenti risponde No n.1 Dipendente non risponde

34 34 Sesso del molestatore n.6 MASCHI n.1 non risponde

35 35 L'Età del molestatore

36 36 Titolo di studio del molestatore n.1 Licenzia media n.2 Diploma n.3Laurea n.1Non so

37 37 N.1 Afferma di avere rapporti con il molestatore per ragioni di lavoro N.6 Risponde di non avere rapporti con il molestatore per ragioni di lavoro

38 38 Qual è il comportamento molesto che hai subìto?

39 39 Che durata hanno avuto i comportamenti molesti? N. 2 rispondono Anni N. 1 risponde Mesi N. 4 rispondono Giorni

40 40 Quando si sono maggiormente verificati i comportamenti molesti? n.5 rispondono durante lorario di lavoro n. 2 rispondono durante la pausa di lavoro

41 41 N. 2 Dipendenti rispondono Si N. 5 Dipendenti rispondono No

42 42

43 43 N. 5 Rispondono di avere attuato strategie di difesa N. 1 Risponde di non avere attuato strategie di difesa CONTINUANDO I COMPORTAMENTI MOLESTI HAI ATTUATO STRATEGIE DI DIFESA? N. 1 Non risponde

44 44 SeSi Quali strategie di difesa hai attuato? I nterruzione / R iduzione dei rapporti con il molestatore n.6 R eazione fisica o verbale aggressiva nei confronti del molestatore n.2 M inacce scritte o verbali di denuncia delle molestie n.2 T rasferimento ad altra sede di lavoro n.1 N essuna n.1 A ltro __Parlare con il Dirigente n.1

45 45 Pensi che le strategie attuate siano state efficaci? Si n.5 No n. 1 Non risponde n.1

46 46 Hai parlato con altri delle molestie subite? Si N.4 No N.3 Con i SuperioriN.1 Con i Colleghi N.3 Con i FamiliariN.3 Con gli AmiciN.2

47 47 Avendone parlato qual estato il loro comportamento: Indifferenza 25% Indifferenza 25% Comprensione 25% Comprensione 25% Intervento in aiuto 50% Intervento in aiuto 50%

48 48 Hai subito molestie in presenza di altri colleghi? Risponde Si Risponde No N.1 N.6

49 49 Cosa hai provato rispetto alle molestie?

50 50 Le molestie hanno in te determinato conseguenze di natura psicologica relazionale …

51 51 Hai mai denunciato le molestie subite? N.6 Rispondono NO N.1 Non Risponde

52 52 Sei a conoscenza di molestie subite da altri dipendenti? N.5 No N.2 Si N. 6 dal totale del campione riferiscono di essere a conoscenza che altri hanno subito molestie

53 53 DA PARTE DI CHI? N.2 Affermano da Superiori N.5 Affermano da Colleghi N.6 Non rispondono

54 54 RISULTATO Totale Dipendenti allinterno del Dipartimento N. 639 Totale dei Dipendenti che hanno risposto al questionario N.118 Totale Dipendenti molestati N.7 Totale dei questionari restituiti non compilati N.8

55 55 AMBIENTE DI LAVORO ALL INTERNO DEL DIPARTIMENTO DEL PERSONALE

56 56 lavorare per …….produrre di più

57 57 P otete stare certi che, se vi difendete, il Dipartimento vi sosterrà! La Consigliera di Fiducia LAssessore Il Dirigente Generale I Colleghi

58 58 Si ringrazia coloro che con la restituzione del questionario hanno permesso la rilevazione del fenomeno allinterno del Dipartimento del Personale La Consigliera di Fiducia (Patrizia Trifirò)


Scaricare ppt "1 Dipartimento del Personale Analisi ed elaborazione dati del fenomeno Molestie Sessuali allinterno del Dipartimento Regionale del Personale dei Servizi."

Presentazioni simili


Annunci Google