La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Rilevazione dei prezzi al consumo e calcolo del tasso dinflazione nella Città di Bolzano Gennaio 2009 5 febbraio 2009 Ufficio Statistica.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Rilevazione dei prezzi al consumo e calcolo del tasso dinflazione nella Città di Bolzano Gennaio 2009 5 febbraio 2009 Ufficio Statistica."— Transcript della presentazione:

1 Rilevazione dei prezzi al consumo e calcolo del tasso dinflazione nella Città di Bolzano Gennaio febbraio 2009 Ufficio Statistica

2 LINDICE DEI PREZZI AL CONSUMO Lindice dei prezzi al consumo è uno strumento statistico che misura le variazioni nel tempo dei prezzi di un insieme di beni e servizi - chiamato paniere e rappresentativo degli effettivi consumi delle famiglie in uno specifico anno - acquistabili sul mercato attraverso transazioni monetarie (sono escluse, quindi, le transazioni a titolo gratuito, gli autoconsumi, ecc.).

3 GLI INDICI DEI PREZZI AL CONSUMO La rilevazione dei prezzi al consumo è finalizzata al calcolo degli indici NIC, FOI e IPCA: NIC: indice dei prezzi al consumo per lintera collettività; indice principale per misurare linflazione FOI: indice dei prezzi al consumo per le famiglie di operai ed impiegati; indice utilizzato per ladeguamento di importi monetari indicizzati (es. contratti, sentenze,…) IPCA: indice armonizzato dei prezzi al consumo per i paesi dellUnione europea come piattaforma di confronto tra i paesi membri dellUE

4 ORGANI DI RILEVAZIONE La rilevazione dei prezzi al consumo pre- vede due diverse modalità di raccolta dei dati: la rilevazione locale, condotta dagli Uffici di statistica dei Capoluoghi di provincia la rilevazione centralizzata, effettuata direttamente dallIstat (55 posizioni rappresentative)

5 CLASSIFICAZIONE DEI PRODOTTI 2009 Classificazione dei prodotti: Categorie di prodotto Gruppi di prodotto Voci di prodotto Capitoli di spesa Posizioni rappresentative Prodotti Livello di pubblicazione degli indici

6 NOVITÀ PANIERE 2008 Nuove posizioni inseriti: 5 Pasta base per pizze, rustici e dolci Mais in confezione Visita specialistica – ticket Film in DVD Chiave USB 5 precedenti posizioni diventate 10 prodotti, 11 precedenti prodotti raggruppati in 5 posizioni Posizioni e prodotti con descrizione o denominazione modificata: 46 5 prodotti passati da cadenza trimestrale a cadenza mensile

7 PANIERE COMUNALE 2009 Prodotti rilevati: 767 Serie rilevate: 4.190, di cui mensili e trimestrali 640 bimensili Esercizi rilevati: 623 Affitti rilevati trimestralmente: 101

8 ANDAMENTO DEL NIC A BOLZANO VARIAZIONI TENDENZIALI 01/2006 – 01/2009

9 VARIAZIONI TENDENZIALI DEL NIC Confronto Bolzano-Media nazionale 01/2006 – 01/2009

10 VARIAZIONI TENDENZIALI PER CAPITOLI DI SPESA – 01/2009 CAPITOLI DI SPESA Variazione % rispetto allanno precedente Prodotti alimentari e bevande analcoliche 4,6 Bevande alcoliche e tabacchi3,7 Servizi ricettivi e di ristorazione3,0 Mobili, articoli e servizi per la casa2,8 Abbigliamento e calzature2,7 Istruzione1,7 Abitazione, acqua, energia e combustibili1,5 Altri beni e servizi1,5 Servizi sanitari e spese per la salute 0,6 Trasporti-2,9 Comunicazioni-3,1 Ricreazione, spettacolo e cultura/

11 PREZZI FREDDI Top 10: gennaio 2009 TREND NEGATIVI - Top 10: 01/2009 (variazioni sullanno precedente)

12 TREND POSITIVI - Top 10: 01/2009 (variazioni sullanno precedente)


Scaricare ppt "Rilevazione dei prezzi al consumo e calcolo del tasso dinflazione nella Città di Bolzano Gennaio 2009 5 febbraio 2009 Ufficio Statistica."

Presentazioni simili


Annunci Google