La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Tecnologie di Sviluppo per il Web

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Tecnologie di Sviluppo per il Web"— Transcript della presentazione:

1 Tecnologie di Sviluppo per il Web
XML: Concetti Fondamentali versione 2.0 Questo lavoro è concesso in uso secondo i termini di una licenza Creative Commons (vedi ultima pagina) G. Mecca – – Università della Basilicata

2 Concetti Fondamentali
XML >> Sommario Concetti Fondamentali Introduzione Modello Logico Alberi XML (“InfoSet”) Sintassi XML Il Successo di XML Spazi di Nomi (“Namespace”) Schemi DTD XMLSchema – cenni DOM (Document Object Model) Utilizzo di XML nelle Applicazioni Web G. Mecca - Tecnologie di Sviluppo per il Web

3 problemi dello sviluppo Web
XML >> Concetti Fondamentali >> Introduzione Introduzione XML è la tecnologia che risolverà tutti i problemi dello sviluppo Web Che cos’è XML ? Il Webmaster “smanettone” G. Mecca - Tecnologie di Sviluppo per il Web

4 Introduzione Che cos’è XML ? Il Webmaster L’esperto di “smanettone”
XML >> Concetti Fondamentali >> Introduzione Introduzione XML è la tecnologia che risolverà tutti i problemi della gestione di documenti elettronici Che cos’è XML ? Il Webmaster “smanettone” L’esperto di documenti G. Mecca - Tecnologie di Sviluppo per il Web

5 problemi dello scambio di
XML >> Concetti Fondamentali >> Introduzione Introduzione XML è la tecnologia che risolverà tutti i problemi dello scambio di dati tra applicazioni Che cos’è XML ? Il Webmaster “smanettone” L’esperto di documenti L’integratore di sistemi informativi G. Mecca - Tecnologie di Sviluppo per il Web

6 Introduzione Che cos’è XML ? L’integratore di Il Webmaster
XML >> Concetti Fondamentali >> Introduzione Introduzione XML è la tecnologia che risolverà tutti i problemi dei sistemi di basi di dati Che cos’è XML ? Il Webmaster “smanettone” L’esperto di documenti L’integratore di sistemi informativi Il venditore di DBMS G. Mecca - Tecnologie di Sviluppo per il Web

7 Introduzione Che cos’è XML ? XML è una sintassi per descrivere alberi
XML >> Concetti Fondamentali >> Introduzione Introduzione XML è una sintassi per descrivere alberi Che cos’è XML ? G. Mecca - Tecnologie di Sviluppo per il Web

8 Introduzione Un po’ di storia Successivamente, altre applicazioni
XML >> Concetti Fondamentali Introduzione Un po’ di storia una raccomandazione del W3C del 1998 (World Wide Web Consortium, tradizione dei documenti strutturati (discende da uno standard precedente: SGML) pensato originariamente come sostituto di HTML per il Web (“Web Semantico”) Successivamente, altre applicazioni adottato come formato di scambio tra applicazioni recentemente, DBMS basati su XML G. Mecca - Tecnologie di Sviluppo per il Web

9 La Galassia di XML (w3.org)
XML >> Concetti Fondamentali >> Introduzione La Galassia di XML (w3.org) XML e DTD InfoSet DOM Namespace XMLSchema XLink XPointer SAX CSS XSL, XSLT, XSL-FO XPath XQuery XForm XInclude XBase G. Mecca - Tecnologie di Sviluppo per il Web

10 Insegnare XML Caratteristiche di XML Due problemi
XML >> Concetti Fondamentali Insegnare XML Caratteristiche di XML un modello per la descrizione dei dati una sintassi concreta molte altre tecnologie collegate Due problemi evitare un impostazione eccessivamente “sintattica” evitare di disperdersi nella presentazione delle tecnologie collegate G. Mecca - Tecnologie di Sviluppo per il Web

11 Modello Logico Una sintassi per costruire documenti
XML >> Concetti Fondamentali >> Modello Logico Modello Logico Una sintassi per costruire documenti basata su marcatori (“tag”) Modello logico sottostante alberi con nodi di vari tipi (“nodi tipizzati”) identificatori di nodo riferimenti incrociati tra i nodi G. Mecca - Tecnologie di Sviluppo per il Web

12 Alberi XML InfoSet InfoItems
XML >> Concetti Fondamentali >> Modello Logico nodo radice (documento) Alberi XML elemento principale elementi univ studenti corsi studente studente corso corso matricola nome dataN esami id=“a01” titolo docente Analisi Pinco Palla 6554 Rossi Mario 5/12/1978 esame esame InfoSet voto InfoItems idref=“a01” valore attributo riferimento 27 scala=“30” lode=“no” G. Mecca - Tecnologie di Sviluppo per il Web

13 Alberi XML Radice (Documento) Elemento principale
XML >> Concetti Fondamentali >> Modello Logico Alberi XML Radice (Documento) Elemento principale Nodi intermedi: elementi con sottoalberi di elementi, attributi e valori Nodi foglia: attributi e valori attributi: coppie (nome, valore) valori: stringhe, numeri, date, ecc. G. Mecca - Tecnologie di Sviluppo per il Web

14 Alberi XML Funzione degli attributi Utilizzo degli attributi
XML >> Concetti Fondamentali >> Modello Logico Alberi XML Funzione degli attributi simili ad una coppia elemento+valore Utilizzo degli attributi gli attributi servono per valori speciali es: identificatori e riferimenti gli attributi servono per i metadati (“dati che descrivono i dati”); es: scala dei voti gli attributi servono a specificare valori che devono essere meno “visibili” (es: stampa) G. Mecca - Tecnologie di Sviluppo per il Web

15 Alberi XML Differenze con il modello relazionale
XML >> Concetti Fondamentali >> Modello Logico Alberi XML Differenze con il modello relazionale anche per XML esiste il concetto di schema (>>) un albero può essere visto come analogo ad una base di dati (es: studenti e corsi) è possibile organizzare le relazioni tra i dati in modo più flessibile è possibile utilizzare identificatori e riferimenti es: riferimenti dagli esami ai corsi ma è possibile utilizzare la nidificazione es: esami “nidificati” all’interno degli studenti altre differenze: attributi, contenuto misto (>>) G. Mecca - Tecnologie di Sviluppo per il Web

16 Alberi XML Differenza con i modelli a oggetti
XML >> Concetti Fondamentali >> Modello Logico Alberi XML Differenza con i modelli a oggetti gli elementi dell’albero sono assimilabili ad oggetti, classificabili rispetto al loro nome ma vengono utilizzati meccanismi molto diversi di organizzazione degli oggetti contenimento, vincolato alla struttura di albero (un elemento non può essere figlio di due padri) riferimenti espliciti con identificatori gestiti dal programmatore e non dal sistema (OID) >> correttezza dei riferimenti non esiste esplicitamente la nozione di ereditarietà G. Mecca - Tecnologie di Sviluppo per il Web

17 Sintassi XML Rappresentazione degli alberi
XML >> Concetti Fondamentali >> Sintassi XML Sintassi XML Rappresentazione degli alberi attraverso file di testo o “documenti” sintassi concreta definita nello standard basata su marcatori (“tag”) Algoritmo ricorsivo di codifica visita in preordine dell’albero per ogni albero: tag di apertura; es: <corso> codifica ricorsiva del sottoalbero tag di chiusura; es: </corso> codifica opportuna per le foglie (valori e attr.) G. Mecca - Tecnologie di Sviluppo per il Web

18 Sintassi XML file di testo es: univ.xml
XML >> Concetti Fondamentali >> Sintassi XML <?xml version=“1.0” encoding=“UTF-8”?> <univ> <studenti> <studente> <matricola> 6554 </matricola> <nome>Rossi Mario</nome> ... <esami> <esame> <voto scala=“30” lode=“no”> 27 </voto> </esame> </esami> </studente> </studenti> <corsi> <corso id=“a01”> </corso> </corsi> </univ> Sintassi XML univ studenti corsi corso studente matricola nome esami id=“a01” esame 6554 Rossi Mario voto file di testo es: univ.xml scala=“30” lode=“no” 27 G. Mecca - Tecnologie di Sviluppo per il Web

19 Sintassi XML In sostanza Difetto della sintassi Pregio della sintassi
XML >> Concetti Fondamentali >> Sintassi XML Sintassi XML In sostanza alla nidificazione dei nodi nell’Infoset corrisponde la nidificazione dei tag nel doc. tutti i valori sono codificati come caratteri Difetto della sintassi verbosità: i tag di chiusura sono espliciti (a 3+4 * (b 2+1 )b + 4 )a >> (a 3+4*(b 2+1) + 4) Pregio della sintassi semplice da interpretare per il programmat. G. Mecca - Tecnologie di Sviluppo per il Web

20 Analisi Sintattica E’ facile costruire analizzatori sintattici per
XML >> Concetti Fondamentali >> Sintassi XML Analisi Sintattica E’ facile costruire analizzatori sintattici per leggere un documento XML analizzare la sintassi dei marcatori ricostruire l’InfoSet “parsing” del documento XML Il documento è auto-descrittivo il significato dei valori è codificato nel nome degli elementi e degli attributi G. Mecca - Tecnologie di Sviluppo per il Web

21 Il Successo di XML Motivi di successo
XML >> Concetti Fondamentali >> Il Successo di XML Il Successo di XML Motivi di successo gli alberi sono strutture flessibili la sintassi è standard e relativam. semplice E’ applicato in moltissimi settori basi di dati gestione di documenti elettronici siti Web scambio di dati tra applicazioni G. Mecca - Tecnologie di Sviluppo per il Web

22 Goedel, Escher Bach: Un’Eterna Ghirlanda Brillante
XML >> Concetti Fondamentali >> Il Successo di XML Documenti libro indice titolo autore capitolo capitolo Goedel, Escher Bach: Un’Eterna Ghirlanda Brillante Douglas R. Hofstadter voce voce titolo paragrafo rifti=“par01 par04 par07 …” Bach paragrafo Un’offerta musico-logica Contenuto: codice titolo testo solo elementi solo testo citazione Quando Bach… Bach Federico il Grande … pid=“par01” misto vuoto Una sera, proprio… G. Mecca - Tecnologie di Sviluppo per il Web

23 Contenuto di Un Elemento
XML >> Concetti Fondamentali >> Il Successo di XML Contenuto di Un Elemento Solo elementi “element only” es: <capitolo> <titolo> ... </titolo> <paragrafo> ... </paragrafo> </capitolo> Solo valori “text” es: <autore>D. Hofstadter</autore> G. Mecca - Tecnologie di Sviluppo per il Web

24 Contenuto di Un Elemento
XML >> Concetti Fondamentali >> Il Successo di XML Contenuto di Un Elemento Misto (elementi e valori) “mixed” es: <testo> Federico il Grande … <citazione>Una sera …</citazione> Quando Bach </testo> Vuoto (solo attributi) “empty” es: <codice id=“par01” /> oppure <img ... />, <br /> G. Mecca - Tecnologie di Sviluppo per il Web

25 Integrazione di Applicazioni
XML >> Concetti Fondamentali >> Il Successo di XML Integrazione di Applicazioni Applicazioni “business to business” (B2B) es: il sistema informativo di un supermercato COOP ordina gelati al sistema informativo dell’Algida Sistema Informativo della COOP DBMS relazionale, applicazioni in C, TCP/IP Sistema Informativo dell’Algida DBMS a oggetti, applicazioni in Java, TCP/IP Come si scambiano i dati ? G. Mecca - Tecnologie di Sviluppo per il Web

26 B2B … <?xml version=“1.0” ?> <ordine>
XML >> Concetti Fondamentali >> Il Successo di XML B2B ordine data cons prod qta indirizzo Cornetto 300 giorno mese anno via citta CAP 15 giugno 2002 dei Frassini Potenza 85100 <?xml version=“1.0” ?> <ordine> <prod>Cornetto</prod> <qta>300</qta> <dataCons> <giorno>15</giorno> <mese>giugno</giugno> <anno>2002</anno> </dataCons> <indirizzo> <via>dei Frassini</via> <citta>Potenza</citta> <CAP>85100</CAP> </indirizzo> ... </ordine> G. Mecca - Tecnologie di Sviluppo per il Web

27 Namespace Ambiguità Spazio di Nomi (“Namespace”)
XML >> Concetti Fondamentali >> NameSpace Namespace Ambiguità es: prezzo (con IVA o senza IVA ?) es: protocollo (tecnologia o burocrazia ?) Spazio di Nomi (“Namespace”) tecnica standard (W3C) per qualificare i nomi per risolvere l’ambiguità, è possibile “annotare” un nome di elemento con un URI es: oppure G. Mecca - Tecnologie di Sviluppo per il Web

28 Namespace Attenzione Quindi in questo caso, l’URI è solo un URN
XML >> Concetti Fondamentali >> NameSpace Namespace Attenzione in questo caso, l’URI è solo un URN ovvero non rappresenta una risorsa fisicamente disponibile sulla rete ma solo un nome che rispetta la sintassi degli URI Quindi un namespace non è un dizionario né una collezione di stringhe corrispondenti a nomi un namespace non corrisponde necessariamente ad un’autorità che ha controllo sui nomi descritti dal namespace G. Mecca - Tecnologie di Sviluppo per il Web

29 Il Namespace di XHTML http://www.w3.org/1999/xhtml
XML >> Concetti Fondamentali >> NameSpace Il Namespace di XHTML G. Mecca - Tecnologie di Sviluppo per il Web

30 Namespace Sintatticamente attributo speciale “xmlns”
XML >> Concetti Fondamentali >> NameSpace Namespace Sintatticamente attributo speciale “xmlns” prefisso distinto per ciascun namespace definito nella radice di un sottoalbero es: <ordine xmlns:w3c=“http://www.w3.org” xmlns:fp=“http://www.funzionepubblica.it”> visibilità nel sottoalbero nomi composti con il prefisso es: <w3c:protocollo>, <fp:protocollo> G. Mecca - Tecnologie di Sviluppo per il Web

31 Schemi Regole della sintassi Documento Ben Formato (“well formed”)
XML >> Concetti Fondamentali >> Schemi Schemi Regole della sintassi i documenti devono essere “ben formati” >> conseg. dell’algoritmo di codifica dell’InfoSet Documento Ben Formato (“well formed”) prologo corretta nidificazione dei tag; es: <a><b>...</b></a> e non <a><b>...</a></b> corretta codifica degli attributi (virgolette) corretta codifica dei valori G. Mecca - Tecnologie di Sviluppo per il Web

32 Schemi Schema per un Documento XML
XML >> Concetti Fondamentali >> Schemi Schemi Schema per un Documento XML “albero prototipo” descrive quali strutture sono ammissibili per i sottoalberi e quali non lo sono descrive alcuni vincoli di integrità sui dati Documento valido rispetto a uno schema l’albero è conforme allo schema (ovvero: è un’istanza dello schema) G. Mecca - Tecnologie di Sviluppo per il Web

33 Schemi Esistono due categorie di schemi
XML >> Concetti Fondamentali >> Schemi Schemi Esistono due categorie di schemi DTD (“Document Type Declaration”) orientato ai documenti elettronici parte dello standard XML 1.0 XML Schema standard successivo orientato alla descrizione dei dati G. Mecca - Tecnologie di Sviluppo per il Web

34 DTD Albero sintattico di una “grammatica”
XML >> Concetti Fondamentali >> Schemi DTD Albero sintattico di una “grammatica” basato su “espressioni regolari” Un solo tipo di valori: la stringa #PCDATA Rispetto agli schemi di basi di dati l’enfasi non è sulla natura dei valori (tipi) ma sulla posizione reciproca e sulle occorrenze degli elementi G. Mecca - Tecnologie di Sviluppo per il Web

35 Struttura del DTD Nodi ordinari Nodi per attributi (nome e tipo)
XML >> Concetti Fondamentali >> Schemi Struttura del DTD Nodi ordinari documento ed elementi Nodi per attributi (nome e tipo) vincoli sugli attributi (chiavi e riferimenti) Nodi per i valori (#PCDATA) Nodi speciali nodi che descrivono l’ordine degli elementi nodo sequenza – seq oppure , nodo alternativa – U oppure I G. Mecca - Tecnologie di Sviluppo per il Web

36 DTD Indicatori di cardinalità etichette degli archi dell’albero
XML >> Concetti Fondamentali >> Schemi DTD Indicatori di cardinalità etichette degli archi dell’albero indicano la numerosità degli elementi presenti in un sottoalbero minimo e massimo numero di occorrenze del sottoalbero una o più volte – 1..* oppure + zero o una volta – 0..1 oppure ? zero o più volte – 0..* oppure * G. Mecca - Tecnologie di Sviluppo per il Web

37 rifti IDREFS #REQUIRED
XML >> Concetti Fondamentali >> Schemi DTD libro seq + indice titolo autore capitolo * #PCDATA #PCDATA voce seq + rifti IDREFS #REQUIRED titolo paragrafo #PCDATA seq #PCDATA codice titolo testo * pid ID #REQUIRED #PCDATA U citazione #PCDATA #PCDATA G. Mecca - Tecnologie di Sviluppo per il Web

38 riferimento al DTD: <!DOCTYPE libro SYSTEM “libro.dtd”>
XML >> Concetti Fondamentali >> Schemi DTD: Sintassi <!ELEMENT libro (titolo, autore, capitolo+, indice)> <!ELEMENT titolo (#PCDATA)> <!ELEMENT autore (#PCDATA)> <!ELEMENT capitolo (titolo, paragrafo+)> <!ELEMENT paragrafo (codice, titolo, testo)> <!ELEMENT testo (#PCDATA | citazione)*> <!ELEMENT citazione (#PCDATA)> <!ELEMENT codice EMPTY> <!ATTLIST codice pid ID #REQUIRED> <!ELEMENT indice (voce*)> <!ELEMENT voce (#PCDATA)> <!ATTLIST voce rifti IDREFS #REQUIRED> vincolo: una sola definizione per ogni elemento riferimento al DTD: <!DOCTYPE libro SYSTEM “libro.dtd”> >> libro.xml, libro.dtd G. Mecca - Tecnologie di Sviluppo per il Web

39 Validità XML >> Concetti Fondamentali >> Schemi documento
libro (A) titolo autore capitolo capitolo Goedel, Escher Bach … Douglas R. Hofstadter DTD libro libro + seq titolo capitolo autore titolo (B) capitolo capitolo autore Douglas R. Hofstadter Goedel, Escher Bach … #PCDATA #PCDATA libro (C) titolo autore Goedel, Escher Bach … Douglas R. Hofstadter G. Mecca - Tecnologie di Sviluppo per il Web

40 Validità U struttura tipica per gli elementi di contenuto misto
XML >> Concetti Fondamentali >> Schemi documento Validità (A) testo Una sera, proprio… DTD testo testo (B) citazione * U Una sera, proprio… #PCDATA citazione (C) testo #PCDATA testo struttura tipica per gli elementi di contenuto misto (D) Federico il Grande … Quando Bach… citazione Una sera, proprio… G. Mecca - Tecnologie di Sviluppo per il Web

41 DTD per la Base di Dati Universitaria
XML >> Concetti Fondamentali >> Schemi DTD per la Base di Dati Universitaria <!ELEMENT univ (studenti, corsi)> <!ELEMENT studenti (studente)*> <!ELEMENT studente (matricola, nome, dataN, (claurea | claureaSp), esami)> <!ELEMENT matricola (#PCDATA)> <!ELEMENT nome (#PCDATA)> <!ELEMENT dataN (#PCDATA)> <!ELEMENT claurea (#PCDATA)> <!ELEMENT claureaSp (#PCDATA)> <!ELEMENT esami (esame)*> <!ELEMENT esame (voto)> <!ATTLIST esame idref IDREF #REQUIRED> <!ELEMENT voto (#PCDATA)> <!ATTLIST voto scala CDATA #IMPLIED lode CDATA #IMPLIED> <!ELEMENT corsi (corso)*> <!ELEMENT corso (titolo, docente)> <!ATTLIST corso id ID #REQUIRED> <!ELEMENT titolo (#PCDATA)> <!ELEMENT docente (#PCDATA)> G. Mecca - Tecnologie di Sviluppo per il Web

42 DTD In sintesi Un esempio interessante
XML >> Concetti Fondamentali >> Schemi DTD In sintesi il DTD è il prototipo per una classe di documenti XML validi rispetto al DTD Un esempio interessante il linguaggio XHTML collezione di documenti XML validi rispetto al DTD definito dal consorzio (xhtml1-strict.dtd) problema di correttezza del codice XHTML G. Mecca - Tecnologie di Sviluppo per il Web

43 Validatori Validatore Un esempio Sintassi
XML >> Concetti Fondamentali >> Schemi Validatori Validatore applicazione che verifica la validità di un documento XML rispetto al suo schema Un esempio xmlvalid (http://www.elcel.com/products/xmlvalid.html) Sintassi xmlvalid <file.xml> >> univ.xml, univ.dtd >> xmlvalid univ.xml G. Mecca - Tecnologie di Sviluppo per il Web

44 DTD: Limiti Esiste un unico tipo di dati Un DTD non è un documento XML
XML >> Concetti Fondamentali >> Schemi DTD: Limiti Esiste un unico tipo di dati #PCDATA Un DTD non è un documento XML sintassi diversa, problemi di parsing Definizione imprecisa di contenuto misto es: al massimo due citazioni Scarsa modularità non è possibile riutilizzare o estendere le strutture definite G. Mecca - Tecnologie di Sviluppo per il Web

45 XML Schema Standard recente del consorzio Livello base:
XML >> Concetti Fondamentali >> Schemi XML Schema Standard recente del consorzio raccomandazione del Maggio 2001 Livello base: “DTD con tipi di dato” Livello avanzato: meccanismi per il riuso di schemi vincoli di integrità avanzati G. Mecca - Tecnologie di Sviluppo per il Web

46 XML Schema Sintassi XML Più di 40 tipi di base per i valori
XML >> Concetti Fondamentali >> Schemi XML Schema Sintassi XML Più di 40 tipi di base per i valori stringhe, numeri, date, ore, … Sistema di costrutti più ricco sequenza (“sequence”) alternativa (“union”) cardinalità (“minOccurs”, “maxOccurs”) insieme (“all”) raffinamento del concetto di contenuto misto G. Mecca - Tecnologie di Sviluppo per il Web

47 XML Schema: Esempio XML >> Concetti Fondamentali >> Schemi
<?xml version=“1.0” ?> <xsd:schema xmlns:xsd=“http://www.w3.org/1999/XMLSchema”> <xsd:complexType name=“tipoStudente”> <xsd:sequence> <xsd:element name=“matricola“ type="xsd:integer"/> <xsd:element name=“nome" type="xsd:string"/> <xsd:element name=“dataN“ type="xsd:date"/> <xsd:union> <xsd:element name=“claurea" type="xsd:string"/> <xsd:element name=“claureaSp" type="xsd:string"/> </xsd:union> <xsd:element name=“esame” maxOccurs=“30” type=“tipoEsame”> </xsd:sequence> <xsd:attribute name=“sesso” type=“xsd:string”/> </xsd:complexType> <xsd:element name=“studente“ type=“tipoStudente”/> ... </xsd:schema> G. Mecca - Tecnologie di Sviluppo per il Web

48 DOM (Document Object Model)
XML >> Concetti Fondamentali >> DOM DOM (Document Object Model) Standard W3C API per programmare su un InfoSet collezione di interfacce Oggetti del DOM l’InfoSet è rappresentato da oggetti del linguaggio che costituiscono l’albero Document, DocumentType, Element, Attr, Comment, Text, NameSpace ecc. su ognuno sono definiti metodi per la manip. G. Mecca - Tecnologie di Sviluppo per il Web

49 DOM (Document Object Model)
XML >> Concetti Fondamentali >> DOM DOM (Document Object Model) >> Mozilla DOM Inspector Implementazione in Java classi e metodi per costruire la rappresentaz. Java dell’InfoSet da un documento XML classi e metodi per navigare l’albero JAXP (Java 2 SE 1.4) Terminologicamente molti confondono InfoSet e DOM ovvero chiamano DOM l’albero invece che la sua rappresentazione nel linguaggio G. Mecca - Tecnologie di Sviluppo per il Web

50 DOM (Document Object Model)
XML >> Concetti Fondamentali >> DOM DOM (Document Object Model) Alternativa SAX – “Simple API for XML Processing” standard di fatto Differenze tra DOM e SAX struttura di dati vs. eventi parsing completo vs. parsing incrementale G. Mecca - Tecnologie di Sviluppo per il Web

51 Utilizzo di XML nelle Applicazioni Web
XML >> Concetti Fondamentali >> Utilizzo di XML Utilizzo di XML nelle Applicazioni Web In quale strato viene usato XML ? viene utilizzato in tutti gli strati dell’architettura Sul lato del client tecnologia fondamentale è la base per la nuova generazione di linguaggi di marcatura XHTML: versione di HTML costruita secondo le regole del modello e della sintassi XML G. Mecca - Tecnologie di Sviluppo per il Web

52 Utilizzo di XML nelle Applicazioni Web
XML >> Concetti Fondamentali >> Utilizzo di XML Utilizzo di XML nelle Applicazioni Web Ma XML viene utilizzato anche negli altri strati Sul lato della persistenza può essere utilizzato come tecnologia per la persistenza Sul lato del server applicativo viene utilizzato per la configurazione dell’applicazione Web e del server applicativo G. Mecca - Tecnologie di Sviluppo per il Web

53 Riassumendo Introduzione Modello Logico Sintassi XML
XML >> Sommario Riassumendo Introduzione Modello Logico Alberi XML (“InfoSet”) Sintassi XML Il Successo di XML Spazi di Nomi (“Namespace”) Schemi DTD XMLSchema – cenni DOM (Document Object Model) Utilizzo di XML nelle Applicazioni Web G. Mecca - Tecnologie di Sviluppo per il Web

54 Termini della Licenza Termini della Licenza This work is licensed under the Creative Commons Attribution-ShareAlike License. To view a copy of this license, visit or send a letter to Creative Commons, 559 Nathan Abbott Way, Stanford, California 94305, USA. Questo lavoro viene concesso in uso secondo i termini della licenza “Attribution-ShareAlike” di Creative Commons. Per ottenere una copia della licenza, è possibile visitare oppure inviare una lettera all’indirizzo Creative Commons, 559 Nathan Abbott Way, Stanford, California 94305, USA. G. Mecca - Tecnologie di Sviluppo per il Web


Scaricare ppt "Tecnologie di Sviluppo per il Web"

Presentazioni simili


Annunci Google