La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

PROGETTI INTERNAZIONALI DI PROMOZIONE DELLA LETTURA AD ALTA VOCE I Dialoghi di Trani Ottobre 2005 Associazione Culturale Pediatri Associazione Italiana.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "PROGETTI INTERNAZIONALI DI PROMOZIONE DELLA LETTURA AD ALTA VOCE I Dialoghi di Trani Ottobre 2005 Associazione Culturale Pediatri Associazione Italiana."— Transcript della presentazione:

1 PROGETTI INTERNAZIONALI DI PROMOZIONE DELLA LETTURA AD ALTA VOCE I Dialoghi di Trani Ottobre 2005 Associazione Culturale Pediatri Associazione Italiana Biblioteche Centro per la Salute del Bambino

2 Progetti internazionali di promozione della lettura U.S.A: Born to read Reach out and read UK: Bookstart ITALIA: Nati per Leggere perleggere.itwww.nati ESP: Nascuts per llegir

3 Progetti internazionali di promozione della lettura Che cosa è la literacy: Competenza alfabetica funzionale o letteratismo:..capacità di risolvere problemi di crescente difficoltà che implicano la comprensione di testi scritti..

4 Perché investire nella promozione della literacy? 25 milioni di illitterati funzionali 25% dei bambini non legge al livello previsto (75% dei bambini ispanici) Un lettore insufficiente rapportato al suo livello alla fine del primo anno di scuola primaria ha l88% di probabilità di diventare un lettore insufficiente alla fine del ciclo scolastico.

5 Perché investire nella promozione della literacy? Marzo 2004: Children and Youth Unit, Banca Mondiale, Washington DC, USA: Studio della associazione tra il livello di literacy e la crescita economica misurata in termini di PIL. 14 paesi OCSE (i più ricchi dell America settentrionale, Europa occidentale, Giappone e Australia)

6 Perché investire nella promozione della literacy? Marzo 2004: Children and Youth Unit, Banca Mondiale, Washington DC, USA: 1.Negli ultimi 35 anni le differenze nelle capacità di literacy sono responsabili del 55% delle differenze di crescita economica. 2.Queste differenze nelle capacità di literacy sono dovute alle differenze nei livelli di literacy delle donne.

7 Perché investire nella promozione della literacy? Marzo 2004: Children and Youth Unit, Banca Mondiale, Washington DC, USA: 3.Gli effetti si verificano in un arco di tempo che raggiunge i anni. 4.Quello che conta è il livello di literacy della componente media e medio- bassa della società.

8 Perché investire nella promozione della literacy? Marzo 2004: Children and Youth Unit, Banca Mondiale, Washington DC, USA: Conclusioni: La literacy influenza la produttività. Importante è la qualità del sistema educativo. Importante la capacità di mantenere i livelli di literacy acquisiti anche successivamente.

9 Parliamo di salute? Lincapacità a leggere ad un livello appropriato alla classe frequentata è il più forte predittore di abbandono scolastico.

10 Popolazione al limite dell'analfabetismo funzionale SIALS: Seconda Indagine Internazionale sulle Competenze Alfabetiche degli Adulti Ministero della Pubblica Istruzione e Centro Europeo dell'Educazione

11 Stato di alfabetizzazione LIstat nel 97: - 50% dei bambini tra 6 e 10 anni non legge libri - 23% degli italiani non ha libri in casa Centro europeo delleducazione nel 2000: - 2 milioni analfabeti totali - oltre a questi, 2/3 degli italiani non legge o fa fatica a leggere

12 La lettura ad alta voce è considerata la singola attività più importante per acquisire le conoscenze necessarie per il successo nella lettura (National accademy of education, Washington 1985)

13 Born to read Nato dall ALSC (Association for Library Service for children divisione dell ALA (American Library Association) Coinvolgimento degli operatori sanitari in particolare dei punti nascita

14 Born to read Coinvolgimento dei nuovi genitori dai punti nascita, con particolare attenzione alle famigle svantaggiate. Sostegno alle giovani coppie verso il nutrimento della mente e non solo del corpo dei propri bambini.

15 Born to read Come funziona: I punti nascita regalano ai neo genitori la tessera per laccesso alla biblioteca locale. Le biblioteche attuano ore di lettura ad alta voce e prestano libri adeguati.

16 Reach out and read Promozione della literacy che nasce a Boston nel I pediatri e le nurse, formati adeguatamente, regalano ad ogni visita di salute nei bambini dai 6 mesi ai 5 anni un libro. Il dono del libro è accompagnato da consigli sulla lettura ad alta voce e sulla condivisione dei libri con i bambini. I lettori volontari rinforzano il messaggio attuando ore di lettura nelle sale di attesa degli ambulatori.

17 Reach out and read programmi ROR (Reach out and Read) al momento Negli USA diffusi nei vari ambulatori ospedalieri e non nellambito delle cure primarie. 50 stati e 2 milioni di bambini coinvolti pediatri e nurse formati alle strategie di promozione della Literacy. Finanziamenti governativi e non(budget sociale firsti lady fondazioni, aziende…, ) cospicui. Inserito come programma efficace nelle cure primarie dall American Academy of Pediatrics.

18 Reach out and read. Molte evidenze scientifiche oggi dimostrano: come questo modello sia efficace nel modificare i comportamenti dei genitori riguardo la lettura ad alta voce. come questo modello sia efficace nel favorire lo sviluppo del linguaggio dei bambini, in particolare se provenienti da famiglie svantaggiate.

19 Reach out and read

20 Bookstart Il progetto nato nel 1992 (Univ. Birmingham) Copre circa il 90% del territorio del Regno Unito con il coinvolgimento di: operatori sanitari biblioteche 14 editori Sponsor governativi

21 Bookstart Pacco bookstart a 7-9 mesi donato dagli operatori sanitari: nurse. Coinvolgimento attivo delle biblioteche locali.

22 Bookstart Pacco a mesi

23 Bookstart Pacco a mesi

24 Valutazione progetto Bookstart I bambini che hanno ricevuto il dono del libro due anni dopo lintervento hanno un interesse alla lettura tre volte maggiore 68% vs 21% Il 75% dei genitori che ricevono lintervento acquista libri ai propri figli contro il 10% dei genitori controllo.

25 Valutazione progetto Bookstart I genitori che ricevono lintervento vs coloro che non lo ricevono: Leggono lintero testo del libro (83% vs 34%) Discutono della storia raccontata (64% vs 24%) Mettono in relazione la storia alle esperienze del bambino (43% vs 21%) Incoraggiano il bambino a fare predizioni sulla fine della storia (68% vs 28%) Indicano la direzione dello scritto (68% vs 10%)

26 Bookstart: sviluppi futuri Booktouch: Per bambini da 0 a 4 anni ipovedenti o non vedenti. Pacco Bookstart con libri tattili ed in Braille. Diffusione del progetto su tutto il territorio del Regno Unito.

27 Nascuts per llegir Nasce, sulla scia di Nati per Leggere nel 2002 con il sostegno : Collegio catalano dei bibliotecari e documentalisti Consiglio Catalano dei libri per l infanzia Società Catalana di Pediatria Società Catalana di Ostetricia

28 Nascuts per llegir Promoure el gust per la lectura des del primer mes de vida, amb el treball conjunt entre biblioteques, pediatres i altres agents del món de la lectura i l'infant

29 Nascuts per llegir Nel 2005 è partito un progetto pilota in 20 comuni Catalani con il coinvolgimento di nuovi nati ( ). Promozione della lettura ad alta voce con offerta attiva delle biblioteche e coinvolgimento dei pediatri e ostetrici catalani.

30 Nati per Leggere E stato fondato nel 1999 ad Assisi da: -Associazione Culturale Pediatri - Centro per la Salute del Bambino - Associazione Italiana Biblioteche Coinvolge: -220 progetti locali promossi da bibliotecari, pediatri ed enti pubblici. -15% della popolazione italiana 0-6 è in contatto con il progetto

31 Lobbiettivo di Nati per Leggere Lobbiettivo di NPL è la promozione della lettura ad alta voce in famiglia in età precoce.

32 I componenti di NPL I pediatri consigliano ai genitori di leggere ad alta voce in famiglia, offrono una guida anticipatoria e invitano a frequentare la biblioteca Un libro in base alletà viene donato ai bambini ad ogni bilancio di salute I bibliotecari accolgono le famiglie e suggeriscono i libri adatti I volontari leggono ad alta voce ai bambini in sala dattesa

33 La missione di NPL NPL promuove la lettura ad alta voce nelle famiglie attraverso i pediatri e i bibliotecari, in modo che i bambini crescano con i libri e li amino NPL introduce la promozione della literacy nelle cure primarie pediatriche NPL forma pediatri perchè possano comunicare ai genitori limportanza della lettura ad alta voce e donare libri ai bambini durante i bilanci di salute dai sei mesi ai 6 anni, con unattenzione speciale ai bambini che crescono in povertà..

34 Sommario delle ricerche I programmi di promozione della lettura influenzano significativamente e positivamente la literacy del bambino: - i genitori leggono di più ai loro bambini - i genitori e i bambini hanno attitudini più positive verso la lettura ad alta voce I bambini che partecipano a questi programmi, rispetto a quelli che non vi partecipano, tendono ad avere un incremento nello sviluppo del linguaggio.

35 Conclusione: Coloro che si prendono cura dello sviluppo dei bambini e della loro salute sono sollecitati alla promozione della literacy. La promozione dello sviluppo e la stimolazione dellambiente è parte del prendersi cura dei bambini. Sostenere tutte le famiglie, con particolare attenzione a quelle più svantaggiate, con strumenti efficaci e semplici per promuovere lo sviluppo dei propri bambini e fornire loro adeguate opportunità.

36

37

38

39

40

41 La lettura ad alta voce aumenta le risorse sociali della famiglia e può configurarsi come un fattore protettivo dagli effetti della diseguaglianza e come facilitatore dello sviluppo della genitorialità

42 Lo sviluppo del linguaggio orale La competenza fonologica La conoscenza del linguaggio scritto

43 Limportanza della literacy emergente I bambini che hanno difficoltà di lettura sono quelli che iniziano la scuola con: - minori competenze verbali - minore abilità fonologica (*) - minore conoscenza delle lettere - minore familiarità con il processo di lettura(**)

44 La emergent literacy e i fattori socio culturali Differenza sociale nella acquisizione delle competenze fonologiche. La competenza fonologica predice più di ogni altra abilità la conoscenza dellalfabeto.

45 La emergent literacy e il contesto socio culturale Un bambino americano in un ora ascolta : Hart e Risley ParoleAffermazioniProibizioni Famiglia welfare Famiglia operaia Famiglia professionisti

46 La emergent literacy e il contesto familiare Family literacy: Qualità e quantità di linguaggio ascoltato in casa (Hart and Risley, 1995) Lattitudine alla lettura ad alta voce Lepoca di inizio della lettura Attività correlate alla lettura (materiale stampato…) (Evans et al., 2000)

47 Linguaggio dei genitori e linguaggio del bambino Il linguaggio del bambino si evolve principalmente attraverso le interazioni tra i genitori e il bambino Alletà di due anni il linguaggio del bambino viene correlato alla futura prestazione cognitiva

48 Clinic-based intervention to promote literacy (Needlman et al., 1991) Studio pilota per determinare se lintervento clinico di promozione della literacy può influenzare la lettura a voce alta dei genitori ai bambini Studio condotto tramite intervista in sala dattesa a 79 genitori I risultati indicano che i genitori che hanno ricevuto un libro erano 4 volte di più favorevoli a leggere al bambino

49 Literacy promotion in primary care pediatrics: can we make a difference? (High, 2000) Valutazione dellimpatto di un programma clinico sulla literacy, basato sul modello ROR, sulluso dei libri 205 famiglie di basso livello socio-economico intervento- 99 controllo I risultati indicano che le famiglie che hanno ricevuto lintervento leggono ad alta voce più frequentemente ai loro bambini e hanno una predisposizione più positiva verso la lettura.

50 Frequenza della lettura ad alta voce (High et al., 2000) N. Giorni e sere alla settimana

51 Cambiamento della attività di lettura dei libri da parte dei genitori ai bambini (High et al., 2000) N. Giorni e sere per settimana

52 Attitudine verso la lettura (High et al., 2000)

53 The impact of a clinic-based literacy intervention on language development in inner-city preschool children ( Mendelsohn et al., 2001) Esaminato limpatto di un programma ROR sullo sviluppo del linguaggio 122 partecipanti - 49 intervento- 73 confronto I genitori coinvolti nel programma leggono circa una volta alla settimana di più di quelli del gruppo di controllo I bambini coinvolti nellintervento hanno riportato risultati di linguaggio recettivo ed espressivo maggiore

54 Competenze dei bambini nel linguaggio recettivo ed espressivo (Mendelsohn et al., 2001)

55 Lettura a voce alta e preparazione a scuola (National Center for Educational Statistics, U.S.A. 1999)

56 Bambini di famiglie a basso livello socioeconomico La famiglia svantaggiata predice significativamente lesposizione del bambino al linguaggio (Bloom, 1998) I bambini di famiglie povere sono molto lontani dal ricevere letture in famiglia quotidianamente (National Reseach Council, 1999)

57 1.Aumento percentuale del numero dei genitori che leggono ai loro figli. 2.Aumento della frequenza della lettura dei genitori ai loro figli. 3.Aumento del numero di giorni in cui un genitore legge un libro al figlio. 4.Aumento del numero di libri per bambini che la famiglia ha in casa. 5.Aumento percentuale del numero di bambini per i quali ricevere la lettura di un libro dal genitore è una delle attività preferite.

58 Può ciò che si fa e si dice durante un controllo di salute cambiare le attitudini dei genitori e le loro idee? Può ciò che si fa e si dice durante un controllo di salute cambiare il comportamento dei genitori in casa? Questo può cambiare lo sviluppo dei bambini?

59 La lettura e lo sviluppo del cervello La struttura del cervello viene formata dalle esperienze precoci Le connessioni nervose non utilizzate vengono potate Le competenze cognitive associate al libro quali la memoria, la creatività, la comprensione e il linguaggio assicurano la persistenza delle connessioni del cervello

60 Attaccamento e emergent literacy Un programma di promozione della lettura in famiglia dovrebbe mirare a creare un ambiente familiare motivato allo sviluppo del bambino per cui una bassa literacy dei genitori può essere compensata da una buona relazione

61 Attaccamento e emergent literacy Interesse del b. alle attività letterarie vs competenze letterarie : r =0.37. Frequenza di lettura vs competenze letterarie : r=0.28 Scarborough e Dobrich, 1994

62 Attaccamento e emergent literacy Una relazione sicura può migliorare le abilità necessarie per imparare a leggere.

63 Ma tutto questo interessa il pediatra delle cure primarie? Lo sviluppo sociale e relazionale della famiglia condiziona sia la salute che la richiesta di prestazioni sanitarie. Il pediatra formato al supporto e allosservazione ha maggiori capacità di entrare in rapporto con la famiglia a beneficio della salute dei suoi pazienti e della qualità del suo lavoro.

64 I benefici della lettura ad alta voce Leggere ad alta voce ai bambini: rafforza la relazione affettiva stimola lo sviluppo del linguaggio promuove le competenze di lettura prepara il bambino al successo scolastico motiva il bambino ad amare i libri

65 La povertà assoluta (Dati ISTAT 2003) famiglie sono in condizione di povertà assoluta (4,2% del totale delle famiglie residenti) per un totale di 2 milioni 916 mila individui (pari al 5,1% della popolazione) La povertà assoluta è concentrata tra le famiglie più numerose (7%) Le condizioni di maggior disagio si riscontrano tra le coppie con 3 o più figli (14,4%)

66 Bambini in povertà 1 bambino su 7 in Italia vive in stato di povertà

67 Conseguenze della povertà (Brooks-Gunn & Duncan, 1997) In generale i bambini che vivono in povertà: - sviluppano 1,3 volte di più ritardi di sviluppo - 1,4 volte di più hanno una diagnosi di disabilità di apprendimento - ripetono la classe 2 volte di più

68 Limportanza di un intervento clinico ll pediatra ha un ruolo strategico e positivo perchè: -ha contatti unici e precoci -visita regolarmente i bambini -prende in carico il bambino con continuità -è autorevole -fornisce una guida anticipatoria sullo sviluppo del bambino -raggiunge anche le famiglie più povere

69 Domande cruciali per NPL NPL influenza il comportamento dei genitori? NPL influenza lambiente del bambino? NPL influenza lo sviluppo del linguaggio del bambino? NPL influenza la preparazione del bambino per lentrata a scuola? NPL influenza la pratica clinica? NPL influenza i pediatri?

70 Il modello NPL: luso dei libri nella pratica del pediatra I libri sono dati nellambulatorio pediatrico - se possibile ad ogni bilancio di salute, così che il bambino da 6 mesi a 5 anni riceve un libro nuovo e adatto alletà - prima dellentrata a scuola il bambino ha 6 libri I libri sono introdotti allinizio della visita e vengono integrati ad essa

71 Introdurre il libro allinizio della visita Come iniziare la conversazione: Marco sta rosicchiando il libro. Ai bambini piccoli piace fare così. I bambini amano guardare le figure Vorresti guardare questo libro con me e la mamma?

72 Il libro come strumento di valutazione Usa il libro per valutare lo sviluppo del bambino: –Sviluppo motorio fine (maturità della presa, abilità della mano) –Interazione socio relazionale –Abilità cognitiva (attenzione, memoria) –Linguaggio espressivo e ricettivo (vocabolario e comprensione)

73 Il modello NPL I bibliotecari: –effettuano il prestito del libro a casa –favoriscono gli incontri tra genitori –promuovono momenti di lettura –offrono selezioni e consiglio sui libri –effettuano iniziative di fidelizzazione alluso della biblioteca

74 Il modello NPL I volontari –Dimostrano come leggere a voce alta –Sottolineano come la lettura sia divertente per i bambini –Rendono latmosfera in sala dattesa più piacevole

75 Il modello NPL La guida anticipatoria –Sottolinea che la lettura a voce alta è importante anche prima che un bambino inizi a parlare –Poni laccento sul fatto che la lettura a voce alta serve a far crescere lamore per i libri nel bambino e non la lettura precoce –Enfatizza che la lettura significa divertimento!

76 Domande relative alla guida anticipatoria Domande cruciali: –Lei e Marco avete iniziato già a guardare i libri? –Quali sono le cose che lei e Marco fate allora di andare a letto? –Quali sono i vostri libri preferiti a casa?

77 Ancora sulla guida anticipatoria Incoraggia il genitore a leggere ad alta voce e a parlare del libro: –Chieda al bambino domande specifiche (Dovè il bambino?…) –Indichi e nomini o descriva gli oggetti –Correli il libro alle esperienze del bambino (Lui ha una sorella proprio come te)

78 Ancora sulla guida anticipatoria Comunica al genitore aspettative appropriate alletà: –A 6 mesi il bambino mette in bocca il libro –A 12 mesi il bambino può indicare con un dito –A 18 mesi il bambino può girare le pagine cartonate –A 2 anni può non voler stare seduto ad ascoltare il libro –A 3 anni può ripetere storie conosciute

79 A 6-12 mesi Il bambino: Raggiunge il libro Lo mette in bocca Siede sulle ginocchia Comunica attraverso i gesti e le prime lallazioni Inizia a comprendere alcune parole Ai genitori: Lasciate che il bambino esplori il libro Tenetelo sulle ginocchia Rispondete verbalmente Nominate gli oggetti Parlategli durante le routines

80 A mesi Il bambino: Tiene il libro Gira le pagine cartonate Gira il libro dal verso giusto Indica quando si chiede Dovè? Indica le figure Imita i vocalizzi dei genitori Ai genitori: Lasciate che il bambino controlli il libro Chiedete Dovè..? Nominate/descrivete gli oggetti Cantate canzoni e rime Leggete abitualmente

81 A mesi Il bambino: Gira le pagine Porta in giro il libro Riempie i vuoti con le parole adatte Recita parti di storie Legge alle bambole Inizia a combinare le parole Ai genitori: Lasciate che il bambino controlli il libro Ri-leggete le storie!!! Scambiatevi alternando frasi o personaggi Nominate/descrivete Indicate e chiedete Cosè questo? Correlate i libri con le proprie esperienze del bambino

82 A mesi Il bambino: Gira le pagine Protesta quando si saltano le pagine Recita parti conosciute di storie Può conoscere 320 parole Chiede lo stesso libro ripetutamente Ai genitori: Lasciate che il bambino controlli il libro Indicate le lettere e leggete come una routine Leggete per assisterlo con le routine quotidiane Chiedete al bambino di nominare gli oggetti Correlate i libri con le esperienze del bambino

83 A 3 anni e oltre Il bambino: Comprende storie più complesse Anticipa la fine delle storie Tenta di scrivere Inizia a riconoscere le lettere Chiede perchè…? Tenta di usare frasi e la grammatica Ai genitori: Chiedete Cosa è successo? Lasciate che il bambino racconti la storia Incoraggiatelo a scrivere Indicate le lettere e i suoni Rispondete/espandete le domande

84 Chi trae beneficio da NPL I pediatri che usano i libro come strumento di valutazione e costruiscono legami con la famiglia I genitori che ricevono informazioni essenziali sulla lettura ad alta voce e suggerimenti per linterazione con il proprio bambino I bambini che ricevono tutti i benefici della lettura precoce ad alta voce e in dono libri appropriati

85 Può ciò che si fa e si dice visitando un bambino, cambiare le attitudini dei genitori e le loro idee? Può ciò che si fa e si dice visitando un bambino, cambiare il comportamento dei genitori in casa? Questo può cambiare lo sviluppo dei bambini?

86 La lettura dialogica Il concetto di Whitehurst sulla lettura dialogica è importante per lemergere della lettura prescolare Whitehurst dice che gli adulti aiutano il bambino a diventare il narratore della storia attraverso le domande aperte

87 Le modalità della lettura dialogica COMPLETAMENTO RICHIAMO DOMANDE APERTE DOMANDE CON COSA QUANDO PERCHE E COME DOMANDE DI CORRELAZIONE

88 Selezionare i libri Approfondisci la conoscenza della tua popolazione –Chiedi al genitore quale può essere il libro migliore –Sii sensibile al livello di literacy del genitore –Sii consapevole della vita del bambino, dei genitori e della comunità

89 Quali libri scegliere: per bambini di 6-12 mesi Pagine cartonate Fotografie e facce Colori brillanti Oggetti familiari Testo limitato Misura piccola e maneggevole

90 Quali libri scegliere: per bambini di mesi Pagine cartonate Oggetti familiari Libri correlati con la vita del bambino Libri di rime Libri di animali

91 Quali libri scegliere: per bambini di mesi Pagine di carta Libri relativi alle routine (pasti, nanna..) Libri di rime Libri correlati alla vita del bambino Temi più complessi (piccolo/grande, sopra/sotto)

92 Quali libri scegliere: per bambini di 3 anni e oltre Fiabe e leggende Libri con lalfabeto e i numeri Libri che amplificano limmaginazione Libri che possono essere scelti dal bambino

93 La sensibilità verbale: perché è importante Tentativi di comunicazione e offerta di linguaggio avanzato –La nomina e la descrizione enfatizzano che gli oggetti hanno un nome (rappresentazione simbolica) –Le domande promuovono gli scambi verbali tra i bambini e i genitori –Enfatizzare i suoni e le lettere incrementa il bagaglio fonologico del bambino


Scaricare ppt "PROGETTI INTERNAZIONALI DI PROMOZIONE DELLA LETTURA AD ALTA VOCE I Dialoghi di Trani Ottobre 2005 Associazione Culturale Pediatri Associazione Italiana."

Presentazioni simili


Annunci Google