La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Www.tuteliamocilparto.it Lalleanza tra le donne le associazione e gli operatori della nascita Rete Italiana Tuteliamoci il Parto Barbara Siliquini - bs.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Www.tuteliamocilparto.it Lalleanza tra le donne le associazione e gli operatori della nascita Rete Italiana Tuteliamoci il Parto Barbara Siliquini - bs."— Transcript della presentazione:

1 Lalleanza tra le donne le associazione e gli operatori della nascita Rete Italiana Tuteliamoci il Parto Barbara Siliquini - bs

2 Barbara Siliquini - bs Samuel, 3 Aylin, 5 Baby spring08

3 …il risveglio delle donne… La tecnologia amica –Le donne comunicano, si compattano e fanno rete valicando le distanze –Si informano, studiano e si confrontano e assumono un ruolo attivo Nascono gruppi di auto aiuto e nascono le coscienze …questa lista è uno strumento meraviglioso, autogestito, autonomo, nato dal deserto di informazione in cui latita la gravidanza e la nascita oggi in Italia. E' una reazione alle mancanze del servizio, ma è soprattutto condivisione di conoscenze e accoglimento, e il fatto che sia virtuale nulla toglie alla sua efficacia… Pat Questo magnifico gruppo ti tirerà su il morale, ma ti aiuterà soprattutto a conoscere te stessa, la fisiologia della donna e del parto … marzia …grazie a questa lista, ai vostri racconti, ai vostri consigli, al vostro sostegno, ai libri che mi avete fatto leggere, ai colloqui con le ostetriche... non mi sento più ignorante come una capra, mi sento forte e consapevole e cosciente anche dei miei limiti…. Silvia

4 Unazione comune, la nascita di TIP, le donne coinvolgono operatori e istituzioni maggio 2006, la Ministra Livia Turco dichiara platealmente che garantirà parto fisiologico con epidurale gratis per tutte –lettera di firme on line - 14 associazioni e c.a 334 persone –autunno 2006 su Donna & Mamma linvito della Ministra Turco alle lettrici per stabilire un filo diretto con loro –febbraio 2007 viene pubblicato uno stralcio della nostra lettera e una replica assai poco convincente… –marzo 2007 nuova lettera, questa volta proponendo alcune iniziative concrete - 27 Associazioni e 413 persone –23 aprile 2007 siamo convocate al Ministero della Salute –7 maggio Incontro al Ministero – in quelloccasione le rappresentanti di 2 associazioni di genitori incontrano M.Toschi di Andria (gine), I.Marzetti di Syrio e Andria (ostetrica), P.Maghella del MIPA (ed. perinatale) –le mamme propongono di unire le forze e coinvolgere altre associazioni e singoli: nasce… TUTELIAMOCI IL PARTO.

5 Oggi siamo alcune centinaia fra mamme, papà, ostetriche, medici, psicologi, educatrici e associazioni uniti dalla volontà di salvaguardare la gravidanza e la nascita dagli eccessi della medicalizzazione

6 Cosa chiede TIP rispetto al DDL: LA GARANZIA per le donne, durante il travaglio, il parto e la degenza ospedaliera di ottenere: il soddisfacimento dei loro bisogni e che questi non siano subordinati a esigenze di reparto. LA LIBERTA di essere accompagnate dal proprio compagno o da una o più persone di fiducia, di soddisfare le proprie esigenze rispetto a movimenti e posizioni poiché è dimostrato che ciò favorisce il decorso fisiologico del travaglio e del parto, di tenere il proprio bambino sempre con sé, LA SICUREZZA di evitare leccessivo ricorso a procedure classificate dannose da organismi internazionali quali lOMS (Organizzazione Mondiale della Sanità). IL RISPETTO DELLA PRIVACY E DEI TEMPI DELLA PARTORIENTE

7 Cosa chiede TIP rispetto al DDL: Che SI GARANTISCA alle donne, durante la gravidanza: IL DIRITTO allaccesso ad informazioni complete, imparziali e sostenute da evidenze scientifiche sui rischi e benefici di: - esami in gravidanza, terapie, interventi e procedure mediche in gravidanza, travaglio e parto, - metodi farmacologici (ad esempio anestesia epidurale) e non farmacologici di contenimento del dolore del parto, alla scelta della modalità e dei luoghi del parto con particolare riferimento alla scelta informata e completa tra le varie strutture ospedaliere, case maternità o domicilio, allaccesso a pubblicazioni di dati e protocolli raccolti con cura e forniti dalle strutture per una scelta informata sul dove andare a partorire, alla continuità dellassistenza dellostetrica dalla gravidanza al dopo parto assicurata dai servizi pubblici (consultori, ospedali, ambulatori).

8 Cosa chiede TIP rispetto al DDL: LA PROMOZIONE dellallattamento materno a partire da: una corretta informazione prima del parto, il sostegno fin dai primi istanti di vita del neonato, il riferimento agli operatori e ai gruppi di auto-aiuto presenti sul territorio. Il DDL nella sua stesura attuale mira soltanto a definire gli ambiti di azione di una parte dei professionisti sanitari e nei fatti non contiene nulla circa la tutela dei diritti della mamma e del bambino. VUOLE oltretutto denunciare leccessiva medicalizzazione attuale della nascita, di cui i primi a farne le spese sono proprio le donne e i bambini.

9 Cosa chiede TIP: 3 priorità 1. un sistema di regole che impongano alle strutture ospedaliere il rispetto reale della donna e del bebè (empowerment della donna, assenza di interventi medici se non oggettivamente e scientificamente riscontrabili come validi, sostegno e continuità assistenziale alla famiglia). 2. Il ritorno alla centralità della figura dellostetrica e al concetto di parto come evento fisiologico, quindi minimizzando il contatto con medici e pratiche mediche e riqualificando la formazione delle ostetriche. Nonché garanzie per la donna che le figure professionali che gravitano attorno a gravidanza, parto e puerperio siano formate sulla fisiologia della nascita e allaltezza di seguirle nei diversi passaggi. 3. libertà di scelta da parte della donna del luogo del parto e della continuità assistenziale (presuppone che non vi sia una discriminante economica, quindi i rimborsi previsti per lassistenza alla donna e al bebè possano essere versati direttamente alla donna a copertura di spese documentate, e non esclusivamente agli ospedali o a strutture convenzionate).

10 Punti di forza e di debolezza FAQ La posizione di TIP


Scaricare ppt "Www.tuteliamocilparto.it Lalleanza tra le donne le associazione e gli operatori della nascita Rete Italiana Tuteliamoci il Parto Barbara Siliquini - bs."

Presentazioni simili


Annunci Google