La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

31 maggio 2003 Hotel Belvedere ALCOLIZZAZIONE DEL NODULO TIROIDEO Dr. Saverio Pignata Istituto Ninetta Rosano-Clinica Tricarico.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "31 maggio 2003 Hotel Belvedere ALCOLIZZAZIONE DEL NODULO TIROIDEO Dr. Saverio Pignata Istituto Ninetta Rosano-Clinica Tricarico."— Transcript della presentazione:

1 31 maggio 2003 Hotel Belvedere ALCOLIZZAZIONE DEL NODULO TIROIDEO Dr. Saverio Pignata Istituto Ninetta Rosano-Clinica Tricarico

2 Dr. S. Pignata Clinica Tricarico ALCOLIZZAZIONE NODULO TIROIDEO Definizione Iniezione percutanea ecoguidata di etanolo allinterno di un nodulo tiroideo solido o cistico per favorirne la riduzione volumetrica e funzionale.

3 Dr. S. Pignata Clinica Tricarico ALCOLIZZAZIONE NODULO TIROIDEO Indicazioni Noduli tiroidei cistici (dopo svuotamento ed es. citologico) Noduli tossici o pretossici unici di volume<40 cc (se rifiuta altro trattamento). Noduli tiroidei solidi freddi benigni al controllo citologico, se controindicato o rifiutato trattamento chirurgico.

4 Dr. S. Pignata Clinica Tricarico ALCOLIZZAZIONE NODULO TIROIDEO Controindicazioni Noduli solidi con volume superiore a 40 cc. Noduli tossici multipli Disturbi della coagulazione Noduli con citologia maligna o dubbia Pazienti non collaboranti

5 Dr. S. Pignata Clinica Tricarico ALCOLIZZAZIONE NODULO TIROIDEO Effetti Lalcool induce una necrosi coagulativa nel tessuto nodulare Lalcolizzazione non induce la scomparsa completa del nodulo, ma una riduzione volumetrica del 50-80% dei noduli solidi e del % dei noduli cistici La riduzione di volume è graduale e raggiunge il massimo dopo 6-12 mesi dalla fine del trattamento.

6 Dr. S. Pignata Clinica Tricarico ALCOLIZZAZIONE NODULO TIROIDEO Strumenti Siringa da 10 cc. Ago da siringa, spinale o multiforato da cc. Alcool etilico al 95% Ecografo con sonda da 7-10 MHz Gel sterile Materiale da medicazione

7 Dr. S. Pignata Clinica Tricarico ALCOLIZZAZIONE NODULO TIROIDEO Preparazione del paziente Ecografia, scintigrafia, FT3, FT4, TSH, anticorpi antitiroidei, PTT, AP, Emocromo, FNAB Nei pazienti con tireotossicosi: Tapazole 1 cx4 x 10 giorni prima dellinizio dellalcolizzazione.

8 Dr. S. Pignata Clinica Tricarico ALCOLIZZAZIONE NODULO TIROIDEO Dosaggio Dose totale di alcool etilico: volume nodulo x 1,5 1-8 ml. per seduta 2 sedute settimanali 2-8 sedute totali (in relazione al volume e consistenza del nodulo e tolleranza individuale) Per i noduli cistici può essere sufficiente una sola seduta Può essere praticata anestesia locale con Xilocaina al 2%.

9 Dr. S. Pignata Clinica Tricarico ALCOLIZZAZIONE NODULO TIROIDEO Effetti collaterali Dolore locale, a volte irradiato alla mandibola o allorecchio omolaterale Edema nella sede di iniezione Disfonia di durata variabile da pochi minuti a 3 mesi.

10 Dr. S. Pignata Clinica Tricarico ALCOLIZZAZIONE NODULO TIROIDEO Risultati Lalcool induce una necrosi coagulativa nel tessuto nodulare Lalcolizzazione non induce la scomparsa completa del nodulo, ma una riduzione volumetrica del 50-80% dei noduli solidi e del 70-95% dei noduli cistici La riduzione di volume è graduale e raggiunge il massimo dopo 6-12 mesi dalla fine del trattamento Nei noduli caldi si ottiene una normalizzazione del quadro scintigrafico e dei valori della funzione tiroidea nel 60-90% dei casi

11 Dr. S. Pignata Clinica Tricarico ALCOLIZZAZIONE NODULO TIROIDEO Casistica personale Dal gennaio 94 ad aprile 2003: 80 pazienti 25 N pretossici, 26 N tossici, 12 N freddi, 17 N cistico Nei 63 noduli solidi: riduzione volume del 61% Nei noduli cistici riduzione volume del 78% N caldi: normalizzazione scintigrafica in 40/51 (78%), ormonale 44/51 (86%). 5/7 pazienti con insufficiente risposta ormonale sono stati sottoposti a terapia Radiometabolica, 1/7 a terapia chirurgica, 1/7 terapia medica.

12 Dr. S. Pignata Clinica Tricarico

13

14

15

16

17

18

19

20 22. La quantità totale di alcool etilico da iniettare in un nodulo tiroideo è: Uguale al volume del nodulo Una volta e mezza il volume del nodulo Di poco inferiore al volume del nodulo Dipende dallecogenicità del nodulo 23. A sei mesi dallalcolizzazione il volume del nodulo: Si riduce di circa il 60% Si riduce di circa il 20% Aumenta di volume Rimane dello stesso volume, ma si riduce la funzionalità 24. Complicanza dellalcolizzazione è: Lipotiroidismo Disfonia transitoria Dolore locale B+c

21 Dr. S. Pignata Clinica Tricarico


Scaricare ppt "31 maggio 2003 Hotel Belvedere ALCOLIZZAZIONE DEL NODULO TIROIDEO Dr. Saverio Pignata Istituto Ninetta Rosano-Clinica Tricarico."

Presentazioni simili


Annunci Google