La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

I moderni impregnanti rispettosi della tradizione; la chimica al servizio del restauratore. 25.09.2009 Dott. Eugenio Giusti.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "I moderni impregnanti rispettosi della tradizione; la chimica al servizio del restauratore. 25.09.2009 Dott. Eugenio Giusti."— Transcript della presentazione:

1 I moderni impregnanti rispettosi della tradizione; la chimica al servizio del restauratore Dott. Eugenio Giusti

2 TIPOLOGIE VERNICIATURA Base solvente Base acqua CERATURA A freddo A caldo IMPREGNAZIONE PROTEZIONE DI LEGNO E DERIVATI

3 Perché per rigenerare il trattamento, anche localmente, non è necessario carteggiare o ricorrere ad altri metodi distruttivi Perché non blocca la permeabilità naturale del legno secondo i requisiti richiesti dalla Bioedilizia naturale reversibile traspirante Sistema Impregnazione NATURALE Perché mantiene il caldo aspetto del legno e lo protegge con prodotti ecologici a base di oli e cere non tossici, formulati in base alle più evolute conoscenze scientifiche PROTEZIONE E MANUTENZIONE ECOLOGIA E BIOEDILIZIA

4 Tabella di comparazione fra i principali tipi di trattamento del Legno * * LINFO è il sistema ad impregnazione della Geal

5 Tossicità durante lapplicazione NO Tossicità residua NO Trattamento anche in presenza di polvere residua della levigatura SI Calpestabilità durante lapplicazione dei prodotti SI Carteggiatura fra una mano e laltra NO Creazione di film e pellicolature NO Crepe e screpolatura della finitura NO Sormontature, puntinature, raggrinzimenti ed opacizzazioni NO Tonalizzazione trasparente e non coprente SI Alterazione della conducibilità termica del legno NO Traspirabilità residua Alta Reversibilità e rigenerabilità del trattamento senza interventi asportativi SI Protezione UV SI Facilità di manutenzione ordinaria buona Facilità di manutenzione straordinaria buona CARATTERISTICHE TECNICHE DELLIMPREGNAZIONE

6 Trattamento naturale, traspirante, reversibile ANTIMACCHIA - IDROREPELLENTE Neutro o con pigmentazione non coprente LEGNO Sistema INTEGRATO (OLIO-ACQUA) IDROTOP trattamento antiscivolo Pulizia preparatoria Service LINFOSOLV 1° mano + LINFOIL 50% LINFOIL 2° mano su legni compatti (es.Teak) diluire con LINFOSOLV 50/50LINFOSOLV Service LINFOSOLV Versioni colore Noce CastagnoBianco Nero dopo 1 ora IDROBELLO IDRONETTO pulizia frequente dopo asciugatura Chiaro non pigmentato dopo 2 ore IN INTERNI LINFOIL COLOR

7 Gli operatori devono salvaguardare la propria categoria dalla dequalificazione e dallo scadimento dellofferta causati da interventi effettuati con manodopera non professionale. È solo lavorando con professionalità e competenza che si attuano le norme di qualità e si soddisfano i principi su cui si basano le norme Europee Ecolabel e la legge 206/05 sulla TUTELA DEL CONSUMATORE. Qualificazione professionale ed ecoambientalità

8 Come ottenere professionalità e competenza ? con la ConoscenzaEsperienza TEORICAPRATICA Laboratorio CRS Ricerca Scientifica Prove – Cantiere Operatività Documentarsi e Confrontarsi su prodotti – mezzi – nuove tecnologie su metodi operativi – esperienze - casistiche PARTNER PROFESSIONISTI E COMPETENTI

9 Non deve essere necessariamente naturale. Il Prodotto ecologico Non sempre quello che è chimico è pericoloso Non sempre quello che è naturale è buono Prima di tutto deve esserefunzionante e rispettoso del materiale e dellambiente, a cominciare dalla scelta delle sostanze componenti

10 La GEAL fornisce tutte le garanzie di ecologicità dei propri formulati con chiare informazioni sul prodotto, che scaturiscono dalla competenza della struttura interna di Ricerca Scientifica e Tecnica e dalla pluriennale esperienza aziendale. Il minimo impatto ambientale e il rispetto della naturalità dei materiali sono ricercati ed attuati partendo dalla scelta delle materie prime, dalla definizione delle formulazioni con le relative tecniche operative, sviluppate dal proprio Laboratorio e in collaborazione con Istituti Universitari. La scelta privilegia le sostanze di origine naturale, laddove sia possibile con esse far salvi i necessari livelli prestazionali e i benefici ecologici, rispetto alle materie prime di sintesi, anchesse comunque coscientemente utilizzate. Seguendo le informazioni fornite in etichetta, in scheda tecnica e scheda di sicurezza, tutti i rischi sono ridotti o annullati. Negli ultimi anni la GEAL ha introdotto un numero crescente di formulati in base ACQUA. Classificazione dei prodotti chimici secondo le direttive CE

11 Direttiva 2006/1907/CE REACH e succ. modifiche, armonizza: Direttiva 1967/548/CE (classificazione, imballaggio ed etichettatura) Direttiva 1999/45/CE (classificazione, imballaggio ed etichettatura) Direttiva 2001/59/CE (schede di sicurezza) Nel 2015 verranno definitivamente abrogate con la direttiva 2008/1272/CE GHS Regolamento 648/2004/CE (contenuto principi attivi, solo per detergenti) Direttiva 2004/42/CE (sostanze organiche volatili, VOC) In etichetta è obbligatorio indicare: Eventuali simboli di pericolosità, definiti con standard di dimensione e colore Frasi R – descrivono sinteticamente i potenziali rischi Frasi S – descrivono sinteticamente le norme di sicurezza da adottare Solo una ristretta minoranza di formulati GEAL hanno simboli di pericolosità, con livelli minimi di rischio per luomo e per lambiente

12 ESPLOSIVO COMBURENTE ESTREMAMENTE INFIAMMABILE FACILMENTE INFIAMMABILE INFIAMMABILE CORROSIVO NESSUN PRODOTTO GEAL Solo LINFOSOLID perché contiene acetone. È un prodotto specialistico per restauro NESSUN PRODOTTO GEAL In generale prodotti in base solvente con alcune eccezioni (verificare su schede di sicurezza) Solo 1 prodotto della linea professionale (SERVICE ALCALE) + prodotti specialistici (ESTRATTORE ALCALE, VECCHIAMERICA, VINTAGE FLUID, VINTAGE SUPER) NESSUN SIMBOLO Classificazione dei prodotti chimici secondo le direttive CE

13 SENSIBILIZZANTE TOSSICO PER LA RIPRODUZIONE MUTAGENO CANCEROGENO TOSSICO MOLTO TOSSICO NESSUN PRODOTTO GEAL NESSUN SIMBOLO SERVICE SOLVACID, SERVICE LINFOSOLV, LINFOBELLO, LINFOLUCE LINFOCERA Classificazione dei prodotti chimici secondo le direttive CE

14 PERICOLOSO PER LAMBIENTE IRRITANTE NOCIVO PER INGESTIONE NOCIVO PER INALAZIONE NOCIVO PER CONTATTO NESSUN PRODOTTO GEAL ALCAL-ONE, SERVICE SOLVENTE, SERVICE LINFOSOLV, SERVICE DILUENTE, ICR17, BARRIER 2 COTTO, BASOIL, MARMO TONER, LINFOBELLO, LINFOLUCE LITO ARDESIA, LINFOCERA, LINFOSOLID, MARMO ANTICO ACIDO 13H3, GEL 13H3, SERVICE SOLVACID, DETERJET, IPA 16 comp.2 GRAFFI ESTRATTORE, GRAFFI TERGENT, SABBIA-TONE, ACID-ONE, ESTRATTORE TOGLIRUGGINE, SERVICE TOGLIRUGGINE Pochi prodotti Geal possono avere effetti solo sullambiente acquatico. Non disperdere nelle fognature e in corsi dacqua. SERVICE SOLVENTE, SERVICE LINFOSOLV, DRESS, LINFOBELLO, LINFOLUCE, MARMO TONER LINFOCERA, GRAFFI ESTRATTORE Classificazione dei prodotti chimici secondo le direttive CE

15 Prodotti a basso VOC Cosa significa ? Sono formulati il cui contenuto di composti organici volatili è molto basso o nullo. In questa categoria rientrano i prodotti in BASE ACQUA La Ricerca Tecnologica della Geal consente oggi di realizzare formulati in BASE ACQUA con efficacia pari o superiore agli equivalenti in base solvente Nel Catalogo Geal i prodotti in base acqua sono contraddistinti dallicona

16 Introduzione alla normativa VOC – Prodotti Geal Decreto Legislativo 27 marzo 2006 n. 161 Attuazione della direttiva 2004/42/CE, per la limitazione delle emissioni di composti organici volatili (VOC o COV) conseguenti all'uso di solventi in talune pitture e vernici, nonché in prodotti per la carrozzeria

17 PRODOTTOClasse (All. I) e Tipologia Base acqua = BA Base solvente = BS Limite 2007 (g/l) Limite 2010 (g/l) VOC prodotto (g/l) LINFOIL (f) impregnante non filmogeno per legno BS IDROTOP (f) impregnante non filmogeno per legno BA LINFOLUCE (f) impregnante non filmogeno per legno BS LINFODRESS (f) impregnante non filmogeno per legno BS VINTAGE WAX COLOR (f) impregnante non filmogeno per legno BS LINFOCERA (f) impregnante non filmogeno per legno BS LINFOSOLID (h) primer fissante BS In parentesi la classificazione secondo normativa Introduzione alla normativa VOC – Prodotti Geal Solo alcuni prodotti GEAL devono essere classificati ai sensi del D.L. 161/06, per questi il contenuto di VOC è inferiore ai limiti previsti, a dimostrazione dello sforzo che da sempre la GEAL compie per immettere sul mercato prodotti con il minimo impatto ambientale e tossicologico.

18 Micro-Nano-Tecnologie: le nuove frontiere del trattamento conservativo Nellambito dei trattamenti conservativi dei materiali, quando parliamo di Microtecnologie intendiamo sostanze e interazioni fra particelle (macromolecole) di dimensioni dellordine del micron, cioè del milionesimo di metro. Scendendo nella scala dimensionale fino al miliardesimo di metro arriviamo alle Nanotecnologie, con interazioni fino al livello molecolare fra materiale e sostanza chimica. La maggior parte dei trattamenti innovativi per impregnazione rientrano in queste categorie. Le tecnologie basate su questi principi rappresentano la nuova frontiera delle applicazioni industriali e richiedono sempre maggior impegno nella Ricerca Scientifica con lutilizzo di strumenti evoluti e sofisticati.

19 Dal 23 ottobre 2005 è entrato in vigore il nuovo Codice del Consumo (D.Lgs n.206/05) con cui si riordina la complessa materia della tutela dei consumatori. Queste norme agevolano il consumatore, che può ora conoscere più facilmente i mezzi di tutela, ma anche le imprese che possono così operare con regole più certe e chiare, con effetti positivi in termini di concorrenza, trasparenza del mercato, professionalità e qualità di prodotti e servizi. Tutela del consumatore

20 La Geal soddisfa da molti anni tutti i dettami di questo codice relativamente ai suoi prodotti e alle loro applicazioni mettendo a disposizione degli operatori e dei rivenditori schede di sicurezza e schede tecniche sistematicamente aggiornate e chiare, scaricabili via Internet o comunque sempre disponibili a richiesta Tutela del consumatore

21 Raccomandiamo pertanto ai nostri clienti (rivenditori e operatori) di fornire sempre questa documentazione agli utenti in conformità con la legge. I documenti tecnici della Geal agevolano la clientela professionale e privata descrivendo le modalità di manutenzione ordinaria e straordinaria dei trattamenti ad uso e tutela del consumatore. Tutela del consumatore

22 Loperatore professionale, lartigiano, ma anche ad esempio il produttore di un pavimento prefinito, hanno lobbligo di legge di fornire allutente finale la SCHEDA PRODOTTO del trattamento o della lavorazione eseguita. Questa scheda deve contenere indicazioni precise e chiare sul lavoro effettuato e una descrizione altrettanto chiara della manutenzione richiesta, garantendone così qualità di consegna e durata nel tempo. La scheda tecnica dei prodotti Geal è solo uno dei documenti che fanno parte di questa SCHEDA PRODOTTO Tutela del consumatore

23 Appendice e note conclusive Nellinvitare gli operatori a rivolgersi alle proprie associazioni di categoria, o meglio di filiera, per sollecitare lopportuna assistenza nella redazione di unadeguata e specialistica scheda prodotto, GEAL fornisce a tutti i suoi clienti un primo strumento di autonoma e professionale gestione del rapporto con il cliente/consumatore. Senza che ciò costituisca nulla più che un temporaneo e parziale supporto in attesa del documento ufficiale, GEAL ripropone una collaudata e concreta procedura con modulistica allegata, affinché il rapporto o il contatto fra operatore e consumatore sia fin dalla sua attivazione sereno, chiaro ed esauriente. Tutto ciò al fine di evitare deprecabili contestazioni finali e di fornire sicurezza ed immagine di competenza e professionalità.

24 Appendice e note conclusive Modulo di sopralluogo disponibile su richiesta In questa fase, che si concretizza con una visita sul lavoro o cantiere, vengono stabilite le specifiche del lavoro stesso, a seguito anche di test e/o dimostrazioni. Dopo accettazione da parte del cliente del lavoro proposto si passa alla preventivazione.

25 Appendice e note conclusive Modulo di preventivo disponibile su richiesta Nel modulo verranno indicate tutte le lavorazioni e i prodotti usati, il costo totale, tempi di consegna, condizioni di pagamento e tutte le specifiche utili.

26 Appendice e note conclusive Coupon di manutenzione disponibili su richiesta Questi tagliandi contengono sul fronte e sul retro tutte le indicazioni utili per una corretta manutenzione del trattamento. Sono differenti per materiale (cotto, lapidei, legno) e vanno lasciati al cliente finale, conservando una copia controfirmata per qualsiasi evenienza.


Scaricare ppt "I moderni impregnanti rispettosi della tradizione; la chimica al servizio del restauratore. 25.09.2009 Dott. Eugenio Giusti."

Presentazioni simili


Annunci Google