La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La metodologia della ricerca qualitativa applicata allinfermieristica alvisa palese firenze, 6 aprile2005.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "La metodologia della ricerca qualitativa applicata allinfermieristica alvisa palese firenze, 6 aprile2005."— Transcript della presentazione:

1 La metodologia della ricerca qualitativa applicata allinfermieristica alvisa palese firenze, 6 aprile2005

2 Affronteresti una craniotomia da sveglio?

3 La ricerca qualitativa Attività di ricerca cognitiva il cui obiettivo è quello di sviluppare concetti che aiutino a comprendere i fenomeni sociali in ambiti (setting) naturali (non sperimentali), dando giusta enfasi alle esperienze ed ai punti di vista dei partecipanti. Attività di ricerca cognitiva il cui obiettivo è quello di sviluppare concetti che aiutino a comprendere i fenomeni sociali in ambiti (setting) naturali (non sperimentali), dando giusta enfasi alle esperienze ed ai punti di vista dei partecipanti. Pope e Mays, BMJ 1995 Pope e Mays, BMJ 1995

4 Le domande Perché gli infermieri scrivono/fanno tanta ricerca qualitativa? Perché gli infermieri scrivono/fanno tanta ricerca qualitativa? Quale e il rapporto tra ricerca qualitativa e quantitativa? Quale e il rapporto tra ricerca qualitativa e quantitativa? Per quali quesiti può essere progettato un percorso di ricerca qualitativo? Per quali quesiti può essere progettato un percorso di ricerca qualitativo? Per raccogliere quali dati? Per raccogliere quali dati? Con quali metodi? Con quali metodi? Quale e il rapporto tra ricerca qualitativa ed evidenze scientifiche per il Nursing? Quale e il rapporto tra ricerca qualitativa ed evidenze scientifiche per il Nursing? Quanto sono validi e generalizzabilii risultati della ricerca qualitativa? Quanto sono validi e generalizzabilii risultati della ricerca qualitativa? Che cosa tenere presente per chi vuole fare una tesi qualitativa.. Che cosa tenere presente per chi vuole fare una tesi qualitativa..

5 La questione delle generazioni Il mormorio di fondo.. La nuova generazione non mi piace… La nuova generazione non mi piace… Ai nostri tempi…certe cose non si potevano fare Ai nostri tempi…certe cose non si potevano fare Adesso che hanno la la laurea che cosa pensano di fare… Adesso che hanno la la laurea che cosa pensano di fare… I vecchi non ci lasciano applicare cio che abbiamo imparato I vecchi non ci lasciano applicare cio che abbiamo imparato Non sanno che cosa sono le evidenze Non sanno che cosa sono le evidenze Io voglio fare subito la laurea specialistica Io voglio fare subito la laurea specialistica Le generazioni hanno sempre avuto rapporti tesi tra loro..

6 Quesito Revisione della letteratura: Revisione della letteratura: parole chiave: nursing generations, (MESH TERM). MedLine ( ), Cinhal (82-02), Health Star (66-02). novembre 2002 e marzo _________________________ 150 voci Che cosa dice la letteratura sulle generazioni infermieristiche? Che cosa e noto e che cosa non e ancora noto? Risultati: Risultati: interventi alla testa e collo emotivamente più traumatici. (Leo Gerfo P, 1998, Bollmann et al, 1999; Quigley et al, 2000) interventi alla testa e collo emotivamente più traumatici. (Leo Gerfo P, 1998, Bollmann et al, 1999; Quigley et al, 2000) molti studi documentano impatto sul pz degli interventi in anestesia locale. molti studi documentano impatto sul pz degli interventi in anestesia locale. 1 studio pertinente (Danks 1998). 1 studio pertinente (Danks 1998).__________________________ Letteratura inconsistente

7 Ma e un problema per la professione infermieristica? CLASSIFreq% Totale i valori assoluti sono riferiti a posizioni sul totale dei iscritti agli Albi al 31\12\2002

8 Le generazioni anagrafiche LA GENERAZIONE DEL BABY BOOM LA GENERAZIONE DEL BABY BOOM( ) LA GENERAZIONE X LA GENERAZIONE X( ) LA GENERAZIONE Y o NEXTERS LA GENERAZIONE Y o NEXTERS ( )

9 LA GENERAZIONE DEL BABY BOOM ( ) ETAFORMAZIONETRATTI GENERAZIONALI Professionale (2-3 anni) tendono a sfidare lautorità; - hanno scelto la professione per alti ideali altruistici, non economici; -sono in grado di tollerare maggiormente i disagi fisici e psicologici legati al lavoro; -sentono il lavoro come un dovere morale; -sono disponibili nei confronti dellorganizzazione e dei colleghi; -trascurano gli impegni sociali e familiari per il lavoro; -pensano che per fare carriera si debba fare gavetta; -hanno un rapporto difficile con la tecnologia.

10 LA GENERAZIONE X ( ) ETAFORMAZIONETRATTI GENERAZIONALI Professionale (3 anni) Diploma Universitario -vogliono una vita equilibrata (il lavoro non deve ostacolare la vita privata); -vorrebbero sia economica e professionale; -sono discretamente disponibili nei confronti dellorganizzazione e dei colleghi; -amano cambiare spesso posto di lavoro; -utilizzano tranquillamente la tecnologia.

11 LA GENERAZIONE Y o NEXTERS ( ) ETAFORMAZIONETRATTI GENERAZIONALI - 25Diploma Universitario o di Laurea -sono perspicaci, sospettosi, confusi, scettici e contradditori, ottimisti ed idealisti; -hanno un rapporto conflittuale con il lavoro; -non amano sacrificarsi per la professione; -hanno rapporti difficili con i superiori; -vorrebbero sviluppare la loro carriera con il minimo sforzo; -accettano consigli dai più esperti ma non vogliono essere considerati inferiori; -antepongono la vita privata alla professione; -considerano la tecnologia parte integrante del loro lavoro.

12 Obiettivo della ricerca I quesiti attorno ai quali si sviluppa il presente lavoro sono: I quesiti attorno ai quali si sviluppa il presente lavoro sono: quali sono le principali diversità generazionali percepite dai coordinatori infermieristici tra gli infermieri con formazione professionale e quelli con formazione universitaria? quali sono le principali diversità generazionali percepite dai coordinatori infermieristici tra gli infermieri con formazione professionale e quelli con formazione universitaria? queste caratteristiche possono avere delle ripercussioni, positive o negative, sulla gestione organizzativa del reparto? Se si, quali? queste caratteristiche possono avere delle ripercussioni, positive o negative, sulla gestione organizzativa del reparto? Se si, quali? quali sono le strategie organizzative adottate dai coordinatori infermieristici, in presenza di quali sono le strategie organizzative adottate dai coordinatori infermieristici, in presenza di caratteristiche generazionali diverse tra gli infermieri? caratteristiche generazionali diverse tra gli infermieri?

13 individuare se e come le varie caratteristiche generazionali percepite hanno qualche ripercussione sulla gestione del personale infermieristico individuare se e come le varie caratteristiche generazionali percepite hanno qualche ripercussione sulla gestione del personale infermieristico

14 Strumenti Interviste semi-strutturate. Interviste semi-strutturate. Diario perioperatorio compilato dagli infermieri di anestesia. Diario perioperatorio compilato dagli infermieri di anestesia. Osservazione del ricercatore e generalità del paziente. Osservazione del ricercatore e generalità del paziente.

15 Strategia di analisi dei dati: stili utilizzati (Polit DF, Beck CT, Hungler BP, 2001) Strategie di analisi sistematiche, standardizzate, oggettive Strategie di analisi intuitive, interpretative, soggettive QUASI- STATISTICO GUIDATO CATEGORIZZAZIONE IMMERSIONE - CRISTALLIZZAZIONE

16 Strategia di analisi dei dati: esempi Esempi di domandeStile di analisi Intervista preoperatoria Secondo lei perché operano così? categorizzazione Avrebbe preferito, se fosse stato possibile, essere sottoposto/a allintervento in anestesia generale? Perché? quasi-statistico Cosa sta facendo per prepararsi allintervento? categorizzazione Intervista postoperatoria Dal suo punto di vista personale, ricorda come si è preparato/a ad affrontare lintervento? categorizzazione Ha provato dolore? Se sì, quando e dove? Di che internsità? quasi-statistico Rispetto a quello che si aspettava prima dellintervento, quali sono le cose nuove e quali quelle a cui si sentiva abbastanza preparato/a? guidato

17 Rigore metodologico Consenso dei partecipanti. Consenso dei partecipanti. Bracketing dei ricercatori. ( Merleau-Ponty M, 1956; Oiler C, 1986) Bracketing dei ricercatori. ( Merleau-Ponty M, 1956; Oiler C, 1986) Audioregistrazione e trascrizione letterale delle interviste. (Fielding N, 1993) Audioregistrazione e trascrizione letterale delle interviste. (Fielding N, 1993) Campionamento propositivo (fase retrospettiva) e di convenienza (fase prospettica). (Lo Biondo-Wood G, Haber J, 1997) Campionamento propositivo (fase retrospettiva) e di convenienza (fase prospettica). (Lo Biondo-Wood G, Haber J, 1997) Triangolazione dei dati: Triangolazione dei dati: fonti diverse, fonti diverse, ricercatori. (Denzin NK, 1989) ricercatori. (Denzin NK, 1989) Dati analizzati separatamente ed interpretati assieme per il principio che lesperienza passata vive nel presente. (Schutz, 1970) Dati analizzati separatamente ed interpretati assieme per il principio che lesperienza passata vive nel presente. (Schutz, 1970) Processo di analisi dei dati allegato allo studio. Processo di analisi dei dati allegato allo studio.

18 Risultati Popolazione: Popolazione: 21 pazienti (11 donne e 10 uomini) 21 pazienti (11 donne e 10 uomini) 10 campione retrospettivo, 10 campione retrospettivo, 11 campione prospettico (di cui solo 2 del FVG e 1 dallestero). 11 campione prospettico (di cui solo 2 del FVG e 1 dallestero). età: anni; maggiore prevalenza anni in entrambe le coorti. età: anni; maggiore prevalenza anni in entrambe le coorti. 6 pazienti erano già stati sottoposti ad un intervento di craniotomia in anestesia generale e 1 in anestesia locale. 6 pazienti erano già stati sottoposti ad un intervento di craniotomia in anestesia generale e 1 in anestesia locale.

19 Risultati 4 temi îPRESERVARE SE STESSI, îPREPARARSI AD AFFRONTARE UN COMPITO DIFFICILE NON SOLO CON LE PROPRIE RISORSE, îAVERE IL CONTROLLO DELLA SITUAZIONE E GESTIRE IL PROPRIO RUOLO, îRITROVARSI E RITROVARE.

20 Preservare se stessi Unita di significatoConcettiTemi Lo fanno … …per il paziente che si sveglia prima, sta meglio…Benessere nel postoperatorioPER ME …per il mio bene, insomma…Vantaggi per il paziente …per sapere quanto togliere, perchè la lesione è vicina alla zona che comanda il linguaggio, per cui… Osservazione diretta degli effetti della stimolazione di una precisa zona …per arrivare fino al punto giusto…Raggiungere la lesione con precisione …facendo un intervento normale..diventavo paraplegica… Evitare deficit postoperatori …devo collaborare con lui…Collaborazione tra paziente e chirurgoPER NOI …è il paziente che aiuta il medico a capire dove è il punto da toccare o non toccare… Sono io a fargli capire dove agire …il medico ha sempre sotto controllo il paziente…Supervisione del chirurgoPER LORO …perchè..corrono meno rischi di sbagliare loperazione… Per intervenire correttamente …perchè la lesione è piccola…Dimensione della lesionePER LUI

21 Prepararsi ad affrontare un compito difficile non solo con le proprie risorse: strategie di coping non ne parlo (7) ne parlo non ci penso (7) ci penso conto solo su di me (4) mi affido a Dio, al Padre, al disegno non faccio niente (1) (3) faccio molte cose mi riferisco alla mia esperienza (1) (2) mi riferisco allesperienza di altri pazienti la mia vita è finita (1) (1) la vita continua: combatto non sento il bisogno di lasciare una testimonianza (2) sento il bisogno di lasciare una testimonianza faccio di testa mia (1) condivido con altri ho evitato questo intervento (2) (1) ho cercato tanto questo intervento mi sento bloccato dalle emozioni (1) gestisco bene le mie emozioni Chiusura del sè Apertura del sé

22 Affrontare levento: avere il controllo della situazione e gestire il proprio ruolo XX XX XX XXX XXXXX XXXXX XXXXXXX XXXXXXXX XXXXXXXXXX trasferime nto reparto- sala posiziona mento accessi venosi + posiziona mento elettrodi posiziona mento paziente + fissaggio testa + posiziona mento occhiali anestesia locale + incisione cute e muscoli cranioto mia stimolazio ne corteccia cerebrale asportazio ne lesione ricollocam ento opercolo sutura muscoli e cute trasferime nto sala- reparto

23 Dopo lintervento: ritrovarsi e ritrovare. Metafore utilizzate dai pazienti per nominare lintervento …per me..rinascita… …fantascienza… …unesperienza da extraterrestri… …sono su un altro mondo… …irrealtà… …tocco il sole con la mano……una stella… …purgatorio perché può essere che dopo questa cosa te purifica… …film… …unesperienza interessante, molto interessante… …avevo una valvola..mi hanno svalvolato… …una fetta di cioccolato..anche quando hai mangiato la prima..cè la seconda e mangi anche quella… …un fiore… …routine… …è già il 2°..se cè anche il 3°… Lontano da me, dal mondo reale Vicino a me, al mio mondo Pazienti operati negli ultimi 2 anni Pazienti operati il giorno precedente

24 Indicazioni per il nursing PreoperatorioIntraoperatorioPostoperatorio Condivisione con la famiglia: infermiere come risorsa per la condivisione. Condivisione con la famiglia: infermiere come risorsa per la condivisione. Attivazione tecniche di counselling. Attivazione tecniche di counselling. Facilitare conoscenza di altre persone sottoposte allo stesso intervento con successo. Facilitare conoscenza di altre persone sottoposte allo stesso intervento con successo. Costruire relazioni: conoscere linfermiere di sala. Costruire relazioni: conoscere linfermiere di sala. Garantire feedback sulla qualità della collaborazione. Garantire feedback sulla qualità della collaborazione. Garantire supporto se fallimento nel compito. Garantire supporto se fallimento nel compito. Aiutare a decodificare le diverse fasi. Aiutare a decodificare le diverse fasi. Puntare al miglioramento: Puntare al miglioramento: a) anestetico locale, b) trapano, c) occhiali elettronici. Facilitare la ricomposizione: Facilitare la ricomposizione: a)esperienza intraoperatoria b) relazioni. Facilitare lelaborazione: Facilitare lelaborazione: a) senso di colpa, b) deficit. gestione delle emozioni gestione del problema gestione delle emozioni

25 Suggerimenti per studi futuri… Qualé il vissuto dei pazienti sottoposti allintervento di craniotomia in anestesia generale? Qualé il vissuto dei pazienti sottoposti allintervento di craniotomia in anestesia generale? Il modo di affrontare i momenti più critici influenza la capacità del paziente di collaborare nellintraoperatorio? Il modo di affrontare i momenti più critici influenza la capacità del paziente di collaborare nellintraoperatorio? Nel preoperatorio, ladozione di 2 differenti modalità di presa in carico infermieristica del paziente: una orientata al supporto emotivo (caso) laltra alla gestione dei problemi (controllo), potrebbe evidenziare una diversa collaborazione nella fase intraoperatoria? Nel preoperatorio, ladozione di 2 differenti modalità di presa in carico infermieristica del paziente: una orientata al supporto emotivo (caso) laltra alla gestione dei problemi (controllo), potrebbe evidenziare una diversa collaborazione nella fase intraoperatoria?

26 Ricerca quantitativa vs qualitativa Ipotesi a priori Ipotesi a priori Ipotesi a posteriori Ipotesi a posteriori

27 Caratteristiche Consente la conoscenza approfondita di un fenomeno Consente la conoscenza approfondita di un fenomeno Non cerca associazioni cause-effetto ma descrive fenomeni Non cerca associazioni cause-effetto ma descrive fenomeni Il processo di analisi è interpretativo ed è fortemente influenzato dal ricercatore Il processo di analisi è interpretativo ed è fortemente influenzato dal ricercatore

28 Cosa è qualitativo? Dati qualitativi Dati qualitativi Metodologia qualitativa Metodologia qualitativa Tecniche qualitative Tecniche qualitative Numeri vs parole? Numeri vs parole?

29 Metodo vs metodologia Metodi: Procedure e tecniche per raccogliere ed analizzare i dati Metodi: Procedure e tecniche per raccogliere ed analizzare i dati Metodologia: termine più ampio che si riferisce al processo di ricerca e determina la scelta dei metodi-tecniche da usare nello studio Metodologia: termine più ampio che si riferisce al processo di ricerca e determina la scelta dei metodi-tecniche da usare nello studio Quando si parla di ricerca quantitativa e qualitativa ci si riferisce alla metodologia o al metodo? Al contenuto o allobiettivo? Quando si parla di ricerca quantitativa e qualitativa ci si riferisce alla metodologia o al metodo? Al contenuto o allobiettivo?

30 I metodi della ricerca Grounded theory Grounded theory Analisi dei protocolli verbali Analisi dei protocolli verbali Diari Diari Focus groups Focus groups Interviste Interviste Narrative-racconti Narrative-racconti Osservazione Osservazione Metodo Delphy (?) Metodo Delphy (?)

31 Metodo Delphy Raccolta di opinioni (giro di questionari) che rappresentano il punto di vista dei soggetti e successiva assegnazione di priorità, per raggiungere il consenso Raccolta di opinioni (giro di questionari) che rappresentano il punto di vista dei soggetti e successiva assegnazione di priorità, per raggiungere il consenso Si occupa di opinioni, parole, idee: è sufficiente per farne un metodo di ricerca qualitativa? Si occupa di opinioni, parole, idee: è sufficiente per farne un metodo di ricerca qualitativa? Genera sia dati quantitativi che qualitativi Genera sia dati quantitativi che qualitativi Quando le liste sono precostituite si può ancora parlare di metodo qualitativo? Quando le liste sono precostituite si può ancora parlare di metodo qualitativo?

32 Quindi è lobiettivo e non la tecnica- metodo a definire quanti o qualitativa la ricerca? Quindi è lobiettivo e non la tecnica- metodo a definire quanti o qualitativa la ricerca?

33 Narrative degli studenti di medicina sulla formazione sulla terminalità 44 studenti descrivono la propria esperienza con i pazienti oncologici ed i loro familiari 44 studenti descrivono la propria esperienza con i pazienti oncologici ed i loro familiari Analisi delle narrative Analisi delle narrative Enucleazione dei temi ed identiicazione di 4 organizzatori Enucleazione dei temi ed identiicazione di 4 organizzatori Chiedono più sostegno e formazione ma sono convinti che lassistenza al paziente terminale possa essere appresa solo sul campo Chiedono più sostegno e formazione ma sono convinti che lassistenza al paziente terminale possa essere appresa solo sul campo Wear D. Acad Med 2002

34 Implicazioni pedagogiche di approccio nelle-learning Definire le strategie di apprendimento Definire le strategie di apprendimento Intervista a 20 infermiere di comunità scelte ad hoc tra 96 che avevano risposto ad un questionario Intervista a 20 infermiere di comunità scelte ad hoc tra 96 che avevano risposto ad un questionario Stili di apprendimento ed approccio allo studio Stili di apprendimento ed approccio allo studio Analisi e codifica delle interviste Analisi e codifica delle interviste 3 approcci allo studio 3 approcci allo studio Regressione logistica rispetto alle caratteristiche degli studenti Regressione logistica rispetto alle caratteristiche degli studenti Carnwell. J Adv Nurs 2000

35 Valutazione della performance Valutazione su come loperatore lavora in un ambiente complesso Valutazione su come loperatore lavora in un ambiente complesso Come adatta ed applica le conoscenze che ha Come adatta ed applica le conoscenze che ha Come adatta ed applica le conoscenze nel quotidiano Come adatta ed applica le conoscenze nel quotidiano Quali i possibili metodi?

36 Collaborazione per ottenere i risultati desiderati (team work) Collaborazione per ottenere i risultati desiderati (team work) Miglioramento delle conoscenze Miglioramento delle conoscenze Aggiornamento Aggiornamento Consapevolezza dei punti di forza e debolezza Consapevolezza dei punti di forza e debolezza Quali i metodi di valutazione? Quali i metodi di valutazione?

37 Problemi nella qualità della ricerca qualitativa Separazione del metodo dalla teoria o dal quadro concettuale Separazione del metodo dalla teoria o dal quadro concettuale Questo riduce la ricerca ad una serie di metodi che non richiedono necessariamente abilità o formazione Questo riduce la ricerca ad una serie di metodi che non richiedono necessariamente abilità o formazione La multidisciplinarietà di metodi è necessariama usare metodi qualitativi non rende necessariamente la ricerca multidisciplinare La multidisciplinarietà di metodi è necessariama usare metodi qualitativi non rende necessariamente la ricerca multidisciplinare

38 Metodi che hanno raggiunto il successo perché consnetono di raccogliere dati che altri metodi non consnetono Metodi che hanno raggiunto il successo perché consnetono di raccogliere dati che altri metodi non consnetono Producono ipotesi indipendenti o sono funzionali a confermare ipotesi preesistenti? Producono ipotesi indipendenti o sono funzionali a confermare ipotesi preesistenti? Riconfigurare i confini dei problemi Riconfigurare i confini dei problemi

39 La domanda di fondo Validità delle metodologie di ricerca qualitativa? Validità delle metodologie di ricerca qualitativa? Come si può migliorare il rigore nella ricerca? Come si può migliorare il rigore nella ricerca?

40 Le potenzialità della ricerca qualitativa Rappresentatività statistica vs diversità nelle popolazioni (campioni di convenienza vs campionamenti mirati purposeful sampling Rappresentatività statistica vs diversità nelle popolazioni (campioni di convenienza vs campionamenti mirati purposeful sampling Di questo si deve tenere conto nellanalisi dei dati per sottolineare differenze importanti Di questo si deve tenere conto nellanalisi dei dati per sottolineare differenze importanti

41 Grounded theory Non viene sempre esplicitato latteso rispetto alle novità Non viene sempre esplicitato latteso rispetto alle novità Descrizione dei contenuti emersi più che tentativi di formulazione di nuove spiegazioni Descrizione dei contenuti emersi più che tentativi di formulazione di nuove spiegazioni Assenza di definizione del come si arriva a costruire la teoria Assenza di definizione del come si arriva a costruire la teoria

42 Codificazioni fatte da più ricercatori Riproducibilità vs differenze di interpretazione per dare interpretazioni diverse-alternative degli stessi dati Riproducibilità vs differenze di interpretazione per dare interpretazioni diverse-alternative degli stessi dati Descrizione delle strategie di codifica ed interpretazione dei dati Descrizione delle strategie di codifica ed interpretazione dei dati

43 Triangolazione Utilizzo di più di un metodo di raccolta dati per rispondere ad una domanda di ricerca Utilizzo di più di un metodo di raccolta dati per rispondere ad una domanda di ricerca Ma… dati raccolti in modi diversi non sono necessaramente direttamente comparabili (es. interviste e focus group) Ma… dati raccolti in modi diversi non sono necessaramente direttamente comparabili (es. interviste e focus group) Dati simili confermano; dati diversi non smentiscono necessariamente luna o llatra descrizione-interpretazione Dati simili confermano; dati diversi non smentiscono necessariamente luna o llatra descrizione-interpretazione Aspetti diversi dello stesso problema Aspetti diversi dello stesso problema Gerarchia di metodi? Gerarchia di metodi?

44 Critiche alla ricerca qualitativa Aneddottica Aneddottica Bias del ricercatore Bias del ricercatore Non riproducibile Non riproducibile Non generalizzabile Non generalizzabile Genera informazioni molto dettaglite su contesti e popolazioni limitate Genera informazioni molto dettaglite su contesti e popolazioni limitate

45 Strategie per migliorare la ricerca qualitativa Riproducibilità nei metodi (descrizione dettagliata dei vari step seguiti, per garantire la riproducibilità) Riproducibilità nei metodi (descrizione dettagliata dei vari step seguiti, per garantire la riproducibilità) Spiegazione del fenomeno studiato Spiegazione del fenomeno studiato


Scaricare ppt "La metodologia della ricerca qualitativa applicata allinfermieristica alvisa palese firenze, 6 aprile2005."

Presentazioni simili


Annunci Google