La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

CONVEGNO ITALIAN FOOD FOR LIFE FIERA DI PARMA, 8 MAGGIO 2008 FEDERALIMENTARE Servizi S.r.l. COMMUNICATION, TRAINING & TECHNOLOGY TRANSFER PILLAR COORDINATOR:

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "CONVEGNO ITALIAN FOOD FOR LIFE FIERA DI PARMA, 8 MAGGIO 2008 FEDERALIMENTARE Servizi S.r.l. COMMUNICATION, TRAINING & TECHNOLOGY TRANSFER PILLAR COORDINATOR:"— Transcript della presentazione:

1 CONVEGNO ITALIAN FOOD FOR LIFE FIERA DI PARMA, 8 MAGGIO 2008 FEDERALIMENTARE Servizi S.r.l. COMMUNICATION, TRAINING & TECHNOLOGY TRANSFER PILLAR COORDINATOR: MICHELE CONTEL PEG

2 COMMUNICATION, TRAINING AND TECHNOLOGY TRANSFER Pillar coordinator Dr. Michele Contel - Progetto Europa Regions P.E.G. Working group Gabriella Colucci – Terra Bio Ethel De Paoli – Tecnoalimenti Simona De Simone – Università di Camerino Diassina Di Maggio – APRE Davide Ederle – Parco Tecn. Padano Virgilio Garavaglia – IRC Lombardia Marina Leonardi – ENEA Gerardo Manfreda – UniBo Paolo Masi – UniNA Pier Andrea Pracchi – Indesit Company Anna Rizzolo – CRA Aida Turrini – INRAN - Food Quality & Manu- facturing Food & Health Food Safety Sustainable Food Production Food & Consumer Communication, Training & Technology Transfer Food Chain Management Food and consumer Parma, 8 maggio 2008

3 7° PILLAR - COMUNICAZIONE, FORMAZIONE E TRASFERIMENTO TECNOLOGICO Goal 1. Comunicazione interna ed esterna tra imprese tra imprese e comunità scientifica tra imprese e cittadini consumatori Tra comunità scientifica e società Goal 2. Formazione e competenze pubblica e formale industriale e on the job Goal 3. Generazione ed accesso al Trasferimento Tecnologico Reti tematiche Reti territoriali Servizi

4 COMMUNICATION, TRAINING AND TECHNOLOGY TRANSFER OBIETTIVI GENERALI Parma, 8 maggio 2008 Lazione CTTT si propone di raggiungere questi obiettivi: rinforzare limmagine e la reputazione della ricerca agrindustriale comunicando efficacemente la qualità della ricerca italiana allinterno (imprese e persone) e allesterno (consumatore e società in senso lato); dotare le imprese e le risorse umane del settore agroalimentare di risorse formative adeguate ed accessibili per mantenere un accettabile livello di professionalità di filiera; aumentare, migliorare e razionalizzare lofferta di trasferimento tecnologico per le imprese (PMI prioritariamente), gestendo attivamente le reti tematiche e territoriale di competenza per linnovazione industriale.

5 GOAL 1: COMMUNICATION Rationale Sostenere la competitività della filiera mantenendo un alto profilo di dialogo con le imprese, la ricerca ed il consumatore, anche a livello mediatico; Challenges Establishing an effective dialogue with society; Establishing new, simple methods for structuring existing fragmented information to SMEs and make it available for factory personnel; Deliverables Food for thought: 200 questions that need an answer ; ITP Communication Network on risk perception and communication to the consumer). New communication initiatives formats for food related issues as identified by the steering committee Parma, 8 maggio 2008

6 GOAL 2. TRAINING AND EDUCATION Rationale Sostenere la competitività della filiera rinforzando la (scarsa) qualità dei processi formativi per il sistema, nella logica dellapprendimento continuo Challenges To establish and benchmark measures and mechanisms for training, including on-the-job options; Training risk managers for logistic and large-scale retail. Deliverables White book on the Italian provisions regarding skills formation and training on the job schemes Training risk managers for logistic and large-scale retail National and sector trainers will be educated at the Advanced Foundation for Training and Technology Transfer Training agreements are taken at European level (European certification at High School/University level). Parma, 8 maggio 2008

7 GOAL 3. IMPROVED TECHNOLOGY TRANSFER Rationale Sostenere la competitività della filiera dotando il Paese di una rete efficace di TT per le imprese in ispecie le PMI Challenges Building an observatory for innovation that SMEs can consult with the aim of obtaining information regarding legislation, statistics and patents Deliverables Job description for Techno-Scientific Mediators (deliverable expected: Winter ) General Repository: Knowledge base and information structure, including databases on centres of excellence, food research activities, Technology transfer network and centres, (deliverable expected: Spring 2010) Implementing a national network for TT and systematic innovation specialised in food sector (deliverable expected: Fall 2011); Parma, 8 maggio 2008

8 GOAL 3. IMPROVED TECHNOLOGY TRANSFER Deliverables 44. A technology centre to realize prototypes, to optimize the food formulas, to realize pilot scale productions of new products and to train technicians in the use of the new technologies (deliverable expected Spring 2012); 5. A constant monitoring of the results of this differentiated communication policy in order, if necessary, to correct some aspects (this deliverable will be by its own nature a process. Expected from 2009 on) Parma, 8 maggio 2008

9 Communication, Training and Technology Transfer CALENDARIO A MEDIO TERMINE Communication Risultati attesi Costruire formati di comunicazione tecnica e divulgativa per le imprese ed i consumatori. pubblicazione di un libro divulgativo sui grandi temi della sfida sociale, scientifica ed economica delleconomia alimentare per il nostro Paese avvio di una consultazione per migliorare I processi di comunicazione ricerca verso impresa finalizzati a miglioramenti rapidi di competenza e utilizzo di soluzioni Training Risultati attesi Produrre un benchmark delle opportunità formative esistenti e certificare le nuove competenze dellindustria alimentare analisi approfondita dei luoghi,canali e metodi della formazione professionale di settore Lancio di iniziative formative innovative Food Academy Technology transfer Risultati attesi Sviluppare una rete di iniziative di Trasferimento Tecnologico accessibile da ogni punto del territorio e capace di rispondere ai fabbisogni del sistema (focus PMI) prototipi, impianti pilota, repository tecnologie, legislazione e brevetti, opportunità finanziamenti, business plan e start-up Parma, 8 maggio 2008

10 ANSWERS AND COMMENTS Parma, 8 maggio 2008

11 GRAZIE PER LATTENZIONE Attivita/ETP-Italia/ETP-FoodForLife-italia.asp


Scaricare ppt "CONVEGNO ITALIAN FOOD FOR LIFE FIERA DI PARMA, 8 MAGGIO 2008 FEDERALIMENTARE Servizi S.r.l. COMMUNICATION, TRAINING & TECHNOLOGY TRANSFER PILLAR COORDINATOR:"

Presentazioni simili


Annunci Google