La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Cambiamenti climatici e Biodiversità: le basi scientifiche Ten. Col. Franco Colombo Servizio Meteorologico dellAeronautica 41° Stormo - Sigonella AZI0NE.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Cambiamenti climatici e Biodiversità: le basi scientifiche Ten. Col. Franco Colombo Servizio Meteorologico dellAeronautica 41° Stormo - Sigonella AZI0NE."— Transcript della presentazione:

1 Cambiamenti climatici e Biodiversità: le basi scientifiche Ten. Col. Franco Colombo Servizio Meteorologico dellAeronautica 41° Stormo - Sigonella AZI0NE JEAN MONNET Corsi Universitari sullIntegrazione Europea Governance ambientale in prospettiva del 2010 quale anno internazionale per la Biodiversità Anno accademico 2008/2009 Enna Venerdì 19 giugno 2009

2 Definizioni Tempo Meteorologico (Weather) : Stato delle condizioni meteorologiche in un determinato luogo e in un determinato istante. Cambia continuamente. Viene determinato dalla misura di alcune grandezze meteorologiche quali la temperatura, la pressione, l'umidità, il vento etc... Clima (Climate) : Stato medio delle condizioni meteorologiche di un determinato luogo, misurate in un tempo sufficientemente lungo (almeno 30 anni). E' caratterizzato da fattori (continentalità, altitudine, latitunide etc..) e da elementi (temperatura, precipitazioni etc...).

3 Un monumento ai Cambiamenti Climatici? Ponte dellAmmiraglio – Palermo Costruito nel sec. XII. Le 7 arcate di cui è formato dimostrano che il fiume sottostante, lOreto, doveva avere un letto largo e ricco dacqua. Oggi il suo percorso si è spostato e la portata immiserita, segno delle mutate condizioni climatiche.

4 Quello che rimane oggi del Fiume Oreto

5 Laguna ghiacciata a Venezia nel 1708 (Anonimo Veneziano)

6 Laguna ghiacciata a Venezia nel febbraio del 1929

7 Temperatura media annua +0.43°C Periodo di riferimento Temperatura media annua – 0.27 °C °C Osservazioni dirette dei recenti cambiamenti climatici

8 Aumento globale delle temperature Innalzamento del livello dei mari Riduzione della copertura nevosa Il riscaldamento è inequivocabile!

9

10

11 Groenlandia: aree soggette a scioglimento superficiale. Probabilmente, entro il 2100 la Groenlandia avrà contribuito ad un innalzamento dei mari pari a 18 centimetri.

12 La Terra si è scaldata ! Il pianeta è mediamente più caldo oggi, rispetto al 1860, di circa 0.75°C.

13 Il riscaldamento non è omogeneo Il riscaldamento registrato dallArtico tra il 1850 e il 2000 è pressochè doppio rispetto a quello medio del globo Notare la scala differente

14 Andamento della temperatura Laguna ghiacciata a Venezia + 0,82°C Onda di calore Killer

15

16 I 12 anni più caldi del secolo sono: 1998, 2005, 2003, 2002, 2004, 2006, 2001, 1997, 1995, 1999, 1990, 2000

17 Intergovernmental Panel on Climate Change L IPCC è stato costituito nel 1988 sotto il patrocinio delle Nazioni Unite La funzione è di fornire una valutazione scientifica dei cambiamenti climatici La comunità scientifica contribuisce ampiamente e su basi volontarie. Il 75% degli autori che hanno lavorato allultimo rapporto nel WG1 (2007) non cerano nel WG1 IPCC (2001) Nel 2007 Premio Nobel per la Pace insieme ad Al Gore con la seguente motivazione: per i loro sforzi per costruire e diffondere una conoscenza maggiore sui cambiamenti climatici provocati dall'uomo e per porre le basi per le misure necessarie a contrastare tali cambiamenti

18 The Working Group I Report Started 2004 Started 2004 Completed February 2007 Completed February Authors 152 Authors ~450 contributors ~450 contributors ~600 expert reviewers ~600 expert reviewers 30,000+ review comments 30,000+ review commentsContents Summary for Policymakers Summary for Policymakers Technical Summary Technical Summary 11 Chapters 11 Chapters Frequently Asked Questions Frequently Asked Questions ~5000 literature references ~5000 literature references ~1000 pages ~1000 pages You can get it at:

19 La sintesi delle dichiarazioni dellIPCC …… IPCC (1990) Si inizia ad ampliare la base scientifica di discussione sui cambiamenti climatici e si dibatte sulle incertezze e sulle evidenze del riscaldamento IPCC (1995) Ci sono molte evidenze che suggeriscono una apprezzabile influenza delluomo sui cambiamenti climatici IPCC (2001) La gran parte del riscaldamento degli ultimi 50 anni è probabilmente (>66%) attribuibile alle attività umane. IPCC (2007) Il riscaldamento è inequivocabile. Gran parte del riscaldamento degli ultimi 50 anni è molto probabilmente (90%) causato allincremento dei gas-serra.

20

21 Le cause dei cambiamenti climatici ESTERNEINTERNEESTERNEINTERNE Attività vulcanica Composizione dellatmosfera Feedback Variazioni dellorbita terrestre Variabilità solare

22 Variazione dellOrbita Eccentricità: ciclo di anni Precessione: ciclo di anni Obliquità: ciclo di anni

23 I cicli Milankovitch

24 La variabilità solare

25

26 Le cause dei cambiamenti climatici ESTERNEINTERNEESTERNEINTERNE Attività vulcanica Composizione dellatmosfera Feedback Variazioni dellorbita terrestre Variabilità solare

27 Giugno 1991 – Vulcano Pinatubo

28 Aerosol stratosferici Prima e dopo leruzione

29 Gli Aerosol vulcanici Le eruzioni sono episodiche e gli effetti degli aerosol transitori (1-2 anni)

30 (a) Time-series of seasonal temperature anomalies of the troposphere based on balloons and satellites in addition to the surface. (b) Time-series of seasonal temperature anomalies of the lower Stratosphere from balloons and satellites.

31 Composizione dellAtmosfera Le concentrazioni di CO 2, CH 4 e N 2 O: -mostrano valori molto superiori a quelli pre-industriali -aumentano notevolmente dal 1750 a causa delle attività umane Variazioni relativamente piccole prima della rivoluzione industriale

32 Ancora più indietro Carotaggi a Dome C in Antartide

33 Dome C missione compiuta La perforazione profonda nel ghiaccio, iniziata nel 1996 in Antartide, nella località Dome C - a m di altitudine ed oltre km dalla costa, presso la Stazione italo- francese CONCORDIA - si è conclusa il 21 Dicembre 2004, alla profondità di 3.270,2 m. Letà del ghiaccio raggiunto è stimata di circa anni ed è la più antica finora mai ottenuta. I ricercatori dispongono ora di una carota che contiene una registrazione dettagliata e continua della storia del clima e dellatmosfera terrestre da circa anni fa fino al presente. Le carote di ghiaccio raccolte coprono circa cicli glaciale- interglaciale, rispetto ai 4 contenuti ( anni) nella carota perforata presso la Base russa di Vostok

34 La concentrazione atmosferica di CO 2 e CH 4 misurata nel 2005, supera di molto il range di naturale variabilità degli ultimi anni

35 Last Ice Age Le attività umane stanno forzando il sistema in un nuovo modo. Laumento della CO 2 è dovuto principalmente all uso dei combustibili fossili. Il livello di CO 2 non è mai stato così alto negli ultimi 500 mila anni. Last Interglacial Ice ages are not random. They are 'forced' (by earths orbital clock…. changes in the sunlight received) Carbon Dioxide (ppmv) Thousands of Years Before Present [Adapted from Figure 6.3, © IPCC 2007: WG1-AR4]

36 Feedback

37 Il vapore acqueo pur non contribuendo direttamente a provocare cambiamenti climatici, è uno dei componenti capaci di amplificarne gli effetti Water Vapor Feedback

38

39 Il pianeta che cambia Il riscaldamento ha probabilmente contribuito a modificare la circolazione (traiettorie delle perturbazioni, venti e temperature) Inverni piu caldi e umidi in Norvegia; secchi in Spagna e Nord-Africa

40 Con laumento delle temperature medie, sono aumentati i fenomeni violenti e i danni connessi ad eventi meteorologici estremi

41 Una curiosità: la grandinata del 28 dicembre 2008 a Palermo

42 La distribuzione delle precipitazioni sta cambiando in maniera significativa Variazione percentuale delle precipitazioni tra il 1900 e il 2005

43 Le risorse idriche del pianeta, oggi sufficienti per tutti, saranno oggetto di tensioni e conflitti sociali

44 Verso quale futuro climatico?

45 Uno scenario per lEuropa

46

47 Indicatori del cambiamento climatico in atto in Europa File pdf

48 E la Sicilia?

49 Anomalie termiche nellarea del Mediterraneo Dati Hadley Center – U.K.

50

51 Ma non fa troppo caldo? troppo caldo? Lanno prossimo comprerò anchio il condizionatore il condizionatore Se si prende una rana e la si butta dentro una pentola dacqua bollente, la rana salterà via immediatamente. Se invece si mette una rana in una pentola dacqua fredda e si inizia a riscaldare lentamente, la rana non se ne preoccuperà fino a quando non sarà troppo tardi.

52 Questa terra non labbiamo avuta in eredità dai nostri padri, ma in prestito dai nostri figli. ( proverbio diffuso tra i popoli indigeni dellAfrica e dellAmerica )

53 Cambiamenti climatici e Biodiversità: le basi scientifiche Ten. Col. Franco Colombo Servizio Meteorologico dellAeronautica 41° Stormo - Sigonella AZI0NE JEAN MONNET Corsi Universitari sullIntegrazione Europea Governance ambientale in prospettiva del 2010 quale anno internazionale per la Biodiversità Anno accademico 2008/2009 Enna Venerdì 19 giugno 2009


Scaricare ppt "Cambiamenti climatici e Biodiversità: le basi scientifiche Ten. Col. Franco Colombo Servizio Meteorologico dellAeronautica 41° Stormo - Sigonella AZI0NE."

Presentazioni simili


Annunci Google