La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

CMS a Trieste Roma, 05/04/2005 GDR. 2 Cronologia 2001-2002: Matura interesse per LHC in Sezione/Gruppo 1 a Trieste Giro d’orizzonte degli esperimenti.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "CMS a Trieste Roma, 05/04/2005 GDR. 2 Cronologia 2001-2002: Matura interesse per LHC in Sezione/Gruppo 1 a Trieste Giro d’orizzonte degli esperimenti."— Transcript della presentazione:

1 CMS a Trieste Roma, 05/04/2005 GDR

2 2 Cronologia : Matura interesse per LHC in Sezione/Gruppo 1 a Trieste Giro d’orizzonte degli esperimenti LHC Primi contatti con CMS e CMS-Italia : Convergenza di interessi fra alcuni membri dei gruppi BABAR, CDF e COMPASS a Trieste Esplicito interesse rivolto a CMS-ECAL Impegno iniziale medio 30% (20%  70%) 2005: 07/03 - Lettera d’intenti al management di CMS 14/03 - Discussione impegni 2005 (CMS Week) 05/04 - … … …

3 3 Profilo di impegno del gruppo ( ) Nome2005 (Q3-Q4)2006 Stefano Belforte PR80% (da marzo) 100% Fabio Cossutti R80% (da ottobre) 80% Giuseppe Della Ricca RU 50% (da luglio) 80% (da settembre) % Benigno Gobbo R50% (da luglio) 50% Anna Maria Zanetti R20% FTE

4 4 Attività previste - 1 ECAL (FC, GDR, BG): responsabilità specifica nel data-monitoring on-line in vista del commissioning dell’ECAL: - -fase di studio/sviluppo dei tool di monitoring in appoggio ai test con i cosmici, finalizzati alla pre-calibrazione del rivelatore (BG+GDR: inizio a luglio, FC: inizio ad ottobre) -monitoring della qualità dei dati durante il Magnet Test che inizia il prossimo ottobre (FC, GDR, BG) studio realistico della calibrazione in-situ utilizzando campioni di pioni neutri

5 5 Attività previste - 2 COMPUTING (SB): ruolo specifico nel gruppo calcolo di CMS in via di definizione, ci si aspetta un contributo al Core-Computing (job and data management, architettura Tier1/Tier2) e all’interazione con GRID possibilità di dare un contributo importante, basato sull’esperianza in CDF e sulla dimostrata capacità di costruire un sistema di analisi efficiente, snello e distribuito in CDF e di inserirsi rapidamente ed efficacemente nel Tier1 del CNAF ed in GRID (in particolare, con funzioni di interfaccia e pungolo bi-direzionale tra CMS e LCG) il lavoro è già iniziato a marzo ’05, nella forma di una collaborazione con Paolo Capiluppi, Peter Elmer, Claudio Grandi, Stefano Lacaprara e David Stickland “He is a very good guy, I want him involved and I expect him to move up the pipeline” Paris Sphicas, leader Computing-Physics-Trigger a CMS (comunicazione privata ai computing project leaders di CMS)

6 6 Date rilevanti Trieste 07/03: lettera d’intenti al management di CMS CERN 14/03: discussione impegni per il 2005 (CMS Week) Trieste 16/03: presentazione al Consiglio di Sezione CERN 18/03: presentazione al Collab. Board di CMS Roma 05/04: presentazione alla Comm. Scient. Naz. I Trieste 04/05: aggiornamento al Consiglio di Sezione CERN 20/06: definizione impegni per il 2006 (CMS Week) CERN 24/06: approvazione del Collab. Board di CMS Trieste 04/07: presentazione al Consiglio di Sezione (richieste 2006) Trieste 06/07: discussione in Comm. Scient. Naz. I per apertura sigla CMS

7 7

8 8 Cosa cambia per CDF  S.Belforte mantiene per ora 20% (1 day/week) su CDF: il necessario per una attività di coordinamento e transizione verso un nuovo responsabile nazionale il necessario per una attività di coordinamento e transizione verso un nuovo responsabile nazionale  il calcolo per CDF Italia è un progetto maturo e ben avviato:  transizione da “le nostre macchine a FNAL” a “la nostra farm al CNAF” completata con successo  dissoluzione della farm privata di CDF al CNAF nel pool comune Tier1 quasi finita  transizione a GRID ben avviata e piú una ciliegina sulla torta che una necessità vitale per CDF  budget da amministrare è 0 Euro ormai da due anni  infrastruttura software per la farm di analisi (CAF) completamente riscritta da Igor Sfiligoi (LNF) ora 100% su CDF e co-head di “Computing and Grid” per CDF a FNAL

9 9 Riorganizzazione computing CDF  Nuove persone si sono aggiunte negli ultimi 12 mesi (oltre al ruolo fondamentale assunto da Igor Sfiligoi):  Donatella Lucchesi (art. 23 – Padova)  Francesco Delli Paoli (borsa tecn. INFN – Padova)  Armando Fella (borsa tecn. INFN – Pisa)  Subir Sarkar (A.R. tecn. Tier1 – CNAF)  Daniel Jeans (A.R. tecn. INFNGRID – Roma)  Abbiamo (ri)organizzato e strutturato il progetto

10 10 CDF-Italia computing before Stefano Belforte factotum with helpers data replica, access, management in Italy Planning, management, committees, talks… Code distribution in Italy HW resources purchase and management in Italy and USA Supervision, management, operation of CNAF farm Large dataset management, split, skim, concatenation Armando Fella Subir Sarkar Francesco DelliPaoli Donatella Lucchesi

11 11 CDF-Italia computing now Stefano Belforte coordination data replica, access and management in Italy Needs assessment, interface with CSN1, Tier1 and GRID, HW resources management in Italy and USA Code distribution in Italy Management and operation of CNAF farm, migration to Tier1 common pool Large dataset management, split, skim, concatenation Armando Fella Subir Sarkar Donatella Lucchesi Francesco DelliPaoli Igor Sfiligoi Daniel Jeans Porting of CAF to LCG CAF and GRID for CDF


Scaricare ppt "CMS a Trieste Roma, 05/04/2005 GDR. 2 Cronologia 2001-2002: Matura interesse per LHC in Sezione/Gruppo 1 a Trieste Giro d’orizzonte degli esperimenti."

Presentazioni simili


Annunci Google