La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Territori collaborativi e processi di sviluppo #sharingeconomy Roma, 28 Maggio 015 Renato Galliano, Comune di Milano Assessorato alle Politiche del Lavoro,

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Territori collaborativi e processi di sviluppo #sharingeconomy Roma, 28 Maggio 015 Renato Galliano, Comune di Milano Assessorato alle Politiche del Lavoro,"— Transcript della presentazione:

1 Territori collaborativi e processi di sviluppo #sharingeconomy Roma, 28 Maggio 015 Renato Galliano, Comune di Milano Assessorato alle Politiche del Lavoro, Sviluppo Economico, Università e Ricerca Direttore del Settore Innovazione Economica, Smart City e Universitàwww.milanosmartcity.org

2 Milano ll sito web di Milano Smart City:

3 Milano Smart City: il processo di partecipazione  le 7 linee di indirizzo  l’Associazione Milano Smart City  lo Smart city lab  i 14 progetti MIUR/POR

4 Milano Il processo di partecipazione Smart City: le 7 linee di indirizzo  Milano città globale, laboratorio nazionale ed europeo;  Milano laboratorio della mobilità urbana sostenibile;  Milano laboratorio delle politiche ambientali ed energetiche;  Milano laboratorio di inclusione sociale e di diversity;  Milano laboratorio del benessere in città;  Milano laboratorio di semplificazione per la Pubblica Amministrazione;  Milano laboratorio della generazione d’impresa.

5 Milano Smart City: governance e strategia L’Amministrazione ha ormai da tempo intrapreso una serie di iniziative finalizzate a dotare l’ente degli strumenti necessari e funzionali a pianificare ed attuare le azioni verso un processo Smart City. GLI ATTORI COINVOLTI:  Camera di Commercio di Milano – mondo delle imprese  Le Università - mondo della ricerca  Enti pubblici locali, territoriali e non territoriali che condividono obiettivi analoghi. OBIETTIVO: strutturare un modello organizzativo stabile e unitario che consenta sinergie e interazioni tra gli attori, assicurando maggiore intensità di relazioni e scambi di informazioni rispetto alle strutture giuridiche tradizionali consolidate per  snellire le procedure di comunicazione, consentire un confronto continuo e diretto fra gli attori protagonisti delle azioni, sia pubblici che privati;  promuovere momenti di condivisione delle decisioni;  agevolare dal punto di vista operativo l’attuazione delle scelte condivise Designazione dei rappresentanti  Evento “Milano IN…”  Costituzione Associazione  Convocazione prima assemblea  Evento: conferenza stampa  Evento: primo roadshow per le imprese  I PROSSIMI PASSI:

6 Milano LO “SMART CITY LAB” Via Ripamonti 88 – incubatore d’imprese per start up con idee imprenditoriali in ambito progettuale “smart city” LO “SMART CITY LAB” Via Ripamonti 88 – incubatore d’imprese per start up con idee imprenditoriali in ambito progettuale “smart city” Innovazione sociale e generazione d’impresa Il Comune di Milano Il Ministero dello Sviluppo Economico Invitalia, agenzia ministeriale hanno siglato un accordo per realizzare un nuovo edificio destinato allo “Smart City Lab “ (attualmente in fase di progettazione); L’accordo prevede un finanziamento ministeriale di 5 milioni di euro. La struttura nasce con i seguenti obiettivi:  costituire un centro di sviluppo dell’imprenditorialità e dell’innovazione in relazione al progetto “Milano Smart City”  materializzare sul territorio un luogo simbolo,centro di riferimento per ricerca e “vetrina” per la diffusione delle nuove tendenze dello sviluppo urbano e le più avanzate soluzioni tecnologiche e sociali destinate a migliorare il funzionamento della città e la vita dei suoi abitanti/utenti.

7 Milano Ambrogio Semplifica-Mi Open WiFi Portali (Istituzionale, Mobilità, Turismo) Open Data AREA C Isole Digitali; Ticketing & Payment Tramite Nfc GuidaMi -Car Sharing BikeMi -Bike sharing Efficientamento energetico Icaro Caronte Crowdfunding Preferenza semaforica Città accessibile Infoalert TAG, QRcode, NFC Sportello Virtuale Smart Public Lighting mobilità energia/ambiente sociale semplificazione ProgettiSmart Cittàdigitale POR 46 mln€ Ciclo delle acque: SWaRM Net Gestione dei rifiuti: Cities Wise Net Smart Grid: SCUOLA Logistica last mile: Urbe LOG Logistica last mile: OPTI LOG Governance Decision Theatre Governance SPAC4 Giustizia PSC_Giustizia civile Tecnologia Welfare e inclusion S[m2]ART FR-EVUE CITY MOBIL EU-GUGLE Sicurezza del territorio: SIMULATOR Progetti finanziati SMART SPACES E015 I progetti Smart City sul territorio: panoramica Gestione dei rifiuti: E-WASTE Inclusione ABILITY Sicurezza del territorio: PROACTIVE Formazione GIOCOSO MY NEIGHBOURHOOD MIUR 46 mln€ EU:

8 Milano Il processo di partecipazione Smart City: I progetti Smart finanziati da M.I.U.R. e P.O.R. ENERGIA/AMBIENTE SEMPLIFICAZIONE SOCIALE MOBILITA’ + i progetti trasversali Proactive e Simulator

9 Milano Il piano di azioni per la sharing economy  la tecnologia fattore abilitante di Smart City (NON è il fine)  Milano: focus su  Innovazione sociale  Sharing economy  Progetti multi obiettivo e multi attoriali (PPP)  Milano IN… Innovazione, Inclusione

10 Milano La sharing economy OBIETTIVO:. Facilitare la connessione e il coordinamento. Costruire un QUADRO STRATEGICO capace di: “garantire un ecosistema istituzionale collaborativo” “favorire lo sviluppo di una economia condivisa che sia regolata inclusiva sostenibile sulla base di obiettivi comuni” Processo di consultazione Delibera delle Linee Guida INIZIATIVE INTRAPRESE:

11 Milano Piano di azioni per Milano Sharing city Per favorire la nascita e il potenziamento di forme di economia della collaborazione e condivisione, l’Amministrazione si propone di: Chiarire il contesto legislativo nazionale, regionale e locale nell’ottica di una migliore comprensione da parte di chi è coinvolto Attivare una piattaforma cittadina di crowdfunding civico Promuovere un sistema di riconoscimento e di validazione di qualità delle realtà virtuose Promuovere bandi per l’erogazione di fondi destinati ad iniziative imprenditoriali e startup Mettere a disposizione infrastrutture abilitanti quali spazi fisici e virtuali; open data e open services Ricercare sinergie con iniziative simili che vedono alleanza locale attiva tra PA, società civile e mondo delle imprese.

12 Milano Piano di azioni per Milano Sharing city Promuovere il dibattito pubblico, la formazione e informazione Mappare e mettere a sistema le esperienze più rilevanti per il territorio milanese Promuovere l’analisi e il monitoraggio degli effetti e degli impatti, al fine di evitare distorsioni di mercato e fenomeni di concorrenza sleale Rafforzare e valorizzare i processi di cittadinanza attiva Promuovere attività di ricerca sugli impatti economici, ambientali e sociali

13 Milano Milano Sharing city : che cosa è in corso?  Bando Registro sharing (42 operatori e 33 esperti)  Bando Premio Innovazione (“Milano IN…”  Bando per lo Spazio Calusca GOVERNANCE LAVORO E IMPRESA  33 spazi di coworking  2° bando coworking (avviso pubblico del 18/02/2015)  registro dei makers / Fablab  bando makers / Fablab (avviso pubblico del 20/02/2015) MOBILITA’  bike sharing  car sharing  scooter sharing SOCIALE  piattaforma Crowdfunding  piattaforma My Neighbourhood – VicinatoVicino  bando valorizzazione open data / E015 (2^ edizione) DIGITALE

14 Milano  Non ci sono criteri particolarmente restrittivi quali l’età, la residenza a Milano, o la presentazione di progetti di lavoro in ambiti prestabiliti.  Gli spazi hanno l’unico vincolo di essere nel territorio cittadino.  Il voucher verrà erogato per un anno, a copertura del 50% della spesa sostenuta e fino ad un massimo di € ° bando (2013) : € circa da Comune MI e CCIAA Milano Sharing city per sostenere la creazione di occupazione 2° bando (scaduto il 18 Maggio 2015) : € circa dal Comune MI Misura A. Aggiornamento dell’elenco qualificato di soggetti fornitori di servizi di coworking nella Città di Milano; Misura B. Erogazione di incentivi economici a favore di coworkers (€ ); Misura C. Erogazione di incentivi economici a favore di soggetti fornitori di servizi di coworking (€ di cui € per le Imprese + € per le Associazioni)

15 Milano Elenco qualificato di spazi di coworking:  33 sedi Erogazione di incentivi a favore di Coworkers  152 domande accettate e progetti avviati (al netto di un circa 30% che si è ritirato )  44 domande da parte di imprese pari al 29%  108 domande da parte di singoli pari al 71%  uomini pari al 60 % e donne pari al 40 %  Oltre 100 sotto i 35 anni Ambiti professionali prevalenti: Milano Sharing city per sostenere la creazione di occupazione

16 Milano Crowdfunding civico La città di Milano è la prima in Italia a promuovere una piattaforma di crowdfunding dedicata a progetti con ricaduta ad alto impatto sociale nella città. L’iniziativa è frutto della collaborazione di due Assessorati: Obiettivi:  Sperimentare vie innovative per finanziare progetti di interesse pubblico;  Promuovere il raggruppamento di risorse pubbliche e private  Promuovere progetti ad alto impatto sociale sul territorio di Milano, con possibili ripercussini anche nella dimensione metropolitana  Promuovere la partecipazione attiva di cittadini alle decisioni del Comune, attraverso trasparenza/apertura del processo di seleziione e di fundraising informazione accessibile sullo sviluppo dei progetti, e sul loro impatto sulla comunità. Obiettivi:  Sperimentare vie innovative per finanziare progetti di interesse pubblico;  Promuovere il raggruppamento di risorse pubbliche e private  Promuovere progetti ad alto impatto sociale sul territorio di Milano, con possibili ripercussini anche nella dimensione metropolitana  Promuovere la partecipazione attiva di cittadini alle decisioni del Comune, attraverso trasparenza/apertura del processo di seleziione e di fundraising informazione accessibile sullo sviluppo dei progetti, e sul loro impatto sulla comunità. Politiche del Lavoro, Sviluppo Economico, Università e Ricerca Politiche Sociali e Cultura della Salute

17 Milano FABRIQ: INCUBATORE D’IMPRESE DEL COMUNE DI MILANO per progetti imprenditoriali innovativi ad impatto sociale FABRIQ: INCUBATORE D’IMPRESE DEL COMUNE DI MILANO per progetti imprenditoriali innovativi ad impatto sociale Innovazione sociale e generazione d’impresa I naugurato il 22 gennaio 2014, è un incubatore di impresa per la trasformazione di idee in progetti concreti. Uno spazio di 700mq dove 15 start up sociali saranno incubate fino alla fine del  1° bando FabriQ: 7 imprese, 25 occupati  2° bando (conclusosi a Marzo 2015) sui temi: Smart city Servizi per una “città accessibile” Economia della condivisione (sharing economy); 85 domande pervenute, 12 ammessi alla fase finale, a Maggio 2015 sono stati proclamati le 5 start up vincitrici che avranno un contributo fino a un massimo di Euro a fondo perduto.

18 GRAZIE PER L’ATTENZIONE


Scaricare ppt "Territori collaborativi e processi di sviluppo #sharingeconomy Roma, 28 Maggio 015 Renato Galliano, Comune di Milano Assessorato alle Politiche del Lavoro,"

Presentazioni simili


Annunci Google