La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Prof. Luigi Atzori Docente Patologia Clinica Coordinatore Dott.ssa M.Bonaria Soru Tecnico di Laboratorio Biomedico Coordinatrice attività professionalizzanti.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Prof. Luigi Atzori Docente Patologia Clinica Coordinatore Dott.ssa M.Bonaria Soru Tecnico di Laboratorio Biomedico Coordinatrice attività professionalizzanti."— Transcript della presentazione:

1 Prof. Luigi Atzori Docente Patologia Clinica Coordinatore Dott.ssa M.Bonaria Soru Tecnico di Laboratorio Biomedico Coordinatrice attività professionalizzanti Anno Accademico 2015/2016 CORSO DI LAUREA TECNICHE DI LABORATORIO BIOMEDICO

2 Durata del Corso:3 anni Numero di Esami:13 Il Corso forma e abilita lo studente alla professione sanitaria di Tecnico di Laboratorio Biomedico Corso di Laurea in Tecniche di Laboratorio Biomedico

3 Requisiti di ammissione al corso di studio Per essere ammessi al Corso di Laurea in Tecniche di Laboratorio Biomedico occorre essere in possesso di un diploma di scuola secondaria superiore. L'accesso al Corso di Laurea è a numero programmato, ossia con test di ammissione; il numero di studenti ammessi è stabilito in base alla programmazione nazionale e regionale ed alla disponibilità di personale docente, di strutture didattiche (aule, laboratori) e di strutture assistenziali utilizzabili per la conduzione delle attività pratiche dei laboratori

4 Accesso alla laurea magistrale La Laurea triennale in Tecniche di Laboratorio Biomedico permette l’accesso alla laurea magistrale in Scienze delle Professioni Sanitarie Tecniche.

5 prevede che lo studente acquisisca un'adeguata preparazione in discipline di base tra cui anatomia, istologia, chimica, fisica, biochimica, biologia, fisiologia, patologia in chiave molecolare e cellulare; la conoscenza dell’inglese almeno a livello intermedio conoscenza delle Tecniche diagnostiche e metodiche di analisi e ricerca del laboratorio biomedico e clinico e l’applicazione alla pratica di laboratorio delle metodologie e tecniche diagnostiche Obiettivi Formativi del corso di studi

6 il Tecnico di Laboratorio Biomedico svolge analisi biochimiche e bio-tecnologiche di patologia clinica, ematologia, immunologia, farmaco- tossicologia, biochimica, microbiologia e virologia, citologia e istopatologia controlla il corretto funzionamento delle apparecchiature utilizzate; partecipa alla programmazione e organizzazione del lavoro nell'ambito della struttura in cui opera nel rispetto delle competenze Obiettivi Formativi del corso di studi

7 Organizzazione e metodo Il percorso formativo teorico-pratico nel contesto lavorativo specifico del profilo, ove grande rilevanza riveste l'attività pratica guidata e il tirocinio, assicura l'acquisizione di competenze comportamentali oltre che la completa padronanza delle competenze tecnico-professionali e garantisce la loro immediata spendibilità nell’ambiente di lavoro.

8 Piano di studi Le attività didattiche teoriche sono articolate in due semestri, il primo semestre inizia il 1° di ottobre e termina il 31 gennaio, mentre il secondo semestre inizia il 1° marzo e termina il 31 maggio. I restanti mesi sono dedicati alle sessioni di esame e al completamento dell’attività pratica prevista (tirocinio). Le attività didattiche teoriche si svolgono generalmente su 3 giorni settimanali, prevalentemente nelle ore pomeridiane, mentre le mattine sono dedicate all’attività pratica (tirocinio). Il Piano di Studi definisce il numero dei Corsi Integrati, la loro denominazione, contenuto e numero degli esami che occorre sostenere per accedere all'esame di laurea.

9 PRIMO ANNO 1

10 PRIMO ANNO 2

11 SECONDO ANNO 1

12 SECONDO ANNO 2

13 TERZO ANNO 1

14 TERZO ANNO 2

15 Crediti formativi L'unità di misura del lavoro richiesto allo Studente per l'espletamento di ogni attività formativa prescritta dall'Ordinamento didattico per conseguire il titolo di studio è il Credito Formativo Universitario (CFU).

16 a)Ad ogni CFU corrispondono 25 ore di lavoro dello Studente, comprensive delle diverse componenti dell'offerta formativa : a)ore di lezione, b)ore di attività didattica tutoriale svolta in laboratori, c)ore di seminario, d)ore spese dallo Studente nelle altre attività formative previste dall'Ordinamento didattico, e)ore di studio autonomo necessarie per completare la sua formazione. Crediti formativi

17 Organizzazione del Corso Per conseguire la laurea in Tecniche di Laboratorio Biomedico gli studenti devono acquisire 180 Crediti Formativi Universitari (CFU) distribuiti su tre anni di corso Le attività didattiche teoriche sono articolate in Corsi Integrati. Ogni Corso Integrato è costituito da più moduli di insegnamento del medesimo ambito disciplinare.

18 Come si acquisiscono 180 CFU? acquisiti con il superamento dei 13 esami preparazione della prova finale opzionali (a scelta dello studente: si acquisiscono mediante la frequenza di corsi opzionali teorico-pratico e/o mediante la frequenza in laboratori specialistici 60 di Tirocinio professionale Organizzazione del Corso d

19 CLASSIFICAZIONE ED ARTICOLAZIONE DEI TIROCINI PROFESSIONALI Personale tecnico PERSONALE TECNICO I tirocini tecnico-pratici vengono svolti per un totale di 1500 ore di attività, durante l’arco dell’intero triennio, in strutture di laboratorio individuate dal corso di laurea, appartenenti all’università o, in regime di convenzione con essa, in strutture del S.S.N.. Ogni studente viene seguito da professionisti preferibilmente appartenenti allo stesso profilo professionale o, in caso di impossibilità, da professionisti di profili professionali affini.

20 CLASSIFICAZIONE ED ARTICOLAZIONE DEI TIROCINI PROFESSIONALI Personale tecnico PERSONALE TECNICO Tutte le attività di tirocinio sono accomunate da una serie di competenze comportamentali e tecniche generali, a cui si aggiungono le competenze specifiche di ciascuna struttura. Lo studente dovrà apprenderle ed imparare ad applicarle con l’obiettivo di acquisire le abilità, la consapevolezza e di senso di identità professionale adeguati al suo ingresso nel mondo del lavoro.

21 CLASSIFICAZIONE ED ARTICOLAZIONE DEI TIROCINI PROFESSIONALI Personale tecnico PERSONALE TECNICO L’attività di tirocinio, distribuita nell’arco del triennio, si compone di Tirocini Introduttivi (primo anno), Tirocini Obbligatori di base (secondo e terzo anno) e Tirocini Specialistici (uno al primo anno, due al secondo anno e due al terzo) da svolgersi in strutture indicate dal corso di laurea. L’accesso alle varie strutture di laboratorio sedi di tirocinio è subordinato all’acquisizione delle conoscenze teoriche propedeutiche, fornite tramite le lezioni frontali attinenti, previste nei corsi integrati del CdL.

22 CLASSIFICAZIONE ED ARTICOLAZIONE DEI TIROCINI PROFESSIONALI Personale tecnico PERSONALE TECNICO Tirocini Introduttivi I tirocini introduttivi si svolgono durante il primo anno di corso per un totale di 13 CFU, pari a 325 ore di attività in laboratorio (ciascun CFU corrisponde a n.25 ore di lavoro/studente). Essi hanno lo scopo di trasmettere all’allievo le conoscenze riguardanti l’organizzazione di un laboratorio di analisi chimiche in generale e di analisi cliniche in particolare; durante questo percorso formativo all’interno dei laboratori, gli studenti impareranno a riconoscerne la strumentazione di base e gli arredi e ad utilizzarli nel rispetto delle regole della “Buona Pratica di Laboratorio”. Acquisiranno le capacità tecniche di base e il giusto “Comportamento Professionale” grazie alla guida fornita dai tutori professionali approvati dal Corso di Laurea.

23 CLASSIFICAZIONE ED ARTICOLAZIONE DEI TIROCINI PROFESSIONALI Personale tecnico PERSONALE TECNICO Tirocini obbligatori di base Questa tipologia di tirocini fornisce agli studenti le competenze tecnico pratiche specifiche dei quattro principali ambiti disciplinari previsti dal piano didattico del Corso di Laurea, si svolgono durante il secondo ed il terzo anno e sono così stabiliti: Secondo anno:  Primo semestre:  Tirocinio obbligatorio di Biologia Molecolare (187,50 ore, pari a 7,5 CFU).  Secondo semestre:  Tirocinio obbligatorio di Microbiologia Clinica (187,50 ore, pari a 7,5 CFU).

24 CLASSIFICAZIONE ED ARTICOLAZIONE DEI TIROCINI PROFESSIONALI Personale tecnico Tirocini obbligatori di base Terzo anno:  Primo semestre:  Tirocinio obbligatorio di Biochimica e Patologia Clinica (212,50 ore, pari a 8,5 CFU).  Secondo semestre:  Tirocinio obbligatorio di Anatomia Patologica (212,50 ore, pari a 8,5 CFU).

25 CLASSIFICAZIONE ED ARTICOLAZIONE DEI TIROCINI PROFESSIONALI Personale tecnico PERSONALE TECNICO Tirocini Specialistici Per lo svolgimento di questi percorsi formativi gli studenti hanno la possibilità di scegliere le strutture che maggiormente attirano il loro interesse fra una rosa di laboratori rivolti ad ambiti diagnostici ad indirizzo specialistico, nei quali potranno applicare le conoscenze teoriche apprese dalle lezioni e le abilità pratiche acquisite nei tirocini introduttivi ed obbligatori già svolti, approfondendo e perfezionando la propria formazione. I Tirocini specialistici sono presenti in tutti e tre gli anni del Corso di Laurea, nella misura totale di 4 CFU (100 ore) nel secondo semestre del primo anno; 2,5 CFU (62.50 ore) nel primo semestre del secondo anno e 1,5 CFU (37,50 ore) nel secondo semestre del secondo anno (solitamente questi due tirocini vengono effettuati in una singola struttura, accorpando le ore in un unico tirocinio di 4 CFU), e due tirocini specialistici nel terzo anno, uno per ogni semestre, per 3.5 CFU (87,50 ore) ciascuno.

26 CLASSIFICAZIONE ED ARTICOLAZIONE DEI TIROCINI PROFESSIONALI Personale tecnico PERSONALE TECNICO Oltre ai tirocini introduttivi, obbligatori di base e specialistici appena indicati, gli studenti possono scegliere di aumentare la propria formazione sul campo tramite le attività a scelta studente che contano in totale 6 CFU nel triennio e possono riguardare ulteriori periodi di tirocinio tecnico-pratico, la partecipazione a corsi, seminari o altre attività formative preventivamente autorizzate. Qualora lo studente ne faccia richiesta, è anche possibile frequentare strutture di laboratorio convenzionate con l’Università degli Studi di Cagliari, appartenenti a presidi ospedalieri non ubicati nel comune di Cagliari e interland, per favorire la sua integrazione nel territorio di appartenenza o in altri che richiamino il suo interesse. Per la preparazione della tesi finale di laurea è, infine, previsto un ultimo periodo di attività di laboratorio pari a 125 ore (5 CFU).

27 Sbocchi Professionali Nelle diverse aree specialistiche dei Laboratori Ospedalieri ed extraospedalieri appartenenti al Servizio Sanitario Nazionale e nelle analoghe strutture private e degli Istituti di Ricovero e Cura a Carattere Scientifico Nei laboratori di controllo di qualità in campo biomedico e dell’industria farmaceutica. Nei laboratori di analisi e controllo delle Agenzie Regionali della prevenzione e protezione dell’ambiente. Nelle industrie di produzione e agenzie di commercializzazione operanti nel settore della diagnostica di laboratorio. Nei laboratori di ricerca universitaria ed extrauniversitaria del settore biomedico. Negli Istituti Zooprofilattici Sperimentali delle Regioni per la prevenzione delle malattie di origine animale per vigilanza igienico-sanitaria degli addetti al controllo alimenti anche di origine animale.

28 Personale tecnico sanitario in servizio presso le strutture pubbliche e private – anno Personale tecnico diagnostico-assistenziale Situazione occupazionale

29

30 Personale Area tecnica presso ASL e strutture ospedaliere pubbliche (AO, AOU, IRCCS PUBBLICI, ESTAV TOSCANA, ISPO, ARES LAZIO, ARES LOMBARDIA) - Elaborazioni su dati del conto annuale - anno 2014 PERSONALE TECNICO L’area tecnica sanitaria è costituita dall’area assistenziale e dall’area diagnostica. Il personale dell’area diagnostica, costituito in maggior numero da tecnici di laboratorio e di radiologia medica, ammonta a unità e quello dell’area assistenziale ammonta a unità. L’età media è di 46,2 anni e l’anzianità di servizio pari a 17,3 anni di servizio. Il rapporto tra tale personale e la popolazione residente oscilla tra 0,58 e 0,63 per mille abitanti a seconda che ci si riferisca o meno anche alle strutture equiparate al pubblico Situazione occupazionale 56846

31 Distribuzione per età – Personale tecnico sanitario (ASL, AO, AOU, IRCCS PUBBLICI, ESTAV TOSCANA, ISPO, ARES LAZIO, ARES LOMBARDIA) Elaborazioni su dati del conto annuale - Personale tecnico PERSONALE TECNICO Uomini Donne Età media 46,2 anni 65° oltre ,2% 19,6% 15,5% 19,0% 16,1% 12,1% 5,9% 6,9% 0,8% 3,8% Situazione occupazionale

32 Distribuzione del Personale area tecnico sanitaria del SSN per Regione (ASL AO, AOU, IRCCS PUBBLICI, ESTAV TOSCANA, ISPO, ARES LAZIO, ARES LOMBARDIA) Personale tecnico PERSONALE TECNICO Media Italia 0,58 per abitanti Situazione occupazionale

33 Distribuzione sul territorio nazionale Personale area tecnica diagnostico-assistenziale Isole 9% Sud 18% Centro 20,8% Nord 52,1% Area professionale Totale operatori Totale operatori Isole (9%) Tecn. Diagn ,14 Tecn. Assist ,3 Situazione occupazionale

34 Situazione in Sardegna Personale tecnico PERSONALE TECNICO Il Personale appartenente all’area tecnica diagnostico-assistenziale consta di operatori, il 9% dei quali opera in Sicilia e in Sardegna per un totale di 5.116,14 unità. Il numero totale dei Tecnici di Laboratorio Biomedico corrisponde a , in Sardegna ammontano a circa unità; L’età media si aggira intorno ai 50 anni e si prevede un turnover intorno al 4%. In seguito all’innalzamento dell’età pensionabile, è previsto un turnover più elevato a partire dall’anno 2016.

35 Sito internet del Corso di Laurea: boratoriobiomedico/ Sito internet del Corso di Laurea: boratoriobiomedico/ I punti di riferimento Sede del Corso Asse didattico di Medicina c/o Cittadella Universitaria SS 554 km 4, Monserrato. Presidente Prof. Luigi Atzori Tel Dott.ssa M.Bonaria Soru Tecnico di Laboratorio Biomedico Coordinatrice attività professionalizzanti Tel: Sede del Corso Asse didattico di Medicina c/o Cittadella Universitaria SS 554 km 4, Monserrato. Presidente Prof. Luigi Atzori Tel Dott.ssa M.Bonaria Soru Tecnico di Laboratorio Biomedico Coordinatrice attività professionalizzanti Tel: Coordinatore didattico di Facoltà Dott.ssa Valeria Pintus Tel Tutor di orientamento di Facoltà Dott.ssa Francesca Contini Tel Segreteria Sig.ra Maria Leo Asse didattico di Medicina-Cittadella Universitaria - S.S. 554 Bivio Sestu I Monserrato (CA) Tel marialeo(at)medicina.unica.it Coordinatore didattico di Facoltà Dott.ssa Valeria Pintus Tel Tutor di orientamento di Facoltà Dott.ssa Francesca Contini Tel Segreteria Sig.ra Maria Leo Asse didattico di Medicina-Cittadella Universitaria - S.S. 554 Bivio Sestu I Monserrato (CA) Tel marialeo(at)medicina.unica.it Segreteria Studenti Cittadella Universitaria - Monserrato tel. e fax 070/ Orario di apertura al pubblico: LUN AL VEN: 9-12 Segreteria Studenti Cittadella Universitaria - Monserrato tel. e fax 070/ Orario di apertura al pubblico: LUN AL VEN: 9-12

36 Corso di Laurea in Tecniche di Laboratorio Biomedico Personale tecnico PERSONALE TECNICO VI ASPETTIAMO!!!


Scaricare ppt "Prof. Luigi Atzori Docente Patologia Clinica Coordinatore Dott.ssa M.Bonaria Soru Tecnico di Laboratorio Biomedico Coordinatrice attività professionalizzanti."

Presentazioni simili


Annunci Google