La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

RTI FONDO ENERGIA Parma, mercoledì 6 maggio 2015 NUOVA ENERGIA PER VIVERE LA CITTA’ DEL FUTURO Tavola rotonda sulla realizzazione di un fondo rotativo.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "RTI FONDO ENERGIA Parma, mercoledì 6 maggio 2015 NUOVA ENERGIA PER VIVERE LA CITTA’ DEL FUTURO Tavola rotonda sulla realizzazione di un fondo rotativo."— Transcript della presentazione:

1 RTI FONDO ENERGIA Parma, mercoledì 6 maggio 2015 NUOVA ENERGIA PER VIVERE LA CITTA’ DEL FUTURO Tavola rotonda sulla realizzazione di un fondo rotativo per l’ attuazione del progetto condomini sostenibili

2 CHE COS’È FONDO ENERGIA Fondo rotativo di finanza agevolata a compartecipazione privata, con plafond iniziale di provvista pubblica pari a 9,5 milioni di euro sulle risorse Asse 3 Energia del POR FESR 2007/2013 Investimenti destinati a: efficientamento energetico, produzione di energia da fonti rinnovabili e realizzazione di impianti tecnologici per la riduzione dei consumi energetici Interviene concedendo finanziamenti con provvista mista: 70% fondo pubblico a tasso zero e 30% fondi bancari a tasso convenzionato Gestito dall’ATI Fondi Rotativi, costituita tra Unifidi e Fidindustria    

3 PRINCIPI INNOVATIVI DELLO STRUMENTO È possibile finanziare, fino al 100%, progetti da realizzare o realizzati a partire dal 01/01/2013 L’agevolazione è fruibile in via anticipata rispetto al sostenimento delle spese: il finanziamento viene erogato in un’unica soluzione, previa presentazione di titoli di spesa anche non quietanzati pari al 50% dell’intervento ammesso Domanda on-line, con documentazione semplice Iter di istruttoria, concessione ed erogazione veloce    

4 BENEFICIARI Piccole e medie imprese: meno di 250 occupati (ULA); fatturato max 50 milioni e/o totale attivo max 43 milioni; verifica del principio di autonomia, impresa associata o collegata Localizzazione produttiva in Emilia Romagna Attività economiche Istat (Ateco 2007): estrazioni; attività manifatturiere; fornitura di energia, gas, acqua e gestione reti fognarie e rifiuti; costruzioni; commercio; trasporto e magazzinaggio ; servizi di informazione e comunicazione; attività immobiliari; attività professionali, scientifiche e tecniche; noleggio, agenzie di viaggio; istruzione; sanità e assistenza sociale; attività artistiche, di intrattenimento, sportive; altre attività di servizi. (dettaglio sul sito   

5 INVESTIMENTI AMMISSIBILI miglioramento di efficienza energetica delle imprese sviluppo di fonti di energia rinnovabile sviluppo di reti intelligenti (smart grid) creazione di reti condivise per la produzione e/o auto consumo di energia da fonti rinnovabili creazione di beni e servizi destinati a migliorare l’efficienza energetica ed allo sviluppo delle fonti rinnovabili     

6 SPESE AMMISSIBILI - 1 Interventi su immobili: acquisizione, ampliamento, ristrutturazione Macchinari e impianti Brevetti, licenze, marchi, consulenze tecniche e/o specialistiche Spese del personale adibito al progetto (max 25%) Spese per la produzione documentazione tecnica necessaria per la presentazione della domanda Spese generali forfettarie max 20% dell’importo delle spese ammissibili.      

7 SPESE AMMISSIBILI - 2 Sono ammissibili le spese sostenute (data fattura) a partire dall’01/01/2013 e/o ancora da sostenere, che non beneficino di altri interventi agevolati. Almeno il 50% del progetto dovrà essere rendicontato con fatture, ancorché non quietanzate, entro 4 mesi dalla concessione e comunque non oltre il 31/10/2015; mentre il progetto dovrà essere concluso e rendicontato entro il 30/06/2016.

8 CARATTERISTICHE DEL FINANZIAMENTO Mutuo chirografario Durata massima 84 mesi Importo da 20mila euro a 1milione di euro Composto necessariamente da provvista mista pubblica al 70% a tasso zero e provvista banca al 30% tasso max Euribor 6m mmp + 4,75% Banche convenzionate: Banca Popolare dell’Emilia Romagna, Banco Popolare, Federazione Banche Di Credito Cooperativo     

9 ESEMPIO AGEVOLAZIONE Finanziamento di euro con restituzione in 84 mesi. Tasso di riferimento rilevato a febbraio 2015: Euribor 6 m mmp/365 pari a : 0,13% > € a tasso 0% pari a interessi € 0,00 > € ad Euribor 6m mmp/ ,75 = 4,88 pari a interessi € Il tasso finale pari a euribor + 1,425% L'intervento sviluppa un contributo con ESL (Equivalente Sovvenzione Lorda) pari a € ,22 ai sensi del Regolamento CE 1407/ De minimis

10 ITER DELLA DOMANDA 1. Domanda on line con firma digitale sul sito Tra i documenti è necessario allegare dichiarazione di fattibilità bancaria 2.Valutazione tecnica 3.Valutazione merito di credito 4.Concessione dell'agevolazione 5.Richiesta erogazione finanziamento: l’impresa deve inviarla entro il 31/10/ Erogazione del finanziamento 7.Rendicontazione del progetto entro il 30/06/2016

11 PER MAGGIORI INFORMAZIONI


Scaricare ppt "RTI FONDO ENERGIA Parma, mercoledì 6 maggio 2015 NUOVA ENERGIA PER VIVERE LA CITTA’ DEL FUTURO Tavola rotonda sulla realizzazione di un fondo rotativo."

Presentazioni simili


Annunci Google