La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

1 APPROCCIO STRATEGICO AL MARKETING LATERALE Di: Margherita Berloni, Stefano Pandolfi, Matteo Pierleoni, Mariafrancesca Sticca.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "1 APPROCCIO STRATEGICO AL MARKETING LATERALE Di: Margherita Berloni, Stefano Pandolfi, Matteo Pierleoni, Mariafrancesca Sticca."— Transcript della presentazione:

1 1 APPROCCIO STRATEGICO AL MARKETING LATERALE Di: Margherita Berloni, Stefano Pandolfi, Matteo Pierleoni, Mariafrancesca Sticca

2 2 PREMESSA PREMESSA: Differenze ed opportunità di due diversi approcci allinnovazione: Marketing verticale: ricerca nuove varietà operando in un mercato predefinito, attraverso segmentazione e posizionamento. Marketing laterale: esplora tutte le aree non esaminate dal marketing verticale (ricerca nuovi mercati, ecc…)

3 3 Il marketing verticale rappresenta un approccio più tradizionale rispetto allinnovazione. Esso opera sulle caratteristiche del prodotto, frammentando ulteriormente il mercato di partenza. Il marketing laterale, al contrario, agisce sulle funzioni e le caratteristiche duso del prodotto per creare nuove categorie di mercato. Prenderemo in esame i due approcci confrontandoli in base a: Caratteristiche Modalità operative Risultati Fonti di volume di mercato Situazioni appropriate Rispettive competenze

4 4 ELEMENTI DI CONFRONTO: LE CARATTERISTICHE VERTICALE mercato definito si basa su una serie di bisogni, persone, situazioni o utilizzi del prodotto missione aziendale: innovare tenendo presente la natura e le aspettative dellimpresa nuovi mercati si basa su bisogni, persone, situazioni o utilizzi del prodotto trascurati nella definizione del mercato missione aziendale: innovare a partire dallofferta attuale, ridefinendo la missione qualora fosse necessario LATERALE

5 5 ELEMENTI DI CONFRONTO: MODALITA OPERATIVE VERTICALE LATERALE opera in modo sequenziale processo analitico seleziona per esclusione segue nuove vie processo creativo non trascura nessuna alternativa Il processo del marketing laterale crea, mentre quello del marketing verticale seleziona.

6 6 ELEMENTI DI CONFRONTO: RISULTATI VERTICALELATERALE trovare nuovi posizionamenti allinterno di un mercato predeterminato trasformare i clienti potenziali in clienti attuali permette di essere presenti in tutte le situazioni possibili aumentare la penetrazione al massimo livello trovare nuove categorie o sottocategorie secondo cui riorganizzare i mercati generare un volume di per sé senza incidere negativamente su volumi prodotti da altre categorie generare volume sottraendo quote di mercato ad altri prodotti o categorie di prodotto

7 7 ELEMENTI DI CONFRONTO: FONTI DI VOLUME DI VENDITA VERTICALELATERALE prime fasi del ciclo di vita del prodotto: attori attuali e acquirenti potenziali attirati dallinnovazione fasi conclusive del ciclo di vita del prodotto: perdita di quote di mercato dei concorrenti del prodotto concorrenti generici e diverse categorie prodotto stesso (nessun referente)

8 8 ELEMENTI DI CONFRONTO: SITUAZIONI APPROPRIATE VERTICALELATERALE mercati di recente creazione filosofia aziendale meno rischiosa poche risorse disponibili volume incrementale sicuro difesa di mercato innovazione nel rispetto della mission aziendale mercati maturi e/o saturi filosofia aziendale più rischiosa più risorse disponibili volume incrementale maggiore, ma di più difficile realizzazione aggressione di mercato innovazione attraverso la ridefinizione della mission

9 9 ELEMENTI DI CONFRONTO : RISPETTIVE COMPETENZE VERTICALE LATERALE dipartimento di marketing dipartimenti di marketing agenzie creative imprenditori piccole e medie imprese ingegneri e dipartimenti R&S

10 10 EFFETTI SULLINNOVAZIONE Entrambi gli approcci creano innovazione attraverso tecniche che rispecchiano le loro rispettive caratteristiche. Marketing verticale: Le innovazioni hanno luogo allinterno della categoria nella quale i prodotti competono Marketing laterale: Le innovazione derivano da una modifica delle funzioni duso del prodotto, che può portare alla modifica del prodotto stesso

11 11 TECNICHE DELLINNOVAZIONE DEL MARKETING VERTICALE Le tecniche dellinnovazione del marketing verticale, si basano sul presupposto che il mercato sia definito e immutabile: innovazioni basate sulle modulazioni innovazioni basate sui formati innovazioni basate sulle confezioni innovazioni basate sul design innovazioni basate sulle integrazioni innovazioni basate sulla riduzioni dello sforzo

12 12 TECNICHE DELLINNOVAZIONE DEL MARKETING LATERALE Le tecniche di innovazione del marketing laterale possono essere applicate: A livello di mercato o prodotto: Opera sulle caratteristiche essenziali del prodotto creando nuovi mercati e categorie. A livello di marketing mix: Non viene effettuata alcuna modifica allessenza del prodotto, ne al suo mercato di riferimento, ma vengono altresì create nuove sottocategorie o formule commerciali innovative.

13 13 Tutte le tecniche interrompono il pensiero logico e sono alla base del pensiero creativo. Esse sono: tecnica della sostituzione combinazione inversione eliminazione esagerazione riordinamento

14 Alcuni esempi : 14 ProdottoMarketing Mix

15 KINDER SORPRESA

16 16 Quale dei 2 approcci è il migliore per limpresa? Entrambi sono necessari e complementari


Scaricare ppt "1 APPROCCIO STRATEGICO AL MARKETING LATERALE Di: Margherita Berloni, Stefano Pandolfi, Matteo Pierleoni, Mariafrancesca Sticca."

Presentazioni simili


Annunci Google