La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Capitolo 1 - Linformatica: concetti, storia ed evoluzione pag. 1 Capitolo 1 - Linformatica: concetti, storia ed evoluzione pag. 1 PUNTO 1: Per iniziare.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Capitolo 1 - Linformatica: concetti, storia ed evoluzione pag. 1 Capitolo 1 - Linformatica: concetti, storia ed evoluzione pag. 1 PUNTO 1: Per iniziare."— Transcript della presentazione:

1 Capitolo 1 - Linformatica: concetti, storia ed evoluzione pag. 1 Capitolo 1 - Linformatica: concetti, storia ed evoluzione pag. 1 PUNTO 1: Per iniziare TEMA HARDWARE, SOFTWARE e I.T. Cose linformatica Cose un computer Dati e informazioni Cose un programma Hardware Software

2 Capitolo 1 - Linformatica: concetti, storia ed evoluzione pag. 2 Capitolo 1 - Linformatica: concetti, storia ed evoluzione pag. 2 LINFORMATICA NON E: NON E SOLO LO STUDIO DEL COMPUTER NON E SOLO PROGRAMMI NON E solo COMPUTER + PROGRAMMI

3 INFORMATICA INFORmazione + autoMATICA : lo studio delle informazioni e di tutte le sue trasformazioni effettuabili con il computer Linformatica non e piu una disciplina tecnica, al confine tra matematica ed elettronica, ma e parte del bagaglio culturale di chiunque vuole comprendere le tecnologie emergenti e sopratttutto avere strumenti adeguati per gestire linformazione Tecnologia strumentale: nel corso della storia luomo ha sempre cercato degli strumenti per gestire linformazione (creare, elaborare, memorizzare, trasmettere): il computer e uno di questi.

4 INFORMATICA Linformatica aziendale e quellarea nellambito dei sistemi informativi che si occupa della progettazione, dello sviluppo, della introduzione, della manutenzione e dellutilizzo dei sistemi computerizzati per lelaborazione elettronica dei dati (EDP) nelle imprese. DISCIPLINA CHE HA AD OGGETTO : LANALISI, LA PROGETTAZIONE, LA ORGANIZZAZIONE DI UN SISTEMA INFORMATIVO(*) E DI TUTTI GLI STRUMENTI PER RENDERLO UN SISTEMA INFORMATICO Per i non tecnici e uno strumento. WIRTSCHAFTSINFORMATIK Informatica Economico- Aziendale - le competenze dellICT che deve possedere il giovane universitario o il manager non di estrazione informatica (*) insieme di persone, apparecchiature, applicazioni, procedure e dati che permettono allazienda di disporre delle informazioni nel posto giusto e al momento giusto. E INDIPENDENTE DA QUALSIASI AIUTOMAZIONE

5 Capitolo 1 - Linformatica: concetti, storia ed evoluzione pag. 5 Capitolo 1 - Linformatica: concetti, storia ed evoluzione pag. 5 I 3 STRUMENTI dellinformatica COMPUTER DATI PROCEDURE= PROGRAMMI

6 Cose il COMPUTER E una macchina che: 1- TRATTA INFORMAZIONI, a differenza delle altre macchine che trattano beni fisici Ha oggetto il fattore di produzione - Informazione 2- E UNIVERSALE (general purpose) 3- HA UNA STORIA GIOVANE: dopo gli anni HA AVUTO UNA EVOLUZIONE TECNOLOGICA INCREDIBILE (da addizioni/sec. a 600 MIPS - da 80 ton. a 1/2 kg.)

7 Capitolo 1 - Linformatica: concetti, storia ed evoluzione pag. 7 Capitolo 1 - Linformatica: concetti, storia ed evoluzione pag. 7 Dati e informazioni DATO = simbolo con cui si rappresenta la realta (fatti, oggetti, persone,attivita) IL DATO NON SEMPRE E INFORMAZIONE, anche se contiene sempre uninformazione Dato: OGNI RAPPRESENTAZIONE FORMALIZZATA di fatti, concetti o istruzioni che puo essere comunicata, rappresentata, interpretata o elaborata da esseri umani o mezzi automatici. Il computer tratta DATI e restituisce DATI INFORMAZIONE (con elaborazione o con la interpretazione delluomo)

8 Capitolo 1 - Linformatica: concetti, storia ed evoluzione pag. 8 Capitolo 1 - Linformatica: concetti, storia ed evoluzione pag. 8 Il dato diventa informazione quando: * *e trattato in modo che abbia un significato e sia comprensibile al destinatario (al posto giusto e al momento giusto) * *Una INFORMAZIONE e la conoscenza relativa a fatti, concetti, eventi e procedimenti, che in un certo contesto ha particolare significato (ISO) il computer genera informazioni perche trattando i dati li trasforma in informazioni

9 1.COMPUTER TRATTA INFORMAZIONI TRATTARE = ELABORARE Modalita elaborative: ACQUISIRE ELABORARE CONSERVARE EMETTERE dati /istruzioni RISULTATI/INFORMAZIONI TRASMETTERE CALCOLARE

10 Capitolo 1 - Linformatica: concetti, storia ed evoluzione pag. 10 Capitolo 1 - Linformatica: concetti, storia ed evoluzione pag. 10 CODIFICA DEI DATI Il calcolatore tratta dati e/o esegue istruzioni che trattano dati I dati per poter essere trattati dal calcolatore devono essere CODIFICATI (o RAPPRESENTATI) IN FORMATO COMPRENSIBILE allo stesso Le ISTRUZIONI (i comandi) per poter essere eseguite devono essere riconoscibili, cioe codificate

11 Capitolo 1 - Linformatica: concetti, storia ed evoluzione pag. 11 Capitolo 1 - Linformatica: concetti, storia ed evoluzione pag. 11 I dati vengono trattati con i programmi (= elaborazione) Lelaborazione avviene eseguendo delle procedure automatizzate Eseguendo programmi PROGRAMMA= insieme di istruzioni / comandi / operazioni sequenziali eseguite dal calcolatore che gli consentono di funzionare e di elaborare: – – ottenere informazioni – – produrre/trasmettere risultati Il computer elabora dati eseguendo comandi contenuti nei programmi

12 = = SOFTWARE MACCHINA FISICA = HARDWARE DATI PROGRAMMI

13 = HARDWARE + SOFTWARE : PARTE FISICA (RIGIDA)HARDWARE : PARTE FISICA (RIGIDA) = COMPUTER/DISCHI/STAMPANTI/ ECC... = COMPUTER/DISCHI/STAMPANTI/ ECC... SOFTWARE: PARTE SOFFICE (MODIFICABILE e SOSTITUIBILE)SOFTWARE: PARTE SOFFICE (MODIFICABILE e SOSTITUIBILE) = PROGRAMMI e DATI

14 HW + SW COMPONENTI DISTINTECOMPONENTI DISTINTE ENTRAMBE NECESSARIEENTRAMBE NECESSARIE INTERDIPENDENTI INTERDIPENDENTI ENTRAMBE SEMPRE PRESENTI IN QUALSIASI FORMA DI AUTOMAZIONE E il SW in quanto MODIFICABILE e SOSTITUIBILE SOSTITUIBILE che realizza la UNIVERSALITA del computer

15 HW: ARCHITETTURA FUNZIONALE ARCHITETTURA VON NEUMANN A programma registrato e a BLOCCHI FUNZIONALI (sottosistemi): * Dispositivi per INGRESSO DATI e COMANDI dallesterno * Luogo di lavoro (cd. LAVAGNA) o di DEPOSITO dei dati e delle istruzioni * CERVELLO o MOTORE che esegue le istruzioni e coordina * Dispositivi per la USCITA dei dati / risultati * Dispositivi per MEMORIZZAZIONE PERMANENTE

16 Architettura del calcolatore A blocchi funzionali: DATI/PROGRAMMI MEMORIA PROCESSORE UNITA INPUT DISCHI UNITA OUTPUT DISCHI RISULTATI

17 MEMORIE DI MASSA MEMORIE DI MASSA UNITA DI OUTPUT UNITA DI ELABORAZIONE (C.P.U.) MEMORIA CENTR. UNITA DI INPUT Allarchitettura FUNZIONALE corrisponde una architettura FISICA

18 IL COMPUTER dallESTERNO 2 parti: CHASSIS (Desktop, Tower, Minitower, Portatile) = UNITA CENTRALE DI ELABORAZIONE in senso LATO CHASSIS (Desktop, Tower, Minitower, Portatile) = UNITA CENTRALE DI ELABORAZIONE in senso LATO contiene la maggior parte degli elementi che compongono il PC contiene la maggior parte degli elementi che compongono il PC PERIFERICHE oPERIFERICHE o dispositivi I/O

19 PERIFERICHE : FINESTRA SUL MONDO UNITA di INPUT - OUTPUT (periferiche: tastiera, video, stampanti, scanner, modem, microfoni, casse audio, ecc...)UNITA di INPUT - OUTPUT (periferiche: tastiera, video, stampanti, scanner, modem, microfoni, casse audio, ecc...) Almeno 3 periferiche per computerAlmeno 3 periferiche per computer Unita interne o esterne dedicate allo scambio di informazioni fra lelaboratore e lesterno, in ingresso o in uscita attraverso le c.d. INTERFACCE DI COLLEGAMENTO (schede, controller) con funzioni di supervisione e di interfaccia con il microprocessore.Unita interne o esterne dedicate allo scambio di informazioni fra lelaboratore e lesterno, in ingresso o in uscita attraverso le c.d. INTERFACCE DI COLLEGAMENTO (schede, controller) con funzioni di supervisione e di interfaccia con il microprocessore.

20 : PC allinterno : PARTE NON VISIBILE CPU CPU RAM/ ROM RAM/ ROM HARD DISK HARD DISK BUS BUS PIASTRA MADRE ALIMENTATORE SLOT, SCHEDE

21 PC allinterno FISICO PC allinterno FISICO Scheda Scheda Adattatore Connettore (adattatori) video tastiera slot di espansione CPU MEMORIA UNITA DISCO HARD DISK ALIMENTATORE piastra madre (MOTHERBOARD (MOTHERBOARD)

22 1. IL CERVELLO-PROCESSORE = C.P.U (Central Processing Unit) UNITA CENTRALE DI ELABORAZIONE UNITA CENTRALE DI ELABORAZIONE in senso stretto in senso stretto = MICROPROCESSORE Il motore che preleva, interpreta (decodifica) ed esegue le istruzioni del programma

23 PROCESSORE E lunico dispositivo in grado di distinguere tra istruzioni (i comandi) e dati (il materiale sul quale eseguire i comandi)E lunico dispositivo in grado di distinguere tra istruzioni (i comandi) e dati (il materiale sul quale eseguire i comandi) Deve saper riconoscere le istruzioni e i comandi a basso livello forniti dal programmaDeve saper riconoscere le istruzioni e i comandi a basso livello forniti dal programma Coordina le operazioni degli altri componenti del sistemaCoordina le operazioni degli altri componenti del sistema

24 2. IL BANCO DI LAVORO - la MEMORIA CENTRALE RAM Random Access Memory (memoria a lettura/scrittura)RAM Random Access Memory (memoria a lettura/scrittura) ROM Read Only MemoryROM Read Only Memory (memoria a sola lettura) Lunita che funge da DEPOSITO dei DATI e delle ISTRUZIONI necessari per la esecuzione di un programma. La CPU vi ha accesso diretto. E UN PASSAGGIO OBBLIGATO prima di poter essere elaborata linformazione deve essere acquisita dalla memoria centrale

25 3. MEMORIE DI MASSA Hard e floppy disk, CD, floptical, ecc..Hard e floppy disk, CD, floptical, ecc.. Dispositivi, fissi o removibili, esterni o interni, che memorizzano grosse quantita di dati o di istruzioni in modo PERMANENTE, organizzati in FILEDispositivi, fissi o removibili, esterni o interni, che memorizzano grosse quantita di dati o di istruzioni in modo PERMANENTE, organizzati in FILE

26 HW: CLASSI di COMPUTER Fasce di crescente complessita,prezzo e prestazioni CLASSIFICAZIONE ORIENTATIVA mantenuta nel linguaggio comune In modo sfumato: utilizzando i parametri MIPS, N.ro teminali collegati, Prezzo, Sistema operativo (standard o aperto, speciale o proprietario) STANDARD: APPLICAZIONE DI UN METODO O DI UN FORMATO ACCETTATO E RICONOSCIUTO, SE NON DA TUTTI, AMPIAMENTE (es: formato postale, codice a barre, lattine birre)

27 Capitolo 1 - Linformatica: concetti, storia ed evoluzione pag. 27 Capitolo 1 - Linformatica: concetti, storia ed evoluzione pag. 27 Classi di computer MIPS UTENTI COSTO S.O MAINFRAME >100 CENTINAIA € SPEC. MINI 10/100 DECINE da € a SPEC/ST MICRO/ P.C. 1/10 UNO MIL. STAND

28 P.C. IN UFFICIO DESKTOPDESKTOP TOWERTOWER MINITOWERMINITOWER


Scaricare ppt "Capitolo 1 - Linformatica: concetti, storia ed evoluzione pag. 1 Capitolo 1 - Linformatica: concetti, storia ed evoluzione pag. 1 PUNTO 1: Per iniziare."

Presentazioni simili


Annunci Google