La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Raffaele De RosaUnitre 27.2.20151 Breve storia della lingua italiana Oggi.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Raffaele De RosaUnitre 27.2.20151 Breve storia della lingua italiana Oggi."— Transcript della presentazione:

1 Raffaele De RosaUnitre Breve storia della lingua italiana Oggi

2 Raffaele De RosaUnitre I temi della lezione La diglossia e la commutazione di codice in Italia L’italiano nella comunicazione quotidiana L’italiano musicale L’italiano televisivo L’italiano della politica L’italiano giovanile L’italo-inglese L’italiano scritto L’italiano elettronico Che fare?

3 Raffaele De RosaUnitre La diglossia e la commutazione di codice in Italia Oggi molti italiani, insieme all’italiano standard, usano ancora le varietà locali (soprattutto a livello orale), anche se in parte “italianizzate”. Un buon numero di italiani è stato educato solo in “italiano”. L’uso delle varietà locali è comunque ancora molto forte nell’Italia Nord-Orientale, in diverse parti di quella meridionale e nelle Isole.

4 Raffaele De RosaUnitre La diglossia e la commutazione di codice in Italia Per diglossia si intende l‘uso distinto di italiano a livello scritto e della varietà locale a livello orale. Per commutazione di codice si intende il mescolamento della varietà standard e della varietà locale soprattutto a livello orale, ma con tendenze anche a livello scritto.

5 Raffaele De RosaUnitre La diglossia e la commutazione di codice in Italia Esempi degli anni 50-60: Totò (napoletano/italiano), Alberto Sordi (romanesco/italiano), Ugo Tognazzi, Vittorio Gasmann

6 Raffaele De RosaUnitre La diglossia e la commutazione di codice in Italia Esempi degli anni 70-80: Lino Banfi (barese/italiano), Diego Abantuono (milanese meridionalleggiante), Tomas Milian / Er Monnezza (doppiato in romanesco da Ferruccio Amendola)

7 Raffaele De RosaUnitre La diglossia e la commutazione di codice in Italia Esempi degli anni 90 e del 2000: il commissario Montalbano (siciliano), A un passo dal cielo (varie caratterizzazioni)

8 Raffaele De RosaUnitre L’italiano nella comunicazione quotidiana Oggi sono entrati in gioco nuove forze e nuovi protagonisti della nostra storia linguistica recente: i giornali e i mezzi di comunicazione di massa elettronici, la pubblicità (insieme a generi letterari considerati marginali o inferiori, come la cosiddetta letteratura di consumo, i fumetti, la canzone); La letteratura ha in parte perso il suo ruolo tradizionale di modello linguistico.

9 Raffaele De RosaUnitre L’italiano musicale Esempi di italiano musicale: interpreti melodici anni ‘50-’70

10 Raffaele De RosaUnitre L’italiano musicale Esempi di italiano musicale: cantautori e rapper

11 Raffaele De RosaUnitre L’italiano televisivo Negli anni ’80 la linguista Nora Galli de’ Paratesi ha definito l’italiano moderna “lingua toscana in bocca ambrosiana” (o meglio nord- italiana).

12 Raffaele De RosaUnitre L’italiano televisivo Oggi, forse, il modello di italiano comune non è più di tipo “toscaneggiante”, ma è caratterizzato da un forte connotato romano- meridionale tipico della televisione di Stato.

13 Raffaele De RosaUnitre L’italiano della politica

14 Raffaele De RosaUnitre L’italiano della politica

15 Raffaele De RosaUnitre L’italiano della politica „Il politico finisce con l’essere apprezzato in primo luogo se è un grande comunicatore, se “buca lo schermo” […]: la tecnica del messaggio elettorale tende a identificarsi sempre più con una pura tecnica pubblicitaria, indifferente rispetto al prodotto da vendere…“ in Accademia della Crusca, L’italiano al voto, a cura di R. Vetrugno, C. De Santis, C. Panzieri, F. Della Corte, Firenze, presso l’Accademia, 2008, p. 553

16 Raffaele De RosaUnitre L’italiano della politica Il rilancio del modello “toscano”?

17 Raffaele De RosaUnitre L’italiano giovanile –stare sciallo “stare tranquillo, rilassarsi” (forse da insciallà “se Dio vuole”); –cofanare “abbuffarsi, mangiare molto, ingurgitare quantità elevate di cibo”; –ammucchiarsi “cadere rovinosamente, avere uno scontro in auto o in motorino”; –babbiare “prendere in giro”;

18 Raffaele De RosaUnitre L’italiano giovanile –fighetto “persona vanitosa”; –emo “emotivo, pallido, debole” –lambascione “stupido”; –drummata “fregatura”;

19 Raffaele De RosaUnitre L’italiano giovanile –Homer “giovane di scarse capacità intellettuali, dedito alla maleducazione”; –grozzo “rozzo, grezzo”; –kawaii “tutto ciò che è carino in un sito”;

20 Raffaele De RosaUnitre L’italiano giovanile –utonte “utente poco esperti di telefonini, computer, ecc.”; –oddinico "cosa stupida, sciocca, strana e balorda“; –rebonzo “cretino, refurtiva, sonno dopo il pranzo”;

21 Raffaele De RosaUnitre L’italiano giovanile –mindrone “dormiglione, sciatto, stupido”; –vrenzola “ragazza volgare”; –zaccagnata “botta, coltellata, malmenata”;

22 Raffaele De RosaUnitre L’italo-inglese Gli anglismi entrati nell'italiano si attestano attorno all'8% del lessico complessivo. Termini di necessità, ovvero non traducibili con lemmi già esistenti: kit, jeans, partner, okay, puzzle, scout, spray, west, punk, rock; Lessico finanziario: budget, marketing, meeting, business; Termini informatici: click, cliccare, computer, formattare, hardware, software, mouse, blog Termini sportivi: goal, corner, cross, assist, baseball, basket, rugby, football.

23 Raffaele De RosaUnitre L’italiano scritto Se fino a qualche decennio fa l’italiano letterario influenzava in modo sensibile l’uso dell’italiano orale attraverso modelli “alti” da (far) adottare a scuola, oggi si osserva il fenomeno opposto, cioè una forte influenza dell’orale sullo scritto.

24 Raffaele De RosaUnitre L’italiano scritto Jack Frusciante è uscito dal gruppo 1994 di Enrico Brizzi è un libro che parla di ragazzo adolescente (Alex) nella Bologna degli anni 90, per certi versi descrive la generazione di italiani che oggi ha un’età compresa tra i 30 e i 40 anni: –“E tutta la domenica seguente. Alex forte, Alex incazzato, Alex che se ne frega, era rimasto pesto sul letto a leggersi Il gabbiano, mio Dio, Jonathan Livingstone che gli aveva prestato proprio Aidi. Alex inutile e triste come la birra senz'alcool”.

25 Raffaele De RosaUnitre L’italiano elettronico

26 Raffaele De RosaUnitre L’italiano elettronico https://www.facebook.com/scartarecorteggiatori/timeline /1/?ref=HRESS-22#13

27 Raffaele De RosaUnitre L’italiano elettronico

28 Raffaele De RosaUnitre L’italiano elettronico

29 Raffaele De RosaUnitre L’italiano elettronico

30 Raffaele De RosaUnitre L’italiano elettronico

31 Raffaele De RosaUnitre Che fare?

32 Raffaele De RosaUnitre Che fare? Il dibattito tra puristi e progressisti ha caratterizzato da sempre la storia della lingua italiana. Durante il Fascismo c’era perfino il divieto assoluto di utilizzare parole straniere in particolare anglo-americane. Personalmente credo che i divieti linguistici non abbiano senso, visto che le lingue dovrebbero essere come gli esseri umani che le usano: libere di crescere, evolversi e trasformarsi (e purtroppo anche di scomparire). Perfino l’Accademia della Crusca oggi ha molto ridimensionato la funzione di guida normativa dall’alto.

33 Raffaele De RosaUnitre Che fare? Credo comunque sia giusto riflettere sui fenomeni che influenzano le lingue: –Che ruolo ha oggi la Scuola nell’educazione linguistica? –Che ruolo ha la famiglia? –Che ruolo hanno i mezzi di comunicazione di massa? Personalmente sono convinto che tutto passi attraverso il “sapere” nel senso più ampio del termine e in particolare alla capacità delle persone di fare collegamenti tra vari tipi di sapere coinvolgendo tutte le proprie abilità scritte e orali. In questo modo si possono fare scelte consapevoli, anche di tipo linguistico.


Scaricare ppt "Raffaele De RosaUnitre 27.2.20151 Breve storia della lingua italiana Oggi."

Presentazioni simili


Annunci Google