La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Ugo Foscolo, A Zacinto (Frammento) Né più mai toccherò le sacre sponde ove il mio corpo fanciulletto giacque, Zacinto mia, che te specchi nell'onde del.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Ugo Foscolo, A Zacinto (Frammento) Né più mai toccherò le sacre sponde ove il mio corpo fanciulletto giacque, Zacinto mia, che te specchi nell'onde del."— Transcript della presentazione:

1 Ugo Foscolo, A Zacinto (Frammento) Né più mai toccherò le sacre sponde ove il mio corpo fanciulletto giacque, Zacinto mia, che te specchi nell'onde del greco mar … vv. 1-4 (N…)UDA SULL’ACQUA, LA POESIA…

2 Costantino Kavafis, Itaca (Frammento) Itaca ti ha dato il bel viaggio, senza di lei mai ti saresti messo sulla strada: che cos’altro ti aspetti? E se la trovi povera, non per questo Itaca ti avrà deluso. Fatto ormai savio, con tutta la tua esperienza addosso già tu avrai capito ciò che Itaca vuole significare. vv (N…)UDA SULL’ACQUA, LA POESIA…

3 (N…)UDA SULL’ACQUA, LA MUSICA… Paolo Conte, Onda su onda (Frammento) Che notte buia che c'è... povero me... povero me... che acqua gelida qua... nessuno più mi salverà... son caduto dalla nave, son caduto, mentre a bordo c'era il ballo... Onda, su onda, il mare mi porterà, alla deriva, in balia di una sorte bizzarra e cattiva… vv. 1-8

4 Roberto dall’Olio, Per la giornata mondiale dell’acqua Giornata mondiale dell’acqua no. Non solo giornata mondiale degli assetati un miliardo di esseri umani tanti dei quali sotto il petto arido e sabbioso dell’Africa dimenticata un miliardo di esseri umani che impiega 6 ore al giorno per poter bere senza morire. vv (N…)UDA SULL’ACQUA, LA POESIA…

5 Gabriele D’Annunzio, Acqua Acqua di monte Acqua di fonte Acqua che squilli Acqua che brilli Acqua che canti e piangi Acqua che ridi e muggi Tu sei la vita E sempre sempre fuggi. (N…)UDA SULL’ACQUA, LA POESIA…

6 Ignazio Silone, Fontamara (Frammento) Il fenomeno di quell’acqua che fuggiva di fronte alla nostra sete non mi può uscire dalla mente. Accadeva questo: poiché l’acqua non tornava, noi ci allontanavamo dalla fontana, ma mentre andavamo via, l’acqua tornava l’acqua tornava di nuovo. E questo accadde tre, quattro volte. Ci avvicinavamo e l’acqua subito spariva, la fontana di colpo si seccava. Ma appena ci allontanavamo, la fontana nuovamente gorgogliava e l’acqua tornava fresca e abbondante. La sete ci bruciava e noi non potevamo bere. Potevamo solo guardare l’acqua da lontano. Se ci avvicinavamo di colpo l’acqua spariva. (N…)UDA SULL’ACQUA, LA POESIA…

7 Dante Alighieri, Il canto di Ulisse (Frammento) "O frati", dissi, "che per cento milia perigli siete giunti a l'occidente, a questa tanto picciola vigilia d'i nostri sensi ch'è del rimanente non vogliate negar l'esperïenza, di retro al sol, del mondo sanza gente. Considerate la vostra semenza: fatti non foste a viver come bruti, ma per seguir virtute e canoscenza". Divina Commedia (Riassunto…. Ironico) Trentacinquenne depresso si perde in un bosco del fiorentino, ritrovare la strada per casa sarà un inferno, ma alla fine riuscirà a rivedere le stalle del suo paesino.

8 Giovanni Pascoli, Lo so: non era nella valle fonda suon che s'udia di palafreni andanti: era l'acqua che giù dalle stillanti tegole a furia percotea la gronda. Pur via e via per l'infinita sponda passar vedevo i cavalieri erranti; scorgevo le corazze luccicanti, scorgevo l'ombra galoppar sull'onda. Rio Salto Cessato il vento poi, non di galoppi il suono udivo, né vedea tremando fughe remote al dubitoso lume; ma voi solo vedevo, amici pioppi! Brusivano soave tentennando lungo la sponda del mio dolce fiume. (N…)UDA SULL’ACQUA, LA POESIA…

9 Francesco Petrarca, Chiare, fresche e dolci acque Chiare, fresche et dolci acque, ove le belle membra pose colei che sola a me par donna; gentil ramo ove piacque (con sospir mi rimembra) a lei di fare al bel fianco colonna; erba e fior che la gonna leggiadra ricoverse co l'angelico seno; aere sacro, sereno, ove Amor co' begli occhi il cor m'aperse: date udienza insieme a le dolenti mie parole estreme. (N…)UDA SULL’ACQUA, LA POESIA…

10 Giuseppe Ungaretti, I Fiumi (Frammento) Mi sono alzato e me ne sono andato come un acrobata che cammina sull'acqua. Mi sono seduto vicino alle mie vesti sporche per la guerra, e come un beduino mi sono chinato a prendere il sole. Questo fiume è l'Isonzo, e qui meglio ho potuto vivere l'esperienza di sentirmi insieme alla natura, come una docile fibra dell'universo. (N…)UDA SULL’ACQUA, LA POESIA…

11 Rocco Scotellaro, La mandria turbinava l’acqua Che si dimena tra le foglie di granturco e la malaria lo dissangua e beve gli dà il colore della terra maggesata il nodoso salariato nel suo letto. Quanti monti si caricò sulle spalle scendendo sulla verga alle marine, ingiallivano le lettiere al sole, a mandria turbinava l’acqua morta dei pilacci maledetti. (N…)UDA SULL’ACQUA, MATERA CITTA’ DELLA CULTURA…

12 (N…)UDA SULL’ACQU…EDOTTO PUGLIESE L’OPINIONE «Sta dando più da mangiare ai genovesi che da bere ai pugliesi» Gaetano Salvemini, L’acquedotto pugliese

13 N…) SULL’ACQUA, IN ENGLISH… (N…)UDA SULL’ACQUA, IN ENGLISH… THE WHO, WATER The foreman over there hates the gang, The poor people on the farms get it so rough, Truck drivers drive like the devil, The policemen they're acting so tough. They need water, Good water, They need water, And I'm sure there isn't one of us here Who'd say no to somebody's daughter. My books are like waters; those of the great geniuses are wine. Fortunately everybody drinks water. MARK TWAIN

14 Alessandro Manzoni, Addio ai monti (Capitolo VIII, I Promessi Sposi) Addio monti sorgenti dall'acque ed elevati al cielo cime inuguali note a chi è cresciuto tra voi e impresse nella sua mente non meno che l’aspetto de' suoi familiari torrenti de' quali si distingue lo scroscio come il suono delle voci domestiche ville sparse e biancheggianti sul pendìo come branchi di pecore pascenti addio! Quanto è tristo il passo di chi cresciuto tra voi se ne allontana! (N…)UDA SULL’ACQUA, LA PROSA O LA POESIA?

15 (N…)UDA SULL’ACQUA UDA I A INFORMATICA PROGETTO GRAFICO E COORDINAMENTO REDAZIONALE Gabriel GALLO IDEE E RICERCHE - Alexandru ANUCICA -Gabriele BLASI -Francesco BUCCOLIERO -Andrea DESANTIS -Francesco FELICE -Antonio FERRARA -Francesco GARIBALDI -Raffaele GENNARO -Andrea GIORGINO -Cosimo LONOCE -Giovanni Benito MARCHETTI -Pierluigi MARESCA -Maria MAROTTA -Riccardo MARZO Tutti gli alunni hanno prodotto ulteriori materiali multimediali -Laerte PICHIERRI Tutti gli alunni hanno prodotto ulteriori materiali multimediali -Pietro SUMMA -Mattia VARESE Prodotto realizzato nel LABORATORIO DI INFORMATICA Supporto informatico Piero PULIERI Salvatore BRAY Prof. Piero PULIERI e prof. Salvatore BRAY Supporto tecnico Vincenzo TARANTINO Sig. Vincenzo TARANTINO Franco POCOROBBA Coordinatore classe: Prof. Franco POCOROBBA Idea di sviluppo, prime risorse ed elaborazione cartacea Consulting editor Prof. Maria D’ADAMO


Scaricare ppt "Ugo Foscolo, A Zacinto (Frammento) Né più mai toccherò le sacre sponde ove il mio corpo fanciulletto giacque, Zacinto mia, che te specchi nell'onde del."

Presentazioni simili


Annunci Google