La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Presentazione Borse e Contratti 31° Corso di Formazione Nazionale Salerno 8-12 Maggio 2015.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Presentazione Borse e Contratti 31° Corso di Formazione Nazionale Salerno 8-12 Maggio 2015."— Transcript della presentazione:

1 Presentazione Borse e Contratti 31° Corso di Formazione Nazionale Salerno 8-12 Maggio 2015

2 Assegnazione borsa di studio “Progetto Policoro 2015” (AdC I anno) Finalità: La borsa di studio è finalizzata a sostenere un percorso formativo e di apprendimento in materia di lavoro, imprenditorialità giovanile e animazione territoriale; Durata: 12 mesi, con decorrenza dal 1° gennaio 2015; Importo totale: € 3.120,00 Modalità di erogazione: sarà erogata in rate quadrimestrali previa verifica da parte di Inecoop dell’attività formativa effettivamente svolta. (un’assenza superiore al 10% del monte ore complessivo della proposta formativa pregiudica la continuità dell’impegno nel Progetto e l’erogazione dell’importo totale della borsa). Dichiarazione dei redditi: il compenso è assimilato a qualsiasi altro reddito da lavoro dipendente.

3 Obblighi del borsista 1)Partecipare ai percorsi di apprendimento organizzati ai vari livelli e articolati come segue: Due corsi nazionali (aprile-maggio e novembre-dicembre 2015), della durata di 40 ore ciascuno; Corsi regionali della durata complessiva di 40 ore; Percorso diocesano di apprendimento e animazione per una durata complessiva annuale di 480 ore; Un campo estivo a scelta fra quelli accreditati e pubblicati nell’apposita sezione del sito del Progetto Policoro;

4 Obblighi del borsista 1)inviare le relazioni periodiche mensili e quadrimestrali sulle attività svolte, le schede di monitoraggio relative al progetto- microcredito e all’inserimento dei gesti concreti sul sito. 2)operare sotto la supervisione del Tutor e in piena sinergia con gli altri direttori degli Uffici diocesani.

5 CONTRATTO DI COLLABORAZIONE A PROGETTO (AdC II- III anno) Natura: collaborazione coordinata e continuativa a progetto (no subordinazione); Modalità di esecuzione: autonomia gestionale, organizzativa e operativa; assenza di vincoli di orario; mancanza di assoggettamento al potere direttivo e disciplinare; salvo necessario coordinamento con il responsabile di progetto (Coordinatore diocesano/tutor);

6 Durata: 12 mesi a decorrere dal 1 gennaio 2015; Corrispettivo: 7.952,00 €, al lordo di qualsiasi ritenuta fiscale, contributiva, ecc.; Modalità di erogazione: bonifici mensili erogati a partire dal mese successivo a quello di inizio della collaborazione; Dichiarazione dei redditi: il compenso è assimilato a qualsiasi altro reddito da lavoro dipendente. Estinzione del contratto: alla scadenza del termine; prima della scadenza per «giusta causa»; mancata partecipazione ai momenti formativi, salvo casi di comprovate ragioni di impossibilità oggettiva (malattia, calamità naturali, eventi atmosferici eccezionali, sciopero trasporti pubblici) che dovranno essere opportunamente documentati.

7 Obblighi del collaboratore 1)Formazione: Due corsi nazionali (aprile-maggio e novembre- dicembre 2015), della durata di 40 ore ciascuno; Corsi regionali della durata complessiva di 40 ore; Un campo estivo a scelta fra quelli accreditati e pubblicati nell’apposita sezione del sito del Progetto Policoro; 2)Inviare le relazioni periodiche (mensili e quadrimestrali) e le schede di monitoraggio (gesti concreti e microcredito);

8 Diritti del collaboratore 1)Infortunio e malattia: sospensione sino a guarigione clinica senza detrazione economica sino ad un massimo di 60 giorni; 2)Maternità: il rapporto di lavoro sarà sospeso per il periodo di astensione obbligatoria (5 mesi). in caso di maternità, il committente si impegna a riconoscere alla collaboratrice una indennità pari all’integrazione totale o parziale di quanto eventualmente corrisposto dall’INPS e comunque fino al raggiungimento del 100% dei compensi spettanti nel periodo di sospensione; con riferimento all’art. 66 comma 3 del D.Lgs. 276/03 qualora comprovate e oggettive motivazioni determinassero il venire meno del progetto sotteso al rapporto di collaborazione in essere, il committente si impegna a riservare alla collaboratrice un trattamento di miglior favore.

9 La responsabilità della Diocesi Ci sono arrivate alcune segnalazioni su comportamenti di alcuni tutor non proprio in linea con i contratti; ATTENZIONE: qualora la Diocesi utilizzi l’animatore affidandogli incarichi e mansioni non previste dal contratto con Inecoop, in caso di contenzioso ne risponderà direttamente (assunzione, differenze retributive e contributive).

10 Per informazioni:


Scaricare ppt "Presentazione Borse e Contratti 31° Corso di Formazione Nazionale Salerno 8-12 Maggio 2015."

Presentazioni simili


Annunci Google