La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Juliette Vitaloni Direzione Centrale Analisi Economiche – Internazionalizzazione www.federchimica.it/DATIEANALISI.aspx Osservatorio Congiunturale 22 marzo.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Juliette Vitaloni Direzione Centrale Analisi Economiche – Internazionalizzazione www.federchimica.it/DATIEANALISI.aspx Osservatorio Congiunturale 22 marzo."— Transcript della presentazione:

1 Juliette Vitaloni Direzione Centrale Analisi Economiche – Internazionalizzazione Osservatorio Congiunturale 22 marzo 2011

2 Per la chimica inizio 2011 inferiore alle attese Produzione chimica (indici 2007=100) Area Euro USA Italia PMI dellindustria manifatturiera Area Euro USA Italia Fonte: elaborazioni su ACC, Eurostat, BNP Paribas La chimica italiana (ed europea) non segnala il rafforzamento della domanda, in contrasto con il PMI Febbraio / marzo domanda condizionata da prezzi elevati: alleggerimento dei magazzini materie prime, ordini day-by-day Domanda a basso contenuto di chimica (es. beni strumentali) ? Note: per la chimica italiana indice di fatturato deflazionato

3 Prezzi record per petrolchimica e oleochimica Prezzo della virgin naphta () e degli organici di base (prezzi contratto in, indice 2000) Organici di base (scala dx) Virgin naphta (scala sx) Fonte: elaborazioni su ICIS, Malaysian Palm Oil Board I recenti aumenti del petrolio creano nuove pressioni al rialzo Shortage in anelli diversi delle catene chimiche Prezzo dellolio di palma e del sego (in euro) Il petrolio sopra i 100$ spinge i biocarburanti e rafforza la spirale perversa tra energia e materie prime agricole

4 Forti tensioni per la chimica a valle Fonte: elaborazioni su Camera di Commercio di Milano - Prometeia Sempre più difficile trovare materie prime alternative economiche Indice del costo delle materie prime di vernici e inchiostri (indice 2007=100) Le imprese chimiche Selezione dei clienti e gestione meno flessibile del credito Indici Camera di Commercio : utili e noi stiamo lavorando per migliorarli - nel 2011 cercheranno di ristabilire una redditività accettabile - nel 2010 hanno cercato di ripristinare volumi accettabili (sacrificando i margini),

5 Dicotomia tra mercato interno ed estero Fatturato deflazionato interno ed estero della chimica in Italia (indici 2007=100) interno estero Fonte: elaborazioni su Istat

6 Situazione diversificata tra imprese chimiche Fonte: stime Federchimica Produzione chimica in Italia : divario nel 2011 rispetto al 2007 Mercati esteri dinamici hanno impatto positivo non solo sui volumi, ma anche sulla redditività Divaricazione anche in relazione alla diversa capacità di trasferire i rincari delle materie prime, che dipende dalla situazione dei clienti distanza da livelli di attività normali filiere orientate allexport / alla domanda interna livelli di redditività compressi / accettabili potere contrattuale allinterno delle filiere incidenza del costo delle materie prime Molte imprese votate allexport hanno già ripristinato i livelli pre-crisi Impresa chimica che esporta 65% del fatturato Impresa chimica che esporta 20% del fatturato TOTALE CHIMICA -4.4% -8.2% -10.9%


Scaricare ppt "Juliette Vitaloni Direzione Centrale Analisi Economiche – Internazionalizzazione www.federchimica.it/DATIEANALISI.aspx Osservatorio Congiunturale 22 marzo."

Presentazioni simili


Annunci Google